unci banner

:: NEWS

Wish List: perché tutti dovrebbero averne una

Wish List: perché tutti dovrebbero averne una

Agosto 2019 - L’estate sta finendo… tempo di bilanci e di ritorno alla routine. C’è chi considera il post vacanze estive come una sorta di nuovo inizio. Carichi di energie...

Miss Cinema Calabria è la reggina Vanessa Marrara

Miss Cinema Calabria è la reggina Vanessa Marrara

La Calabria ha la sua Miss Cinema. Si tratta di Vanessa Marrara, 22 anni, di Reggio Calabria che, ieri, mercoledì 21 agosto, ha trionfato durante la decima selezione regionale di...

Reggina, Questa vita la dedico a te: sottoscritte 3332 tessere

Reggina, Questa vita la dedico a te: sottoscritte 3332 tessere

Sono 3332 le tessere sottoscritte dall’inizio della campagna abbonamenti 2019/20 “Questa vita la dedico a te”. ieri 21 agosto sottoscritti 50 abbonamenti. Terminata prelazione, non sarà più possibile usufruire dello...

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: i concerti del 23 agosto

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: i concerti del 23 agosto

Venerdì 23 agosto 2019 penultima serata di Rumori Mediterranei, la storica sezione del Roccella Jazz Festival che si tiene al Teatro al Castello, con due straordinari concerti, entrambi produzioni originali...

Marco Bocci alla SRC, accordi in corso per un’importante collaborazione

Marco Bocci alla SRC, accordi in corso per un’importante collaborazione

Inizia tutto sul Set di “Calibro 9”, il nuovo film prodotto dalla Minerva Pictures per la regia di Toni D’Angelo, dove l’attore calabrese, Direttore della Scuola di Recitazione della Calabria,...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Incendio in via del Torrione: domani tutti in piazza per protesta e solidarietà

Incendio in via del Torrione: domani tutti in piazza per protesta e solidarietà

Pubblicato in ATTUALITA' Martedì, 20 Novembre 2018 14:06

di Tatiana Muraca -Un invito a scendere tutti in piazza, quello lanciato da Libera, a seguito dell’ultimo episodio incendiario verificatosi in città ai danni dell’azienda della signora Anna Pontari, sita in via del Torrione.
Stamane la signora Pontari, insieme al figlio,è intervenuta alla conferenza stampa di presentazione del sit-in di “solidarietà e protesta”, che si terrà domani pomeriggio, alle ore 18.00, davanti alla Chiesa di San Giorgio al Corso.
“Dovrebbe rappresentare una reazione della città ad una situazione che non accenna a cambiare – afferma Giuseppe Marino, referente del Coordinamento Libera di Reggio Calabria – vogliamo chiedere ai cittadini, alle associazioni e alle organizzazioni presenti sul territorio di schierarsi, di essere loro per primi a denunciare tutte le illegalità che avvengono sul nostro territorio”.


A dare sostegno in primis alla manifestazione, il coordinamento regionale di Libera, quest’oggi rappresentato da Don Ennio Stamile: “ieri – dice – abbiamo lanciato la campagna a livello regionale La libertà non ha pizzo, che è iniziata proprio qui a Reggio Calabria nel 2010, e adesso abbiamo deciso in seno alla segreteria regionale di estenderla su tutti i territori provinciali calabresi. È una campagna strategica; d’altronde, questi gesti di violenza contro le attività commerciali lo testimoniano. Si vogliono mettere in rete tutte le realtà commerciali e imprenditoriali che intendono far fronte in maniera decisa e anche attraverso la denuncia a qualsiasi tipo di vessazione”.
Fare rete e dare la possibilità alle vittime di questi episodi di avere una concreta realtà a cui rivolgersi: è ciò a cui Libera mira.
“È tempo di metterci la faccia tutti – aggiunge Don Ennio Stamile – di impegnarsi a fare le scelte opportune e assumersi le proprie responsabilità”.
Responsabilità che Anna Pontari,che da una vita lavora nel campo dell’imprenditoria, non sa tutt’oggi a chi attribuire in merito all’incendio che ha distrutto la sua attività commerciale: lei, celiaca, aveva deciso di offrire ai bambini e alle persone affette da questo disturbo, un luogo dove scegliere cosa mangiare non dovesse rappresentare più un problema. Un sogno a cui hanno partecipato anche i suoi figli, dopo anni di progetti e sacrifici.
“Io ringrazio Libera perché ha mosso un fiume – parole di Anna Pontari – siamo inondati di messaggi di solidarietà, e non ho veramente parole per ringraziare la cittadinanza. Siamo devastati: non so come affrontare questa cosa, e non so davvero perché sia successo”.
“Sono caduta dal pero: non avevamo un’assicurazione”, dichiara Anna Pontati per rispondere alle illazioni della gente; lei, che per superare questo momento si appoggia alla solidarietà ricevuta e alla speranza che possa riaprire presto e continuare a concretizzare il suo sogno.
“Ci tengo a dire che c’è una Reggio bellissima, oltre a quella sommersa, e questo Reggio penso sia molto più grande di quell’altra che sta solo facendo danni, buttando all’aria la vita di tante persone. Non sappiamo cosa possa aver causato questo, non mi è mai successo nulla del genere”.
Anna Pontari, con la sua famiglia, non vuole sapere chi, ma il perché! E per dare voce a lei e a tutti gli imprenditori che ogni giorno lottano per andare avanti, l’appuntamento rimane domani alle ore 18.00.

Rc 20 novembre 2018

Letto 436 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Incontro tra il Presidente del Tribunale per i Minorenni Roberto Di Bella e la delegazione della rete delle Alleanze Educative

    Basta con una educazione alla legalità fatta di eventi sporadici, che passano sulla testa dei ragazzi, che li lasciano passivi, che non incidono sui loro stili di vita, trattati come “vasi da riempire e non fuochi da accendere “citando un felice slogan di Save The Children. Bisogna incominciare a dire senza paura agli studenti chi sono i boss del quartiere dove vivono, indicandolo con nomi e cognomi, mettendoli in guardia dalla minaccia che possono rappresentare per le loro e per tutta la comunità, sfatare il mito di uomini vincenti e arricchiti e raccontando invece il destino di morte violenta o di carcere che li aspetta fatalmente e la sofferenza dei loro figli.

  • Venerdì 19 luglio al Cortile degli Ottimati l'incontro: "Non solo memoria..."

    Venerdì 19 luglio p.v. alle ore 20.00 in piazza Castello Incontro con il Procuratore Giovanni Bombardieri organizzato da LIBERA E REGGIONONTACE nel 27° anniversario della strage di via D'Amelio a Palermo. Titolo dell'incontro: "NON SOLO MEMORIA..."

  • Libera incontra il questore Maurizio Vallone

    Il coordinamento di Libera Reggio Calabria ha incontrato il nuovo Questore della città dello Stretto, dott. Maurizio Vallone per porgergli il benvenuto in questa nostra splendida terra e illustrargli quali sono le attività che il coordinamento di Libera Reggio Calabria, ormai da anni, porta avanti sul territorio: dal monitoraggio alla promozione dei campi estivi sui beni sequestrati e confiscati alle mafie, passando per le attività svolte dal gruppo memoria per ricordare tutte le vittime innocenti delle mafie – ed in particolar modo quelle della nostra provincia – senza dimenticare le attività formative svolte nelle scuole o a contatto con i ragazzi sottoposti a provvedimenti restrittivi da parte dell’autorità giudiziaria, passando per gli sforzi aggregativi che si stanno svolgendo sul territorio di Arghillà.

  • Agape e Libera lanciano il progetto "Liberi di scegliere"

    Ha preso il via oggi pomeriggio dalla Casa Circondariale di Reggio Calabria il progetto di Agape e Libera “Fuori dalla ‘ndrangheta un’altra vita è possibile? Si, se liberi di scegliere” e che vede in prima linea alcuni degli attori dell’omonimo film. Domani il progetto farà tappa al Volta, poi giovedì 21 al Piria quindi nel pomeriggio a Melito. Venerdì invece tappa al Panella Vallauri al mattino e nel pomeriggio l’incontro con i minori della comunità ministeriale. Infine sabato 23 febbraio al Fermi-Boccioni con un incontro tra gli studenti e alcuni degli attori del cast. 

  • Martedì 19 febbraio la presentazione del progetto: "Fuori dalla ndrangheta un’altra vita è possibile? Si"

    Martedì 19 Febbraio alle ore 11.30 c/o la sede del Centro Comunitario Agape e dell'associazione Libera, in via P.Pellicano 21 h Conferenza stampa di presentazione  del programma che avrà come tema: “ Fuori dalla ndrangheta un’altra vita è possibile? Si’, se Liberi di scegliere”  Saranno sette gli eventi  che interesseranno  quattro scuole secondarie di secondo grado (Il Panella Vallauri, il Liceo scientifico A. Volta, l’istituto Piria, l’Istituto Boccioni-Fermi), le sezioni di alta sicurezza della casa circondariale di San Pietro Reggio Calabria, la comunità ministeriale per minori, il comune di Melito Porto Salvo. Saranno presenti Mario Nasone per il Centro Comunitario Agape Giuseppe Marino per l’associazione  Libera, Paolo Cicciu' per la rete Alleanze Educative, Francesco Colella e Saverio Malara del cast del film Liberi di scegliere.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.