unci banner

:: NEWS

Marco Bocci alla SRC, accordi in corso per un’importante collaborazione

Marco Bocci alla SRC, accordi in corso per un’importante collaborazione

Inizia tutto sul Set di “Calibro 9”, il nuovo film prodotto dalla Minerva Pictures per la regia di Toni D’Angelo, dove l’attore calabrese, Direttore della Scuola di Recitazione della Calabria,...

Il 25 agosto il rito della Varia di Palmi, una Festa per tutta la Calabria

Il 25 agosto il rito della Varia di Palmi, una Festa per tutta la Calabria

La Festa della Varia di Palmi sta per compiersi. Il prossimo 25 agosto nella cittadina calabrese si celebrerà il rito della “scasata”, il trasporto nel centro cittadino dell’enorme carro che...

Gli italiani spenderanno 113 euro per riempire il frigorifero al rientro dalle vacanze

Gli italiani spenderanno 113 euro per riempire il frigorifero al rientro dalle vacanze

Agosto 2019. A fine agosto per molti italiani le vacanze estive sono ormai un ricordo lontano e tornano a casa, dove ad attenderli c’è l’immancabile frigorifero vuoto. Il rientro rende...

Ululone appenninico in Aspromonte: ultimo appuntamento con gli "Incontri di Natura" versione estiva

Ululone appenninico in Aspromonte: ultimo appuntamento con gli "Incontri di Natura" versione estiva

Si chiuderà sabato 24 agosto all’Osservatorio della Biodiversità di Cucullaro con inizio alle ore 17, il ciclo di “Incontri di Natura” versione estiva, promossi ed organizzati dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte...

Cataforio, ecco l'organigramma societario: Ferrara è la new entry

Cataforio, ecco l'organigramma societario: Ferrara è la new entry

Squadra che vince non si cambia. È su questa base che l'Asd Cataforio Calcio a 5 Reggio Calabria, comunica la composizione del nuovo organigramma societario per il campionato di Serie...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Aspettando il Reggio Pride 2019: "Il Principe Azzurro non esiste", in scena al Foyer del Teatro Cilea

Aspettando il Reggio Pride 2019: "Il Principe Azzurro non esiste", in scena al Foyer del Teatro Cilea

Pubblicato in ATTUALITA' Martedì, 23 Luglio 2019 08:18

Si è tenuto presso il Foyer del Teatro Francesco Cilea, lo spettacolo di teatro danza: "Il Principe Azzurro non esiste", di Giovanni Battista Gangemi con la direzione artistica di Gabriella Cutrupi, Presidente del Centro Studio Danza.
Lo spettacolo rientra nelle tappe di avvicinamento al Pride, che si terrà a Reggio sabato 27 luglio, è stato voluto, in collaborazione con Non un di meno e AGEDO Reggio Calabria, dalla Commissione Pari Opportunità della Città Metropolitana, a cui hanno aderito anche l'ARCIGAY e il Comune di Reggio Calabria.


La performance ha trattato il mondo femminile, e le sue problematiche, a 360° senza tralasciare, anche chi donna non è nato, ma che ci si sente, in un viaggio tra stereotipi e realtà scomode, che perseguitano il cosiddetto, sesso debole.
Uno spettacolo quello del Centro Studio Danza, che vuol far riflettere, sulla reale situazione dei femminicidi e della non accettazione del diverso, in una società "malata" di finto "perbenismo".

Rc 23 luglio 2019

comunicato stampa città metrpolitana

«La nostra amministrazione mette al centro le persone in quanto tali, a prescindere dagli orientamenti sessuali, religiosi, politici e senza, soprattutto, fare distinzioni di razza, ammesso che possa esisterne una diversa da quella umana». Con queste parole, il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà, ha aperto la performance teatrale “Il principe azzurro non esiste”, opera diretta da Gabriella Cutrupi per la regia di Giovanni Battista Gangemi e promossa dalla Commissione Pari opportunità della Città Metropolitana di Reggio Calabria. Fra il pubblico, nella splendida sala del Foyer del teatro comunale “Francesco Cilea”, presenti anche il vicesindaco di Palazzo Alvaro, Riccardo Mauro, e l’assessore comunale Irene Calabrò, testimonianza concreta del sostegno che gli enti dirimpettai di Piazza Italia stanno dando al Pride in programma per la giornata di sabato.
«Questo non è solo un semplice spettacolo teatrale in vista dell’avvicinamento della marcia del Pride», ha sostenuto Falcomatà parlando della pièce del Foyer ed aggiungendo: «E’ un ulteriore tassello del puzzle di idea di città che stiamo costruendo e sulla quale stiamo lavorando. Una città che mette al centro le persone in quanto tali, fuori da etichette e schemi, applicando i principi della Costituzione italiana».
«Il nostro compito – ha spiegato - è quello di dare un’anima a questa città, farla essere rappresentativa nel campo dei diritti sapendo di poter aggiungere senza limitare o togliere niente agli altri».
In questo senso, l’inquilino di Palazzo Alvaro e Palazzo San Giorgio ha sottolineato la scelta precisa delle sue amministrazioni: «Abbiamo anticipato alcune delle riforme legislative nazionali che c’hanno messo mesi e mesi prima d’essere approvate. Ricordo l’istituzione del Registro delle unioni civili o quello per il Testamento biologico. Abbiamo puntato sull’affermazione di questi principi in momenti in cui poteva essere più facile dire “non ce la facciamo”».
Così, il sindaco si è soffermato sui concetti di «Reggio città dei diritti» e «Reggio città dell’accoglienza e dell’integrazione», rimarcando un’altra decisione fortemente caratterizzante delle sue giunte: «Grazie anche al sostegno del vicesindaco Mauro, la Città metropolitana ha approvato una mozione che prende posizione rispetto a quella follia che è la legge Pillon».
Sottolineando, poi, il lavoro dell’assessore comunale Irene Calabrò, il primo cittadino è tornato a parlare dell’opera teatrale “Il principe azzurro non esiste” dicendo che «noi diamo un’identità precisa alle cose e metterci dentro un aspetto culturale non è affatto marginale, ma è forse la forza motrice principale».
«Tutte le battaglie - ha concluso Falcomatà - si vincono se si combattono nella piena convinzione e consapevolezza del senso culturale che c’è dietro quelle lotte. Un tempo, sugli spazi del teatro “Cilea”, era incisa una frase: “L’arte rivela ai cuori ciò che nessuna scienza rivela alle menti”. Credo sia la sintesi migliore di quello che stiamo facendo oggi. E siccome noi siamo fatti di testa e soprattutto di cuore, in politica dobbiamo affermare il sentimento sul risentimento. Sono certo che questo sia il significato logico della nostra presenza qui ed al Pride di sabato prossimo».

Letto 153 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Reggio Pride 2019: l'onda Arcobaleno colora il lungomare in una delle manifestazione più partecipate da mesi in città

    Dopo 5 anni, Reggio accoglie di nuovo il gay pride, e lo fa in una ricorrenza storica molto importante, i 50 anni dei moti di Stonewall, dove tutto è iniziato, "la sera in cui i gay persero il loro sguardo triste", come la definì Allen Ginsberg.
    Da quel periodo tanto si è fatto, ma anche tanto si deve fare, vista la mancanza di una legge contro la omolesbotransomofobia, ma anche della mancanza di una legislatura sui matrimoni, sperando questa volta di non dover aspettare 50 anni, coma ci ha detto Il presidente nazionale Arcigay Luciano Lopopolo.

  • Aspettando il ReggioPride 2019: qualche info utile

    E' partito il conto alla rovescia per il ReggioPride 2019 in programma questo sabato 27 luglio. Qualche informazione utile: il concentramento è previsto alle 16.30 alla Pineta Zerbi con partenza prevista alle 17:30, poi il corteo proseguirà sul lungomare fino a raggiungere l'Arena dello Stretto, quindi in serata il gran finale con l'Happy Pride sulla via marina bassa

  • L’associazione Psicologi Liberi Professionisti (PLP) aderisce al Reggio Calabria Pride 2019

    "Il compito principale della vita di un uomo è di dare alla luce se stesso" (Erich Fromm, psicologo). L’associazione Psicologi Liberi Professionisti (PLP) aderisce al “Reggio Calabria Pride 2019” organizzato dal Comitato Arcigay Due Mari e dall’ Agedo (Associazione genitori di omosessuali) che si terrà il 27 Luglio a Reggio Calabria.
    In questi giorni molte realtà hanno partecipato a iniziative propedeutiche alla manifestazione e i nostri specialisti, nello specifico, sono intervenuti al seminario “Nel tuo incondizionato amore” , organizzato dalla Commissione Pari Opportunità della Città Metropolitana, in collaborazione con le Associazioni Arcigay e Agedo, tenutosi lo scorso 16 Luglio presso il lido Pepy’s.

  • La CGIL aderisce al Reggio Pride 2019

    Anche quest’anno la Cgil di Reggio Calabria insieme al Nidil Cgil e all’Ufficio Nuovi diritti, partecipa al Reggio Calabria Pride, con un’adesione che ogni anno si arricchisce di nuovi significati.
    La Cgil è da sempre accanto a chi si batte per l’affermazione dell’uguaglianza e delle pari opportunità, senza distinzioni di orientamento sessuale, genere, razza. In particolare è vicina a chi ha bisogno di sostegno nelle battaglie per la piena tutela dei soggetti più deboli.
    Per queste ragioni, la Cgil, costantemente impegnata nel superamento delle discriminazioni sui luoghi di lavoro, aderisce alla manifestazione di sabato prossimo per rivendicare l’intollerabilità della mancanza di rispetto e la necessità di una parità reale.

  • Il Consorzio Macramè aderisce al Reggio Calabria Pride, in piazza il 27 luglio

    Il Consorzio Macramè comunica la propria adesione al Reggio Calabria Pride che si svolgerà a Reggio Calabria il prossimo 27 luglio e sfilerà a fianco di tutti i giovani, cittadine, cittadini e Istituzioni che saranno presenti all’appuntamento.
    Macramè ritiene la partecipazione al Reggio Calabria Pride fondamentale per ribadire il principio di uguaglianza sancito dalla nostra Costituzione e la necessità di costruire una società capace di riconoscere formalmente e sostanzialmente i diritti di tutte e tutti senza alcuna discriminazione.
    Il Consorzio è una realtà da sempre impegnata su più fronti per lo sviluppo sociale del territorio calabrese, per il benessere delle persone e contro mafie, razzismi e sfruttamento.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.