unci banner

:: NEWS

Sindacati: Contratti istituzionali di sviluppo, strumento strategico per la Metrocity

Sindacati: Contratti istituzionali di sviluppo, strumento strategico per la Metrocity

Positivo l’incontro di mercoledì scorso in Prefettura, attraverso il quale il Prefetto Massimo Mariani insieme al Sindaco della Città Metropolitana Giuseppe Falcomatà e all’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri, hanno...

Reggina: la numerazione ufficiale delle maglie della prima squadra

Reggina: la numerazione ufficiale delle maglie della prima squadra

La Reggina rende nota la numerazione ufficiale delle maglie degli atleti della prima squadra per la stagione sportiva 2019/20:

Wish List: perché tutti dovrebbero averne una

Wish List: perché tutti dovrebbero averne una

Agosto 2019 - L’estate sta finendo… tempo di bilanci e di ritorno alla routine. C’è chi considera il post vacanze estive come una sorta di nuovo inizio. Carichi di energie...

Miss Cinema Calabria è la reggina Vanessa Marrara

Miss Cinema Calabria è la reggina Vanessa Marrara

La Calabria ha la sua Miss Cinema. Si tratta di Vanessa Marrara, 22 anni, di Reggio Calabria che, ieri, mercoledì 21 agosto, ha trionfato durante la decima selezione regionale di...

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: i concerti del 23 agosto

Roccella Jazz Festival - Rumori Mediterranei: i concerti del 23 agosto

Venerdì 23 agosto 2019 penultima serata di Rumori Mediterranei, la storica sezione del Roccella Jazz Festival che si tiene al Teatro al Castello, con due straordinari concerti, entrambi produzioni originali...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Le InterVisioni Emotive: arte, psicologia e territori comuni

Le InterVisioni Emotive: arte, psicologia e territori comuni

Pubblicato in ATTUALITA' Domenica, 19 Maggio 2019 09:24
Le InterVisioni Emotive: arte, psicologia e territori comuni FOTO: Tirso Caezar Pons

Presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria hanno preso il via le “InterVisioni Emotive”, una serie di incontri (già in corso dal mese di aprile e che si protrarranno fino alla pausa estiva) frutto della collaborazione con l’Associazione Multiverso - Benessere Psicologico Relazionale e Sociale.
Il progetto, fortemente voluto dalla Prof.ssa Maria Daniela Maisano - Direttore dell'Accademia e dagli psicologi di Multiverso, nasce da alcune considerazioni socio-culturali sull’epoca post-moderna.

I ritmi incessanti e frenetici della vita di tutti i giorni, portano a “non avere tempo”, a “fare tutto di corsa” con conseguente innalzamento dei livelli di stress e difficoltà nelle relazioni interpersonali. Spesso i vissuti di stress si tramutano in disagi del corpo e/o disturbi somatici. Se da una parte, l’obiettivo che la società ci impone è quello di raggiungere prestazioni sempre più tese ad un perfezionismo irreale e automatizzato, dall’altra si diffonde sempre più “la moda” del benessere, a tutti i costi. Un'attenzione/ossessione che finisce per rappresentare un ulteriore modo per apparire e per uniformarsi a ciò che la società impone in termini di canoni di bellezza.
Il benessere tende a diventare strettamente legato al “fare”, svuotandosi delle sue potenzialità, legate alla capacità di ascoltarsi e di “essere”. Le emozioni, esperite ma non riconosciute, si tramutano molto spesso in “malessere del corpo”. Il corpo e la mente diventano due entità distinte e separate e mentre i linguaggi e la comunicazione diventano sempre più immediati e abbreviati, le emozioni non trovano spazio e linguaggi per esprimersi. L’individuo “non ha tempo” per fermarsi a riflettere né modo di “stare” sulle proprie emozioni.
Nella società che corre e va perdendo e disperdendo i riferimenti aggregativi, artisti e psicologi decidono di soffermarsi sui vissuti emotivi dando vita a un laboratorio esperienziale e condividendo la responsabilità sociale di interrogarsi sulle relazioni ai giorni nostri e promuovere un benessere diffuso alla comunità. Una collaborazione creativa tra attori sociali, osservatori impegnati del contesto vissuto, co-costruttori di visioni alternative.
Per il terapeuta, l’intervisione, rappresenta uno strumento, uno spazio di condivisione in cui confrontarsi professionalmente e personalmente. La caratteristica principale delle intervisioni è l’assenza di un capo e il confronto tra pari. Uscendo dall'ambito clinico, i professionisti di Multiverso hanno voluto trasportare i principi dell’intervisione nello scambio tra figure distinte che condividono territori comuni.
Il termine emotivo, associato alle intervisioni, è il focus di questa esperienza-viaggio tra terapeuti e artisti non solo per quanto riguarda il confronto tra professioni e spazi comuni, ma anche e soprattutto per ciò che concerne le interconnessioni individuo-artista e individuo-terapeuta. Il lavoro emotivo diventa confronto e condivisione, occasione di individuare e rintracciare come l’individuo vive, riconosce, esperisce le proprie e altrui emozioni e come le “utilizza” trasforma, trasmuta nell’opera d’arte.
A partire dai territori comuni (il gioco, la narrazione, il simbolo, la metafora) le attività proposte mirano al confronto attivo, un invito a contaminarsi reciprocamente. Il progetto prevede 6 incontri all’interno dell’Accademia di Belle Arti con gli studenti del corso di Tecnologie della Carta, con il coordinamento artistico del Prof. Francesco Scialò (neo eletto Direttore dell’Istituto reggino) e gli Psicologi dell’associazione Multiverso: il Dott. Santo Cambareri - Psicologo Psicoterapeuta Familiare e la Dott.ssa Enrica Valle Psicologa Psicoterapeuta Sistemico - Relazione. Il percorso restituirà degli elaborati artistico-performativi che saranno, esposti e pubblicati a margine del progetto al fine di condividere con la comunità locale il frutto di questa collaborazione.
Rc 19 maggio 2019

Letto 205 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Collaborazione sempre più attiva tra Catonateatro e l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria

    Sette mostre a Catonateatro. Pittura, scenografia, decorazione e scultura, progettazione della moda, fumetto e illustrazione, grafica d’arte, fotografia e video: le opere degli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria arrivano a festival Catonateatro. Quadri, sculture, abiti, modellini, fotografie, immagini digitali e tantissime altre opere accoglieranno il pubblico degli spettacoli della trentaquattresima edizione del festival che si svolge all’arena di Catona con vere e proprie istallazioni espositive.
    “Un’occasione per valorizzare la creatività e la professionalità degli allievi dell’Accademia all’interno di un evento che raccoglie un grande successo di pubblico durante l’estate reggina – ha dichiarato la Direttrice dell’Accademia Maria Daniela Maisano. – Siamo contenti di partecipare attivamente a questo prestigioso festival del territorio che coinvolge eccellenze nazionali”.

  • Gli allievi dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria protagonisti al “Rito della luce” –“Eresia della Bellezza” edizione 2019

    Si è conclusa domenica 23 giugno l’edizione 2019 del “Rito della luce” alla Piramide di Mauro Staccioli – 38° Parallelo a Motta d’Affermo (Me) – quest’anno dedicata al tema “Eresia della Bellezza” presso la Fondazione Fiumara d’Arte di Antonio Presti che ha visto coinvolti oltre trecento artisti, poeti e musicisti e migliaia di spettatori, con la direzione artistica della regista Linda Ferrante. Cogliendo l’invito di Antonio Presti, l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria - nelle figure del Direttore Prof. Maria Daniela Maisano, del Vicedirettore Prof. Francesco Scialò, del Coordinatore del Dipartimento di Arti Visive Prof. Filippo Malice e del Coordinatore della Scuola di Scultura Prof. Giuseppe Cipolla - ha aderito all’iniziativa con il coinvolgimento degli studenti del biennio di pittura e scultura, i quali hanno realizzato un’istallazione di grandi dimensioni utilizzando esclusivamente materiali ecosostenibili.

  • All'Accademia di Belle Arti la mostra "Semplicemente donna" di Antonio Sollazzo

    Inaugurata all’Accademia di Belle Arti la mostra del fotografo reggino Antonio Sollazzo: “Semplicemente donna”. L’esposizione nata in collaborazione con il quotidiano online ilmetropolitano.it resterà visibile fino al prossimo 24 giugno

  • All'Accademia di Belle Arti la mostra personale "Presente Umano" dello scultore Giuseppe Raffaele

    Giovedì 13 Giugno, alle ore 17 si inaugurerà la mostra personale “Presente Umano” dello scultore Giuseppe Raffaele, presso la ABBARC Gallery, la galleria dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria. La mostra, proposta e curata da Filippo Malice e Mosè Previti, è stata organizzata con la supervisione scientifica del direttore Prof.ssa Maria Daniela Maisano e del vice-direttore dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria Prof. Francesco Scialò. Nel ferro Giuseppe Raffaele ha trovato la materia in grado di tradurre questa sua forte tensione minimalista via via sempre più radicale. A perfezionare la sua tecnica è stato certamente l’insegnamento di Filippo Malice, suo maestro all’Accademia di Reggio Calabria. Con Malice ha potuto approfondire le possibilità espressive di questo metallo, sviluppando tecnica e controllo della materia.

  • Gli allievi dell’Accademia di Belle Arti si fanno onore all’Infiorata di Noto

    Nello scorso fine settimana le mura barocche dei monumenti e dei palazzi di Noto sono state permeate dai profumi ed aromi dell’annuale appuntamento che si identifica in un trionfo di fiori: l’infiorata.
    Quella di quest’anno è stata una edizione importante in quanto si celebrava il 40^ compleanno di questa manifestazione che, nel tempo, ha avuto sempre maggiori successi di critica e di pubblico, tanto da assurgere tra gli eventi culturali di maggior valenza dell’intera regione siciliana, riscuotendo grande notorietà anche al di fuori dei confini nazionali, con varie edizioni dedicate a Nazioni sia europee che di altri continenti.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.