unci banner

:: NEWS

Domenica 23, l’escursione di Gente in Aspromonte sulla cima dell’Aspromonte

Domenica 23, l’escursione di Gente in Aspromonte sulla cima dell’Aspromonte

Gente in Aspromonte inaugura la stagione estiva con un bellissimo itinerario, interessante sia dal punto di vista paesaggistico che naturalistico. Si camminerà attorno alla cima che, con i suoi 1956...

Gallico marina: tutto pronto per la V edizione dell'Infiorata del Corpus Domini

Gallico marina: tutto pronto per la V edizione dell'Infiorata del Corpus Domini

È conto alla rovescia nel vecchio borgo marinaro di Gallico Marina per la quinta edizione dell’Infiorata del Corpus Domini la prossima domenica 23 giugno 2019. L’evento si lega quest’anno alla...

Alloggi popolari. Osservatorio Disagio Abitativo: petizione popolare 11 milioni, la Giunta non ha ancora deliberato

Alloggi popolari. Osservatorio Disagio Abitativo: petizione popolare 11 milioni, la Giunta non ha ancora deliberato

Positiva in parte la decisione espressa dai consiglieri di maggioranza sul ripristino di 11 milioni di euro del "Decreto Reggio", per l'acquisto di alloggi popolari. Ma non basta. Alle intenzioni...

Sequestro gazebo sul lungomare, per Palazzo San Giorgio: "il dialogo ed il buon senso premiano sempre"

Sequestro gazebo sul lungomare, per Palazzo San Giorgio: "il dialogo ed il buon senso premiano sempre"

"La vicenda dei gazebo sul Lungomare si è messa su un binario positivo. Le circostanze delineate a seguito dei molteplici tavoli tecnico-politici tenutisi nelle ultime 48 ore hanno premiato un...

Parte dal Polo Sud di Via Padova la campagna di Potere al Popolo! per il diritto alla salute dei reggini

Parte dal Polo Sud di Via Padova la campagna di Potere al Popolo! per il diritto alla salute dei reggini

La situazione drammatica della sanità reggina esige il maggior coinvolgimento possibile di tutti gli abitanti dell'area metropolitana di Reggio Calabria. Non basta infatti chiedere l'azzeramento del debito dell'Asp 5, per...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Aloisio (Confesercenti): risolta nel migliore dei modi la vicenda StarBus

Aloisio (Confesercenti): risolta nel migliore dei modi la vicenda StarBus

Pubblicato in ATTUALITA' Sabato, 12 Gennaio 2019 08:17

È con grande soddisfazione che possiamo finalmente considerare risolto "il caso" StarBus, azienda nostra associata operante nel settore del trasporto e del turismo - è quanto afferma Claudio Aloisio, Presidente di Confesercenti Reggio Calabria che si è speso in prima persona per favorire la risoluzione di questa spiacevole vicenda. Grazie alla disponibilità del Sindaco di Bagnara Gregorio Frosina, cui va il mio ringraziamento per il fattivo impegno – continua Aloisio – si è trovata una soluzione che ha finalmente consentito all'impresa guidata da Domenico Soldano di ottenere le autorizzazioni per i propri Bus Granturismo senza doversi rivolgere, come negli anni precedenti, a un altro Comune che le rilasciava previo pagamento di un'elevata quota annuale.

Si chiude così, nel migliore dei modi, un contenzioso che durava da diverso tempo a dimostrazione che, con buona volontà e spirito collaborativo, si ottengono risultati concreti dalle ricadute positive per il territorio e gli imprenditori che operano per il suo sviluppo.

Rc 12 gennaio 2019

Letto 377 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Bronzi, Aloisio (Confesercenti): ma perchè invece non pensate ad un serio rilancio del turismo?

    A Reggio ormai siamo abituati ad ascoltare le proposte di coloro che ciclicamente propongono lo spostamento dei Bronzi di Riace per motivi di promozione territoriale. Durante le Olimpiadi di Atene si era addirittura parlato di clonazione delle due statue per veicolare la Calabria quale meta turistica appetibile.
    Oggi è il turno di due consiglieri regionali calabresi che ritengono utile organizzare un tour dei nostri inestimabili guerrieri nei mercati “emergenti” quali quelli asiatici.

  • Uno spiraglio si apre dopo l'incontro in Prefettura per l'imprenditore Rocco Raso

    Sembra avviarsi verso una soluzione quantomeno temporanea, la situazione dell’imprenditore di Cittanova, Rocco Raso che oggi ha chiuso la sua azienda e insieme alla famiglia e i dipendenti si è recato in Prefettura. Raso che è anche presidente di SOS Impresa di Confesercenti (questa mattina accanto all'imprenditore anche il presidente Confesercenti RC Claudio Aloisio), aveva scritto nei giorni scorsi anche una lettera al ministro Salvini per chiedere un suo intervento. Il problema, quelle tante fatture ancora non pagate che negli anni sono arrivate ad una cifra di quasi 800mila euro. 

  • A tu per tu con Claudio Aloisio, presidente di Confesercenti RC

    A tu per tu con il presidente della Confesercenti Reggio Calabria. Dalla crisi delle imprese ai nuovi mercati del web con un occhio sempre al territorio. Claudio Aloisio ai microfoni di Mimmo Raffa

  • Centonovantesimi su 192 regioni europee

    Sono questi gli impietosi e incontrovertibili numeri che ci consegna la classifica stilata dalla Cgia di Mestre, che relega la Calabria agli ultimi posti d’Europa per la qualità e l’efficienza della sua struttura burocratica.
    Un dato che si estende, purtroppo, a tutto il territorio nazionale se è vero che la media italiana è la più bassa del vecchio continente, superata in negativo solo dalla Grecia.
    L’inefficienza della burocrazia, soprattutto al Sud, è un fenomeno ormai patologico che frena da tempo immemore lo sviluppo e la crescita pesando in termini di tempo e costi su imprese e cittadini.

  • Chiusura De Blasi, Aloisio (Confesercenti): "smantellamento sistematico della nostra città"

    Continuiamo ad assistere ad uno smantellamento sistematico della nostra città. Non bastassero tutti problemi che già abbiamo dobbiamo anche subire un'intollerabile e insostenibile depotenziamento di una delle poche cose che a Reggio funziona: la sanità privata. Giunga il nostro sostegno e vicinanza al Dottor Lamberti e a tutti gli istituti della sanità privata che hanno sino a oggi sopperito alle gravi mancanze del sistema sanitario pubblico. Se questa situazione non troverà una soluzione, oltre al gravissimo danno economico per lo stremato sistema economico cittadino, derivante dal licenziamento di centinaia di dipendenti di tali strutture, i reggini che non hanno le possibilità economiche di accedere alle prestazioni a pagamento, si troveranno ad aspettare i tempi biblici della sanità pubblica per effettuare qualsiasi tipo di esame il che significa, in pratica, l'impossibilità di potersi curare nel loro territorio.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.