unci banner

:: NEWS

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l'iscrizione alle Consulte comunali

Riaperti i termini per l’iscrizione alle Consulte per le associazioni già iscritte all’Albo comunale.Lo comunica l’assessore con delega alla partecipazione Irene Calabrò. “Dall’esame dell’Albo delle Associazioni abbiamo rilevato che erano...

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Tutti gli appuntamenti della Esse Emme Musica a Reggio Calabria

Mancano ormai poche settimane alla partenza della programmazione prevista nella Città metropolitana di Reggio Calabria dalla Esse Emme Musica, che proporrà come di consueto una ricca serie di grandi eventi....

Il sindaco Giuseppe Falcomatà, incontrerà Sua Em.za Rev.ma Cardinale Ernest Simoni

Il sindaco Giuseppe Falcomatà, incontrerà Sua Em.za Rev.ma Cardinale Ernest Simoni

Venerdì 18 ottobre 2019, alle ore 10, a Palazzo Alvaro, il Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, incontrerà Sua Em.za Rev.ma Cardinale Ernest Simoni, nel corso di...

Autorità Portuale dello Stretto, Oliverio: rivedere la decisione

Autorità Portuale dello Stretto, Oliverio: rivedere la decisione

Di seguito si riporta l'intervento del Presidente della Regione, Mario Oliverio, davanti alla Commissione Trasporti della Camera dei Deputati per l'Audizione informale nell'ambito dell'esame della proposta di nomina a presidente...

Presentati i risultati della campagna pro hospice "Seconda stella a destra"

Presentati i risultati della campagna pro hospice "Seconda stella a destra"

Giorno 14 Ottobre 2019 rappresenta il punto di arrivo di una campagna estiva che ha raggruppato tanti apparati istituzionali e associativi della città a titolo gratuito e spinti solo da...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Confesercenti replica a Confcommercio sulla questione "movida ad alto volume"

Confesercenti replica a Confcommercio sulla questione "movida ad alto volume"

Pubblicato in ATTUALITA' Venerdì, 19 Luglio 2019 09:46

“Negli ultimi giorni si è molto discusso in merito alla movida reggina localizzata nella parte bassa della via marina e alle presunte irregolarità di alcuni locali che porterebbero addirittura a problemi di ordine pubblico”. - Inizia così la nota di Fiepet-Confesercenti in merito alle polemiche sulle attività commerciali che insistono nel lungomare. - “Fermo restando che Confesercenti, con fatti concreti e non semplici dichiarazioni, da sempre si è battuta contro ogni tipo di illegalità e abusivismo, crediamo che iniziare una sorta di “battaglia” in cui tutti perdono e nessuno vince, innescando polemiche che vedono contrapposti operatori economici i quali rispettano le regole, pagano regolarmente i tributi e sono sottoposti pressoché quotidianamente a controlli da parte dei diversi enti preposti, sia dannoso oltreché sbagliato.

È proprio per tale motivo che abbiamo voluto incontrare l’assessore alle attività produttive Saverio Anghelone e i dirigenti del settore insieme ad una delegazione di imprenditori che svolgono la loro attività nel lungomare. Un incontro proficuo che è servito a chiarire una serie di passaggi formali contribuendo al contempo a confutare delle affermazioni errate riportate da alcuni comunicati.
Da giugno - continua la nota - abbiamo assistito ad un “risveglio” del lungomare reggino che rispetto agli ultimi anni è divenuto nuovamente un attrattore per tutto il territorio metropolitano grazie soprattutto alle varie iniziative organizzate dagli imprenditori dei lidi e dei chioschi, che svolgono con professionalità e correttezza le loro attività.
La movida Reggina quindi crea economia, fa lavorare direttamente e indirettamente migliaia di persone e centinaia di aziende contribuendo, così, a dare una boccata di ossigeno all’asfittica economia cittadina.
Il problema dell’illegalità, quindi, non sono certo i chioschi della via marina bassa che operano invece nel pieno rispetto della legge. Infatti non ci si può dimenticare che l’articolo 68 del TULPS, più volte richiamato per “colpevolizzare” le iniziative di intrattenimento di tali attività, può trovare applicazione, secondo la prassi giurisprudenziale consolidata, solo ed esclusivamente quando la serata musicale costituisce l’attività primaria esercitata dall’intrattenitore come, ad esempio, nel caso di una discoteca.
Come Fiepet Confesercenti - conclude la nota - siamo quindi convinti che tutti gli operatori del lungomare dovrebbero agire in sinergia per continuare il percorso virtuoso intrapreso che va verso la valorizzazione della vocazione turistica cittadina di cui tanto si parla ma che per essere realmente avviata e sostenuta ha bisogno di concordia e unità, non di polemiche sterili utilizzate per tutelare gli interessi di alcuni a scapito di altri”.

Rc 19 luglio 2019

Letto 119 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Aloisio (Confesercenti) sulla manifestazione sindacale indetta a Reggio Calabria per il prossimo 22 giugno

    “La manifestazione nazionale di sabato 22 giugno, indetta unitariamente dai sindacati Cgil, Cisl e Uil, ha il grande merito di tenere alta l’attenzione sulla mai risolta Questione Meridionale” - è quanto dichiara il Presidente di Confesercenti Reggio Calabria Claudio Aloisio che continua - “l’aver scelto la nostra città come sede di tale evento, dimostra una grande sensibilità e certifica la bontà delle argomentazioni che l’Associazione da me presieduta ha rappresentato in tutte le sedi istituzionali arrivando finanche a incontrare il Ministro per il Sud Barbara Lezzi così da consegnargli un documento contenente proposte concrete e attuabili per il rilancio della nostra provincia rimarcando, al contempo, la disastrosa situazione di un territorio, fanalino di coda dell’Italia e dell’Europa, divenuto per questo e per la pervasiva presenza della Ndrangheta un “unicum” nel panorama nazionale.

  • Tornano sotto sequestro tre gazebo sul lungomare reggino: interviene la Confcommercio

    Tornano i sigilli sul lungomare cittadino per tre dei chioschi sulla parte alta. Secondo quanto appreso dopo l’ordinanza di qualche settimana fa e il successivo dissequestro resta la questione della metratura al centro della vertenza che puntuale ricompare a ridosso della stagione estiva. 

  • Incontro formativo FIPE - Confcommercio sulle ispezioni nei pubblici esercizi

    Il giorno 17 giugno pv, alle ore 11.00, si svolgerà presso il Salone della CCIAA la tappa reggina del Roadshow Vademecum Pubblici Esercizi, promosso dalla FIPE - Federazione Italiana Pubblici Esercizi/Confcommercio, diretto ad illustrare alle aziende del comparto le principali norme in materia di ispezioni igienico sanitarie nonché di ispezioni e sicurezza sul lavoro, soffermando l’attenzione sui diritti e sui doveri dei controllati. Alla luce degli ultimi controlli che hanno coinvolto molti esercizi pubblici del territorio, FIPE – Confcommercio ha realizzato un vademecum informativo per tutelare bar, locali e ristoranti. Un utile strumento per rendere l’applicazione delle norme più accessibile a tutti gli operatori del settore.

  • Siglato l’Accordo Territoriale Confcommercio, Filcams CGIL Fisascat CISL Uiltucs UIL per le assunzioni stagionali

    Firmato il 3 giugno 2019 tra Confcommercio, Filcams CGIL, Fisascat CISL e UILTucs UIL provinciali un importante Accordo territoriale che consentirà alle aziende del terziario di gestire in maniera flessibile i picchi di lavoro legati a ragioni di stagionalità. Con la firma di questa intesa che dà attuazione all’art 66 bis CCNL Terziario e rinnova un precedente accordo del 2017, le parti firmatarie hanno condiviso la necessità che le aziende del commercio operanti in determinati comuni “a vocazione turistica” della provincia di Reggio Calabria specificamente individuati, possano effettuare assunzioni a tempo determinato in deroga ai vincoli quantitativi previsti dalla legge.

  • INAIL: avviata una stabile collaborazione con gli ordini provinciali dei commercialisti e dei consulenti del lavoro

    Prosegue il lavoro del Comitato Inail guidato dall’Avv. Fabio Giubilo nella direzione di promuovere la diffusione della cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro nel contesto provinciale e di rendere l’Inail più vicino ad aziende e lavoratori, sempre più riconoscibile e percepito dalla cittadinanza per il fondamentale ruolo “sociale” svolto che non si limita alla funzione assicurativa ma riguarda anche gli ambiti della prevenzione, del reinserimento e della ricerca. Nel corso della seduta del 16 aprile us importanti le deliberazioni assunte dall’Organismo istituito in seno all’Inail ai sensi della L. 1712/1962 che vede coinvolti i rappresentanti delle Associazioni datoriali e sindacali comparativamente più rappresentative, l’Ispettorato del Lavoro, la Regione Calabria e l’Anmil.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.