unci banner

:: NEWS

Domenica 23, l’escursione di Gente in Aspromonte sulla cima dell’Aspromonte

Domenica 23, l’escursione di Gente in Aspromonte sulla cima dell’Aspromonte

Gente in Aspromonte inaugura la stagione estiva con un bellissimo itinerario, interessante sia dal punto di vista paesaggistico che naturalistico. Si camminerà attorno alla cima che, con i suoi 1956...

Gallico marina: tutto pronto per la V edizione dell'Infiorata del Corpus Domini

Gallico marina: tutto pronto per la V edizione dell'Infiorata del Corpus Domini

È conto alla rovescia nel vecchio borgo marinaro di Gallico Marina per la quinta edizione dell’Infiorata del Corpus Domini la prossima domenica 23 giugno 2019. L’evento si lega quest’anno alla...

Alloggi popolari. Osservatorio Disagio Abitativo: petizione popolare 11 milioni, la Giunta non ha ancora deliberato

Alloggi popolari. Osservatorio Disagio Abitativo: petizione popolare 11 milioni, la Giunta non ha ancora deliberato

Positiva in parte la decisione espressa dai consiglieri di maggioranza sul ripristino di 11 milioni di euro del "Decreto Reggio", per l'acquisto di alloggi popolari. Ma non basta. Alle intenzioni...

Sequestro gazebo sul lungomare, per Palazzo San Giorgio: "il dialogo ed il buon senso premiano sempre"

Sequestro gazebo sul lungomare, per Palazzo San Giorgio: "il dialogo ed il buon senso premiano sempre"

"La vicenda dei gazebo sul Lungomare si è messa su un binario positivo. Le circostanze delineate a seguito dei molteplici tavoli tecnico-politici tenutisi nelle ultime 48 ore hanno premiato un...

Parte dal Polo Sud di Via Padova la campagna di Potere al Popolo! per il diritto alla salute dei reggini

Parte dal Polo Sud di Via Padova la campagna di Potere al Popolo! per il diritto alla salute dei reggini

La situazione drammatica della sanità reggina esige il maggior coinvolgimento possibile di tutti gli abitanti dell'area metropolitana di Reggio Calabria. Non basta infatti chiedere l'azzeramento del debito dell'Asp 5, per...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Cisl Calabria e Fai CISL Calabria: "Superare i 'ghetti' attraverso l'ospitalità diffusa nelle aziende agricole"

Cisl Calabria e Fai CISL Calabria: "Superare i 'ghetti' attraverso l'ospitalità diffusa nelle aziende agricole"

Pubblicato in ATTUALITA' Giovedì, 10 Gennaio 2019 19:41

Garantire un sistema di accoglienza che rispetti maggiormente la dignità umana e i diritti universalmente riconosciuti ai tanti migranti attualmente presenti in Calabria. A partire dai lavoratori già impegnati nelle campagne agricole a livello regionale.
Ed evitare inoltre che questa situazione possa sfuggire di mano con conseguenze pesanti anche sul piano dell'ordine pubblico.
Con questo obiettivo la Cisl Calabria e la Fai Cisl Regionale rilanciano il progetto territoriale 'Lavoratori agricoli immigrati fuori dal ghetto' ed invitano la Regione Calabria ad avviare un tavolo regionale, coinvolgendo tutti gli attori interessati, per discuterne l'attuazione e per affrontare con un nuovo approccio il fenomeno dell'emergenza abitativa scatenata dall'arrivo negli anni di migliaia di persone sul suolo calabrese. Attualmente, stando ai dati del ministero dell'Interno, circa 6.420 migranti - pari al 4% dell'intera massa di persone presenti in Italia - sono ospitati negli Hotspot, nei Centri di accoglienza e negli Sprar della regione. Spesso però in condizioni disumane.

La tendopoli di San Ferdinando non è che uno degli esempi più eclatanti.
Ma non l'unico. Da qui la proposta del progetto che mira alla realizzazione di siti abitativi 'Green Economy and Immigration' per i lavoratori agricoli dell'intera piana di Gioia Tauro.
Un progetto però ripetibile in altre aree della regione.
"In Calabria ci sono tante San Ferdinando – sostengono Tonino Russo e Michele Sapia, rispettivamente segretario della Usr Cisl Calabria e della Fai Cisl Calabria -.
È necessario per questo un nuovo approccio tra le parti interessate per il bene dell'intera comunità calabrese sostenendo anche l'importante strumento della Bilateralità e del confronto".
Secondo i due esponenti sindacali, "i disagi odierni, sono sotto gli occhi di tutti" e per questo "il territorio calabrese ha bisogno di più confronto e non di divisioni e polemiche, specie in temi delicati che riguardano persone, vite umane,lavoro e dignità".
"Dobbiamo ripartire da questa idea progettuale – sottolineano Russo e Sapia - e farlo in tempi contenuti". "Un progetto da valutare, rilanciare e considerare per tutto il territorio calabrese – aggiungono - per superare atavichec riticità, un nuovo modo di fare welfare sociale coniugando tutela ambientale, lavoro di qualità e prodotti di qualità".Da qui l'appello rivolto alla Regione a sostenere "progetti di qualità come questo, una idea progettuale che potrebbe essere finanziato da fondi comunitari e risorse del Psr".
"Ribadiamo – sottolineano i due esponenti sindacali - che non serve smantellare barraccopoli e tendopoli per creare altre realtà similari senza servizi e utenze minime, per non dire delle precarie condizioni igieniche sanitarie, correlate al cibo e relativa alimentazione.
Ma è necessario dare dignità al lavoro e ai tanti lavoratori sia italiani che extra comunitari e comunitari che subiscono ingiustizie e abusi rimanendo in quella sorta di aree 'fantasma'".
" Inoltre oltre alla realizzazione di veri alloggi eco-sostenibili per i braccianti agricoli stagionali – rilanciano - si può pensare a riutilizzare quelle abitazioni abbandonate nelle aree rurali e anche nei centri storici, tramite le norme vigenti, agevolazioni fiscali e avviando ulteriori progetti e azioni coinvolgendo i tanti comuni calabresi che soffrono il fenomeno dello spopolamento e dell'abbandono. Insieme sostenere e concretizzare specifici progetti per superare iritardi infrastrutturali, migliorare la mobilità e il trasporto dei lavoratori, rafforzare la logistica regionale, e coinvolgerei giovani.
Si può fare se tutti insieme condividiamo il percorso della responsabilità e del confronto".
Da qui l'appello "a fare sistema concretamente – concludono - avviando da subito un tavolo regionale per il lavoro nel settore agricolo e agroalimentare anche per concretizzare un nuovo approccio tra istituzioni, politica e parti sociali e datoriali sul comparto e sviluppare un protocollo d'intesa regionale per dare dignità al lavoro agricolo di qualità, alla produzione e affrontare il tema del lavoro nero e del caporalato".

Gioia Tauro 10 gennaio 2019

Letto 184 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Rubino e Pace (Cisl FP) intervengono sul settore sanità tra Polistena, Gioia e Palmi

    Gli Ospedali di Polistena, Gioia Tauro e Palmi, possibile modello di integrazione, in realtà esempio di disorganizzazione e isolamento operativo.
    Il giro di Assemblee che la CISL FP di Reggio Calabria sta effettuando sul territorio dell'ASP Reggina evidenzia la totale sfiducia da parte dei Lavoratori, rassegnati dalla mancanza di svolte operative ed organizzative ma soprattutto indignati da quella discontinuità attesa dal Commissariamento ma non ancora attuata.

  • Cisl FP: il 118 "in emergenza" chiede rapidi interventi organizzativi

    Il “118” numero unico di soccorso sanitario che opera sul territorio della nostra Provincia sin dal Giugno del 1997, raccoglie tutte le richieste di urgenza-emergenza sanitaria al fine di ridurre il numero delle morti evitabili attraverso l’invio tempestivo del mezzo più idoneo sul luogo dell’evento ed il trattamento più qualificato già sul territorio della persona.
    Per la nota disorganizzazione della Sanità Territoriale e l'intasamento conseguente nella rete ospedaliera, già di suo carente di risorse tecnico-strumentali e soprattutto di organico sanitario, il compito del 118 si è appesantito in modo esponenziale, senza la garanzia del fabbisogno minimo previsto, in termini logistici, di parco macchine e di risorse umane.

  • Giordano (CISL FP Calabria): iniziativa sul Reddito di cittadinanza importante occasione di confronto

    Si è svolta ieri, 29 maggio 2019, nella splendida cornice del Popilia Resort di Maierato (VV) l’iniziativa organizzata dalla CISL Funzione Pubblica Calabria ““Reddito di cittadinanza: quale impatto sui Centri per l’impiego, sull’Inps, sugli Ispettorati del lavoro della Calabria e sul bisogno di lavoro dei calabresi?
    Iniziativa che ha visto la preziosa e autorevole partecipazione del Segretario Generale Nazionale della CISL Funzione Pubblica, Maurizio Petriccioli e del Segretario Generale Nazionale Aggiunto della CISL, Luigi Sbarra.
    I lavori sono stati presieduti dal Segretario Generale della CISL Calabria, Tonino Russo, che ha sapientemente condotto il dibattito.

  • Cooperative e strutture private, la riflessione di Vincenzo Sera (Cisl FP)

    L’annosa ed ultra ventennale problematica delle Cooperative e delle strutture private che gestiscono servizi socio sanitari per conto dell’Asp di Reggio Calabria, non ravvisa ancora risoluzione e stabilità,
    Dichiara il Segretario Generale della CISL Funzione Pubblica Vincenzo Sera che alcune strutture di servizio sociale operanti nel settore delle cure sanitarie a domicilio hanno interrotto i servizi per la mancata corresponsione degli emolumenti.
    L’assistenza sanitaria domiciliare, fa parte dei livelli essenziali di assistenza e pertanto ha precedenza tra le scelte prioritarie di intervento per i cittadini in particolare condizione di sofferenza

  • A Gioia Tauro, esecutivi unitari CGIL, CSIL e UIL

    Nella sede Cgil di Gioia Tauro, la triplice, si è riunita con esecutivi unitari per dare impulso al percorso comune avviato mesi fa. Celeste Logiacco (Segretario generale Cgil Gioia Tauro) ha fatto gli onori di casa, introducendo i lavori e sottolineando che l’appuntamento odierno è frutto di un lavoro di confronto iniziato da diverso tempo e che è stato possibile grazie alla completa disponibilità di Gregorio Pititto (Segretario generale Cgil RC-Locri), che ha coordinato i lavori della giornata valorizzando l' importanza dell'unitarietà e la piena volontà di lavorare assieme partendo da ciò che unisce le tre sigle confederali metropolitane e mettendo al centro del sentire comune le infrastrutture indispensabili in un territorio poco e male interconnesso che rischia di vedere isolate e conseguentemente abbandonate le preziose aree interne, Rosy Perrone (Segretario generale Cisl Metropolitana) e Nuccio Azzarà (Segretario generale Uil Rc).

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.