unci banner

:: NEWS

Attendiamoci porta in scena al teatro Francesco Cilea la "Regina di Cuori"

Attendiamoci porta in scena al teatro Francesco Cilea la "Regina di Cuori"

Un’Alice nuova, diversa, ma allo stesso tempo rassicurante come l’originale, interpretata da un gruppo altrettanto eterogeneo per dar vita ad uno spettacolo coinvolgente e curato nei dettagli. Tutto questo è...

Operazione Antibracconaggio “Adorno 2019”: sequestrate armi, munizioni e numerosi esemplari di fauna protetta

Operazione Antibracconaggio “Adorno 2019”: sequestrate armi, munizioni e numerosi esemplari di fauna protetta

Sono considerevoli i risultati operativi dell’attività di repressione al fenomeno del bracconaggio che anche quest’anno il CUFAA (Comando Unità Forestali Ambientali e Agroalimentari) dell’Arma dei Carabinieri ha organizzato per la...

Giro di vite della Polizia Municipale, l'Assessore Zimbalatti: “Intensificare controlli e servizi mirati”

Giro di vite della Polizia Municipale, l'Assessore Zimbalatti: “Intensificare controlli e servizi mirati”

REGGIO CALABRIA - “Giro di vite” da parte della Polizia municipale di Reggio Calabria, su input dell’assessore comunale al settore Antonino Zimbalatti, mediante una serie di controlli e servizi “mirati”...

Al Panella-Vallauri “Nessuno indifeso mai”. La difesa personale entra tra i banchi di scuola con la “Special Combat Academy”

Al Panella-Vallauri “Nessuno indifeso mai”. La difesa personale entra tra i banchi di scuola con la “Special Combat Academy”

Un altro rilevante traguardo per l’I.T.T. “Panella-Vallauri” di Reggio Calabria. Il 20 maggio 2019 è stata firmata una importante convenzione tra la “Special Combat Academy” diretta dal maestro Silvio Izzo...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Dopo il caporalato, le truffe milionarie all’Inps. USB: reclutare i braccianti attraverso i Centri per l’impiego

Dopo il caporalato, le truffe milionarie all’Inps. USB: reclutare i braccianti attraverso i Centri per l’impiego

Pubblicato in ATTUALITA' Mercoledì, 17 Aprile 2019 15:51

La Guardia di Finanza di Locri, coordinata dalla locale Procura, ha scoperto l’ennesima truffa ai danni dell’INPS, che vede coinvolte 31 aziende agricole della Locride.
Un meccanismo che attraverso falsi contratti di affitto o di comodato di terreni riconducibili a persone estranee alla truffa, ha prodotto assunzioni fittizie di oltre mille dipendenti, per un totale di oltre 125mila giornate lavorative comunicate tra gli anni dal 2012 al 2018 e mai effettuate, con indennità che hanno prodotto un danno alle casse dello Stato per circa 5 milioni di euro, oltre al mancato versamento di contributi previdenziali per circa 800mila euro.

Il fenomeno del caporalato, spesso evidenziato come il principale elemento delinquenziale, rappresenta dunque solo la punta di un iceberg fatto di irregolarità e soprusi.
Il settore agricolo, con i 31 miliardi di valore aggiunto che produce, resta certamente uno dei pilastri dell’economia nazionale, ma è anche sinonimo di sfruttamento, gravando pesantemente sulla schiena dei braccianti e dei contadini/produttori, e di illegalità come quella scoperchiata oggi a Locri.
I falsi braccianti non sono certo una novità e dobbiamo rimarcare ancora una volta che spesso queste false attestazioni di impiego sono concesse a danno di quei braccianti, costretti a lavorare in nero, che non vedranno mai le indennità loro spettanti.
È certamente importante proseguire nelle azioni di contrasto a queste forme di illegalità, magari accogliendo le richieste fatte come Unione Sindacale di Base di una gestione pubblica e trasparente dei reclutamenti attraverso i Centri per l'Impiego, nonché procedendo all'aumento e al potenziamento del numero degli ispettori del lavoro.
Dal canto nostro però, tutto questo non rappresenta elemento sufficiente. Va proseguito il processo di sindacalizzazione dei lavoratori nella filiera dell’agro-industria: è la dignità dei lavoratori il vero argine alle illegalità e allo sfruttamento.

Coordinamento lavoratori agricoli USB
USB Federazione Calabria

Rc 17 aprile 2019

Letto 87 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Strutture psichiatriche: si va verso lo sblocco dei pagamenti ma rimangono le preoccupazioni sul futuro del settore

    Nella giornata odierna una rappresentanza dei lavoratori delle strutture psichiatriche, coordinati da USB e Coo.La.P., e delle cooperative che gestiscono il servizio residenziale ha incontrato i tre commissari alla guida dell’ASP di Reggio Calabria. Dopo le aperture avute nei giorni scorsi pare finalmente che si vada verso il pagamento delle prime tre mensilità del 2019, e questa è una buona notizia anche se i lavoratori, in sofferenza per i troppi ritardi nella corresponsione degli stipendi, dovranno ancora aspettare la prima decade di giugno.

  • Strutture psichiatriche, USB e Coolap: "Cotticelli deciso a risolvere la questione in tempi brevi"

    I rappresentanti delle Cooperative sociali, del sindacato USB e del Coo.la.p (coordinamento lavoratori psichiatria) sono stati ricevuti mercoledi 15 maggio dal Generale Cotticelli e dai funzionari delegati dal Dipartimento Tutela della Salute della Regione Calabria. Agli stessi è stato consegnato il documento appositamento prediposto, con le proposte più idonee a superare lo stallo attuale e scongiurare il pericolo della consegna al mittente delle “chiavi della gestione”, atteso che, ormai da tempo, le cooperative non sono messe nella condizione di rendere agli ospiti delle strutture un servizio efficace e decoroso.

  • USB VV.F. Calabria interpella la Camera dei Deputati ed il Senato della Repubblica italiana

    L’Unione Sindacale di Base dei Vigili del Fuoco della Calabria continua senza sosta la lotta per il diritto all’assunzione di tutti i precari del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, infatti in queste ore ha elaborato una missiva per un intervento parlamentare tempestivo con relativa interrogazione agli organi competenti, riguardante appunto la procedura speciale di reclutamento a domanda, per la copertura di posti, nei limiti stabiliti dall’art.1, della legge n. 205 del 2017, nella qualifica di Vigile del Fuoco nel Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, riservata al personale discontinuo.

  • Strutture psichiatriche reggine: continua il presidio dei lavoratori

    La giornata di ieri, martedì 14 maggio, ha visto un presidio continuo dei lavoratori delle strutture psichiatriche, dell’Usb e del Coo.La.P., che rivendicano le spettanze inevase dall’inizio dell’anno.
    Nel corso del presidio, che ha visto anche momenti di forte tensione, una delegazione ha incontrato il Prefetto Meloni e il Dr. Giordano della terna commissariale. La comunicazione data dai due commissari ha del grottesco: non possiamo sapere quando si potranno pagare le fatture dei servizi regolarmente prestati perché bisogna rispettare la legalità.

  • Strutture psichiatriche, i lavoratori tornano a protestare e minacciano dimissioni in massa

    Sono tornati a protestare questa mattina i lavori delle strutture psichiatriche del reggino. Ancora infatti non si è sbloccata la situazione dei pagamenti arretrati che in alcuni casi raggiungono i dodici mesi, così come per molti resta incerto anche il futuro. L'ASP da parte sua ha annunciato tutta l'intenzione di sbloccare la vicenda ma per i lavoratori ogni giorno che passa è sempre più difficile anche raggiungere il posto di lavoro. Non di meno resta alta la preoccupazione dei parenti degli ospiti delle strutture che questa mattina hanno manifestato con i lavoratori in via Diana davanti la sede dell'Asp

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.