unci banner

:: NEWS

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

L' Associazione di Promozione Sociale Italia Night & Day con il patrocinio di S.E. Mons. Francesco Oliva Vescovo della Diocesi di Locri – Gerace e con il patrocinio del Comune...

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Insediata a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana

Si è insediata questa mattina a Palazzo Alvaro la Commissione Beni Confiscati della Città Metropolitana di Reggio Calabria.Immediatamente operativo l’organismo, del quale fanno parte Luciano Cama, Giuseppina Palmenta, Eleonora Maria...

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Ponte di Paterriti, il cantiere procede speditamente. Falcomatà: "La frazione dice addio all'isolamento"

Questa mattina, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha effettuato un sopralluogo sul cantiere del Ponte di Paterriti. L’imponente infrastruttura è fondamentale per gli abitanti della frazione collineare visto che, ad opera...

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l’iscrizione alle Consulte per le associazioni già iscritte all’Albo comunale.Lo comunica l’assessore con delega alla partecipazione Irene Calabrò. “Dall’esame dell’Albo delle Associazioni abbiamo rilevato che erano...

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Mancano ormai poche settimane alla partenza della programmazione prevista nella Città metropolitana di Reggio Calabria dalla Esse Emme Musica, che proporrà come di consueto una ricca serie di grandi eventi....

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'“A ‘ndrangheta”, un libro che racconta trent’anni di storia

“A ‘ndrangheta”, un libro che racconta trent’anni di storia

Pubblicato in ATTUALITA' Domenica, 11 Maggio 2014 16:15

di Valentina Raffa - È stato presentato presso il Consiglio regionale nella sala Giuditta Levato, il libro “A ‘ndrangheta, evoluzione e forme di contrasto”, a cura di Cosimo Sframeli e Francesca Parisi, Falzea Editore.

 

Il libro è un percorso di testimonianze dirette di coloro che si sono opposti alla triste ideologia mafiosa, la visione della ’ndrangheta che viene delineata è quella che scaturisce dal lavoro dei magistrati e dalle forze di polizia, quella che si trova nei rapporti giudiziari, nei processi penali e nelle relative sentenze; non mancano i momenti di analisi e di riflessione oltre alle interviste ai sequestrati di mafia.

A moderare l’incontro il Presidente del Corecom Alessandro Manganaro, che ha presentato il libro elogiandone «il linguaggio semplice e accessibile anche ai non addetti ai lavori».

Il libro si configura come un viaggio, un percorso lungo 30 anni, dagli anni ’60 agli anni ’90, analizzando i sequestri di persona a scopo di estorsione, il narcotraffico, l’allargamento dei confini della ‘ndrangheta al Nord Italia, passando per il linguaggio ed i simboli degli ndranghetisti. Qual è il messaggio che vuole lanciare? Il professore Manganaro, ha spiegato che «vuole essere un libro di natura pedagogica, una riflessione sulla storia della ‘ndrangheta calabrese, perché l’obiettivo finale deve essere il contrasto alla criminalità, operazione che si può compiere solo attraverso il coinvolgimento della popolazione tutta che deve aiutare chi già opera per contrastare la criminalità, per questo motivo è necessario che vi sia solidarietà tra i cittadini, perché solo insieme si può sconfiggere». Inoltre, Manganaro, ha ribadito l’importanza di riscoprire il piacere dell’onestà, nelle scuole, nelle famiglie, nelle istituzioni culturali, nel mondo della politica, perché tutti devono operare per la legalità.

A contribuire con la stesura di un capitolo, il dottor Ezio Arcadi, Sostituto Procuratore Generale della Repubblica presso la Corte d’appello di RC, ha analizzato il commercio del narcotraffico, monopolio in mano alla malavita. Inoltre, ha tenuto a precisare come sia «necessario operare preventivamente per evitare la crescita del consenso popolare delle organizzazioni criminali».

Ad intervenire il Procuratore capo della Repubblica presso il Tribunale di Locri, Giuseppe Carbone che ha elogiato il libro in quanto «analizza un periodo storico che non è mai stato oggetto di alcuna trattazione e analisi», sottolineando come sia «necessario conoscere il passato della criminalità per poterla meglio combattere». Il Procuratore ha descritto ai numerosi presenti, l’evoluzione giurisprudenziale; ha ripercorso a ritroso gli eventi di mafia più significativi avvenuti nella provincia reggina che hanno portato a numerose vittime di mafia. Ha ribadito la necessità che «la società, la scuola, la politica, devono operare per far capire ai giovani che la criminalità organizzata è una cosa negativa, per fortuna i nostri giovani l’hanno capito, perciò i difensori dello Stato non sono più soli, ma trovano consenso, questo da’ motivo di speranza verso la conquista della legalità».

A spiegare il titolo del libro, Cosimo Sframeli, Comandante dei Carabinieri di RC: «a ‘ndrangheta, alfa privativa greca, indica negazione, ad indicare contro la ‘ndrangheta».

Francesca Parisi, Maresciallo presso il Museo Storico dell’Arma dei Carabinieri di Roma, si è soffermata sulle origini della ‘ndrangheta e sulla questione dei rituali, come «questione spinosa e sempre attuale».

Durante la serata, il professore Martino Parisi, coordinatore dell’accademia Pentakàris, con grande maestria ed emozione, accompagnato dal sottofondo musicale del musicista Pino Puntorieri, ha letto tre brani tratti dal libro: “I bambini”, “Il sogno di Marco”, “L’Amarezza di un giudice”.

Tutti hanno ricordato le numerose vittime che, negli anni presi in considerazione nel libro, si sono spesi per combattere la criminalità organizzata e che spesso sono state vittime di ‘ndrangheta, per permettere che la legalità avesse la meglio, perché la legalità è una bellissima cornice per la giustizia e la libertà.

Letto 1568 volte

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.