unci banner

:: NEWS

L’associazione Innamorarsi di Sbarre al lavoro per la riqualificazione della Villetta di Via Botteghelle

L’associazione Innamorarsi di Sbarre al lavoro per la riqualificazione della Villetta di Via Botteghelle

Su Via Botteghelle, alla presenza del direttivo completo, degli associati e dei privati cittadini del quartiere, prosegue intensamente l'attività dell'associazione "Innamorarsi di Sbarre". Oggi, sabato 21 settembre, intera mattinata dedicata...

Maltrattava e perseguitava l’ex compagna, arrestato dalla Polizia di Stato

Maltrattava e perseguitava l’ex compagna, arrestato dalla Polizia di Stato

La Sezione “Reati contro la persona, in danno di minori e sessuali” della locale Squadra Mobile, in esito a delicatissime indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, diretta...

Giornata mondiale dell'Alzheimer: si illumina il Castello Aragonese

Giornata mondiale dell'Alzheimer: si illumina il Castello Aragonese

In occasione della XXVI Giornata Mondiale dell'Alzheimer, il Castello Aragonese di Reggio Calabria resterà illuminato a colori dal 20 al 23 settembre. L'iniziativa, fortemente voluta dall'assessore alle politiche sociali del...

Undici milioni destinati all'edilizia residenziale pubblica, la proposta passa in Commissione Bilancio

Undici milioni destinati all'edilizia residenziale pubblica, la proposta passa in Commissione Bilancio

Più di 11 milioni di euro del Decreto Reggio saranno destinati al settore dell'edilizia residenziale pubblica per l’ampliamento del patrimonio di alloggi comunali destinati dall’Amministrazione alle famiglie più bisognose. La...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'A Polistena II edizione del progetto “Fare scuola fuori dalle aule”

A Polistena II edizione del progetto “Fare scuola fuori dalle aule”

Pubblicato in ATTUALITA' Giovedì, 08 Novembre 2018 18:55

In questi giorni si è conclusa con successo la II edizione del progetto “Fare scuola fuori dalle aule”, che ha visto impegnati gli allievi delle classi 4^ e 5^ della scuola Primaria, 1^, 2^ e 3^ della scuola Secondaria di Primo Grado dell’IC Capoluogo Brogna di Polistena, alle prese con percorsi di didattica esperienziale inerenti alla “Matematica del Cosmo”.
Grande entusiasmo e partecipazione da parte dei ragazzi, che insieme a un team di esperti coadiuvati dalla partecipazione dei docenti, del Dirigente Scolastico Antonio D’Alterio e il suo primo collaboratore Giuseppe Sarleti, hanno vissuto intensamente sei giorni di attività didattiche all’insegna della condivisione, della collaborazione e del divertimento, immersi nel fascino naturalistico della Sila Piccola alla scoperta del Cosmo in tutte le sue sfaccettature.

Il progetto ha avuto come punto di riferimento l'Osservatorio Astronomico Lillio, nel comune di Savelli, in cui i ragazzi hanno potuto assaporare con stupore e meraviglia la visione notturna del cielo, di oggetti quali la Luna, Saturno, ammassi stellari, ecc., attività che ha rappresentato un'esperienza emotiva e culturale molto importante, garantendo ai ragazzi la possibilità di esplorare, conoscere, sperimentare e riscoprire il naturale ed istintivo processo di esplorazione e di apprendimento in un contesto di altissima tecnologia e innovazione scientifica.
Le lezioni e le attività laboratoriali diurne, inoltre, hanno approfondito argomenti quali Il Sole e Il Sistema Solare, la Luna e i suoi mille volti, La terra e i suoi movimenti, il tutto in un viaggio che ha visto trasformarsi a tratti il sapere scientifico in linguaggio poetico per la magia delle emozioni che sono scaturite nei ragazzi.
Entusiasmante è apparso, agli occhi increduli degli allievi, il lancio del razzo, che gli stessi hanno costruito durante le attività laboratoriali con gli esperti. Un’esperienza, quest’ultima, che ha rafforzato nei ragazzi l’autostima e la fiducia nelle proprie capacità, l’attitudine a lavorare in gruppo, la consapevolezza dell’importanza del rispetto degli altri e dell’ambiente e l’acquisizione di modalità comunicative efficaci e positive.
Durante il campo scuola non sono mancati momenti ludici di svago e condivisione che hanno contribuito a saldare i legami della relazione educativa tra discenti e tra questi e i docenti, innescando processi di comunicazione e dialogo degni di una grande famiglia, con l’unico intento comune di imparare divertendosi.
Passeggiate, escursioni, arrampicate, giochi di squadra, balli e canti hanno allietato le giornate dei partecipanti, che si sono mostrati soddisfatti della proposta progettuale intrapresa e carichi di un bagaglio esperienziale che li ha ricondotti a casa con un vigore e una carica motivazionale non indifferente, e che hanno saputo trasmettere agli altri e trasferire nell’immediato nella didattica curriculare.
Il Dirigente insieme a tutti i suoi collaboratori, a conclusione di questa brillante iniziativa, si sono mostrati positivi e propositivi verso progetti di questa portata, al fine di aprire la scuola sempre più verso orizzonti di pratiche esperienziali, che mettano i propri allievi in contatto con realtà concrete, in modalità di apprendimento innovative e inclusive.
Alla luce della positiva esperienza, l’Istituto, per i progetti finanziati con fondi PON-FSE, dedicherà alcuni dei moduli dei prossimi progetti ad esperienze di didattica residenziale.

Letto 396 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Polistena, Vigili del Fuoco intervenuti all'alba per l'incendio di una pizzeria

    Alle ore 5:30 circa i Vigili del Fuoco del distaccamento di Polistena sono intervenuti in via Villa Italia a causa di uno scoppio che ha interessato una pizzeria. Lo scoppio ha causato il crollo delle murature esterne e danni ai solai. I Vigili hanno messo in sicurezza le parti di strutture ancora a rischio di crollo sia nel locale dove è avvenuto lo scoppio sia negli edifici circostanti, dove per un raggio di decine di metri si sono proiettate i detriti. Sul posto oltre alle forze dell’ordine è intervenuta anche una squadra della ditta che gestisce la distribuzione del gas per interromperne l’erogazione spegnendo così l’incendio controllato effetto della perdita. Al momento sono in corso gli accertamenti per verificare le cause dello scoppio.

  • Rapina anziana in ospedale, arrestato dai Carabinieri

    Nelle prime ore di questa mattina, i Carabinieri della Compagnia di Taurianova hanno arrestato un 40enne di Laureana di Borrello, in esecuzione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa dal G.I.P. del Tribunale di Palmi su richiesta della locale Procura, in quanto ritenuto responsabile del reato di rapina pluriaggravata.
    Il provvedimento cautelare conclude un’attività investigativa avviata dalla Stazione Carabinieri di Polistena sotto il coordinamento della Procura di Palmi a seguito di una rapina commessa nel febbraio scorso all’interno del pronto soccorso dell’ospedale di Polistena a danno di una ottantaquattrenne. Nella ricostruzione degli eventi svolta in sede di denuncia, un uomo aveva strappato la fede della donna provocandole delle lesioni ed escoriazioni al viso, al collo e alla mano.

  • Due persone ferite in un incidente stradale nel territorio di Polistena

    Un incidente stradale è avvenuto questa mattina sulla strada grande comunicazione nel territorio di Polistena, tra un'utilitaria ed un furgone. Sono rimasti feriti due dei tre occupanti dell'auto mentre illesi il conducente e il passeggero del furgone. I primi soccorsi sono stati prestati da un'autovettura di servizio dei Vigili del Fuoco in transito, che ha immediatamente allertato la propria sala operativa provinciale per l'invio sul posto della squadra VF di Polistena. In corso di accertamento le cause dell'incidente da parte della Polstrada.

  • Polistena, sabato sit-in per scongiurare la chiusura di Pediatria e Punto Nascite

    Abbiamo appreso oggi delle dimissioni di un medico del reparto di pediatria dell’ospedale di Polistena. Ciò fa seguito alle dimissioni del primario avvenute poco tempo prima. Se tale notizia fosse confermata, saremmo di fronte al rischio concreto di blocco dei ricoveri e conseguente chiusura del reparto pediatrico. Sul tema della carenza di personale, già qualche giorno fa, avevamo interessato in una lettera aperta i Commissari dell’ASP 5. Ora siamo davvero arrivati ad un punto di non ritorno, poiché se dovesse chiudere il reparto di pediatria si innescherebbe una spirale che potrebbe travolgere a catena altri reparti dell’ospedale già depotenziati nell’organico e nelle funzioni.

  • Polistena senza TAC, Codacons: interruzione di pubblico servizio

    Apprendiamo che il Tomografo Assiale Computerizzato (TAC) nella disponibilità del reparto Radiologia dell'Ospedale di Polistena, già fermo da mesi ed in attesa di essere riparato, continuerà a non essere disponibile, per effettuare esami diagnostici, sicuramente per i prossimi mesi di luglio e agosto.
    Il tutto con gravissime ripercussioni sui cittadini e sui pazienti che vedono, nei fatti, negato il proprio diritto alla salute.
    Per questo motivo il Codacons ha presentato questa mattina un esposto presso la Procura della Repubblica di Reggio Calabria, ipotizzando il reato di interruzione di pubblico servizio.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.