unci banner

:: NEWS

Incontriamoci sempre: domenica la seconda edizione del Profitterol Fest

Incontriamoci sempre: domenica la seconda edizione del Profitterol Fest

Secondo appuntamento della rassegna “Calabria D'Autore” in compagnia dello show-cooking del maestro Antonello Fragomeni, che Domenica 20 ottobre, a partire dalle ore 18.30, preparerà e farà degustare, in diretta, i...

Concluse le Giornate dell'Orientamento all'Accademia di Belle Arti

Concluse le Giornate dell'Orientamento all'Accademia di Belle Arti

Grande affluenza alle giornate dell'Orientamento dell'Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria. Per due settimane la sede di via XXV luglio è stata presa d’assalto da più di 1000 studenti...

Villa, mese della prevenzione del tumore al seno. Richichi: «due giorni dedicati alle donne con visite e mammografie gratuite»

Villa, mese della prevenzione del tumore al seno. Richichi: «due giorni dedicati alle donne con visite e mammografie gratuite»

Ottobre è definito “mese in rosa “, il mese della prevenzione del tumore al seno. Oggi questo tumore è la neoplasia più frequente in assoluto per incidenza nella popolazione femminile...

L’affido è un gesto d’amore verso i bambini. Appello alle famiglie di Agape, Unicef, Save The Children e Ufficio pastorale della famiglia

L’affido è un gesto d’amore verso i bambini. Appello alle famiglie di Agape, Unicef, Save The Children e Ufficio pastorale...

Il caso Bibbiano sta azzerando gli affidi in tutta Italia. Richieste bloccate, è quasi impossibile trovare una famiglia disposta ad accogliere Lo denunciano gli assistenti sociali: «Clima da caccia alle...

Serata Tchaikovsky al Teatro Cilea con l’Orchestra del Conservatorio

Serata Tchaikovsky al Teatro Cilea con l’Orchestra del Conservatorio

Per la prima volta a Reggio Calabria una "Serata Tchaikovsky" al Teatro Cilea dedicata al celeberrimo compositore russo che tanto amò l’Italia. Sabato 19 ottobre 2019 alle ore 20:30, il...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Le Muse in trasferta a Salice Salentino per il secondo appuntamento del Natale 2018

Le Muse in trasferta a Salice Salentino per il secondo appuntamento del Natale 2018

Pubblicato in ATTUALITA' Giovedì, 06 Dicembre 2018 17:20

Reggio Calabria. Il “Natale delle Muse 2018” continua con il secondo degli appuntamenti del sodalizio calabrese, che, il giorno dell’Immacolata porterà i soci ed i simpatizzanti sabato 8  dicembre in mattinata, a Salice Salentino in Puglia. Giuseppe Livoti - presidente Muse - ricorda come da quasi 20 anni “Le Muse”,  organizzano un appuntamento fuori regione collegato al

Natale nell’arte, attraverso la creazione del magico mondo del presepe. E dopo avere viaggiato in Italia creando occasioni culturali ed eventi tra Campania, Basilicata, Sicilia, in questo anno sociale toccherà alla Puglia. Ancora – Livoti - ribadisce l’eclettismo del mondo presepistico che appartiene ormai alla tradizione della storia dell’arte: abbiamo esaminato nel tempo i presepi in argilla di Caltagirone, quelli in cera d’api ad Agrigento, le realizzazioni di Vietri o Grottaglie, mentre ora tratteremo la lavorazione della carta pesta leccese. La storia del Presepe Artistico Poliscenico di Salice Salentino di ‘dimensioni’ che ormai raggiungono i 130 metri quadri, è opera allestita da  Francesco Spagnolo,  ideatore, creatore ed esecutore, del suggestivo presepe. Tutto attraverso il fascino che lo porta a somigliare ad una sorta di museo a cielo aperto tra scenografie e statuine. Le Muse avranno il piacere di essere ricevute da Francesco Spagnolo che ha realizzato con il tempo un vero e proprio libro aperto in grado di raccontare la storia di Gesù, dalla nascita alla Passione. Scambio del gonfalone delle Muse dunque ed una visita-conversazione che include anche la presentazione di una mostra didattica  permanente  delle  arti  e  delle  tecniche presepiali  per conoscere i segreti del Poliscenico di Salice Salentino. Nel corso dell’incontro si tratterà della cartapesta gessata,  della cartapesta ambientale, del firmamento, dei mini mobili, dei mosaici. Il primo evento, dedicato ai valori collegati al Natale come avvento e momento sacro e profano, domenica scorsa è stato un vero e proprio successo, partendo dalla storia del Natale con la presenza di Ambrogio De Lorenzo, reggino che per tratti fisici e fisionomici, ricorda l’immagine storica di Babbo Natale che è stato l’io narrante della serata. De Lorenzo ha letto pagine libere da un suo racconto con i luoghi della Calabria, immaginati dagli artisti delle Muse (Antonella Laganà, Piefilippo Bucca, Adele Leanza, Francesco Logoteta, Maria Teresa Cereto, Angelo Meduri, Cristina Benedetto, Daniela Campicelli). Il Coro Laudamus ed il Coro delle Muse insieme diretti dalle maestre Enza a Marina Cuzzola accompagnati dal maestro Fabio Migiano al pianoforte, hanno rievocato i brani della tradizione popolare calabrese e non solo, ed infine le testimonianze di due importanti relatori, Don Mimmo Cartella parroco della chiesa di Santa Lucia di Reggio Calabria ed il preside Angelo Vecchio Ruggeri che hanno illustrato l’evoluzione del Natale per i credenti come momento di fede e la sua evoluzione nella storia della cristianità e della filosofia. Per Vecchio Ruggeri un Natale da non vivere nel suo aspetto consumistico, empatico per i bambini e per il mondo adulto e momento amato anche da Giovanni Papini scrittore che si converte al cattolicesimo e ancora per Don Mimmo Cartella momento, in cui non occorre irrigidire i cuori, ma, come scrive Luca, momento per ricominciare un nuovo cammino, risollevando il capo riscoprendo la nostra dignità per ripartire in Cristo ieri, oggi, sempre. Mirella Marra già direttrice Archivio di Stato di Rc,  ha aperto la serata insieme alla vice presidente Muse Francesca D’Agostino. La Marra, “testimonial Ail – Associazione Italiana contro le leucemie – linfomi e mieloma onlus”si è soffermata sul senso del dono per le associazioni che, nel volontariato cercano di aiutare la ricerca importantissima anche per la lotta contro la leucemia. 

Reggio Calabria 6 dicembre 2018

Letto 274 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Domenica 27 apre l'anno sociale delle Muse che festeggia il suo ventennale

    Anche se presenti nel panorama culturale regionale e nazionale ininterrottamente, ultime settimane di lavoro e di programmazione per l’apertura in grande stile per il "Laboratorio delle Arti e delle Lettere - Le Muse" di Reggio Calabria che inaugura come è ormai tradizione nell’ultima settimana di ottobre il suo Anno Sociale “invernale” ed esattamente domenica 27 alle ore 18,00 presso la storica sede di via San Giuseppe 19 nei suoi spazi del Cortile delle Muse e della Sala d’Arte.
    E così prende avvio il VENTENNALE MUSE poiché sono proprio 20 anni dalla fondazione della nota associazione che partì anni fa con semplici incontri in un noto locale della città divenendo nel tempo una importante realtà calabrese - ricorda con enfasi e memoria il presidente Giuseppe Livoti.

  • Giornata del Contemporaneo: Arte Club Accademia e Le Muse insieme per l'arte povera

    A Catanzaro importante impegno per l’Associazione culturale “Le Muse” di Reggio e Arte Club Accademia di Catanzaro in occasione della Giornata del Contemporaneo. È, questo, un evento che l’AMACI (Associazione Musei d’Arte Contemporanea Italiani) dal 2005 dedica all’arte contemporanea e al suo pubblico. I musei e le gallerie d’arte associate, accanto a tutte le istituzioni del nostro Paese che liberamente decidono di aderire all’iniziativa, aprono gratuitamente le loro porte per un’iniziativa ricca di eventi, mostre, conferenze e laboratori con un programma multiforme che regala l’imperdibile occasione di vivere da vicino la vivacità e la ricchezza dell’arte di oggi.

  • Le Muse patrocinano a Staiti (Santa Maria de’ Tridetti) il vespro in rito bizantino - cattolico

    Ancora una manifestazione fuori porta per il sodalizio de “Le Muse - Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria che domani, domenica 29 settembre alle ore 16, promuove il rito organizzato dall’amministrazione comunale di Staiti presso il suggestivo tempio di Tridetti. Giuseppe Livoti – presidente Muse, ricorda come l’evento si terrà presso quello che viene definito il comune meno popolato della Calabria, Staiti, borgo che detiene un centro storico ed un patrimonio che lo identifica tra i luoghi piu’ ricco di fascino dell’Italia del Sud.

  • Alle Muse storiografia per scoprire inediti aspetti della ‘ndrangheta dalle fonti d’archivio

    “Le Muse –Laboratorio delle Arti e delle Lettere” al Cortile delle Muse di Via San Giuseppe 19, ha organizzato il penultimo appuntamento estivo della programmazione in occasione della presentazione di un periodo storico molto particolare: 1880 – 1956 da Santo Stefano d’Aspromonte a New York, una storia d’affari, crimini e politica, ovvero “Quando la ‘ndrangheta scoprì l’America”, racconto della mutazione della ‘ndrangheta in terra americana e del processo di avvio che ha portato l’organizzazione malavitosa ad essere una delle mafie più potenti e pervasive del mondo.

  • Alle Muse: Quando la 'ndrangheta scoprì l'America

    “Le Muse –Laboratorio delle Arti e delle Lettere” va verso la conclusione della sua programmazione estiva-autunnale ed il Cortile delle Muse di Via San Giuseppe 19, domani sabato 21 settembre alle ore 18 si aprirà al racconto di un periodo storico molto particolare: 1880 – 1956 da Santo Stefano d’Aspromonte a New York, una storia d’affari, crimini e politica.
    Raccontare la mutazione della ‘ndrangheta in terra americana e il processo di avvio che ha portato l’organizzazione malavitosa ad essere una delle mafie più potenti e pervasive del mondo: questo l’obiettivo di “Quando la ‘ndrangheta scopri l’America”, libro, edito da Mondadori, scritto da Antonio Nicaso, Maria Barillà e Vittorio Amaddeo e che vede la prefazione del Procuratore di Catanzaro, Nicola Gratteri.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.