unci banner

:: NEWS

Esperienza nazionale per Scuola di Basket Viola, Lumaka e Bim Bum Rende

Esperienza nazionale per Scuola di Basket Viola, Lumaka e Bim Bum Rende

Alle Finali Nazionali Join The Game di Jesolo doppio successo, in campo femminile, delle squadre romane Alfa Omega Roma e Basket Roma che vincono rispettivamente lo scudetto under 13 e...

Davanti al cantiere del Palazzo di Giustizia fa tappa la protesta "Nastri gialli contro il degrago"

Davanti al cantiere del Palazzo di Giustizia fa tappa la protesta "Nastri gialli contro il degrago"

Ha fatto tappa a Reggio Calabria “Nastri gialli contro il degrado” la protesta dell'ANCE sulle incompiute e i cantieri bloccati. Non a caso per la nostra città, come luogo della...

Il consiglio comunale si riunisce e approva in prima battuta il consuntivo 2018

Il consiglio comunale si riunisce e approva in prima battuta il consuntivo 2018

Con 16 voti favorevoli e uno contrario è stato approvato dal Consiglio Comunale riunitosi in prima seduta il rendiconto di gestione per l’esercizio 2018, come da unico punto previsto all’ordine...

Giornata dei Parchi, Noemi Evoli e l’Aspromonte al Quirinale

Giornata dei Parchi, Noemi Evoli e l’Aspromonte al Quirinale

Anche il Parco Nazionale dell’Aspromonte con la Guida Noemi Evoli ha fatto parte della delegazione Federparchi– Europarc Italia, guidata dal Presidente Giampiero Sammuri in rappresentanza delle Aree protette italiane, ricevuta...

All'Arena è il venerdì del #PlasticFreeGC: in difesa del mare e delle coste

All'Arena è il venerdì del #PlasticFreeGC: in difesa del mare e delle coste

Ancora una volta i ragazzi protagonisti in questo venerdì speciale dedicato al #PlasticFreeGC Dat. Un appuntamento fortemente voluto dalla Guardia Costiera, in prima linea nella difesa del mare e delle...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Giorano (CISL): cambiano i ministri della Pubblica Amministrazione ma non cambia la musica

Giorano (CISL): cambiano i ministri della Pubblica Amministrazione ma non cambia la musica

Pubblicato in ATTUALITA' Mercoledì, 17 Aprile 2019 08:25

Ci risiamo, anche la nuova ministra della Pubblica Amministrazione, Giulia Bongiorno, perpetua l’errore di chi l’ha preceduta, inseguendo il tentativo di cambiare, rinnovare, riorganizzare la Pubblica Amministrazione con interventi legislativi che perseguono sempre gli stessi fini punitivi nei confronti del lavoratore pubblico.
Ed ecco che dopo i tentativi riformatori dell’ultimo decennio, ascrivibili a Renato Brunetta e a Marianna Madia, che si sono risolti in un nulla di fatto dal punto di vista del miglioramento ed efficientamento dei servizi pubblici, arriva anche l’alchimia normativa della ministra di ferro, l’avvocatessa Giulia Bongiorno, che si spinge addirittura oltre lo stesso Brunetta, con le misure restrittive contenute nel suo ddl Concretezza.

Al fine di prevenire e reprimere l’assenteismo, l’attuale ministra ha introdotto, infatti, l’esame biometrico per la rilevazione della presenza dei pubblici dipendenti. In altre parole, ogni Ufficio pubblico dovrà dotarsi di sistemi di verifica delle impronte digitali o riconoscimento facciale e di impianti di videosorveglianza nei punti di accesso.
Misure deprecabili, che oltre ad avere un amaro sapore “rétro”, che rievoca il tempo delle lotte di classe sfociate poi nelle conquiste sindacali degli anni ’70, comporta un dispendio di risorse finanziarie che certamente sarebbe stato più proficuo investire in altri interventi di ristrutturazione del pubblico, soprattutto in Calabria. Per non parlare poi, dell’azione disincentivante dal punto di vista motivazionale che tali soluzioni producono nei confronti dei lavoratori, che indistintamente dovranno subire l’onta e la mortificazione di tali sistemi di controllo.
Nel ribadire la netta e ferma condanna di tutta la CISL verso ogni fenomeno di assenteismo, abuso e violazione dei doveri del pubblico dipendente, non si può non constatare la perdurante assenza di una visione politica strategica che metta al centro dei processi riformatori proprio il lavoratore. Così come era stato previsto nell’Accordo Governo-Sindacati sottoscritto il 30 novembre 2016.
Viene naturale citare il detto ”facile vincere facile”. E’ certamente molto più facile adottare provvedimenti punitivi di portata generale, che non hanno la capacità di colpire chirurgicamente solo i dipendenti infedeli, piuttosto che avviare una vasta operazione di analisi, verifica e rimozione dei tantissimi problemi e criticità che caratterizzano la macchina pubblica e si ripercuotono inevitabilmente sulle condizioni di lavoro e sulla qualità di vita dei pubblici dipendenti, spesso compromettendola seriamente.
Se si vuole ottenere davvero l’evoluzione delle pubbliche amministrazioni da burocrazie a infrastrutture intelligenti, è necessario riconoscere un nuovo protagonismo al lavoratore pubblico, ascoltandone bisogni e proposte. Ma serve soprattutto quantificare l’effettivo fabbisogno di personale e predisporre un Piano straordinario di assunzioni in tutta la PA per dare il giusto ristoro a quella parte di forza lavoro ormai troppo stanca e troppo avanti con l’età per poter sostenere i ritmi imposti dai nuovi modelli organizzativi. Serve l’innesto di giovani, motivati e preparati, pronti a raccogliere le sfide del cambiamento per dare le dovute risposte ai cittadini con servizi di qualità.
Tutti gli Uffici pubblici della Calabria necessitano di interventi strutturali di adeguamento alla normativa in materia di salute e sicurezza sui posti di lavoro; necessitano di nuova forza lavoro, basti pensare agli Uffici Giudiziari e agli Ospedali, la cui attuale risorsa umana ormai fatica a garantire i servizi essenziali; necessitano di una nuova dotazione strumentale e informatica.
Se davvero la ministra Bongiorno vuole avviare la sua azione di rinnovamento del sistema pubblico, è da questi premesse che deve partire ed è su questi grandi aspetti che deve agire ed investire le risorse finanziarie, non certamente su costose strumentazioni di rilevazione biometrica della presenza in Ufficio del lavoratore pubblico.

Rc 17 aprile 2019

La Segretaria Generale
Luciana Giordano

Letto 72 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Cooperative e strutture private, la riflessione di Vincenzo Sera (Cisl FP)

    L’annosa ed ultra ventennale problematica delle Cooperative e delle strutture private che gestiscono servizi socio sanitari per conto dell’Asp di Reggio Calabria, non ravvisa ancora risoluzione e stabilità,
    Dichiara il Segretario Generale della CISL Funzione Pubblica Vincenzo Sera che alcune strutture di servizio sociale operanti nel settore delle cure sanitarie a domicilio hanno interrotto i servizi per la mancata corresponsione degli emolumenti.
    L’assistenza sanitaria domiciliare, fa parte dei livelli essenziali di assistenza e pertanto ha precedenza tra le scelte prioritarie di intervento per i cittadini in particolare condizione di sofferenza

  • A Gioia Tauro, esecutivi unitari CGIL, CSIL e UIL

    Nella sede Cgil di Gioia Tauro, la triplice, si è riunita con esecutivi unitari per dare impulso al percorso comune avviato mesi fa. Celeste Logiacco (Segretario generale Cgil Gioia Tauro) ha fatto gli onori di casa, introducendo i lavori e sottolineando che l’appuntamento odierno è frutto di un lavoro di confronto iniziato da diverso tempo e che è stato possibile grazie alla completa disponibilità di Gregorio Pititto (Segretario generale Cgil RC-Locri), che ha coordinato i lavori della giornata valorizzando l' importanza dell'unitarietà e la piena volontà di lavorare assieme partendo da ciò che unisce le tre sigle confederali metropolitane e mettendo al centro del sentire comune le infrastrutture indispensabili in un territorio poco e male interconnesso che rischia di vedere isolate e conseguentemente abbandonate le preziose aree interne, Rosy Perrone (Segretario generale Cisl Metropolitana) e Nuccio Azzarà (Segretario generale Uil Rc).

  • CISL: “Fondi per il sostegno sociale inutilizzati. I comuni della Metrocity si attivino”

    La Cisl e la Fnp Cisl Metropolitana disponibili da subito ad incontri tematici per alleviare le difficoltà e aiutare a trovare soluzioni ai bisogni sociali quotidiani dei cittadini.
    I fondi ‘SIA’, contributi per il sostegno dell’inclusione attiva in Calabria, sono rimasti quasi totalmente inutilizzati. Uno strumento del Governo studiato per mitigare i disagi delle tante famiglie calabresi che vivono una condizione di disagio e di disgregazione sociale. Oltre 50 milioni previsti nel triennio 2016-2019 per progetti di attivazione sociale e lavorativa, coordinati e programmati da una rete integrata di interventi, indicati dai servizi sociali dei Comuni e coordinati dagli ambiti territoriali.

  • A Bagnara confronto Fai Cisl e Cisl su sviluppo e territorio

    Giorno 26 aprile 2019, nell'aula consiliare del Comune di Bagnara Calabra, la Fai Cisl e la Cisl di Reggio Calabria, si sono confrontate con le diverse forze politiche presenti nell'intera area della città Metropolitana.
    Le due segreterie Sindacali, hanno presentato una vera strategia, per un’articolata ipotesi di sviluppo, riguardante l'entroterra collinare e montano, denominata “progettazione al centro -
    “progetto di animazione e promozione di un’oasi, collinare e montana della biodiversità, dell'accoglienza e del benessere ambientale, umano e animale.

  • Sanità, i sindacati incontrano il presidente Mario Oliverio

    Si è tenuto ieri pomeriggio e si è prolungato fino a tarda serata, l’incontro con i Sindacati convocato dal Presidente della Giunta regionale della Calabria, Mario Oliverio. Erano presenti anche il delegato regionale alla sanità, Franco Pacenza e il Direttore Generale del Dipartimento regionale alla Salute, Antonio Belcastro. In apertura dei lavori, il Presidente Oliverio ha immediatamente affrontato il cuore del problema chiarendo che in atto non esiste alcuno scontro fra la Presidenza regionale e la Struttura commissariale ma che è necessario ribadire che tutti i poteri e le scelte sono in capo ai Commissari e non alla Regione, in quanto la Giunta non approva nessun atto riguardante la Sanità. Tutti i poteri ordinari della Giunta in materia di sanità sono assorbiti dalla gestione commissariale, dalle assunzioni agli Atti aziendali e agli accreditamenti e quant’altro.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.