unci banner

:: NEWS

Partito il conto alla rovescia per l'edizione 2019 di EcoJazz

Partito il conto alla rovescia per l'edizione 2019 di EcoJazz

Presso la pinacoteca civica di Reggio, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione, della ventottesima edizione di Ecojazz, una delle kermesse musicali più longeve ed importanti, che riguardano il...

Torna l'appuntamento con la "Notte al Vecchio Borgo" di Rizziconi

Torna l'appuntamento con la "Notte al Vecchio Borgo" di Rizziconi

Un mix di arte, cultura, l’immancabile solidarietà e il rispetto per l’ambiente sono gli ingredienti del successo ormai consolidato della “Notte al Vecchio Borgo” di Rizziconi, giunto quest’anno alla sua...

Un centinaio di piante di canapa indiana trovate nelle campagne di Cittanova

Un centinaio di piante di canapa indiana trovate nelle campagne di Cittanova

Ieri pomeriggio, nell’ambito di un servizio di controllo in area aspromontana finalizzato al contrasto delle coltivazioni di sostanza stupefacente, i carabinieri della Compagnia di Taurianova assieme ai colleghi Cacciatori di...

Tappa di successo a Lazzaro per la rassegna Calabria Judaica

Tappa di successo a Lazzaro per la rassegna Calabria Judaica

Ha fatto tappa a Lazzaro nel comune di Motta San Giovanni la rassegna Calabria Judaica promossa dalla Cooperativa Satyroi di Bova Marina. Protagonista l’Antiquarium Leucopetra aperto grazie anche alla collaborazione...

Successo a Bocale per la giornata ecologica promossa da Pro Loco e Legambiente

Successo a Bocale per la giornata ecologica promossa da Pro Loco e Legambiente

Una giornata all’insegna della sensibilizzazione rispetto ai tempi del rispetto dell’ambiente. È stato questo il leit motiv dell’iniziativa tenutasi qualche giorno addietro presso il litorale di Bocale, promossa ed organizzata...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'A Bagnara confronto Fai Cisl e Cisl su sviluppo e territorio

A Bagnara confronto Fai Cisl e Cisl su sviluppo e territorio

Pubblicato in ATTUALITA' Sabato, 27 Aprile 2019 08:19

Giorno 26 aprile 2019, nell'aula consiliare del Comune di Bagnara Calabra, la Fai Cisl e la Cisl di Reggio Calabria, si sono confrontate con le diverse forze politiche presenti nell'intera area della città Metropolitana.
Le due segreterie Sindacali, hanno presentato una vera strategia, per un’articolata ipotesi di sviluppo, riguardante l'entroterra collinare e montano, denominata “progettazione al centro -
“progetto di animazione e promozione di un’oasi, collinare e montana della biodiversità, dell'accoglienza e del benessere ambientale, umano e animale.

L'intero impianto progettuale, se supportato, si prefigge di rispondere all'esigenza di assumere maggiore consapevolezza sull'importanza di risanare e salvaguardare, in tutte le sue forme, la ruralità e l’intero nostro entroterra.
Una collina che degrada in un tempo che perde il contatto con la terra e i benefici di avere un’ampia oasi di biodiversità in armonia con il contesto locale.
Una collina che deve poter rivivere e pensare alla possibilità di arrestare il continuo spopolamento, mediante progetti idonei e iniziative diffuse, destinati a creare opinione e sinergia creativa tra i giovani per fare ricerca e avviare possibili attività produttive in piena sintonia con il delicato equilibrio ambientale.
È per tentare di dare risposte a queste esigenze che abbiamo elaborato questo piano strategico di sviluppo, adatto a questi luoghi, dal paesaggio splendido e senza pari.
Una strategia che mette insieme diversi progetti integrati da realizzare con il protagonismo principale dei giovani, organizzati in cooperazione e relative forme di consorzi o gruppi di costante collaborazione di scopo.
Una strategia per favorire il ricambio generazionale nel settore e alle prese con l'enorme esodo a seguito dei copiosi pensionamenti raulico forestale, e blocco delle assunzioni, ormai datato 1983.
Una strategia per creare una grande oasi della biodiversità con la funzione di animare una via concreta legata alla salute e al benessere per coloro i quali intendono vivere questi luoghi, attraverso la permanenza nei paesini, borghi e case contadine ristrutturate, in uno stile pensato per accogliere, con tuttii confort, approfittando di quest'annunciata fiscalità di vantaggio, i pensionati delle aree de nord Italia, nord Europa e del mondo.
C'è l’idea di sviluppare tutte quelle attività possibili, tipiche di questo Appennino Aspromontano, riportate in maniera dettagliata nel piano di rilancio e strategia progettuale che presenteremo. Circa cento giovani, con meno di trentacinque anni, presenti in tutta l’area considerata, devono animare l’intero impianto strategico di sviluppo dell'entroterra con una progettazione compatibile con i luoghi e rispettosa dell'ambiente senza veleni e rivolta ad aumentare il benessere ambientale, umano, animale.
Devono creare dei veri luoghi della salute e del benessere, mediante una produzione autoctona, fatta di semi antichi e orti naturali, turismo rurale, culturale, religioso sostenibile e riprendendo quell’artigianato agropastorale in via di estinzione che sappia tornare alla lavorazione del legno, della ginestra, del ferro battuto, dell'argilla, nonché di tutti quei metodi antichi di lavorazione e conservazione dei prodotti agricoli e della pastorizia, ancora presenti e utili per dare un senso unico e compiuto ad una via enogastronomica di riconosciuta qualità.
Un'oasi della biodiversità, guidata dai giovani, fatta di cose concrete, che parta dall’allevamento organizzato delle api, come vere sentinelle sulla salubrità ambientale e al contempo aiuti il rilancio economico, superando lo spopolamento attuale, vero dramma per queste nostre comunità .
Bagnara Calabra 2019-04-27
Piscioneri Romolo - Fai Cisl
Rosy Perrone - Cisl

Letto 187 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Taverriti e Sera: "Solidarietà ai lavoratori dell'Hospice di via delle Stelle"

    Come già annunciato, gli effetti nefasti della paralisi della Sanità dell'ASP della Città Metropolitana di Reggio Calabria, dei servizi sanitari e socio sanitari si sta concretizzando in chiusura di reparti ridimensionamento di servizi, ma ancora più grave si sta riversando su tutte quelle aziende/cooperative in convenzione con l'ASP, che hanno sempre garantito l'attività loro affidata. Così dichiarano il Segretario Generale della CISL FP di Reggio Calabria Vincenzo Sera ed il Responsabile Aziendale dell'Asp di Reggio Calabria. I servizi sanitari e socio sanitari fin oggi garantiti, continuano Sera e Taverriti, in termini di prestazioni e qualità è stato possibile garantirli, esclusivamente, grazie alla dedizione ed alla professionalità degli operatori sanitari e non, a fronte di una totale mancanza di una vera e qualificata Governance.

  • Porto di Gioia Tauro, Rosi Perrone (CISL): “Dolore e sgomento per la morte di Agostino Filandro”

    Sconcertata per la morte di un giovane operaio del Porto di Gioia Tauro. Non si può morire a quarant’anni svolgendo il proprio lavoro. Un dolore che toglie il fiato e che arriva nei giorni in cui celebriamo, proprio a Reggio Calabria, la difesa e il rilancio del lavoro. Sicurezza e lavoro, un binomio sul quale abbiamo sempre indirizzato il nostro impegno sindacale. Ma adesso non è il tempo di reclamare ma è il tempo di indagare. Le cause del gravissimo incidente che si è verificato questa mattina nel piazzale della ‘Zen’ - azienda privata che produce scafi e che opera all'interno dello scalo - vanno subito accertate, anche se dalle prime ricostruzioni degli organi inquirenti, sembrerebbe che il povero Agostino Filandro, sarebbe stato colpito da un cavo spezzatosi improvvisamente.

  • Rubino e Pace (Cisl FP) intervengono sul settore sanità tra Polistena, Gioia e Palmi

    Gli Ospedali di Polistena, Gioia Tauro e Palmi, possibile modello di integrazione, in realtà esempio di disorganizzazione e isolamento operativo.
    Il giro di Assemblee che la CISL FP di Reggio Calabria sta effettuando sul territorio dell'ASP Reggina evidenzia la totale sfiducia da parte dei Lavoratori, rassegnati dalla mancanza di svolte operative ed organizzative ma soprattutto indignati da quella discontinuità attesa dal Commissariamento ma non ancora attuata.

  • Cisl FP: il 118 "in emergenza" chiede rapidi interventi organizzativi

    Il “118” numero unico di soccorso sanitario che opera sul territorio della nostra Provincia sin dal Giugno del 1997, raccoglie tutte le richieste di urgenza-emergenza sanitaria al fine di ridurre il numero delle morti evitabili attraverso l’invio tempestivo del mezzo più idoneo sul luogo dell’evento ed il trattamento più qualificato già sul territorio della persona.
    Per la nota disorganizzazione della Sanità Territoriale e l'intasamento conseguente nella rete ospedaliera, già di suo carente di risorse tecnico-strumentali e soprattutto di organico sanitario, il compito del 118 si è appesantito in modo esponenziale, senza la garanzia del fabbisogno minimo previsto, in termini logistici, di parco macchine e di risorse umane.

  • Giordano (CISL FP Calabria): iniziativa sul Reddito di cittadinanza importante occasione di confronto

    Si è svolta ieri, 29 maggio 2019, nella splendida cornice del Popilia Resort di Maierato (VV) l’iniziativa organizzata dalla CISL Funzione Pubblica Calabria ““Reddito di cittadinanza: quale impatto sui Centri per l’impiego, sull’Inps, sugli Ispettorati del lavoro della Calabria e sul bisogno di lavoro dei calabresi?
    Iniziativa che ha visto la preziosa e autorevole partecipazione del Segretario Generale Nazionale della CISL Funzione Pubblica, Maurizio Petriccioli e del Segretario Generale Nazionale Aggiunto della CISL, Luigi Sbarra.
    I lavori sono stati presieduti dal Segretario Generale della CISL Calabria, Tonino Russo, che ha sapientemente condotto il dibattito.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.