unci banner

:: NEWS

Estate e intossicazioni alimentari: i consigli del Tecnologo Alimentare

Estate e intossicazioni alimentari: i consigli del Tecnologo Alimentare

Il caldo estivo, lunghe percorrenze per raggiungere casa dopo aver fatto la spesa e qualche disattenzione nel rispettare la catena del freddo possono essere causa di alterazione per i nostri...

Villa, firmato protocollo d'intesa con i consulenti del lavoro per l'Asse.Co.

Villa, firmato protocollo d'intesa con i consulenti del lavoro per l'Asse.Co.

«Sono felice e per questo ringrazio il sindaco di Villa San Giovanni e tutta l'amministrazione, perché con la firma di oggi si intraprende un percorso virtuoso e questo comune è...

Reggio Live Fest: all'Arena il tributo in musica ai Queen e Freddie Mercury

Reggio Live Fest: all'Arena il tributo in musica ai Queen e Freddie Mercury

Il 27 agosto alle 21.30 presso l’Arena dello Stretto di Reggio Calabria avrà luogo l’ultimo appuntamento del Reggio Live Fest 2019, la serie di eventi frutto della sinergia tra i...

Bungaro 4et e Ornella Vanoni in concerto ad Ecolandia chiudono la 28^ edizione del festival EcoJazz

Bungaro 4et e Ornella Vanoni in concerto ad Ecolandia chiudono la 28^ edizione del festival EcoJazz

Si avvicina l'attesissima conclusione della 28^edizione di EcoJazz festival, in memoria del giudice Antonino Scopelliti e di tutte le vittime per la Giustizia. Il parco Ecolandia di Arghillà a Reggio...

Giuseppe Livoti racconta la realtà della Pinacoteca dell'Area Grecanica di Bova Marina

Giuseppe Livoti racconta la realtà della Pinacoteca dell'Area Grecanica di Bova Marina

In occasione della Notte Bianca organizzata nell’ambito degli eventi per l’Estate 2019 a Bova Marina la nota località calabrese ha vissuto un grande momento di recupero e di animazione culturale...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'La Fondazione Antonio Scopelliti incontra i ragazzi dell'ic Falcomata' – Archi. Avviate le attivita' dei Laboratori di Cittadinanza Attiva

La Fondazione Antonio Scopelliti incontra i ragazzi dell'ic Falcomata' – Archi. Avviate le attivita' dei Laboratori di Cittadinanza Attiva

Pubblicato in ATTUALITA' Martedì, 12 Febbraio 2019 11:51

Lunedì 11 febbraio 2019, nell’ IC FALCOMATA’ ARCHI, sono stati inaugurati i laboratori di Cittadinanza attiva collegati con il progetto educativo ““Differenze in gioco”. Ognuno con la propria diversità, è ricchezza per il prossimo”, che mira a formare una coscienza civica condivisa e sensibilizzare i ragazzi sul tema della diversità e del confronto. L’IC Falcomatà - Archi diretto dalla dottoressa Serafina Corrado, da sempre è impegnato in percorsi di cittadinanza per promuovere la cultura della legalità e stimolare i ragazzi a riflettere sull’importanza di questo valore nella vita di tutti i giorni.

Il Progetto ““Differenze in gioco” Ognuno con la sua diversità, è ricchezza per il prossimo”, è promosso dalla Fondazione Antonino Scopelliti, ente no-profit antimafia italiano che ha sedi sia a Roma che a Reggio Calabria. La Fondazione è stata creata nel 2007 in memoria del giudice Antonino Scopelliti, vittima della ‘ndrangheta, ucciso a Piale, tra Villa San Giovanni e Campo Calabro nell’agosto del 1991, ed è nata su iniziativa dei ragazzi del Movimento antimafia italiano “Ammazzateci tutti”; essa offre gratuitamente assistenza psicologica e legale alle vittime della mafia e alle loro famiglie e mira alla formazione civica dei giovani che ancora frequentano la scuola.
Il progetto ha preso avvio giorno 11 febbraio alle ore 10.00 nell’Aula Magna della Scuola Secondaria di primo grado “Pirandello” dell’ IC Falcomatà- Archi e ha visto coinvolti i ragazzi delle classi seconde dei plessi Pirandello e Klearchos di Archi. Erano presenti all’incontro la Dirigente dottoressa Serafina Corrado, la Dottoressa Rosanna Scopelliti, la dirigente Anna Maria De Luca responsabile Scuola Fondazione Antonino Scopelliti, lo chef Filippo Cogliandro, le responsabili dei plessi scolastici prof.sse Daniela Cicco e Rossana Musolino, il professore Giovanni Quattrone responsabile della Sicurezza, le insegnanti referenti dell’area Cittadinanza e Costituzione Giovanna Calarco e Titty Iannò e i docenti delle classi seconde partecipanti al progetto.
L’incontro si è aperto con l’intervento della dirigente Corrado che dopo aver presentato gli ospiti intervenuti al dibattito, ha posto l’attenzione degli alunni sull’importanza di scegliere liberamente di essere dalla parte della giustizia e, se ci sono le opportunità di non andar via ma restare nella propria terra per contribuire al suo miglioramento. La dott.ssa Rosanna Scopelliti ha raccontato le tristi vicende che hanno colpito la sua famiglia, ponendo l’accento sul coraggio di suo padre che, pur subendo minacce ha continuato ad operare nella legalità e per la legalità. Malgrado l’epilogo triste, il magistrato Antonino Scopelliti, ha vinto su questa piovra che ha i tentacoli ovunque perché ha lottato e creduto nella sua Calabria fino alla fine, ha vinto quando la sua famiglia ha deciso di tornare nella sua terra dove ci sono le sue radici, ha vinto quando è stata creata la Fondazione in suo nome, ha vinto e continua a vincere quando in qualche città gli vengono intitolate vie o piazze, ha vinto nelle scelte dei ragazzi e di tutti coloro che decidono di restare a Reggio Calabria per dare un volto nuovo alla Calabria.
Altra testimonianza importante è stata quella dello chef Filippo Cogliandro che ha vissuto con la paura delle minacce e degli attentati ma che ha avuto il coraggio di dire “no” al pizzo e di denunciare e ha scelto di continuare a vivere nella sua terra per valorizzarla e investire in questa terra dilaniata da alterne vicende.
La testimonianza della dirigente Corrado, della dott.ssa Scopelliti e dello chef Cogliandro, avevano lo scopo di trasmettere ai ragazzi l’amore per la nostra Calabria e in particolare per la nostra città. Il messaggio era quello di far capire agli alunni che, malgrado tutto bisogna continuare a custodire il nostro territorio, la nostra cultura e le nostre tradizioni locali. Queste testimonianze, miravano a far capire ai ragazzi che con i loro no al pizzo, alla ‘ndrangheta, hanno fatto la scelta giusta per creare una Calabria diversa. Hanno scelto di restare, di creare le condizioni affinchè si capisca che la cultura della legalità ha un valore vero perché dà l’opportunità di “scegliere” e di contribuire ad arricchire il nostro territorio. I ragazzi hanno partecipato con interesse a questo incontro, interagendo con gli ospiti e intervenendo nel dibattito in modo pertinente.
L’iter progettuale continuerà nel mese di marzo e vedrà impegnati gli alunni, guidati da esperti esterni e dalle docenti delle classi, in attività che riguarderanno il modulo “Tradizioni a confronto” che si snoderà in due percorsi “Tradizioni attraverso la musica” e “Tradizioni a tavola”. Obiettivo del modulo sarà quello di offrire ai ragazzi un’opportunità di confronto tra diverse tradizioni ed un invito a riflettere su altre culture che, essendo diverse dalla nostra, potrebbero essere sottoposte a pregiudizio sociale.

p. Dirigente Scolastico
Dott.ssa Serafina Corrado

Rc 12 febbraio 2019

Letto 284 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Calabria In Campus 2019, primo giorno di impegno per i ragazzi

    Con un primo tour fotografico nei luoghi più simbolici di Reggio Calabria e' iniziata oggi l'attività di #CalabriaInCampus 2019, la manifestazione promossa dalla Fondazione Antonino Scopelliti che coinvolgerà circa 40 giovani fino al 9 agosto tra Villa San Giovanni, Reggio Calabria e Campo Calabro. I gruppi di lavoro, formati dagli alunni dell'Istituto comprensivo Italo Falcomatà di Reggio Calabria, delle scuole di Rosarno e Bovalino, il gruppo scout di Roggiano Gravina e i ragazzi del Tribunale per minorenni di Reggio Calabria, sono stati accolti da Rosanna Scopelliti presidente della Fondazione e da Maria Cantone coordinatrice del Campus. I ragazzi saranno impegnati nella realizzazione di una mappa virtuale dei luoghi della cultura e simboli della testimonianza di impegno e sacrificio contro le mafie.

  • Calabria in Campus 2019: le giornate di impegno per il riscatto in nome del Giudice Antonino Scopelliti

    Si svolgerà dal 6 all'9 agosto l'edizione 2019 di #CalabriaInCampus la manifestazione promossa ed organizzata dalla Fondazione "Antonino Scopelliti" per ricordare la figura del giudice scomparso nel 1991. Anche quest'anno, secondo le indicazioni del presidente Rosanna Scopelliti, saranno i giovani i protagonisti attivi del Campus che avrà diverse location: Reggio Calabria, Villa San Giovanni, Campo Calabro, il Parco nazionale d'Aspromonte e Piale al Museo delle Memorie. Coerentemente con il percorso intrapreso dalla Fondazione durante il 2018, quest’anno al tema della 'Calabria di chi resta' si legano anche quelli dell'identità e del riscatto, sviluppati dagli studenti attraverso percorsi che implicano l’utilizzo delle arti visuali. "Il prodotto da restituire al territorio - ha dichiarato Rosanna Scopelliti - sarà una mappa virtuale dei luoghi culturali di Reggio Calabria e provincia, oltre che di quelli simbolo di testimonianza, impegno e sacrificio contro le mafie.

  • Cerimonia di intitolazione al cantante Mino Reitano del Laboratorio musicale del plesso Santa Caterina dell’IC Falcomatà Archi

    Pieno successo ieri sera a Reggio Calabria, della cerimonia di intitolazione al celebre cantante Mino Reitano del laboratorio musicale della scuola primaria di Santa Caterina dell’istituto comprensivo Falcomatà Archi di Reggio Calabria, e per la seconda edizione del Festival canoro e coreutico “La Scuola che inCanta”. Sono stati questi, promossi nell’ambito del “Piano delle Arti 2018”, i due eventi clou del fine anno scolastico organizzato dall’istituto comprensivo diretto dalla dirigente Serafina Corrado, una scuola pubblica in Calabria, Polo Regionale per il potenziamento delle attività musicali e teatrali. Il festival si è svolto in due giornate di esibizione dei giovani alunni, ed è stato tenuto presso lo spazio verde antistante la scuola di Santa Caterina affollato di genitori e docenti e tanti giovani artisti.

  • A Santa Caterina la manifestazione "La Scuola che inCanta"

    “Attraverso l’educazione alla musica ed al canto, state scoprendo i valori della cultura, della solidarietà, della bellezza, dell’amicizia, dell’aiutarsi l’uno con l’altro e, quindi, i valori della legalità. State gettando le basi per diventare una grande classe dirigente del futuro”. Il sindaco Giuseppe Falcomatà si è rivolto ai bambini ed alle bambine dell’istituto comprensivo “Falcomatà-Archi” in una piazza, a San Caterina, gremita da famiglie, docenti e cittadini riuniti dalla manifestazione “La scuola che inCanta”. La due giorni, dedicata alla musica ed organizzata dalla scuola diretta dal dirigente scolastico Serafina Corrado, si è aperta ieri proprio con il saluto del primo cittadino che ha voluto ringraziare la comunità scolastica ed i residenti del quartiere nord rivolgendo loro un messaggio sull’importanza della collaborazione fra istituzioni quale elemento fondamentale per la creazione di una società giusta.

  • L'I.C. Falcomatà Archi intitola al cantante Mino Reitano il Laboratorio musicale del plesso Santa Caterina

    Reggio Calabria - Sarà intitolato al celebre cantante Mino Reitano il laboratorio musicale del plesso Santa Caterina dell’istituto comprensivo Falcomatà Archi di Reggio Calabria. La cerimonia è in calendario nella serata di sabato 9 giugno 2019 prossimo, ed aprirà la seconda giornata de “La scuola che inCanta: Festival canoro e coreutico”, promosso dall’istituto scolastico diretto dalla dottoressa Serafina Corrado per valorizzare gli alunni eccellenti che si sono distinti nei diversi settori delle arti e dei saperi.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.