:: Evidenza

Maltempo, disservizi idrici nella zona sud per l'esondazione del Tuccio

Maltempo, disservizi idrici nella zona sud per l'esondazione del Tuccio

A causa dell'esondazione del torrente Tuccio, in località di Musupuniti di Melito Porto Salvo, è stata divelta la condotta di Sorical. I lavori di ripristino a cura di Sorical sono in corso. La loro complessità...

Conclusa la 42° edizione del concorso nazionale per flauto e musica d’insieme Francesco Cilea

Conclusa la 42° edizione del concorso nazionale per flauto e musica d’insieme Francesco Cilea

Si è concluso nella serata di sabato 13 ottobre la 42° edizione del Concorso Nazionale per flauto e musica d'insieme Francesco Cilea. Presso l'auditorium della Santa Famiglia, un pubblico numeroso ha assistito al concerto dei...

La Reggina batte il Siracusa e conquista il successo con la rete di Franchini (1-0)

La Reggina batte il Siracusa e conquista il successo con la rete di Franchini (1-0)

Reggio Calabria. Seconda vittoria stagionale per la Reggina che al “Marco Lorenzon” di Rende supera il Siracusa. La rete dei tre punti la realizza Franchini su assist di Ungaro. Il tabellino della gara:

Gioia Tauro. Il Bridal Fashion Show” trionfa al Wedding Expo 2018

Gioia Tauro. Il Bridal Fashion Show” trionfa al Wedding Expo 2018

Reggio Calabria. Il “Bridal Fashion Show” trionfa al Wedding Expo 2018 di Gioia Tauro. Glamour, lusso, eleganza, stile e charme questi gli ingredienti dell’esclusivo evento, organizzato dalla Camera Nazionale Giovani Fashion Designer, che ha sancito...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'L'Anpi di Reggio Calabria ricorda il presidente Sandro Pertini

L'Anpi di Reggio Calabria ricorda il presidente Sandro Pertini

Pubblicato in ATTUALITA' Giovedì, 19 Luglio 2018 20:44

Nel quarantesimo anniversario dell’elezione di Sandro Pertini alla massima carica istituzionale della nostra Repubblica, avvenuta l’8 luglio del 1978, il “Presidente Partigiano” è stato ricordato dall’ANPI di Reggio Calabria nel corso di una riunione, a conclusione della quale è stata assunta la decisione di dedicare un’iniziativa pubblica a ricordo di Sandro Pertini. L’elezione del settimo Presidente della Repubblica avvenne, a pochi mesi di distanza dall’uccisione di Aldo Moro, con la più grande maggioranza che sia stata registrata nel corso della storia della Repubblica (832 voti su 995 votanti).

Pertini non tradì le speranze della stragrande maggioranza del popolo italiano, diventando in breve tempo, con il suo carattere schietto, sobrio e sanguigno, il Presidente di tutti ed il più amato di sempre.

Nel mese di luglio 2018, in occasione del quarantesimo anniversario dell’elezione prende il via la presentazione della nuova edizione del volume “Gli impertinenti. Il viaggio di Carla e Sandro Pertini” scritto da Enrico Cuccodoro, professore di Diritto Costituzionale; libro la cui ristampa, non a caso, avviene in occasione del settantesimo anniversario della Costituzione, della quale Pertini fu un importante estensore e firmatario.

L’ANPI di Reggio Calabria in sinergia con il gruppo Consiliare Socialista, rappresentato nel corso della riunione da Antonio Ruvolo, racconterà la storia del Partigiano Sandro ed in particolare gli anni del suo mandato presidenziale.

Reggio Calabria 19 luglio 2018

Sandro Vitale Antonio Ruvolo

Presidente ANPI di Reggio Calabria Consigliere Comunale Socialista

Letto 90 volte

Articoli correlati (da tag)

  • L’ANPI di Reggio a Riace per partecipare alla “Festa dei Popoli e del Lavoro” della CGIL

    L’ANPI di Reggio Calabria apprezza e condivide l’iniziativa organizzata dalla CGIL di Reggio Calabria – Locri in collaborazione con l’ARCI per il 28 e 29 luglio 2018 a Riace.
    Una delegazione dell’Associazione reggina dei partigiani parteciperà alla “Festa dei Popoli e del Lavoro”, nel corso della quale “esponenti del mondo della politica, dell’associazionismo e delle Istituzioni si confronteranno” sui temi dei fenomeni migratori, dell’accoglienza e dell’integrazione.

  • L'Anpi di Reggio nella "rete delle pastasciutte di casa Cervi"

    Tra la tarda serata del 24 luglio e le prime ore del 25 luglio del 1943, il "Gran Consiglio del Fascismo" (il luogo centrale del potere del regime) a larga maggioranza deliberò la destituzione di Mussolini per riaffidare al re Vittorio Emanuele il supremo potere politico e militare. La notizia, pur con le difficoltà delle comunicazioni dell'epoca, si diffuse grazie anche alla rete delle organizzazioni antifasciste.
    Fu così che, in molte delle case degli oppositori al regime ed alle sue nefandezze (la violenza, le leggi razziali e la guerra) si determinò un clima gioia e di festa.

  • L'Anpi reggina ricorda gli anni della pubblicazione del "Manifesto della razza"

    Nell’ottantesimo anniversario della pubblicazione su “Il Giornale d’Italia” del 14 luglio 1938, l’ANPI di Reggio Calabria ha ricordato quanto accadde in quell’anno nell’Italia fascista in seguito alla pubblicazione del “Manifesto della razza” firmato da alcuni degli “intellettuali”, che decisero di mettere le loro facce e le loro firme sul documento che divenne in breve tempo la base ideologica e pseudo – scientifica della politica razzista del regime.
    Dopo aver preso in esame il testo autentico del documento articolato in dieci punti (tanti quanto sono le firme), l’assemblea degli iscritti dell’Associazione reggina dei partigiani ha deciso di avviare sul territorio della Città Metropolitana

  • La storia di "Bella Ciao" raccontata al MuStruMu in collaborazione con Anpi

    Presso il MuStruMu, si è tenuto un interessante incontro su come la canzone: "Bella ciao" sia nata ed evoluta, nella versione che tutti noi oggi conosciamo. L'incontro voluto dalla sezione reggina dell'ANPI ha scelto quindi non a caso la sede del Museo dello Strumento Musicale. Dalla relazione della professoressa Mattia Milea, scopriamo tante curiosità su quella, che è forse una delle canzoni più conosciute e cantate, per esempio che l'originale va molto più indietro nel tempo di quanto si possa pensare o del fatto che non subito fu accettata dagli stessi partigiani.

  • Domani Anpi e MuStruMu insieme ripercorrono la storia di "Bella Ciao"

    La storia di “Bella ciao” raccontata da ANPI e MuStruMu domenica 27 maggio 2018 alle ore 18.00 presso la sala del Museo (Pineta Zerbi). Le note e le parole della famosa canzone “Bella ciao”, divenuta il simbolo musicale della Resistenza italiana, risuonano sempre più in diversi e lontani Paesi dell’intero pianeta, là dove si lotta per la libertà e per la democrazia. Uno straordinario successo quello della canzone che ormai tutti conoscono, ma pochi conoscono la storia di “Bella ciao”.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.