unci banner

:: NEWS

La festa per i 25 anni dell'Aspromonte accende le Luci sul Parco

La festa per i 25 anni dell'Aspromonte accende le Luci sul Parco

Le Luci in Aspromonte hanno ufficialmente acceso la nuova stagione estiva 2019 sul Parco dell'Aspromonte. Un momento di Festa per i 25 anni dell'Ente che ha visto coinvolte diverse associazioni...

Latella: "Da sempre contrari all’approdo dei mezzi pesanti al porto, il Governo riveda le sue decisioni"

Latella: "Da sempre contrari all’approdo dei mezzi pesanti al porto, il Governo riveda le sue decisioni"

“Restiamo in vigile attesa perché un parere indica soltanto una tendenza e non una decisione definitiva o vincolate. Noi, comunque, siamo e continueremo ad essere fortemente contrari a qualsiasi spostamento...

Calabria, Siclari (FI): il candidato a governatore è della coalizione

Calabria, Siclari (FI): il candidato a governatore è della coalizione

«In tutte le regioni ci siamo presentati con la naturale alleanza di centro destra ed abbiamo vinto ovunque. Il nostro leader Silvio Berlusconi è stato sempre chiaro e sostiene in...

Calabria giudaica, l’importante progetto curato dalla Cooperativa Satyroi farà tappa a Lazzaro

Calabria giudaica, l’importante progetto curato dalla Cooperativa Satyroi farà tappa a Lazzaro

Nel mese di luglio, in occasione del progetto Calabria Judaica, finanziato dalla Regione Calabria e curato dalla cooperativa sociale Satyroi, si terrà a Lazzaro un evento mirato alla valorizzazione e...

In arrivo l’estate più sicura di sempre: 8 regole d’oro per scegliere la casa vacanza online

In arrivo l’estate più sicura di sempre: 8 regole d’oro per scegliere la casa vacanza online

Reggio Calabria, 15 giugno 2019 - Le vacanze sono alle porte, le scuole chiudono e con la bella stagione è iniziata la corsa alla ricerca delle migliori opportunità per programmare...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Minori, il garante Mattia plaude la ludoteca al carcere “Panzera” e sollecita l’individuazione di “case famiglia protette” sul territorio

Minori, il garante Mattia plaude la ludoteca al carcere “Panzera” e sollecita l’individuazione di “case famiglia protette” sul territorio

Pubblicato in ATTUALITA' Giovedì, 07 Marzo 2019 13:07

«Il tema dei “bambini invisibili” condannati a vivere i loro primi anni di vita in carcere è un tema molto dibattuto, nonostante la legge di riforma del 2011. La nascita degli Istituti a custodia attenuata per detenute madri (ICAM) non può essere la sola risoluzione alla problematica. Intanto, qui a Reggio plaudiamo la splendida iniziativa dell’inaugurazione della ludoteca presso la sezione femminile della Casa circondariale “Panzera”, che ha visto come protagonisti la sua dirigenza, il Soroptimist International d’Italia e l’Unicef». Ad affermarlo, in occasione del taglio del nastro della “Ludoteca Spazio Libero” realizzata presso la struttura carceraria di San Pietro e del successivo convegno, è stato il Garante Metropolitano per l’Infanzia e l’Adolescenza Emanuele Mattia.

«Quella messa in campo al “Panzera” è una positiva azione sinergica di contrasto alla povertà educativa e di ampliamento delle prospettive culturali dei minori che condividono con la madre la detenzione, della quale non possiamo che essere estremamente soddisfatti. Ma il tentativo di individuare “case famiglia protette”, ancora non presenti nel Reggino, sono il chiaro esempio di una mancata attenzione alla particolare problematica che unisce una pluralità di elementi: il diritto della persona, benché in carcere, a non essere lesa nella sua dignità; la garanzia della duplice finalità della pena, punitiva e preventiva, ma anche rieducativa; la prospettiva di vita futura del soggetto ristretto; il dovere dei genitori di educare i figli; il diritto del bambino ad essere accudito dalla madre; il diritto del primo a vivere con le seconda in un contesto esterno a quello carcerario idoneo a garantire la sua integrità psico-fisica e la sua salute» ha detto il Garante davanti alla Presidente nazionale del Soroptmist International d’Italia Patrizia Salmoiraghi e alla sua omologa reggina Laura Giovine, al Provveditore dell’Amministrazione penitenziaria Calabria Massimo Parisi, alla Presidente provinciale dell’Unicef Alessandra Tavella, alla Garante Comunale per l’Infanzia e l’Adolescenza Giovanna Campolo e al Garante dei Diritti delle Persone private della libertà personale Agostino Siviglia. «La “Convenzione Internazionale delle Nazioni Unite sui Diritti dell’Infanzia” stabilisce che “in tutte le decisioni relative ai fanciulli, di competenza delle istituzioni pubbliche o private, dei tribunali o degli organi legislativi, l’interesse superiore del fanciullo deve essere una considerazione preminente” e la “Carta dei diritti dei figli di genitori detenuti” dell’Autorità Garante Nazionale per l’Infanzia sostiene che “nessun bambino con padre o madre in carcere deve sentirsi diverso, né deve essere lasciato solo ad affrontare il distacco, la perdita, il confronto con gli altri. Il giudizio e la condanna del genitore diventa talora una condanna a essere indicati come figli di un detenuto. Sono figli fragili, che non devono trasformarsi in bambini e ragazzi a rischio. Hanno tutti bisogno di essere sostenuti, informati e aiutati”. Questi principi animano l’azione dei diversi soggetti istituzionali e sociali, come testimoniato dalla bella realtà creata al “Panzera”. E questi continueranno sempre più a ravvivare la nostra attenzione verso gli infanti e gli adolescenti.

Rc 7 marzo 2019

Letto 141 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Sicurezza in mare, cinquanta bambini insigniti del titolo di "piccolo bagnino". La nota del Garante Mattia

    L’entusiasmo di cinquanta bambini, diventati “piccoli bagnini” attraverso l’apprendimento delle “Dieci regole d’oro per un bagno sicuro” avvenuto presso la sede della Lega Navale Italiana e alla visita delle motovedette e della sala operativa del Comando della Capitaneria, è stata una vera e propria “onda” che si è abbattuta sul porto di Reggio. Un’onda “sicura”, quella scatenata da “Papà ti salvo io”, evento ideato, progettato e realizzato dalla Società Nazionale di Salvamento “Genova” e che ha visto la collaborazione dell’articolazione locale della stessa, dell’Ufficio del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Città Metropolitana, della Lega Navale Italiana di Reggio, del Comando della Capitanerie di Porto di Reggio e dell’Ambito Territoriale dell’Ufficio Scolastico Regionale e la partecipazione dei bambini dell’Istituto Comprensivo “Cassiodoro-Don Bosco”.

  • Sicurezza in mare, il 6 giugno “dieci regole d’oro per un bagno sicuro” con cinquanta “piccoli bagnini”

    Cinquanta bambini diventeranno “piccoli bagnini” apprendendo le “Dieci regole d’oro per un bagno sicuro” e faranno un’esperienza che li porterà a toccare con mano l’importanza della prevenzione per la sicurezza in mare. Tutto ciò avverrà il 6 giugno, grazie a “Papà ti salvo io”, evento ideato, progettato e realizzato dalla Società Nazionale di Salvamento “Genova” e che vede la collaborazione dell’Ufficio del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Città Metropolitana, della Lega Navale Italiana di Reggio, del Comando della Capitanerie di Porto di Reggio e dell’Ambito Territoriale dell’Ufficio Scolastico Regionale e la partecipazione dei bambini dell’Istituto Comprensivo “Cassiodoro-Don Bosco” guidato dalla Dirigente Raffaella Maria Nicolò.

  • Nuova violenza su minori, Mattia plaude magistratura e forze dell'ordine e rilancia l'azione dell'ufficio del garante

    "Purtroppo ci ritroviamo nuovamente a commentare un nuovo caso di violenze psico-fisiche nei confronti di minori sul territorio metropolitano. Ancora una volta non possiamo non esprimere vicinanza alle vittime dei tristi e drammatici fatti ed allo stesso tempo plaudire forze dell'ordine e magistratura". Così il Garante Metropolitano per l'Infanzia e l'Adolescenza Emanuele Mattia sul caso di atti sessuali nei confronti di minori, di cui una di 10 anni, perpetrate da un 79enne durante le lezioni di ginnastica artistica che in una palestra di Reggio. "Oltre ad essere solidali con chi ha vissuto sulla propria pelle questi orribili fatti, ringraziamo il gip che ha emesso la misura cautelare e la Procura e la Squadra Mobile che hanno sostenuto l'accusa ed impedito al protagonista negativo di questa vicenda di reiterare fatti gravissimi come baci e palpeggiamenti ad innocenti bambine" aggiunge il Garante.

  • Protocollo tra ufficio del Garante Metropolitano e Anpec contro il disagio scolastico e sociale per minori in difficoltà

    Minori in difficoltà, famiglie ed operatori del settore scolastico socio-educativo sono i destinatari del protocollo d’intesa firmato a Palazzo Alvaro dall’Ufficio del Garante Metropolitano per l’Infanzia e l’Adolescenza e l’Associazione Nazionale Pedagogisti Clinici Calabria. A sottoscrivere l’accordo triennale, integrabile e rinnovabile e a costo zero per le casse pubbliche, sono stati il Garante Emanuele Mattia e il Direttore Regionale Anpec Francesca Cartellà. Tra gli obiettivi, ci sono contrasto e prevenzione del disagio scolastico e sociale; promozione del benessere psicofisico individuale e collettivo; sostegno al processo di integrazione della persona nel proprio ambiente; tutela dei diritti dell’adolescenza; dialogo e confronto tra agenzie educative; collaborazione interistituzionale; riduzione dei fattori di rischio che impediscono socializzazione, integrazione ed apprendimento; inclusione e socializzazione dei minori in difficoltà; inserimento, inclusione e partecipazione alla vita della scuola di alunni con bisogni educativi speciali.

  • Arresti per violenze, il garante Mattia: “continuiamo la nostra azione per una nuova cultura dei minori’”

    «Questo nuovo episodio di violenza nei confronti di minori avvenuto sul nostro territorio ci indigna, ci amareggia e ci spinge ad esprimere vicinanza nei confronti delle vittime e dei loro cari, ma non ci scoraggia. E, dunque, rilanciamo la nostra azione volta a creare una nuova cultura di salvaguardia e valorizzazione degli infanti e degli adolescenti e, allo stesso tempo, pur plaudendo per l’intervento in questione e per la quotidiana attenzione al mondo dei minori da parte delle forze dell’ordine e della magistratura, ribadiamo la nostra disponibilità a mettere in campo insieme a loro una maggiore azione preventiva per evitare ulteriori fatti di cronaca».

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.