unci banner

:: NEWS

Tennis, ritorno al passato per lo Sport Village Catona

Tennis, ritorno al passato per lo Sport Village Catona

Il circolo del tennis Sport Village intende ringraziare l'Accademia del Tennis e il suo presidente Nino Girella, per il percorso comune che è stato svolto, con professionalità, nel corso di...

A Polsi con la sua arte, l'iniziativa del maestro pizzaiolo Giorgio Riggio

A Polsi con la sua arte, l'iniziativa del maestro pizzaiolo Giorgio Riggio

Il 29 agosto si rinnoverà per il 20esimo anno l'appuntamento che coniuga arte e fede del maestro pizzaiolo Giorgio Riggio alla Madonna di Polsi. L'arte racconta la fede, attraverso gli...

Estate e intossicazioni alimentari: i consigli del Tecnologo Alimentare

Estate e intossicazioni alimentari: i consigli del Tecnologo Alimentare

Il caldo estivo, lunghe percorrenze per raggiungere casa dopo aver fatto la spesa e qualche disattenzione nel rispettare la catena del freddo possono essere causa di alterazione per i nostri...

Villa, firmato protocollo d'intesa con i consulenti del lavoro per l'Asse.Co.

Villa, firmato protocollo d'intesa con i consulenti del lavoro per l'Asse.Co.

«Sono felice e per questo ringrazio il sindaco di Villa San Giovanni e tutta l'amministrazione, perché con la firma di oggi si intraprende un percorso virtuoso e questo comune è...

Reggio Live Fest: all'Arena il tributo in musica ai Queen e Freddie Mercury

Reggio Live Fest: all'Arena il tributo in musica ai Queen e Freddie Mercury

Il 27 agosto alle 21.30 presso l’Arena dello Stretto di Reggio Calabria avrà luogo l’ultimo appuntamento del Reggio Live Fest 2019, la serie di eventi frutto della sinergia tra i...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Emergenza rifiuti: l’Unione Nazionale Consumatori replica al consigliere Albanese e chiede l’intervento dell’Autorità Sanitaria

Emergenza rifiuti: l’Unione Nazionale Consumatori replica al consigliere Albanese e chiede l’intervento dell’Autorità Sanitaria

Pubblicato in ATTUALITA' Giovedì, 28 Febbraio 2019 10:09

Pur concordando pienamente con il Consigliere Rocco Albanese, delegato del Sindaco in materia tributaria, sull’auspicio del ripristino della legalità e il contrasto all’evasione/elusione tributaria, ribadiamo che la legalità è un principio che deve valere erga omnes, istituzioni comprese e nei casi specifici di invio di avvisi di pagamento per servizio raccolta rifiuti fatiscente o per dirla eufemisticamente “a singhiozzo”, o servizio idrico precario, non si può non concordare con chi esprime la propria rabbia quotidianamente presso l’associazione o sui social, per una richiesta di pagamento che appare quanto meno vessatoria a fronte di servizi inesistenti.

Le famiglie Reggine, prosegue l’Avv. Saverio Cuoco, presidente regionale dell’Unione Nazionale Consumatori Calabria, hanno stipulato con l’Amministrazione Comunale un contratto che prevede un servizio di regolare e completa raccolta differenziata e lo smaltimento della stessa, previo pagamento di un importo.
Penso francamente che a qualsiasi cittadino darebbe fastidio dover corrispondere un importo intero per un servizio non erogato o erogato ad intermittenza.
I cittadini sono stanchi, l’indignazione corre veloce sui social, le segnalazioni e le richieste di intervento non si contano più. Ogni zona della città fa i conti con i rifiuti a seguito della omessa raccolta differenziatala. Ci sono zone in cui la raccolta, in particolar modo dell’umido manca per giorni, l’aria è ammorbata dall’olezzo dei rifiuti lasciati a marcire, topi, scarafaggi ed altri animali la fanno da padroni per tutte le vie del centro storico e della periferia cittadina e la scusante dei maleducati (lordazzi), spesso comodamente richiamata dall’Autorità Comunale (ma che certamente ove individuati, vanno sanzionati), non regge più: qui siamo arrivati al tragico punto in cui tutti, (educati e maleducati), non sanno più come fare per vivere in un ambiente sufficientemente sano.
A tale proposito l’associazione, in considerazione del persistente pericolo per la salute pubblica, documentato da innumerevoli fotografie e video, quotidianamente riportate sui social, chiede l’immediato intervento dell’ASP di Reggio Calabria (nell’esercizio dei poteri e delle funzioni che le sono demandate per legge), dell’Ordine dei Medici e delle Istituzioni competenti, affinchè adottino ogni provvedimento e misura atti ad accertare il conseguente rischio igienico-sanitario (anche solo potenziale), a causa dell’accumulo di rifiuti imputabile alla omessa raccolta differenziata, a scongiurare il reiterarsi dei sopra richiamati rischi anche previo diretto intervento presso ogni amministrazione o soggetto competente; a dare conferma delle iniziative e dei provvedimenti intrapresi.
Il tutto con estrema urgenza con espresso avvertimento che in difetto l’associazione scrivente si riserva di agire avanti ogni organo competente.
La Corte di Cassazione ha più volte ribadito che, “il grave e perdurante disservizio, anche nei casi in cui il Comune non ha alcuna colpa per il caos nella raccolta, consente di ottenere una riduzione della TARI, che non si configura come un risarcimento né una sanzione nei riguardi del Comune, ma serve solo a riequilibrare il rapporto tra la somma da pagare e i costi del servizio”.
La stessa Corte di Cassazione puntualizza inoltre che “persiste la grave violazione della disciplina sulla raccolta dei rifiuti anche se il servizio, benchè effettuato, viene svolto in modo non corretto o non completo come nel caso in cui la raccolta avvenga “a singhiozzo”.
Incomprensibile appare infine l’invito del Consigliere Albanese alle associazioni di consumatori di sostenere l’azione di contrasto del Comune, all’evasione/elusione tributaria, che appare scontata, come altrettanto incomprensibile appare sia il rifiuto alle legittime rimostranze degli utenti ai quali viene negato un servizio richiesto, sia le estemporanee convocazioni delle associazioni di consumatori (alle quali l’associazione scrivente aveva già comunicato di non voler partecipare), perchè finalizzate unicamente a prendere cognizione di decisioni già assunte unilateralmente.


Il Presidente Regionale
Avv. Saverio Cuoco

Rc 28 febbraio 2019

Letto 195 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Cittadini per il cambiamento e UNC: il Comune riduca la TARI per i disservizi esistenti

    “La città di Reggio Calabria, nonostante la task force messa in atto recentemente dal Vicesindaco Armando Neri, continua ad esser invasa dai rifiuti. Si tratta di uno “spettacolo” talmente deprimente che porta in modo particolare forestieri e turisti a conservare il ricordo di una città non solo sporca ma anche incapace di sfruttare le sue notevoli potenzialità turistiche.” E’ quanto sostengono il Presidente dell’Associazione “Cittadini per il Cambiamento”, Nuccio Pizzimenti e il Presidente dell’“Unione Nazionale Consumatori Calabria”, Saverio Cuoco che aggiungono: “Recentemente, i Capigruppo di maggioranza in Consiglio Comunale, preoccupati che la presenza sempre più diffusa di cumuli di spazzatura potrebbe impoverire l’immagine della città e causare potenziali danni all’ambiente e ai cittadini, attraverso un comunicato stampa, hanno cercato di addossare la responsabilità unicamente all’Avr, la società che per conto del Comune gestisce la raccolta differenziata dei rifiuti.

  • Comune, contrasto evasione tributi. Albanese: “Pagare tutti per pagare meno"

    Reggio Calabria. "La nostra è una battaglia culturale ancor prima che un semplice e normale contrasto all’evasione fiscale”. Il consigliere comunale delegato alla riscossione e contenzioso, Rocco Albanese, torna a parlare dei risultati emersi dallo studio della società “Hermes” sul vizio specioso di quanti si presentano inadempienti al cospetto dell’accertamento tributario. Dati,

  • Plauso del consigliere Albanese per la proroga dei 112 lavoratori lsu lpu

    Plauso per l’avvenuta proroga dei 112 lavoratori lsu lpu della legge 31/2016 esprime l’amministrazione comunale con in testa il consigliere Rocco Albanese delegato del sindaco Falcomatà ai rapporti con la Regione Calabria. “Grazie all’impegno del Governatore Oliverio, del dirigente regionale Cosentino, dell’esperto funzionario Capicotto, si è riusciti a trattenere nell’ambito dei progetti regionali destinati agli lsu/lpu i lavoratori che in scadenza il prossimo 31 marzo, si avvarranno di un anno di proroga senza perdere nemmeno un giorno di lavoro”.

  • L’Unione Nazionale Consumatori indignata: il Comune mente sapendo di mentire

    L’articolo pubblicato in Gazzetta del Sud sui disagi dei cittadini e denominato “rubinetti a secco in città aspettando l’acqua del Menta” ha dell’incredibile e denota ormai la frenetica attività del Comune di Reggio Calabria di arrampicarsi sugli specchi pur di smarcarsi da una situazione divenuta ormai insostenibile. E’ quanto sostiene l’Avv. Saverio Cuoco, presidente regionale dell’Unione Nazionale Consumatori Calabria ribadendo che come se non bastassero i disagi arrecati ai cittadini reggini sulla mancata erogazione del servizio idrico, il Comune, per giustificare la mancata riduzione del canone di tale servizio (in costanza di ordinanza di non potabilità), tira fuori dal cilindro il principio contenuto in una sentenza della Corte Costituzionale che prevede l’impossibilità di procedere con il taglio diretto della tariffa perché giudicato incostituzionale in quanto in questo modo, si violerebbe il principio che “il tributo deve coprire i costi del servizio”.

  • Emergenza rifiuti: riunione in Prefettura con il Comune. Il consigliere Albanese risponde al presidente Cuoco (UNC)

    In Prefettura questa mattina incontro con il Comune per cercare una soluzione all'emergenza rifiuti che vede l'interruzione della raccolta almeno per quanto concerne l'organico in gran parte della città. Intanto il consigliere Rocco Albanese in una nota replica al presidente dell'Unione Nazionale Consumatori Calabria, Saverio Cuoco. Di seguito la nota:

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.