unci banner

:: NEWS

Finale col botto per l’International Fashion Week 2019: il successo della seconda serata di sfilate

Finale col botto per l’International Fashion Week 2019: il successo della seconda serata di sfilate

Cala il sipario sulle sfilate della IV edizione dell’International Fashion Week. Un successo di talenti, ospiti e pubblico per l’evento promosso dalla Camera Nazionale Giovani Fashion Designer in collaborazione con...

Orto e Mangiato: l’orto della Comunità Sant’Arsenio

Orto e Mangiato: l’orto della Comunità Sant’Arsenio

Da 5 anni portiamo avanti come cooperativa Comunità Sant’Arsenio la sperimentazione del progetto “Orto e Mangiato”, un orto Comunitario: piccoli appezzamenti di terreno “affittati” a servizio di “nuovi contadini”. Negli...

Arsac: Il suino nero di Calabria è risorsa e volano di sviluppo dell’agricoltura calabrese

Arsac: Il suino nero di Calabria è risorsa e volano di sviluppo dell’agricoltura calabrese

Nell’Ottocento un romanziere inglese scriveva che “qui, dovunque mi volgessi, incontravo maiali neri e magri che grugnivano, sgambettavano e strillavano”. Parlava del suino nero di Calabria, un maiale che si...

Antonimina: Grande successo per la Festa delle Rose 2019

Antonimina: Grande successo per la Festa delle Rose 2019

Si sa, gli dei amano le rose. Coloro che, domenica scorsa, sfidando pioggia, fulmine e saette previsti al sud, sono arrivati alla Casa delle Erbe, ad Antonimina, hanno potuto verificarlo....

Roccella Jonica, inaugurato il nuovo waterfront

Roccella Jonica, inaugurato il nuovo waterfront

“Questo lungomare ci racconta su cosa deve puntare il nostro territorio: cultura, bellezza e legalità”. Così, nella giornata di ieri, il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà ha inaugurato il nuovo Waterfront...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Arpacal: campi elettromagnetici, misure a Stignano in aree destinate ad eventi di culto

Arpacal: campi elettromagnetici, misure a Stignano in aree destinate ad eventi di culto

Pubblicato in ATTUALITA' Lunedì, 18 Febbraio 2019 17:48

I tecnici del Servizio Radiazioni e Rumore del Dipartimento provinciale Arpacal di Reggio Calabria hanno svolto un sopralluogo a Stignano, paese dell’entroterra jonico reggino, per rilevare, attraverso misurazioni strumentali a banda larga, i valori dei campi elettromagnetici in un’area la cui fruizione è principalmente destinata ad eventi religiosi. L’occasione di questi controlli è stata determinata dall’esame del progetto di modifica di un impianto già esistente, con la formulazione del parere ambientale di competenza agenziale.

I controlli si sono svolti a Stignano nei pressi del Convento di Sant’Antonio da Padova, in origine già “Santa Maria degli Angeli” - ex Convento dei Frati Minori Riformati di San Francesco d’Assisi – fondato nel 1641; luogo di culto molto frequentato dai fedeli durante l’anno e non solo in occasione della festività di Sant’Antonio da Padova del 13 giugno. In prossimità del Santuario, inoltre, insiste, nel territorio del comune confinante Placanica, una stazione radio base (SRB), distante circa 70 metri dall’ingresso al santuario.

L’obiettivo dei tecnici Arpacal, oltre a quello di verificare i livelli dei campi elettromagnetici (CEM) presso i ricettori presenti nell’area del sito, è stato quello di formulare un parere ambientale che faccia si che per le aree all’aperto dove potenzialmente vi sia la presenza di persone in occasione di eventi religiosi o civili, il valore dei CEM sia inferiore a quello individuato dell’obiettivo di qualità di cui al D.P.C.M. 8 luglio 2003.

La normativa sui campi elettromagnetici, infatti, affida alle ARPA, quali organi tecnici di supporto agli Enti Locali, il compito di effettuare il monitoraggio e il controllo delle emissioni provenienti dalla presenza degli impianti radioelettrici.

I controlli previsti dalla legge sono mirati a garantire il rispetto dei limiti di esposizione della popolazione. Vengono svolti all’insaputa del gestore, su richiesta del Comune di competenza, anche sulla base delle segnalazioni dei cittadini. Alcuni impianti vengono tenuti sotto controllo con centraline di monitoraggio per diverse settimane, in modo da individuare il livello massimo raggiunto. Tuttavia, anche misure relativamente brevi, fatte nelle ore di massimo carico degli impianti, quando la potenza emessa è maggiore, sono rappresentative delle situazioni più critiche che si possono presentare.

Per i controlli svolti a Stignano, i tecnici del Servizio Radiazioni e Rumore, diretto dall'ing. Francesco Suraci, hanno utilizzato la metodologia di misura “a banda larga”, misure veloci senza determinazione dei singoli contributi, che si differenzia da quella a banda stretta perché le misure sono più complesse e consentono l'individuazione e la misura del contributo delle singole emittenti.

Rc 18 febbraio 2019

Letto 179 volte

Articoli correlati (da tag)

  • ARPACAL: balneazione, punti sfavorevoli a Reggio Calabria

    Il Servizio tematico acque del Dipartimento provinciale Arpacal di Reggio Calabria ha trasmesso questa mattina al Sindaco di Reggio Calabria gli esiti dei prelievi di campioni di acqua di balneazione in cui i risultati analitici hanno dato esiti sfavorevoli. Punti di prelievo:

  • ARPACAL: Pollini, online il Report sul monitoraggio aerobiologico

    La stagione primaverile inizia a farsi sentire, e puntualmente come ogni anno diventa sempre più “trending topic” parlare di allergie. Con l’incremento improvviso delle temperature, si determina una maggiore produzione di pollini che, trasportati dal vento, aumentano la loro concentrazione nell'aria; e così, sempre più persone affette da allergie sono alla ricerca di consigli utili sul come convivere con tale patologia. Anche quest’anno, come succede ininterrottamente dal 2013, l’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Calabria) fornisce un servizio informativo e di approfondimento a tutti coloro che vogliano aggiornarsi sull’andamento dei principali pollini presenti nelle diverse stagioni: è stato, infatti, pubblicato sul sito web istituzionale ( www.arpacal.it ) un report sul monitoraggio aerobiologico dei pollini in Calabria, riferito all’annualità 2018.

  • ARPACAL: Balneazione 2019, un punto sfavorevole sul litorale di Brancaleone

    Il servizio Acque del Dipartimento provinciale di Reggio Calabria dell’Arpacal ha comunicato alla Commissione straordinaria del Comune di Brancaleone un esito sfavorevole delle analisi dei campioni prelevati ieri nell’ambito della Campagna di monitoraggio delle acque di balneazione 2019. “In riferimento alle attività di campionamento effettuate da questa Agenzia ai sensi del D.lgs. n 116/08 – scrive Arpacal al Comune di Brancaleone - si comunica che le analisi effettuate sul campioni di acqua di mare prelevato in data 29/04/19, presso la stazione di campionamento denominata "Pontile" ricadente nel Comune di Brancaleone, ha dato esito SFAVOREVOLE per superamento del valore dei parametri Escherichia coli ed Enterococchi fecali a quello imposto dalla normativa vigente”.

  • Siglato accordo tra Arpacal e Direzione Marittima per la tutela del mare calabrese

    Proseguirà anche per la stagione estiva 2019 l’accordo di collaborazione a difesa del mare calabrese tra l’Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente della Calabria) e la Direzione Marittima – Guardia Costiera di Reggio Calabria, competente sul territorio costiero regionale. E’ stato siglato questa mattina a Catanzaro il protocollo d’intesa tra l’Agenzia ambientale calabrese, rappresentata dal Commissario Avv. Maria Francesca Gatto, e la Direzione Marittima – Guardia Costiera di Reggio Calabria, rappresentata dal Direttore marittimo di Reggio Calabria, Contrammiraglio (CP) Giancarlo Russo.

  • ARPACAL, educazione ambientale: focus sulla biodiversità del Parco nazionale dell'Aspromonte

    Il connubio Natura e Cultura ha caratterizzato l'incontro tenuto nei giorni scorsi dalla dott.ssa Elisabetta Pellegrini, biologa del Dipartimento di Reggio Calabria dell’Arpacal, con gli studenti del Liceo Scientifico Statale “Leonardo da Vinci”, impegnati in un interessante progetto nel Parco Nazionale dell'Aspromonte. L'attività è stata focalizzata sulla conoscenza della vegetazione del Parco Nazionale d’Aspromonte e delle sue relazioni con l’ambiente naturale e con quello antropico, ed in particolare sul riconoscimento delle specie vegetali maggiormente caratterizzanti l’area del Parco attorno a Gambarie, sede del soggiorno studio dei ragazzi.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.