unci banner

:: Evidenza

Reggio Calabria. Sul palco del teatro "Cilea" il 10° Memorial Mino Reitano

Reggio Calabria. Sul palco del teatro "Cilea" il 10° Memorial Mino Reitano

Reggio Calabria. La decima edizione del Memorial Mino Reitano è sempre più imminente. L'atteso spettacolo promosso dall'Associazione Musicale e Culturale "La Vita è così" in collaborazione con l'Associazione "Amici di Mino Reitano Onlus" è in...

LegaPro. La Reggina 1914 cede al Rende i giocatori Zivkov e Bonetto

LegaPro. La Reggina 1914 cede al Rende i giocatori Zivkov e Bonetto

Reggio Calabria. La Reggina comunica di aver ceduto al Rende i calciatori Petar Zivkov e Mattia Bonetto. Il difensore austriaco si trasferisce a titolo temporaneo fino al termine della stagione mentre il centrocampista scuola Inter...

Reggio Calabria. "Giorno della Memoria": venerdì 25 gennaio cerimonia in Prefettura

Reggio Calabria. "Giorno della Memoria": venerdì 25 gennaio cerimonia in Prefettura

Reggio Calabria. In occasione della ricorrenza del "Giorno della Memoria" istituito con la legge 20 luglio 2000, n.211, il 25 gennaio prossimo, con inizio alle ore 10, presso il Palazzo del Governo, si svolgerà una...

Martedì 29 gennaio la presentazione del singolo dei Mattanza: "Luna Turca"

Martedì 29 gennaio la presentazione del singolo dei Mattanza: "Luna Turca"

È stato rilasciato poco meno di un mese fa il singolo Luna turca dei Mattanza, storico gruppo reggino di world music. Il brano, scritto da Mario Lo Cascio e che Mimmo Martino ha fortemente voluto...

Reggio Calabria. AVR: dal 22 al 24 gennaio possibili rallentamenti raccolta differenziata

Reggio Calabria. AVR: dal 22 al 24 gennaio possibili rallentamenti raccolta differenziata

Reggio Calabria. L'Avr informa la città che "in virtù dello stato di agitazione dei dipendenti di AVR S.p.A., indetto per l'intero turno di lavoro di tutti i dipendenti nell'arco delle 48 ore dalle ore 5,01...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Cisl Calabria e Fai CISL Calabria: "Superare i 'ghetti' attraverso l'ospitalità diffusa nelle aziende agricole"

Cisl Calabria e Fai CISL Calabria: "Superare i 'ghetti' attraverso l'ospitalità diffusa nelle aziende agricole"

Pubblicato in ATTUALITA' Giovedì, 10 Gennaio 2019 19:41

Garantire un sistema di accoglienza che rispetti maggiormente la dignità umana e i diritti universalmente riconosciuti ai tanti migranti attualmente presenti in Calabria. A partire dai lavoratori già impegnati nelle campagne agricole a livello regionale.
Ed evitare inoltre che questa situazione possa sfuggire di mano con conseguenze pesanti anche sul piano dell'ordine pubblico.
Con questo obiettivo la Cisl Calabria e la Fai Cisl Regionale rilanciano il progetto territoriale 'Lavoratori agricoli immigrati fuori dal ghetto' ed invitano la Regione Calabria ad avviare un tavolo regionale, coinvolgendo tutti gli attori interessati, per discuterne l'attuazione e per affrontare con un nuovo approccio il fenomeno dell'emergenza abitativa scatenata dall'arrivo negli anni di migliaia di persone sul suolo calabrese. Attualmente, stando ai dati del ministero dell'Interno, circa 6.420 migranti - pari al 4% dell'intera massa di persone presenti in Italia - sono ospitati negli Hotspot, nei Centri di accoglienza e negli Sprar della regione. Spesso però in condizioni disumane.

La tendopoli di San Ferdinando non è che uno degli esempi più eclatanti.
Ma non l'unico. Da qui la proposta del progetto che mira alla realizzazione di siti abitativi 'Green Economy and Immigration' per i lavoratori agricoli dell'intera piana di Gioia Tauro.
Un progetto però ripetibile in altre aree della regione.
"In Calabria ci sono tante San Ferdinando – sostengono Tonino Russo e Michele Sapia, rispettivamente segretario della Usr Cisl Calabria e della Fai Cisl Calabria -.
È necessario per questo un nuovo approccio tra le parti interessate per il bene dell'intera comunità calabrese sostenendo anche l'importante strumento della Bilateralità e del confronto".
Secondo i due esponenti sindacali, "i disagi odierni, sono sotto gli occhi di tutti" e per questo "il territorio calabrese ha bisogno di più confronto e non di divisioni e polemiche, specie in temi delicati che riguardano persone, vite umane,lavoro e dignità".
"Dobbiamo ripartire da questa idea progettuale – sottolineano Russo e Sapia - e farlo in tempi contenuti". "Un progetto da valutare, rilanciare e considerare per tutto il territorio calabrese – aggiungono - per superare atavichec riticità, un nuovo modo di fare welfare sociale coniugando tutela ambientale, lavoro di qualità e prodotti di qualità".Da qui l'appello rivolto alla Regione a sostenere "progetti di qualità come questo, una idea progettuale che potrebbe essere finanziato da fondi comunitari e risorse del Psr".
"Ribadiamo – sottolineano i due esponenti sindacali - che non serve smantellare barraccopoli e tendopoli per creare altre realtà similari senza servizi e utenze minime, per non dire delle precarie condizioni igieniche sanitarie, correlate al cibo e relativa alimentazione.
Ma è necessario dare dignità al lavoro e ai tanti lavoratori sia italiani che extra comunitari e comunitari che subiscono ingiustizie e abusi rimanendo in quella sorta di aree 'fantasma'".
" Inoltre oltre alla realizzazione di veri alloggi eco-sostenibili per i braccianti agricoli stagionali – rilanciano - si può pensare a riutilizzare quelle abitazioni abbandonate nelle aree rurali e anche nei centri storici, tramite le norme vigenti, agevolazioni fiscali e avviando ulteriori progetti e azioni coinvolgendo i tanti comuni calabresi che soffrono il fenomeno dello spopolamento e dell'abbandono. Insieme sostenere e concretizzare specifici progetti per superare iritardi infrastrutturali, migliorare la mobilità e il trasporto dei lavoratori, rafforzare la logistica regionale, e coinvolgerei giovani.
Si può fare se tutti insieme condividiamo il percorso della responsabilità e del confronto".
Da qui l'appello "a fare sistema concretamente – concludono - avviando da subito un tavolo regionale per il lavoro nel settore agricolo e agroalimentare anche per concretizzare un nuovo approccio tra istituzioni, politica e parti sociali e datoriali sul comparto e sviluppare un protocollo d'intesa regionale per dare dignità al lavoro agricolo di qualità, alla produzione e affrontare il tema del lavoro nero e del caporalato".

Gioia Tauro 10 gennaio 2019

Letto 63 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Regione giunta, Giordano-Spinelli (Cisl FP Calabria): "Urgente revisione della macchina amministrativa"

    Reggio Calabria. "La CISL Funzione Pubblica Calabria ha inviato, in data odierna, al vertice amministrativo e per conoscenza al vertice politico della Giunta regionale della Calabria una nota con la quale sollecita un’urgente revisione dell’intera macchina amministrativa dell’Ente in questione. Già da tempo aveva evidenziato l’esigenza di rivedere il modello

  • Giordano (CISL FP Calabria): il Generale Cotticelli è l’ultima ancora di salvezza per la Sanità calabrese

    Sono tante le speranze che i calabresi ripongono nel neo Commissario ad acta per la Sanità in Calabria, Saverio Cotticelli, che già nel suo discorso di insediamento ha pronunciato parole chiave, quali legalità, impegno, diritto elementare alla salute, dialogo, lasciando intravedere i binari entro i quali si snoderà il suo percorso in questo nuovo e impegnativo compito affidatogli. Un incarico certamente non facile, che consegna al nuovo Commissario situazioni incancrenite, con problemi di varia natura. Le note difficoltà legate all’esigenza di bilanciare il soddisfacimento del diritto alla salute con il bisogno di rispondere a criteri di economicità e razionale utilizzo delle risorse finanziarie.

  • Reggio Calabria. Perrone (Cisl): “Rifiuti in città. Situazione insostenibile”

    Reggio Calabria. "La città versa in condizioni inaccettabili. È sporca e a tratti, invivibile a causa della mancata raccolta dei rifiuti. Il sistema della differenziata è tanto importante quanto strategico per garantire decoro urbano e pulizia. C’è un corto circuito il cui prezzo, caro e amaro, lo stanno pagando i cittadini e gli esercizi commerciali. L’azienda AVR, e il Comune di

  • GOM, Cisl: accordo sulle progressioni economiche orizzontali (fasce) ferme da moltissimi anni

    Raggiunto un primo risultato a cui si stava lavorando da tanto tempo! È una grande soddisfazione per il gruppo della Cisl Funzione Pubblica di Reggio Calabria del G.O.M. (Azienda Ospedaliera BMM) che, a pochi giorni dalla formazione di una nuova e più forte organizzazione all’interno del G.O.M., è riuscito ad indurre l’amministrazione a riaprire la trattativa per il riconoscimento dell’attribuzione delle fasce, dopo tanti anni di chiusura nei confronti del personale.
    La CISL FP è riuscita, finalmente, a ridare ruolo al sindacato all’interno del G.M.O. mettendo un freno all'unilateralità dell’amministrazione attraverso un nuovo modello di partecipazione, avendo come unico obiettivo quello di restituire la dignità professionale a tutti coloro che lavorano prendendosi cura dei cittadini.

  • La SLP CISL, denuncia la carenza di personale negli uffici postali

    “In relazione alle problematiche sugli organici degli Uffici Postali, più volte denunciate, purtroppo ci troviamo ancora oggi a segnalare gravi criticità sia in termini operativi che gestionali, dovute all’insufficiente numero di personale applicato negli uffici postali, aggravate dalle uscite per esodo non adeguatamente compensate.
    Nonostante la situazione sia molto grave si sta procedendo a singhiozzo, ed in modo del tutto insufficiente, alla mobilità nazionale, alla trasformazione del rapporto di lavoro da PART TIME a FULL TIME ed al rilascio dei lavoratori di PCL “idonei job posting” e destinati a Mercato Privati - settore sportelleria, come a suo tempo comunicato da parte aziendale.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.