unci banner

:: Evidenza

Reggio Calabria ospita la riunione della Giunta Nazionale del Coni

Reggio Calabria ospita la riunione della Giunta Nazionale del Coni

Reggio Calabria. Momento storico in Calabria: per la prima volta nella sua lunga storia, la Giunta Nazionale del Coni si riunirà nella città di Reggio Calabria. Si terrà proprio a Palazzo Alvaro, sede della Città...

Reggio Calabria. Strutture psichiatriche, sbloccati i pagamenti: la soddisfazione dell' USB

Reggio Calabria. Strutture psichiatriche, sbloccati i pagamenti: la soddisfazione dell' USB

Reggio Calabria. "La lotta dei lavoratori delle cooperative che gestiscono le strutture psichiatriche reggine ha dato i suoi frutti e finalmente, a seguito dell’ennesima giornata di presidio davanti all'ASP di Reggio Calabria, sono stati sbloccati...

L’ANPI fa proprio l’appello di Libera ed invita “l’altra Reggio” a mobilitarsi contro le mafie la criminalità

L’ANPI fa proprio l’appello di Libera ed invita “l’altra Reggio” a mobilitarsi contro le mafie la criminalità

Cinque anni fa, nel 2013 (anche allora era novembre), i "soliti ignoti" della notte ridussero in fumo i locali e soprattutto gli strumenti musicali, raccolti con passione e cura, da quanti avevano deciso di realizzare...

Presentata la VII edizione del Festival Miti Contemporanei

Presentata la VII edizione del Festival Miti Contemporanei

di Giusi Mauro - Un Festival sui Miti che sta diventando esso stesso “mito”. O forse lo è già. E’ giunto così alla sua VII edizione, il Festival Miti Contemporanei, ideato dalla compagnia Scena Nuda...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Garante dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza del Comune su "circolare etnica"

Garante dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza del Comune su "circolare etnica"

Pubblicato in ATTUALITA' Domenica, 21 Ottobre 2018 19:06

"Quanto accaduto in un istituto comprensivo della zona Sud della città è estremamente grave e impone una seria e attenta riflessione circa i profili di responsabilità che investono il delicato e complesso ruolo del dirigente scolastico".
E' quanto afferma il Garante dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza del Comune di Reggio Calabria, Giovanna Campolo, in relazione all'episodio che ha visto protagonista una scuola reggina in cui, attraverso apposita circolare, sono stati richiamati gli alunni Rom al rispetto degli orari di ingresso e uscita.

"Va detto chiaramente e senza mezzi termini - prosegue Campolo che sulla questione ha avviato da subito un confronto operativo con il Garante per l'infanzia e l'adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale - che i contenuti di quel documento appaiono del tutto inaccettabili. Lo sono tanto più in un momento storico come quello attuale che vede la nostra società attraversata brutalmente da spinte xenofobe, individualismo e tentativi di mettere in discussione la cultura stessa dell'accoglienza e della solidarietà, anche nei confronti dei più piccoli. In un contesto simile - sottolinea il Garante dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza di Reggio Calabria - è dunque quanto mai opportuno, specie da parte di chi ricopre incarichi di rilevante responsabilità, prestare grande attenzione alle parole che si utilizzano, tanto nelle comunicazioni formali quanto nella comune interlocuzione di ogni giorno fra scuola, famiglie e bambini. Sono convinta che l'intento del dirigente non fosse caratterizzato da alcun motivo di carattere razziale. Tuttavia, ritengo che la scuola, quale principale agenzia educativa e luogo di formazione per eccellenza, debba farsi carico della diffusione della cultura e dei concetti di globalità e, nel contempo, promuovere e sostenere in un'ottica interdisciplinare i processi di integrazione delle diversità. In questo ambito rientra a pieno titolo la cultura dei cittadini appartenenti alla comunità Rom che non può e non deve essere trattata con norme o disposizioni che ne accentuino le differenze e le chiusure. Come Garante, dunque, avverto la necessità di stigmatizzare fortemente questo brutto episodio, che mi auguro possa essere presto chiarito, al fine di rilanciare e rafforzare l'azione che a livello comunale e regionale è stata posta in essere a tutela dei minori e a favore della pacifica convivenza sul territorio. In questa direzione - conclude Campolo - intendo avviare, con spirito costruttivo e in stretta sinergia con le istituzioni, gli organismi competenti e tutti gli interlocutori direttamente interessati, un'azione di verifica e analisi dei piani educativi e assistenziali esistenti nel nostro territorio, con l'obiettivo di individuare e superare problematiche e criticità ancora presenti e supportare al meglio le istituzioni scolastiche nel loro gravoso compito formativo".

Reggio Calabria, 21 ottobre 2018

Letto 118 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Giornata diritti dell’infanzia e contro la violenza sulle donne: la nota del garante Campolo

    Reggio Calabria. In occasione di due importantissime occasioni: il 20 novembre, Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia, e il 25 Novembre, Giornata contro la violenza sulle donne, la dottoressa Giovanna Campolo, Garante dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza presso il Comune di Reggio Calabria, ha fatto pervenire la seguente nota, che riprende la relazione dalla

  • Reggio Calabria. Osservatorio disagio abitativo: "Questione alloggi popolari si è ancora in alto mare"

    Reggio Calabria. "Sulla questione alloggi popolari si è ancora in alto mare. Dopo quasi due anni,  la delibera n.3 di Consiglio Comunale del 10 febbraio 2017 ("Primi provvedimenti per il ripristino delle condizioni di legalità per l'edilizia residenziale pubblica ed efficentamento del settore") non è stata applicata". Lo dichiarano in una nota Osservatorio sul disagio abitativo, Un

  • Melito P. Salvo, baraccopoli in via Del Fortino: urgente equa dislocazione

    Reggio Calabria. A Melito P.S. dieci famiglie vivono da anni in condizioni disumane nei resti della baraccopoli-ghetto di via Del Fortino. Tanti i bambini che vivono nelle baracche fatiscenti, senza alcuna  garanzia  del diritto all'abitare. Le baracche  si trovano  accanto ad una discarica di rifiuti di varia natura (rifiuti pericolosi, metallici e speciali), collocata intorno e dentro i locali

  • Un Mondo di Mondi: preoccupazione per la circolare "etnica" rivolta agli alunni rom

    Non può che destare preoccupazione la circolare diffusa da una dirigente scolastica di un Istituto comprensivo della zona sud della città. La circolare, rimossa dal sito dell’IC dopo le rimostranze di alcuni genitori, invitava al rispetto dell’orario scolastico per gli alunni di orientamento culturale rom. Un approccio discriminatorio, in considerazione del fatto che una circolare non può essere rivolta ad uno specifico gruppo culturale. In questo modo infatti, si etnicizza un comportamento attribuendo solo ad uno specifico gruppo di alunni la
    possibilità negativa di ritardi alle lezioni e la conseguente sanzione specifica. Il rispetto dell’orario scolastico non vale forse per tutti gli alunni, indipendentemente dall’appartenenza etnica, dalla nazionalità o dal genere?

  • Domani in Piazza Italia per la Giornata Nazionale Sfratti Zero

    Anche Reggio Calabria domani giovedì 11 ottobre manifesterà in piazza Italia per la Giornata Nazionale Sfratti Zero. Un appuntamento che vede insieme ai tanti in attesa di un alloggio le associazioni riunite nell'Osservatorio Disagio Abitativo. 

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.