unci banner

:: Evidenza

Giunta regionale ricorre contro proroga Cdm commissariamento sanità

Giunta regionale ricorre contro proroga Cdm commissariamento sanità

La Giunta regionale della Calabria si è riunita oggi pomeriggio a Catanzaro, presideuta dal Presidente della Regione Mario Oliverio, con l'assistenza del Segretario generale della Giunta Ennio Apicella e del dirigente del Settore Francesca Palumbo....

Celebrata a Reggio Calabria la Madonna di Loreto, patrona dell'Aeronautica

Celebrata a Reggio Calabria la Madonna di Loreto, patrona dell'Aeronautica

Reggio Calabria. Nella ricorrenza dedicata alla Madonna di Loreto, patrona degli aviatori, le sezioni calabresi dell'Associazione Arma Aeronautica, come da tradizione, hanno deposto questa mattina, una corona di fiori ai piedi dell'Effige, collocata nella Piazza...

Taurianova. Il Festival del Torrone si afferma con grande successo

Taurianova. Il Festival del Torrone si afferma con grande successo

Reggio Calabria. Una perla gastronomica dal valore unico, così è stato definito il Torrone artigianale di Taurianova, protagonista di una tre giorni che ha conquistato un ampio pubblico. La terza edizione del Festival del Torrone...

Reggio Calabria. Gli studenti del "Piria" volano a Bruxelles

Reggio Calabria. Gli studenti del "Piria" volano a Bruxelles

Reggio Calabria.“La scuola entra nel Parlamento europeo”. È questo il titolo dell’incontro che ha visto come protagonisti assoluti otto alunni dell’Ite Piria di Reggio Calabria dal 2 al 5dicembre scorso. Si tratta di Maria Elisa...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Idee e progetti per un Nuovo Mediterraneo, l'associazione di calabresi annuncia altre iniziative per il 2019

Idee e progetti per un Nuovo Mediterraneo, l'associazione di calabresi annuncia altre iniziative per il 2019

Pubblicato in ATTUALITA' Venerdì, 07 Dicembre 2018 14:20

Dopo la giornata di studio e approfondimento dal titolo "Mediterraneo e Mezzogiorno. Orientarsi per crescere. Cultura, società e lavoro in un mondo che cambia”, organizzata in collaborazione con l'Università Mediterranea e aperta al contributo di tutti, e la collaborazione con il SabirFest Cultura e Cittadinanza Mediterranea in occasione dell’incontro "Investire nel Mediterraneo. Programmi e strategie per lo sviluppo integrato della Regione", l'associazione Nuovo Mediterraneo - Cooperare per Condividere - N.Med, fondata da calabresi impegnati per rilanciare il Mezzogiorno, prosegue lungo la strada del confronto per individuare strategie in grado di valorizzare il Sud e il suo rapporto con il Mediterraneo.

Presieduta da Ilario Ammendolia, già sindaco di Caulonia e professore di Lettere in pensione, l'associazione ha scelto di avviare a Reggio Calabria il suo cammino di radicamento sul territorio calabrese, pur muovendosi con l'azione ed il pensiero nella prospettiva più ampia del Mediterraneo, e adesso traccia un bilancio complessivamente positivo del primo anno di attività, pensando già al 2019 con nuovo slancio.

"Prevediamo di organizzare un convegno che si svolgerà sempre presso l'università Mediterranea di Reggio Calabria e in cui convergeranno due eventi: uno dedicato alla conoscenza della dimensione storica, culturale e sociale del Grande Mare e l'altro dedicato al mondo delle periferie urbane, quali realtà geografiche e territoriali da riprogettare e riqualificare nell’ottica di renderle appetibili per investimenti produttivi", ha spiegato il presidente Ilario Ammendolia. "Una sessione sarà dedicata alla divulgazione di start up innovative - ha sottolineato la tesoriera Caterina Ermiraldo - al fine di incentivare il protagonismo genuino e necessario dei giovani e di sostenere la loro eventuale scelta di restare e operare qui, contribuendo in prima persona alla costruzione di nuove opportunità e allo sviluppo del territorio".

Un cammino partito dalle tematiche della Cultura e delle Professioni in movimento, della Mobilità come presupposto di Sviluppo e Incontro e delle opportunità di crescita legate all'Industria, all'Artigianato, all'Agricoltura, al Turismo, all'Impresa, alla Formazione e al binomio Qualità della vita-Salute, ed approdato al programma ENI CBC MED (European Neighbourhood Instrument – Cross Border Cooperation – Mediterranean) 2014-2020 e alle vicinanze mediterranee generate da una cooperazione ad esse ispirata. Una sfida che il Programma transfrontaliero ENI CBC MED2014-2020 ha colto e rilanciato, invitando le regioni della zona UE e del Nord-Africa, che si affacciano sul Mediterraneo e che sono destinatarie proprio del programma ENI, a mettersi in gioco con una nuova progettualità.

Adesso Nuovo Mediterraneo rilancia la sua proposta culturale, auspicando che possa diventare anche un appuntamento periodico e ispirandosi sempre al mare di cui lo studioso francese, autore de "Il Mediterraneo. Lo spazio e la storia, gli uomini e la tradizione" (Milano, Bompiani 1987), Fernand Braudel, così scrisse: ”La fonte è là, nello spazio Mediterraneo, la fonte profonda dell’alta cultura di cui mena vanto la nostra civiltà”.

Una sfida audace ma piena di stimoli quella intuita e abbracciata da un gruppo di professionisti di origini calabresi, alcuni dei quali residenti fuori, e riunitisi in questo sodalizio. Tra i fondatori e i soci di Nuovo Mediterraneo, con il presidente Ilario Amendolia, già sindaco di Caulonia e professore di Lettere in pensione, anche Giuseppe Romeo, presidente del comitato scientifico dell'associazione, originario di Benestare, analista politico e pubblicista, cultore di Storia delle Relazioni Internazionali presso il dipartimento Cultura, Politica e Società dell'Università di Torino, Girolamo Garreffa, anche lui originario di Benestare, scienziato noto all’estero per le sue ricerche in Fisica Applicata, Risonanza Magnetica applicata alla Medicina ed alle Neuroscienze, Francesco Socievole, ingegnere originario e residente ad Amantea, già governatore del Rotary Distretto 2100 - Calabria, Campania e Territorio di Lauria, Robertino Giardina, originario di Amantea e docente di Diritto presso scuole secondarie di secondo grado a Vercelli, Caterina Ermiraldo, originaria di Taurianova, commercialista a Firenze.
Reggio Calabria, 7 dicembre 2018

Ufficio Stampa
Anna Foti

Letto 40 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Alla Mediterranea una giornata di studi su Calabria e Mezzogiorno in Europa

    Mediterraneo, luogo di incontro di popoli e di sintesi di tradizioni ed area di convergenza di interessi economici e commerciali; spazio geografico carico di contraddizioni, ricco crogiuolo di culture ed al contempo di profonde disuguaglianze; occasione di florida crescita ma anche miraggio di uno sviluppo denegato e specchio di politiche disattente e incapaci di analizzare adeguatamente e scientemente il territorio. Le sfide connesse a questo complesso scenario in cui si colloca la Calabria, luogo di frontiera, terra del Sud dell'Europa oltre che dell'Italia, sono state al centro della giornata di studio dal titolo "Mediterraneo e Mezzogiorno. Orientarsi per crescere. Cultura, società e lavoro in un mondo che cambi", organizzato dall'associazione “Nuovo Mediterraneo - Cooperare per Condividere - N.Med", alla prima iniziativa pubblica, e dall'università Mediterranea.

  • All'Università il convegno su Mediterraneo e Mezzogiorno

    Reggio Calabria, città di frontiera, centro geografico del Mediterraneo, terra del Sud dell'Europa oltre che dell'Italia, è chiamata oggi ad affrontare sfide di respiro sempre più europeo. Questo il tema del convegno organizzato dall'associazione culturale “Nuovo Mediterraneo - Cooperare per Condividere - N.Med", fondata da un gruppo di professionisti di origini calabresi, alcuni dei quali residenti fuori, ispirandosi agli studi di Fernand Braudel, che ha scelto proprio Reggio Calabria per avviare un laboratorio di idee che funga da fucina di confronto capace di individuare interlocutori in grado di trasformare propositi ed intenti in occasione concrete di sviluppo e riscatto e di accrescere la qualità dei contenuti e delle proposte nel contesto, ormai, europeo di riferimento.

  • L'associazione Nuovo Mediterraneo a confronto su: Opportunità e prospettive per la Calabria e il Mezzogiorno in Europa

    Reggio Calabria, città di frontiera, centro geografico del Mediterraneo, terra del Sud dell'Europa oltre che dell'Italia, è chiamata oggi ad affrontare sfide di respiro sempre più europeo. Per questa ragione l'associazione culturale “Nuovo Mediterraneo - Cooperare per Condividere - N.Med", fondata da un gruppo di professionisti di origini calabresi, alcuni dei quali residenti fuori, ispirandosi agli studi di Fernand Braudel, ha scelto proprio Reggio Calabria per avviare un laboratorio di idee che funga da fucina di confronto capace di individuare interlocutori in grado di trasformare propositi ed intenti in occasione concrete di sviluppo e riscatto e di accrescere la qualità dei contenuti e delle proposte nel contesto, ormai, europeo di riferimento.

  • Nuovo Mediterraneo, un'associazione di calabresi per rilanciare le sfide del Mezzogiorno

    "Nuovo Mediterraneo agisce nel campo dell’analisi e studio sulle transizioni nella regione euro-mediterranea, della promozione culturale del Mezzogiorno d’Italia e del Mediterraneo allargato, quest’ultimo spazio plurale e pluralista. Entrambi, le regioni del Sud dell’Italia e i Paesi della sponda Sud, visti in una prospettiva transnazionale quali realtà di dialogo e di condivisione nella crescita e nella comprensione dell’altro nel rispetto delle reciproche culture che pur contraddistinguendole non le allontanano". Nel secondo articolo dello statuto è descritta così la mission dell'associazione culturale “Nuovo Mediterraneo - Cooperare per Condividere - N.Med".

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.