unci banner

:: NEWS

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

Parte da Reggio Calabria il tour elettorale di Carlo Tansi

Parte da Reggio Calabria il tour elettorale di Carlo Tansi

“Ho deciso di scegliere la bellissima Reggio per avviare la prima esperienza politica della mia vita, in segno di rispetto ai miei amici reggini e di tutta la provincia”. A...

A Palazzo Campanella il convegno "Calabria Anima Mediterranea - Ponte tra Meridione e Settentrione"

A Palazzo Campanella il convegno "Calabria Anima Mediterranea - Ponte tra Meridione e Settentrione"

Presentato presso il Palazzo Municipale di Sant’Eufemia d’Aspromonte sil convegno: Calabria Anima Mediterranea - Ponte tra Meridione e Settentrione, organizzato dall’Accademia Progetto Uomo, in programma il prossimo sabato 21 settembre...

Si aggiunge al roster della Pallacanestro Viola il giocatore croato Luka Sebrek

Si aggiunge al roster della Pallacanestro Viola il giocatore croato Luka Sebrek

Luka, nato a Belgrado il 4/09/2000, doppio passaporto serbo e croato, è un’ala piccola e vanta una formazione sportiva italiana: ha infatti militato nelle giovanili del nostro paese prima a...

Tutto pronto per la kermesse “Arte sotto le stelle”

Tutto pronto per la kermesse “Arte sotto le stelle”

Si è svolta a palazzo Alvaro, sede della citta metropolitana di Reggio Calabria, la conferenza stampa di presentazione di “Arte sotto le stelle”, evento nato per festeggiare i 50 anni...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'La scuola “magistra vitae”

La scuola “magistra vitae”

Pubblicato in ATTUALITA' Lunedì, 15 Settembre 2014 12:22

REGGIO CALABRIA, 15 settembre 2014

La stagione estiva si è ormai conclusa e puntuale come ogni anno suona la campanella in più scuole d’Italia. È iniziato un nuovo anno scolastico che vedrà impegnarsi studenti, docenti, dirigenti scolastici e tutto il personale tecnico-amministrativo.

Il termine scuola deriva dal greco scholé, corrispondente al latino otium, e indica in origine il luogo in cui veniva speso l’ozio, il tempo libero; all’epoca degli antichi greci, era il luogo privilegiato dagli intellettuali che si riunivano per discutere di filosofia. Nella sua evoluzione, il termine è stato impiegato per indicare il luogo d’istruzione per eccellenza.

Dopo la famiglia, la scuola provvede alla formazione della persona, dall’infanzia sino al raggiungimento della maggiore età. E proprio tra i banchi di scuola, ognuno di noi ha lasciato i ricordi più belli: le attività ludiche e le prime recite alla scuola dell’infanzia, il primo diario alla scuola elementare, la prima gita, il primo compito in classe, e magari la prima infatuazione. Emozioni indelebili che ogni anno riviviamo al rintocco della campanella.

Quest’anno tra i banchi ci saranno anche i ministri e il premier Matteo Renzi che ha scelto di rivivere il primo giorno di scuola a Palermo, presso l’Istituto dedicato a Don Peppino Puglisi. Il ministro della Pubblica Istruzione, Stefania Giannini, ha scelto l’Istituto Tecnico Agrario “Emilio Sereni” di Roma, all’interno del quale sarà inaugurato un birrificio artigianale che darà la possibilità di lavoro ai ragazzi della scuola e a giovani detenuti. Un’iniziativa importante finalizzata alla conciliazione scuola-lavoro attraverso un percorso educativo e di aggregazione sociale.

L’attuale scuola, reduce da una serie di riforme talvolta deleterie, ha completamente perso l’antica destinazione di ozio intellettuale, diventando più un luogo fisico che umano. Si sta perdendo l’entusiasmo per la cultura che sta portando alla demotivazione di insegnanti e studenti. Si parla tanto di precari della scuola, come se fossero una categoria sociale di nuova formazione. La scuola non ha bisogno di precarietà ma di stabilità duratura, costante e proficua. Che sia questo l’auspicio per questo nuovo anno scolastico 2014/15.

“La scuola è quell'esilio in cui l'adulto tiene il bambino fin quando è capace di vivere nel mondo degli adulti senza dar fastidio” (M. Montessori)

Letto 858 volte

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.