unci banner

:: Evidenza

Undici provvedimenti di Daspo: cinque per Reggina-Catanzaro e sei per Palmese-Gela

Undici provvedimenti di Daspo: cinque per Reggina-Catanzaro e sei per Palmese-Gela

Non si è fatta attendere la risposta del Questore della Provincia di Reggio Calabria dopo i deprecabili episodi del 27 gennaio e del 3 febbraio scorso, relativi rispettivamente all’incontro disputato allo stadio Lo Presti di...

Sissy Trovato Mazza, il governo risponde all'interpellanza di Cannizzaro

Sissy Trovato Mazza, il governo risponde all'interpellanza di Cannizzaro

A seguito della mia interpellanza parlamentare sull'omicidio dell'agente Sissy Trovato Mazza, il Governo ha intrapreso azioni ineludibili alla ricerca della verità sui fatti tristemente noti, e oggi, tramite il Sottosegretario di Stato alla Giustizia Vittorio...

Alberi rasi e nidi distrutti in piazza San Giorgio: gli storni sfrattati con la forza

Alberi rasi e nidi distrutti in piazza San Giorgio: gli storni sfrattati con la forza

La presenza degli storni nelle città, da sempre rappresenta un rapporto di amore e odio. Indimenticabili nei loro voli di gruppo nel cielo all’alba o al tramonto, quando a sera tornano tra gli alberi insieme...

LegaPro. La Virtus Francavilla batte la Reggina. Decide Sarao dal dischetto (1-0)

LegaPro. La Virtus Francavilla batte la Reggina. Decide Sarao dal dischetto (1-0)

Reggio Calabria. La Reggina cade al “Fanuzzi” di Brindisi contro la Virtus Francavilla. Manuel Sarao a dieci minuti dalla fine dal dischetto decreta la sconfitta amaranto. La partita è stata fortemente condizionata dal terreno di...

Agape e  Libera insieme a scuole e istituzioni per rilanciare il progetto del presidente Di Bella

Agape e Libera insieme a scuole e istituzioni per rilanciare il progetto del presidente Di Bella

Fuori dalla ndrangheta un’altra vita è possibile? Si’, se Liberi di scegliere. Questo il tema scelto dal centro Comunitario Agape e dal coordinamento regionale di Libera per la campagna di sensibilizzazione che ha programmato e...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Il cuore dei Linfomatti a Reggio Calabria fa la differenza. Primo anno di vita del gruppo volontari

Il cuore dei Linfomatti a Reggio Calabria fa la differenza. Primo anno di vita del gruppo volontari

Pubblicato in ATTUALITA' Martedì, 18 Dicembre 2018 09:30

Ha compiuto un anno di vita il gruppo Linfosocial che opera a Reggio Calabria nell’associazione Linfovita e con i suoi preziosi volontari fornisce informazioni e comunicazioni ai pazienti e ai familiari. E’ un vero gruppo di sostegno, di forza e di riferimento che spegne la sua prima candelina tra i ringraziamenti della dottoressa Caterina Stelitano in prima linea nella lotta contro i linfomi.
Linfovita nasce a Reggio Calabria nel 2013 e si trasforma in nazionale nel 2015 dall’impegno e dalla sinergia tra ematologi italiani, pazienti ed ex pazienti affetti da linfoma, familiari, simpatizzanti e persegue i fini della solidarietà sociale, umana, civile e culturale.

“Promuoviamo la tutela, l’assistenza e la cura dei malati di linfoma – spiega il Presidente Nazionale e promotrice della nascita di Linfovita, l’ematologa Stelitano - garantendone la dignità personale per una migliore qualità della vita. Per questa ragione, abbiamo costituito gruppi di pazienti, familiari e medici che, confrontandosi, perseguono l’obiettivo primario della diffusione delle informazioni su queste malattie”.
E ci mettono tanto amore e il loro tempo, tutti i volontari di Linfovita emozionati di questo piccolo ma grande traguardo perché “il cuore dei LinfoMatti fa la differenza”.
“Quando in quello che facciamo ci mettiamo il cuore accadono spontaneamente cose fantastiche. Emozioni intense che tolgono le parole – aggiunge la dottoressa Caterina Stelitano - E' stato un anno ricco per Linfovita sempre colmo di calore. Sono felice per i miei LinfoMatti. La malattia è stata l'opportunità per valorizzare le potenzialità del paziente aiutandolo a superare la sofferenza e sviluppare nuovi interessi. Devo dire che la reciproca apertura, ha migliorato il mio lavoro di medico ed ha rafforzato la fiducia che facilita il dialogo. Tutti questi aspetti incidono anche sul successo terapeutico”.

Rc 18 dicembre 2018

Letto 108 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Primo incontro di educazione nutrizionale di Linfovita

    Continuano gli incontri di Linfovita a Reggio Calabria. Si svolgerà il prossimo 12 gennaio alle ore 16 presso il ristorante “Windy Hill”, il primo incontro di educazione nutrizionale rivolto ai pazienti, famiglie, personale medico e paramedico, figure socio-sanitarie interessate alla tematica.  “Nutrirsi bene per vivere meglio – afferma l’ematologa Caterina Stelitano – Anche una corretta alimentazione aiuta ad affrontare i malesseri ed effetti collaterali secondari alla malattia e terapia. Comunque, l’Educazione Nutrizionale è utile a tutti. All’incontro approfondiremo quindi, l’importanza della nutrizione personalizzata a supporto delle terapie quale diritto fondamentale del paziente onco-ematologico”.

  • Medici a confronto per “Prendersi cura della persona, non solo del paziente”

    Un intenso di confronto per “Prendersi cura della persona, non solo del paziente”. Di questo e tanto altro se ne è parlato durante l’evento informativo dell’associazione Linfovita la cui mission è l’informazione vista come prima cura da offrire al paziente. Negli ultimi 20 anni, ci sono stati significativi progressi in tutto il settore delle patologie ematologiche ed in particolare, nei linfomi. Si è passati da un’era in cui le malattie si curavano solo con la chemioterapia e radioterapia, ad oggi in cui prevale la target terapia e l’immunoterapia sempre più evoluta. Le ultime frontiere sono quelle in cui viene potenziato il sistema immunitario per evitare che le cellule tumorali disattivano i T linfociti che sono cellule deputate alla difesa ed infine, si prepara il paziente stesso, ingegnerizzando i propri linfociti, a combattere il tumore con le proprie cellule.

  • Venerdì incontro di LinfoVita “Prendersi cura della persona, non solo del paziente”

    “Prendersi cura della persona, non solo del paziente”. E’ questo il tema dell’incontro di LinfoVita che si svolgerà venerdì 16 novembre alla sala “Federica Monteleone” di Palazzo Campanella e che vedrà esperti del settore confrontarsi e dialogare sull’importanza della ricerca e della prevenzione. Insieme alla responsabile del progetto, dottoressa Caterina Stelitano e del responsabile scientifico Massimo Federico, il progetto realizzato da LinfoVita Onlus prevede incontri periodici a carattere scientifico in cui si vuole mettere in pratica la centralità del paziente con la collaborazione e partecipazione di professionisti di alto profilo scientifico e culturale sia a livello nazionale che internazionale.

  • Primo viaggio Linfotour di Linfovita

    Nell’ambito del progetto Linfoshow, domenica scorsa, si è svolto il primo evento degli “Incontri su territorio” organizzato da Linfotour che ha avuto come meta il Museo della Memoria Ferramonti di Tarsia.
    La comitiva di Linfovita ha avuto modo di conoscere una pagina di storia a molti sconosciuta, di apprezzare e meditare nello stesso tempo che pur trattandosi di un luogo nato per internare le persone alla fine ha messo in risalto l’umanità, l’ospitalità, la solidarietà e l’integrazione della gente del luogo.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.