unci banner

:: NEWS

Domenica 23, l’escursione di Gente in Aspromonte sulla cima dell’Aspromonte

Domenica 23, l’escursione di Gente in Aspromonte sulla cima dell’Aspromonte

Gente in Aspromonte inaugura la stagione estiva con un bellissimo itinerario, interessante sia dal punto di vista paesaggistico che naturalistico. Si camminerà attorno alla cima che, con i suoi 1956...

Gallico marina: tutto pronto per la V edizione dell'Infiorata del Corpus Domini

Gallico marina: tutto pronto per la V edizione dell'Infiorata del Corpus Domini

È conto alla rovescia nel vecchio borgo marinaro di Gallico Marina per la quinta edizione dell’Infiorata del Corpus Domini la prossima domenica 23 giugno 2019. L’evento si lega quest’anno alla...

Alloggi popolari. Osservatorio Disagio Abitativo: petizione popolare 11 milioni, la Giunta non ha ancora deliberato

Alloggi popolari. Osservatorio Disagio Abitativo: petizione popolare 11 milioni, la Giunta non ha ancora deliberato

Positiva in parte la decisione espressa dai consiglieri di maggioranza sul ripristino di 11 milioni di euro del "Decreto Reggio", per l'acquisto di alloggi popolari. Ma non basta. Alle intenzioni...

Sequestro gazebo sul lungomare, per Palazzo San Giorgio: "il dialogo ed il buon senso premiano sempre"

Sequestro gazebo sul lungomare, per Palazzo San Giorgio: "il dialogo ed il buon senso premiano sempre"

"La vicenda dei gazebo sul Lungomare si è messa su un binario positivo. Le circostanze delineate a seguito dei molteplici tavoli tecnico-politici tenutisi nelle ultime 48 ore hanno premiato un...

Parte dal Polo Sud di Via Padova la campagna di Potere al Popolo! per il diritto alla salute dei reggini

Parte dal Polo Sud di Via Padova la campagna di Potere al Popolo! per il diritto alla salute dei reggini

La situazione drammatica della sanità reggina esige il maggior coinvolgimento possibile di tutti gli abitanti dell'area metropolitana di Reggio Calabria. Non basta infatti chiedere l'azzeramento del debito dell'Asp 5, per...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'La Fillea Cgil di Reggio Calabria – Locri accanto ai lavoratori della "Meridionali Intonaci"

La Fillea Cgil di Reggio Calabria – Locri accanto ai lavoratori della "Meridionali Intonaci"

Pubblicato in ATTUALITA' Venerdì, 14 Dicembre 2018 17:00

La Fillea CGIL di Reggio Calabria – Locri esprime apprezzamento per l'avvio del tavolo fra i commissari prefettizi del Comune di Canolo e l'azienda "Meridionali Intonaci", che ha recentemente inviato le lettere di licenziamento a tutti i dipendenti “a causa – si legge nella missiva - dell’insostenibile situazione che si sta registrando nell’indifferenza generale delle autorità preposte".
Si tratta di una vicenda in cui lo Stato e la burocrazia non hanno purtroppo fatto il proprio meglio per tutelare decine e decine di posti di lavoro e la serenità di altrettante famiglie.

"In gioco ci sono circa una sessantina di contratti di lavoro – dichiara Endrio Minervino, segretario della Fillea CGIL di Reggio Calabria – Locri – Rapporti di lavoro stabili sia nell'ambito della "Meridionali Intonaci" che delle aziende dell'indotto. E' chiaro che il nostro territorio non può permettersi di disperdere una tale realtà produttiva, di vederla morire di fatto per mano anche delle Istituzioni, immobili di fronte alle richieste accorate della proprietà e dei lavoratori. Ora finalmente pare che qualcosa si muova: infatti è stato avviato quel dialogo con i commissari del Comune di Canolo, indispensabile affinché in tempi brevi vengano scongiurati i licenziamenti consentendo all'azienda di sopravvivere a questa fase complicata. Il Sud, la Calabria e la Locride in particolare chiedono semplicemente di potercela fare e tutto ciò sarà impossibile senza il lavoro. Quel lavoro che non dovrebbe essere più una chimera, ma il più esigibile dei diritti. Soltanto in questo modo - conclude Minervino - sarà realmente compiuta e vinta la lotta alla 'ndrangheta e al malaffare".

FILLEA CGIL DI REGGIO CALABRIA - LOCRI

Rc 14 dicembre 2018

Letto 166 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Canolo, scoperto abusivismo edilizio e scarico di rifiuti pericolosi all’interno del Parco nazionale d’Aspromonte

    Nei giorni scorsi, nell’ambito di un controllo del territorio finalizzato alla repressione dei reati ambientali e coordinato dal Reparto Carabinieri Parco Nazionale Aspromonte di Reggio Calabria, i Carabinieri della Stazione Parco di Gerace hanno deferito in stato di libertà, un 59enne operaio forestale di Calabria Verde, gravato da pregiudizi di polizia, e i figli di 24 e 20 anni. I tre stavano eseguendo lavori di edilizia nel Comune di Canolo, all’interno del Parco Nazionale d’Aspromonte, in un cantiere edile improvvisato con impalcatura metallica utile a sostituire il manto di copertura di un immobile, le cui lastre ondulate di “Eternit” sono state depositate su un terreno, tenuto dall’uomo in comodato di fondo rustico, in località “Bosco”, agro del Comune di Canolo.

  • Canolo: abusivismo edilizio all’interno del Parco Aspromonte, un deferimento

    Nei giorni scorsi, nell’ambito dei controlli agroalimentari coordinati dal Reparto Carabinieri Parco Nazionale Aspromonte di Reggio Calabria, i Carabinieri della Stazione Parco di Gerace, assieme ai militari della Stazione Carabinieri di Agnana Calabra, hanno deferito in stato di libertà un 66enne pensionato originario di Canolo, , poiché in località “Canolo Nuova”, agro dello stesso Comune, all’interno del perimetro del Parco, ha realizzato una struttura in muratura e lamiera, adibita a ricovero animali, in un terreno di proprietà comunale e senza le prescritte autorizzazioni. Il manufatto è stato sottoposto a sequestro e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

  • Fillea Cgil su vertenza Meridionali Intonaci

    La Fillea CGIL di Reggio Calabria – Locri attende con fiducia ed estrema attenzione le decisioni dell'incontro che si terrà domani in Regione Calabria per scongiurare il licenziamento di trenta lavoratori dell'azienda "Meridionali Intonaci". Una vertenza che come sigla sindacale stiamo seguendo da tempo per tutelare i diritti dei lavoratori dell'azienda che ha sede nel Comune di Canolo e per difendere la necessità di un lavoro stabile e di qualità in un comprensorio dall'alto tasso di disoccupazione.
    "Abbiamo più volte denunciato l'insostenibilità di questa situazione che stava consumandosi nell'indifferenza generale delle autorità preposte - dichiara Endrio Minervino, segretario della Fillea CGIL di Reggio Calabria – Locri –

  • Chiusura scuola Careri e soppressione plesso Canolo Melia: domani vertice in Prefettura

    Reggio Calabria. Il prefetto Michele di Bari, in merito alla manifestazione di protesta dello scorso 17 settembre organizzata dal Comitato dei genitori “Salviamo la Scuola” del Comune di Careri, avviata a seguito della mancata apertura del plesso della Scuola primaria “Perri”, ha convocato, per la giornata di domani, una riunione alla quale sono stati invitati a partecipare il

  • Prorogato lo scioglimento del Consiglio comunale di Canolo

    Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Matteo Salvini, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267), in considerazione della necessità di completare l’azione di ripristino dei principi di legalità all’interno delle amministrazioni comunali, ha deliberato la proroga dello scioglimento del Consiglio comunale di Canolo (Reggio Calabria).

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.