unci banner

:: NEWS

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Nei giorni scorsi è stato localizzato e rinvenuto sulla costa reggina, nell’ambito del pattugliamento del tratto di costa compreso tra Melito Porto Salvo e Bianco il primo nido in Italia...

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Intensa giornata quella di ieri per i vigili del fuoco della sede distaccata di Siderno, impegnati dalle 17 circa e per parecchie ore per lo spegnimento di un incendio, sviluppatosi...

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Lo stato di sfascio in cui si trova il sistema dei servizi sanitari nell'ambito dell'ASP 5 di Reggio Calabria pare ormai irreversibile e i commissari, nominati dal Governo per le...

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Parola d’ordine: scongiurare l’invasione di Reggio Calabria Porto da parte dei mezzi pesanti gommati. Dopo che la Direzione Generale del Ministero dei Beni Culturali ha espresso il parere favorevole in...

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

“E’ un grande onore per noi poter ospitare a Reggio Calabria questa iniziativa promossa dalla Fondazione Rodolfo De Benedetti. E’ una sorta di riconoscimento del grande lavoro che è stato...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'In Commissione Ambiente alla Camera la petizione per la messa in sicurezza dell'ex liquichimica di Saline

In Commissione Ambiente alla Camera la petizione per la messa in sicurezza dell'ex liquichimica di Saline

Pubblicato in ATTUALITA' Lunedì, 27 Maggio 2019 09:44

La Camera dei Deputati -Servizio per i testi normativi - con nota dello scorso 13 maggio mi ha comunicato che la petizione da me presentata riguardante le strutture pericolanti e la messa in sicurezza del sito della ex liquichimica di Saline J è stata annunciata all’Assemblea nella seduta del 10 maggio 2019, con il numero 315 ed è stata assegnata alla VIII Commissione (Ambiente). E’ stato trasmesso l’estratto del resoconto stenografico della relativa seduta dell’Assemblea, ove si riportata la richiesta dello scrivente concernente interventi urgenti per la rimozione di strutture pericolanti e il ripristino della sicurezza nella località Saline Joniche in provincia di Reggio Calabria.

Con le precedenti note abbiamo sollecitato la bonifica e gli interventi sul “Pantano di Saline Joniche”, area oggi classificata come zona Speciale di Conservazione (ZSC) che secondo notizie stampa sarebbe stata acquisita dal Comune di Montebello jonico all’asta telematica del 26 marzo u.s. presso il Ministero della Giustizia, per liberarla dall’attuale stato di degrado e per la conservazione della fauna migratoria e per le particolari presenze floristiche, interventi che non possono essere più prorogabili.
Abbiamo anche richiesto di verificare se perduri la gravissima situazione di inquinamento ambientale accertata nell’anno 2004 presso il sito dell’ex- liquichimica di Saline, frazione del Comune di Montebello Jonico (RC), dal consulente tecnico nominato dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria nell’ambito del procedimento penale 1064/2004 RGNR

Vincenzo CREA
Referente unico dell’ANCADIC
e Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”

Saline 27 maggio 2019

Letto 89 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Crea (Ancadic/T. Oliveto): Ss 106 Bivio stazione ferroviaria ad alto rischio, urge la messa in sicurezza

    Intorno alle ore 10,15 dello scorso 07 giugno si è registrato l’ennesimo incidente stradale con due feriti, sulla Ss 106 di Lazzaro, Km. 18+250 Bivio stazione ferroviaria.
    Non si conosce con certezza la dinamica dell’incidente, per quanto si è saputo si è trattato dell’ennesima consolidata pericolosa manovra che riguarda l’attraversamento della doppia striscia continua che avrebbe determinato un incidente a catena, coinvolgendo un fiorino Fiat, una peugeot 308 e una lancia Nissan.

  • Lazzaro, sul lungomare Cicerone i piccoli bidoni della differenziata soffocati dai grandi rifiuti

    Nemmeno il tempo di svuotare i contenitori portarifiuti situati sul marciapiede del lungomare Cicerone di Lazzaro che sono nuovamente colmi di rifiuti di vario genere. La situazione è peggiorata con queste prime giornate di caldo anche perché nei contenitori portarifiuti e nelle aree sottostanti vengono depositati anche rifiuti organici, per la gioia dei gattini, i cui liquami si riversano sul suolo con le immaginabili conseguenze igienico sanitari. Il vento disperde parte di rifiuti leggeri lungo il marciapiede e nell’adiacente strada. Come già detto i contenitori portarifiuti vanno rimossi in considerazione che non svolgono la funzione che dovrebbero, ovvero il deposito di piccoli rifiuti, visto tra l’altro che sono sempre colmi e molti di essi sono rotti e in alcuni il fondo è stato in parte bruciato.

  • Intervento dei tecnici Arpacal con la Guardia Costiera a Saline Joniche

    Intervento nei giorni scorsi dei tecnici del Dipartimento provinciale Arpacal di Reggio Calabria, diretto dalla dr.ssa Giovanna Belmusto, nell’ area antistante l’impianto industriale in disuso Liquichimica di Saline Joniche in comune di Montebello Jonico. I tecnici del servizio Suolo e rifiuti, diretto dalla dr.ssa Angela Cardile, e del servizio Acque, diretto dalla dr.ssa Francesca Pedullà, sono intervenuti, unitamente al nucleo operatori subacquei della Guardia Costiera e al personale della Delegazione di Spiaggia di Melito Porto Salvo, per eseguire dei campionamenti di sedimenti marini e acque nella zona antistante l’impianto industriale.

  • Lazzaro. Smaltire i rifiuti con il fuoco si reca un danno a noi stessi

    Da qualche tempo il servizio di raccolta differenziata nel Comune di Motta San Giovanni non funziona come dovrebbe, non conosciamo i veri motivi di tale inadempienza. Nulla fa la regione e ancor meno fa il nostro Comune per cercare di risolvere il problema dello smaltimento dei rifiuti. Le prime giornate di caldo sono arrivate, i disagi e i potenziali pericoli per la salute della popolazione, determinati da gravi inconvenienti igienico sanitari a seguito di tale inadempienza aumentano. I rifiuti non vengono raccolti, le mini discariche e i depositi incontrollati già presenti in ogni angolo del nostro territorio aumentano a dismisura. Spesso i siti trasformati in discariche vengono dati alle fiamme da persone senza scrupoli con conseguenti danni alla nostra salute, soprattutto all’apparato respiratorio dal fumo e dal particolato che si sviluppano a seguito di incendio.

  • Discarica di Comunia (Lazzaro). La Regione dà incarico per un nuovo progetto, l’A.N.CA.DI.C ribadisce il no deciso

    E’ pervenuta alla nostra associazione, tramite il “Comitato Comunia”, che ringraziamo, la comunicazione della Responsabile del Procedimento dell’intervento sulla discarica di Comunia di Lazzaro dott.ssa Geol. Alessia Filippone, del 30/4/2019, con la quale si afferma tra l’altro che con apposito decreto dirigenziale è stato conferito l’incarico per la riformulazione del progetto relativo alla riduzione dell’aumento della volumetria da 500.000 mc a 300.000 mc complessivi.
    Nel ribadire la nostra netta contrarietà a qualsiasi intervento che non sia la sola messa in sicurezza della discarica di Comunia, abbiamo rilevato discordanti comunicazioni, atteso che lo stesso Dipartimento lo scorso 27 marzo aveva comunicato alla Prefettura di Reggio Calabria che il procedimento relativo al progetto con riduzione della volumetria di abbanco, progetto già approvato nella seduta conclusiva della conferenza di servizi del 25 luglio 2018 è sospeso.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.