unci banner

:: Evidenza

Sblocco concorsi pubblici: 155 assunzioni tra Comune e Città Metropolitana

Sblocco concorsi pubblici: 155 assunzioni tra Comune e Città Metropolitana

di Giusi Mauro - Dopo anni di “sonnolenza” si sbloccano i concorsi pubblici per Comune e Città Metropolitana. Circa 155 è il totale delle assunzioni previste per i due enti pubblici entro il 2021, rientreranno...

Tragedia San Ferdinando: la riflessione di Potere al Popolo Calabria

Tragedia San Ferdinando: la riflessione di Potere al Popolo Calabria

Reggio Calabria. “Se fosse successo nella baraccopoli abusiva il bilancio poteva essere ben più pesante”: è il massimo che riesce a dire Salvini dopo aver gridato vittoria per lo sgombero del vecchio campo della vergogna,...

Tari 2019, Imbalzano: "Ennesima presa in giro per i cittadini. Nessuno sconto fiscale"

Tari 2019, Imbalzano: "Ennesima presa in giro per i cittadini. Nessuno sconto fiscale"

Reggio Calabria. “Neanche esaurita la rabbia dei reggini sul canone acqua e sulle cartelle pazze giunte nelle loro abitazioni, che sopraggiunge inesorabile il tributo Tari con non poche sorprese. Anche nel 2019 non vi sarà...

Cooperative sociali servizi disabili, Caracciolo: "Quando il pagamento da parte del Comune?"

Cooperative sociali servizi disabili, Caracciolo: "Quando il pagamento da parte del Comune?"

Reggio Calabria. "Assurda l’assenza del Comune di Reggio Calabria al tentativo di conciliazione e raffreddamento del conflitto convocato dalla Prefettura per il mancato pagamento delle spettanze dovute alle Cooperative sociali convenzionate con la stessa Amministrazione...

La solidarietà sociale in ginocchio, dopo un anno di mancati pagamenti a rischio chiusura i centri diurni

La solidarietà sociale in ginocchio, dopo un anno di mancati pagamenti a rischio chiusura i centri diurni

Il mancato di pagamento di oltre un anno di arretrati alle cooperative sociali che gestiscono i centri diurni per minori disabili, da parte del Comune di Reggio Calabria, sta mettendo in grave sofferenza tutto il...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Domani a Palazzo Campanella "1938 – 2018: le leggi razziali in Italia. L’invenzione del nemico”

Domani a Palazzo Campanella "1938 – 2018: le leggi razziali in Italia. L’invenzione del nemico”

Pubblicato in ATTUALITA' Giovedì, 06 Dicembre 2018 08:08

Il 90% degli Istituti reggini di secondo grado ha risposto positivamente all’appello pubblico dell’ANPI di Reggio Calabria, che aveva chiesto ai dirigenti scolastici di autorizzare la partecipazione di una o più classi all’iniziativa programmata per venerdì 7 dicembre 2018, dalle ore 9.30 alle 12.30, presso la Sala “Nicola Calipari” di Palazzo Campanella, sede del Consiglio Regionale.

Saranno quindi quasi cinquecento le ragazze ed i ragazzi che ascolteranno la lezione che sarà tenuta dal partigiano Carlo Smuraglia, Presidente Emerito dell’ANPI Nazionale, sul tema “1938 – 2018: le leggi razziali in Italia. L’invenzione del nemico”.

L’evento è stato programmato, con il Patrocinio del Consiglio Regionale, dall’ANPI di Reggio Calabria, in sinergia con il Coordinamento regionale delle Consulte Provinciali degli Studenti e la Consulta Provinciale degli Studenti di Reggio Calabria, nel contesto del Protocollo d’intesa tra ANPI Nazionale e MIUR.

Parteciperanno all’iniziativa, insieme al Presidente Smuraglia, il Presidente del Consiglio Regionale, Nicola Irto,

il Presidente dell’ANPI di Reggio Calabria, Sandro Vitale, la Responsabile Regionale delle Consulte Provinciali degli Studenti, Franca Falduto, ed il Presidente della Consulta Provinciale degli Studenti di Reggio Calabria, Domenico Cristiano. Coordinerà i lavori la giornalista Paola Suraci.

L’iniziativa, particolarmente rivolta agli studenti delle scuole reggine, è pubblica e prevede interventi sia degli studenti sia dei cittadini.

Reggio Calabria 6 dicembre 2018

Letto 181 volte

Articoli correlati (da tag)

  • La vita del partigiano di Fossato, Antonino Stillitano protagonista dell'incontro ANPI

    Nuovo appuntamento con il ciclo “Dalla Resistenza alla Costituzione. Dalla dittatura alla Democrazia”, avviato nel dicembre 2018 grazie ad un’intesa sottoscritta da ANPI, Città Metropolitana e Comune di Reggio Calabria. Questa volta si è parlato della storia del partigiano di Fossato di Montebello Jonico, Antonino Stillittano. 
    Antonino Stillittano fu uno dei tantissimi giovani chiamati e obbligati a combattere una folle guerra scatenata dal nazifascismo in luoghi lontani dalla propria terra d’origine.
    Gli orrori della guerra e della violenza contro altri uomini, divenuti nemici da sterminare, indussero molti di quei giovani a scegliere di combattere, dopo l’otto settembre del 1943, tra le formazioni partigiane, così come accadde al partigiano di Montebello.

  • ANPI: Il partigiano Antonino Stillittano, dalla Resistenza all’impegno politico

    Riprende giovedì 21 marzo 2019, con un’iniziativa dedicata alla storia del partigiano di Fossato di Montebello Jonico, Antonino Stillittano, il programma “Dalla Resistenza alla Costituzione. Dalla dittatura alla Democrazia”, avviato nel dicembre 2018 grazie ad un’intesa sottoscritta da ANPI, Città Metropolitana e Comune di Reggio Calabria.
    Antonino Stillittano fu uno dei tantissimi giovani chiamati e obbligati a combattere una folle guerra scatenata dal nazifascismo in luoghi lontani dalla propria terra d’origine.

  • Doppia preferenza di genere, ANPI: il Consiglio Regionale della Calabria ancora una volta ha deciso di non decidere

    Non si tratta di una buona notizia: il Consiglio Regionale della Calabria ancora una volta ha deciso di non decidere, deludendo le molte donne che si erano date appuntamento per l’undici marzo davanti alla sede di Palazzo Campanella nella speranza di vedere finalmente una fumata bianca, simbolo dell’approvazione della legge regionale sulla doppia preferenza di genere. La Calabria rimane così fanalino di coda tra le poche regioni che non hanno provveduto a trasferire in una legge elettorale quanto previsto dalla legge nazionale n. 215 del 2012 per favorire il riequilibrio di genere, aumentando la possibilità per le donne di essere elette nei Consigli Regionali, così come nei Consigli Comunali ed in Parlamento.

  • ANPI: il Sindaco di Condofuri non può più continuare ad esercitare il suo ruolo nelle Istituzioni

    Quasi in contemporanea alla notizia positiva della cancellazione di Benito Mussolini dal Registro dei cittadini "onorari" del Comune di Bergamo, abbiamo appreso, grazie ad una segnalazione relativa a facebook, che il Sindaco di Condofuri, Tommaso Iaria espone (ndr: è stato rimosso nella giornata di oggi), nella sede del Comune (presso la delegazione Municipale di Condofuri Marina), un quadro contenente addirittura un "giuramento delle SS", dal titolo "Scelgo". Anzi, al fine di dare maggiore visibilità al famigerato e farneticante testo, non si limita ad esporlo nella sede del Comune ma lo colloca tra le foto che i suoi fans e altri navigatori sul web possono vedere (ed eventualmente apprezzare) tra le foto del suo "profilo facebook".

  • Al Castello "Omocausto, ieri e oggi" incontro con Giovanni Dall'Orto

    A conclusione del ciclo d'iniziative associate alla mostra "Adelmo e gli Altri, Confinati omosessuali in Lucania", organizzata dall'A.GE.D.O. , l'ANPI e l'ARCI Gay, nella sala conferenze del Castello, si è tenuto il dibattito pubblico sul tema " OMOCAUSTO, ieri e oggi", con la partecipazione del giornalista Giovanni Dall'Orto.
    Dall'Orto ha spiegato come siano cambiati il modo in cui le minoranze, sono state trattate nel corso della storia, partendo proprio dal concetto di diverso, che veniva messo in circolazione dal regime fascista, e di come venissero considerati, in modo differente anche le cosiddette minoranze.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.