unci banner

:: Evidenza

"La libertà è un colpo di tacco" nella nuova sede Arci "Samarcanda"

"La libertà è un colpo di tacco" nella nuova sede Arci "Samarcanda"

di Giusi Mauro - Se pur non si tratta di una prima uscita, la scelta di Arci Reggio Calabria, di inaugurare la nuova sede: “Samarcanda”, li dove una volta vi era l’ex bowling del re...

Taurianova, le riflessioni del commissario UDC, Salvatore Leva

Taurianova, le riflessioni del commissario UDC, Salvatore Leva

Il commissario della locale sezione Udc di Taurianova, Salvatore Leva afferma: appresa la notizia tramite stampa delle dimissioni rassegnate dal vicesindaco Carmela Patrizio credo che sia doveroso che vadano fatte alcune considerazioni da parte da...

Disperso nel Parco d'Aspromonte: ritrovato a Pietra Cappa dagli operai di Calabria Verde

Disperso nel Parco d'Aspromonte: ritrovato a Pietra Cappa dagli operai di Calabria Verde

Reggio Calabria. Il 18 gennaio, nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio coordinato del Reparto Carabinieri Parco Nazionale d’Aspromonte di Reggio Calabria, i militari delle Stazioni Parco di Gerace e di San Luca,...

Le congratulazioni di Giovanna Campolo per la nuova nomina di Mattia Emanuele

Le congratulazioni di Giovanna Campolo per la nuova nomina di Mattia Emanuele

"Mi congratulo con l'amico Mattia Emanuele per la nomina a Garante metropolitano per l'infanzia e l'adolescenza della città di Reggio Calabria ricevuta dal sindaco Giuseppe Falcomatà. Si tratta di un incarico di alta responsabilità che...

Rosi Perrone: bene l’incontro con Confindustria, ora si punti al rilancio della Zes

Rosi Perrone: bene l’incontro con Confindustria, ora si punti al rilancio della Zes

La presenza del presidente nazionale degli industriali a Reggio Calabria è un buon segnale, soprattutto in questa fase travagliata per il governo regionale e per la Città Metropolitana. Apprezzando in toto le parole di Vincenzo...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'La Caritas diocesana di Reggio Calabria - Bova in missione formativa a Creta

La Caritas diocesana di Reggio Calabria - Bova in missione formativa a Creta

Pubblicato in ATTUALITA' Lunedì, 23 Luglio 2018 17:05

La Caritas diocesana di Reggio Calabria - Bova, in collaborazione con Caritas Hellas, ha attivato nel gennaio 2016 il primo percorso di formazione (8 moduli formativi residenziali nella diocesi di Atene) per animatori diocesani per costruire un gruppo di coordinamento a livello nazionale per l’animazione al volontariato dei giovani greci. Nel gennaio 2017 è partita la seconda fase della formazione (5 moduli formativi itineranti in 5 diocesi greche). Nel biennio i promotori si sono concentrati sulla motivazione e sull’identità della Caritas; sulle tecniche di animazione e formazione di gruppi; sulla progettazione di interventi specifici; sulla comunicazione; sui campi di servizio e sugli scambi di reciprocità tra giovani italiani e greci.

Il 2018, la terza fase, è dedicato all’animazione territoriale nelle rispettive diocesi greche, andando “fuori le mura”, per predisporre percorsi formativi; per costruire amicizie e per creare legami di collaborazioni future. I giovani greci hanno realizzato una mostra fotografica con il titolo “Atene, la mia città” prima tappa è stata proprio Atene, seconda tappa è Creta, in collaborazione con la parrocchia cattolica di San Giovanni Battista a Chania (Creta), la mostra è ospitata presso il Monastero dei Cappuccini in due periodi: dal 20 al 30 luglio e al 10 al 20 agosto 2018. L’intera iniziativa e il programma delle attività è gestita dai giovani greci con la presenza di qualche giovane italiano. La Caritas diocesana reggina, responsabile del percorso formativo, è di supporto a tutte le attività e garantirà la presenza a Creta sia nel periodo di luglio (Alfonso Canale) che di agosto (don Nino Pangallo e don Nino Russo).
La presenza della Chiesa Cattolica a Chanià è indissolubilmente legata alle vicende storiche dell'isola di Creta ed è caratterizzata dalla grande molteplicità delle nazionalità dei parrocchiani. Infatti, oltre ai cattolici cretesi, molto viva è anche la presenza di famiglie provenienti dall'Albania, dalla Polonia, dalle Filippine, dall'Italia, dal Regno Unito, dalla Germania, dagli USA, che vivono e lavorano da anni qui a Creta. I loro figli sono veramente il futuro della vita della Chiesa Cattolica.
D'estate la policromia dei cattolici è arricchita ancora di più dalla presenza dei turisti che vengono a partecipare alla S. Messa. Una delle Parrocchie più frequentate è la Chiesa di San Giovanni Battista dentro il Monastero dei Padri Cappuccini, eretto nel 1567, durante il periodo della dominazione veneziana a Creta (1211-1669). Nel 1674 si stabilirono a Chanià dei Cappuccini francesi, che funsero come ufficiali del Consolato francese. All'inizio, stabilirono la loro residenza nel quartiere di Kasteli, vicino al vecchio porto di Chanià.
Il parroco è frate Luca Romano, appartenente alla Provincia Veneta dei Cappuccini, e da quasi tre anni e a Chania. "Nostra cura è quella di far sentire ognuno, a prescindere dalla sua provenienza, veramente membro di una grande famiglia: la nostra, ci dice frate Luca; anche per questo motivo è stato pensato questo luogo per svolgere le attività di Animazione Territoriale del progetto: iniziano con la celebrazione della liturgia e poi seguono i diversi percorsi di animazione, con la presenza della direttrice di Caritas Hellas, Maria Alverti e nei prossimi giorni la presenza di altri responsabili formativi.

Diocesi RC Bova 23 luglio 2018

Letto 191 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Reggio Calabria. Pranzo di Natale per i poveri della città nella chiesa di San Giorgio Extra

    Reggio Calabria. La Chiesa di San Giorgio Extra come da tradizione, dopo la celebrazione della Santa Messa, si è trasformata in mensa e per il 19° anno consecutivo ha offerto il pranzo di Natale ai bisognosi di Reggio Calabria. Don Nino Pangallo, direttore della Caritas diocesana, e tanti volontari hanno servito a circa 120 "ultimi" della Città metropolitana un pasto caldo,

  • Pietrastorta, attiva da oggi la struttura per accogliere i senzatetto la notte

    Siglato ufficialmente questa mattina a Palazzo San Giorgio il protocollo per la struttura di Pietrastorta che già dalle prossime ore accoglierà i senzatetto che lo vorranno per i prossimi tre mesi durante le ore notturne, per affrontare l'emergenza freddo. Un accordo che insieme al Comune proprietario della struttura vede impegnata in prima linea la Caritas e l'Atam che offrirà il servizio di trasporto dei clochard da piazza Garibaldi attorno alle 17 del pomeriggio e poi al ritorno la mattina

  • A Pietrastorta il centro temporaneo per accogliere i senzatetto durante l'emergenza freddo

    Martedì 18 dicembre alle ore 10.00 presso la Sala dei Lampadari di Palazzo san Giorgio il sindaco Giuseppe Falcomatà siglerà il protocollo di intesa tra Caritas, Atam e amministrazione comunale di Reggio Calabria, avente ad oggetto l’apertura temporanea della struttura comunale di Pietrastorta per affrontare l’emergenza freddo nei confronti dei senza tetto. Nel corso dell’evento saranno illustrate le modalità di funzionamento del protocollo e le sinergie instaurate da: Assessore alle politiche sociali Lucia Nucera, Assessore alla mobilità Giuseppe Marino, Direttore Caritas sac. Nino Pangallo, L’AU di Atam spa Francesco Perrelli

  • "Uno sguardo rivolto all'Africa" dialogo a più voci sull'immigrazione

    Si è tenuto presso l'Aula Mons. Ferro della Curia arcivescovile, un interessante convegno sull'immigrazione e i motivi per cui avviene, dal titolo: "Uno sguardo rivolto all'Africa", dove si è cercato di capire l'interdipendenza tra Europa ed Africa, e del motivo per cui il flusso migratorio tra i due continenti, con al centro il Mediterraneo, sia così forte.

  • "Da stasera apre il dormitorio di Via Roma 123" a San Giuseppe Vesuviano......

    Da giorni circola in rete con forza una bella notizia: “Da stasera il dormitorio di San Giuseppe (via Roma 123) sarà aperto a tutti. Abbiamo allestito una sala riscaldata….”. A scanso di equivoci si tratta del dormitorio di San Giuseppe Vesuviano. Qui il comunicato della Caritas Diocesana di Nola: “A San Giuseppe Vesuviano in via Roma apre il dormitorio per i senza tetto. Un ritrovo per tutti, si è proprio così, da questa sera il dormitorio di San Giuseppe Vesuviano, cittadina alle pendice del Vesuvio e sito in Via Roma, riaprirà offrendo rifugio e riparo a chi non può permetterselo. E’ stata allestita anche una sala dove sarà possibile dormire per tante persone che purtroppo non hanno un tetto dove alloggiare”.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.