unci banner

:: NEWS

Gli auguri dell’Amministrazione Comunale di Roccella per il nuovo anno scolastico

Gli auguri dell’Amministrazione Comunale di Roccella per il nuovo anno scolastico

Lunedì 16 settembre inizia un nuovo anno scolastico. Per i bambini e le bambine delle prime classi della Scuola dell’Infanzia sarà realmente il primo giorno di scuola, in cui passeranno...

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

“La prima cosa che faccio quando vado in un’altra città è andare a vedere il mercato”, ci dice una commerciante. Infatti il mercato è il polso di una città, ne...

Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Venerdì 27 Settembre anche a Reggio Calabria avrà luogo una manifestazione in occasione del terzo sciopero globale per il clima, organizzato dal movimento per l'ambiente "Fridays for Future" nato dalla...

Alloggi popolari, percorso della petizione degli 11 milioni di euro dovrebbe ripartire entro settembre

Alloggi popolari, percorso della petizione degli 11 milioni di euro dovrebbe ripartire entro settembre

Arriva qualche buona notizia in merito alla Petizone popolare per il ripristino degli 11 milioni di euro del "Decreto Reggio" per l'acquisto di alloggi popolari. Il presidente del Consiglio comunale,...

Giornalisti, Blogger e Tour Operator alla scoperta dell’Aspromonte

Giornalisti, Blogger e Tour Operator alla scoperta dell’Aspromonte

L’umanità della gente d’Aspromonte nella sua forma più genuina, gli incontaminati e selvaggi paesaggi naturalistici, il respiro di una terra che reclama fortemente la sua voglia di riscatto. Cinque giorni...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'La giornata nazionale della prevenzione sismica senza i geologi: una grave lacuna culturale

La giornata nazionale della prevenzione sismica senza i geologi: una grave lacuna culturale

Pubblicato in ATTUALITA' Lunedì, 01 Ottobre 2018 14:10

Il 30 settembre si è tenuta in diverse città italiane la giornata della prevenzione sismica “Diamoci una scossa!, promossa da Fondazione Inarcassa, Consiglio Nazionale degli Ingegneri e Consiglio Nazionale degli Architetti. L'iniziativa si è sviluppata attraverso incontri divulgativi nelle piazze e sarà seguita, a novembre, da visite tecniche all'interno delle abitazioni private da parte di architetti e ingegneri.
Occorre sempre plaudire a simili iniziative se nascono con l'intento di disseminare maggiori conoscenze sui rischi naturali e sulla necessità di mitigarli. A maggior ragione, devono essere sostenute quando affrontano problemi tanto delicati ed importanti quale l’elevato rischio sismico del territorio italiano (e, in particolare, di quello calabrese).

Paradossalmente, malgrado si tratti di un argomento che va affrontato con approccio di tipo multidisciplinare e con evidenti implicazioni di carattere geologico (dalla sismologia, alla geologia tecnica, dalla geomorfologia applicata, alla microzonazione e alla risposta sismica locale, ..), l’iniziativa non prevede il coinvolgimento della categoria professionale dei geologi. Le valutazioni sulla sicurezza sismica degli edifici sono quindi destinate a restare orfane delle necessarie conoscenze sulle pericolosità geologiche, al fine di prevenire fenomeni sismoindotti, nonché sulle caratteristiche del sottosuolo che, com'è noto, in particolari condizioni, possono produrre amplificazioni del moto sismico e quindi maggiori danni alle costruzioni.
Malgrado i recenti progressi nel praticare forme sempre più estese ed efficaci di collaborazione tra le diverse professioni tecniche (geologi, ingegneri, architetti e geometri), a livello nazionale e locale, bisogna prendere atto della sopravvivenza di alcune sacche di resistenza negli ambiti decisionali. Infatti anche in occasione dell’aggiornamento della Normativa Tecnica ( NTC2018), attualmente oggetto di ricorso da parte dei geologi, si è registrata la volontà di marginalizzare la componente geologica, come, analogamente, è accaduto nelle varie proposte volte ad istituire il fascicolo del fabbricato. Purtroppo, la riproposizione di simili atteggiamenti rischia di riportare indietro l'orologio della scienza e della tecnica con un approccio, legato esclusivamente al comportamento della struttura, che ignora sia il sottosuolo sia il contesto geomorfologico in cui essa si colloca.
Il Consiglio Nazionale dei Geologi era stato in realtà invitato (tardivamente) a presenziare alla presentazione dell'iniziativa ma ha ritenuto di non doverla patrocinare: non si può, infatti, avallare un approccio che, con tutta evidenza, sottostima l'importanza degli aspetti geologici nella prevenzione sismica, escludendo di fatto i geologi dalle attività di rilievo e di caratterizzazione.
Per quanto detto, e in linea con quanto deciso dal Consiglio Nazionale, l'Ordine dei Geologi della Calabria ha ritenuto di non aderire all'iniziativa, nonostante i buoni rapporti istituzionali e gli inviti ricevuti in ambito regionale da parte degli ordini degli Ingegneri e degli Architetti.
Resta, in ogni caso, il forte rammarico per l'ennesima occasione perduta: su simili argomenti, dovrebbe prevalere sempre lo spirito di servizio nei confronti dei cittadini, alla cui sicurezza andrebbero improntate le politiche ordinistiche di tutti i soggetti in questione. In questa occasione, abbiamo registrato – con sincero dispiacere – un passo falso da parte degli ispiratori apicali dell'iniziativa.
Ci auguriamo un rapido cambiamento di rotta a livello nazionale che porti ad affrontare la questione della mitigazione del rischio sismico in maniera organica.
Alfonso Aliperta - Presidente dell'Ordine dei Geologi della Calabria

Rc 1 ottobre 2018

Letto 341 volte

Articoli correlati (da tag)

  • A Germaneto “Il ruolo del Geologo Professionista nelle attività di Protezione Civile”

    Il corso di Protezione Civile (primo livello) su “Il ruolo del Geologo Professionista nelle attività di Protezione Civile” si è tenuto sabato scorso presso la Sala Convegni della Protezione Civile a Germaneto di Catanzaro.Organizzato dall’Ordine dei Geologi della Calabria e dal Dipartimento Regionale della Protezione Civile, l’evento ha registrato una buona partecipazione di iscritti all’Ordine dei Geologi della Calabria. Le tematiche trattate dai relatori, l’Avvocato Domenico Costarella, il Geologo Michele Fòlino Gallo, l’Ingegnere Antonio Morabito (Funzionari dell’U.O.A. Protezione Civile della Calabria), l’Architetto Alessandro Rugolo (Collaboratore dell’U.O.A. Protezione Civile della Calabria), l’Ingegnere Raffaele Niccoli (Dirigente del Centro Funzionale Multirischi dell’ARPACal), l’Ingegnere Giovanna Capparelli (Ricercatrice presso DIMES – Università della Calabria), l’Ingegnere Mariano Bruno (Libero Professionista), il Geologo Fabio Procopio (Libero Professionista) e il Geologo Orazio Colucci (Libero Professionista),

  • A Feroleto Antico l'incontro promosso dall'Ordine dei Geologi

    Nei giorni scorsi, presso il T-Hotel di Feroleto Antico (CZ), si è tenuto un incontro sul tema “Corso Itinerante Specialistico di Approfondimento sulle NTC 2018”. L’incontro, promosso dal Consiglio Nazionale dei Geologi (CNG) e dall’Ordine Regionale della Calabria (ORG), in collaborazione con il Centro Studi del Consiglio Nazionale dei Geologi ed il Centro di GeoTecnologie Università di Siena(CGT), rientra tra le numerose iniziative formative che il Consiglio dell’Ordine dei Geologi della Calabria sta promuovendo da quando si è insediato, in sinergia con il CNG e la Fondazione Centro Studi CNG.

  • I geologi della Calabria entrano a scuola con l'iniziativa “La Terra vista da un professionista"

    I geologi entrano a scuola. Grande successo per la seconda edizione dell'iniziativa “La Terra vista da un professionista: a scuola con il geologo" svoltasi oggi in tutta Italia ed organizzata dal Consiglio Nazionale dei Geologi e dagli Ordini Regionali dei Geologi con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente. Per quanto riguarda la nostra Regione, hanno partecipato 60 scuole e altrettanti professionisti geologi che hanno affrontato insieme agli studenti degli istituti primari e secondari della Provincia e della Calabria, i recenti eventi alluvionali che hanno colpito il nostro territorio e i fenomeni passati e potenzialmente ripetibili, come il terremoto.

  • Presentata l'iniziativa “La Terra vista da un professionista: a scuola con il Geologo”

    Il 16 novembre 2018 si svolgerà in tutta Italia, organizzata dal Consiglio Nazionale dei Geologi e dagli Ordini Regionali dei Geologi con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, la II^ Edizione della giornata dedicata all’informazione ed alla prevenzione, rivolta agli studenti, denominata “La Terra vista da un professionista: a scuola con il Geologo”. Esperti del settore si confronteranno con gli alunni degli istituti superiori della Regione Calabria con l’obiettivo di diffondere la cultura geologica quale elemento necessario per la salvaguardia del territorio e dell’ambiente; far prendere coscienza dei rischi naturali e divulgare informazioni sui corretti comportamenti per una popolazione consapevole e resiliente ma soprattutto, far conoscere il Sistema di protezione civile all’interno del quale convergono anche i cittadini.

  • Al Campanella “La Terra vista da un professionista: a scuola con il Geologo”

    Il 16 novembre 2018 si svolgerà in tutta Italia, organizzata dal Consiglio Nazionale dei Geologi e dagli Ordini Regionali dei Geologi con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente, la II^ Edizione della giornata dedicata all’informazione ed alla prevenzione, rivolta agli studenti, denominata “La Terra vista da un professionista: a scuola con il Geologo”. Esperti del settore si confronteranno con gli alunni degli istituti superiori della Regione Calabria con l’obiettivo di diffondere la cultura geologica quale elemento necessario per la salvaguardia del territorio e dell’ambiente; far prendere coscienza dei rischi naturali e divulgare informazioni sui corretti comportamenti per una popolazione consapevole e resiliente ma soprattutto, far conoscere il Sistema di protezione civile all’interno del quale convergono anche i cittadini.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.