unci banner

:: NEWS

Marco Bocci alla SRC, accordi in corso per un’importante collaborazione

Marco Bocci alla SRC, accordi in corso per un’importante collaborazione

Inizia tutto sul Set di “Calibro 9”, il nuovo film prodotto dalla Minerva Pictures per la regia di Toni D’Angelo, dove l’attore calabrese, Direttore della Scuola di Recitazione della Calabria,...

Il 25 agosto il rito della Varia di Palmi, una Festa per tutta la Calabria

Il 25 agosto il rito della Varia di Palmi, una Festa per tutta la Calabria

La Festa della Varia di Palmi sta per compiersi. Il prossimo 25 agosto nella cittadina calabrese si celebrerà il rito della “scasata”, il trasporto nel centro cittadino dell’enorme carro che...

Gli italiani spenderanno 113 euro per riempire il frigorifero al rientro dalle vacanze

Gli italiani spenderanno 113 euro per riempire il frigorifero al rientro dalle vacanze

Agosto 2019. A fine agosto per molti italiani le vacanze estive sono ormai un ricordo lontano e tornano a casa, dove ad attenderli c’è l’immancabile frigorifero vuoto. Il rientro rende...

Ululone appenninico in Aspromonte: ultimo appuntamento con gli "Incontri di Natura" versione estiva

Ululone appenninico in Aspromonte: ultimo appuntamento con gli "Incontri di Natura" versione estiva

Si chiuderà sabato 24 agosto all’Osservatorio della Biodiversità di Cucullaro con inizio alle ore 17, il ciclo di “Incontri di Natura” versione estiva, promossi ed organizzati dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte...

Cataforio, ecco l'organigramma societario: Ferrara è la new entry

Cataforio, ecco l'organigramma societario: Ferrara è la new entry

Squadra che vince non si cambia. È su questa base che l'Asd Cataforio Calcio a 5 Reggio Calabria, comunica la composizione del nuovo organigramma societario per il campionato di Serie...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA''Ndrangheta: Operazione internazionale della Polizia di Stato

'Ndrangheta: Operazione internazionale della Polizia di Stato

Pubblicato in ATTUALITA' Giovedì, 18 Luglio 2019 07:45

È in corso dalle prime ore di questa mattina una vasta operazione internazionale della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, finalizzata all’esecuzione di 14 provvedimenti di fermo emessi nei confronti di altrettanti soggetti, affiliati alla ‘ndrina MUIÀ, federata alla potente cosca COMMISSO di Siderno (RC), gravemente indiziati, a vario titolo, dei delitti di associazione mafiosa transnazionale ed armata, porto e detenzione illegale di armi, trasferimento fraudolento di valori, esercizio abusivo del credito, usura e favoreggiamento personale, commessi con l’aggravante del ricorso al metodo mafioso, ovvero al fine di agevolare la ‘ndrangheta.

Gli investigatori del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato e della Squadra Mobile della Questura di Reggio Calabria, coadiuvati dagli operatori del Reparto Prevenzione Crimine, stanno eseguendo anche numerose perquisizioni in Calabria, Emilia Romagna e Liguria. Impiegati 150 uomini e donne della Polizia di Stato.

“Canadian Ndrangheta connection” sarebbe il nome che gli investigatori della Polizia di Stato avrebbero dato all’operazione di Polizia nel corso della quale, dalle prime ore di questa mattina, nella provincia di Reggio Calabria e in altre regioni d’Italia, sono stati eseguiti numerosi fermi e perquisizioni nei confronti di esponenti della ‘ndrangheta reggina. L’inchiesta della D.D.A. di Reggio Calabria - sviluppata nel biennio 2018-2019 - con un’articolata indagine condotta dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria e dal Servizio Centrale Operativo dalla Polizia di Stato - ha consentito di delineare gli assetti e l’operatività della ‘ndrina MUIÀ, collegata alla più affermata e risalente cosca COMMISSO, tradizionalmente operante a Siderno (RC) e in Canada. Ed è proprio indagando sulle proiezioni operative delle ‘ndrine oltreoceano che l’inchiesta di Reggio Calabria ha consentito di allargare gli orizzonti delle attuali conoscenze sull’articolata struttura della ‘ndrangheta in ambito sovranazionale, dal momento che è stato possibile documentare, per la prima volta, che l’articolazione territoriale operante nel grande Stato nordamericano, riferibile alla locale di Siderno, è attualmente governata da un organismo abilitato a riunirsi in territorio estero e ad assumere decisioni anche con riferimento alle dinamiche criminali attualmente esistenti nel territorio calabrese.

Indagini parallele svolte in Italia e Canada con il comune obiettivo del contrasto alle ‘ndrine. I dettagli dell’operazione condotta in Italia saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che avrà luogo alle ore 16.00 presso la Questura di Reggio Calabria, alla quale parteciperà anche il Vice Capo della York Regional Police. Alla conferenza stampa che si terrà in Canada alle ore 10.00 (canadesi) presso l’Headquarters della York Regional Police di Aurora (Ontario), parteciperà il Direttore del Servizio Centrale Operativo assieme al Capo di quella struttura investigativa che illustrerà i risultati di un’operazione condotta nei giorni scorsi nei confronti di esponenti della famiglia FIGLIOMENI operanti in Canada federati - assieme ai MUIA’ - alla cosca COMMISSO di Siderno.

Reggio Calabria, 18.07.2019.

Letto 137 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Le Volanti arrestano un uomo per maltrattamenti in famiglia grazie ai protocolli operativi EVA e LIANA

    L’attività di contrasto ai reati di violenza di genere, fortemente incrementata dal Questore della Reggio Calabria Maurizio Vallone, ha portato ad un nuovo risultato degli Agenti della Polizia di Stato dell’UPGSP in servizio di controllo del territorio.
    Un reggino di 38 anni è stato tratto in arresto in flagranza di reato di maltrattamenti in famiglia, nella zona sud della città, a seguito dell’intervento della Volante cui era stato segnalato che un uomo teneva atteggiamenti violenti nei confronti della moglie.
    Attivati quindi i protocolli EVA e LIANA, i poliziotti hanno intercettato la donna in strada, in evidente stato di agitazione, ed il marito che, poco distante, inveiva nei suoi confronti. La donna, reggina di 39 anni, alla vista del personale delle Volanti e in preda ad una crisi di pianto, ha esortato gli Agenti a non lasciarla sola con l’uomo che poco prima l’aveva percossa.

  • Trentanovenne arrestato per violenza sessuale aggravata su minore di 14 anni

    A conclusione di delicate indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore della Repubblica dr. Giovanni BOMBARDIERI, nel pomeriggio di ieri, la Squadra Mobile di Reggio Calabria ha dato esecuzione ad una Ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari presso il locale Tribunale nei confronti di un 39enne reggino, responsabile del delitto di violenza sessuale aggravata perché commessa nei confronti di una minore di quattordici anni.

  • Violenza di genere: arrestato un uomo violento che maltrattava e aggrediva la convivente

    La Sezione “Reati contro la persona, in danno di minori e sessuali” della locale Squadra Mobile, con il supporto delle Volanti della Questura, in esito a delicate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri, ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in regime di detenzione domiciliare emessa dal G.I.P. nei confronti di un uomo, G.F. classe ’70, ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti contro familiari e conviventi, consumato ai danni della moglie, anche in presenza della figlia minore.

  • Contrasto al fenomeno del caporalato: sequestrata una masseria nella Piana

    A conclusione di un’intensa attività d’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica di Palmi, il 30 luglio 2019 u.s. gli uomini della 2^ Sezione della Squadra Mobile della Questura di Reggio Calabria, unitamente al personale del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro, hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo, emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Palmi, di una masseria sita nella Contrada San Fili di Melicucco (RC), all’interno della quale erano alloggiati numerosi cittadini extracomunitari di origine africana in condizioni igienico-sanitarie precarie.

  • Arrestato dalla Polizia latitante di 'ndrangheta ricercato dal 2015

    Alle prime luci dell’alba, personale della Polizia di Stato della Squadra Mobile di Reggio Calabria, supportato da personale del Servizio Centrale Operativo della Direzione Centrale Anticrimine e della Squadra Mobile di Vibo Valentia, ha tratto in arresto in Santa Domenica di Ricati (VV) il latitante CREA Domenico, nato a Cinquefrondi (RC) il 4.5.1982, capo della consorteria mafiosa operante in Rizziconi e zone limitrofe, collegata ed imparentata con la potente famiglia Alvaro di Sinopoli, latitante dal 2015 quando venne colpito da misura cautelare per i reati di associazione mafiosa, estorsione ed altro a seguito di sentenza di condanna in primo grado a 15 anni di reclusione emessa dal Tribunale di Palmi.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.