unci banner

:: NEWS

Presentato in Pinacoteca il programma del primo Festival Olistico Morgana

Presentato in Pinacoteca il programma del primo Festival Olistico Morgana

È stato presentato nella Pinacoteca del Comune di Reggio Calabria il programma della prima edizione del Festival Olistico Morgana, organizzato dall’Associazione culturale Maradan, che si terrà dal 20 al 22...

Art Bonus, incontro formativo in Biblioteca

Art Bonus, incontro formativo in Biblioteca

Mercoledì 18 Settembre l’Amministrazione comunale di Reggio Calabria, si renderà promotrice di un incontro formativo-informativo sugli strumenti dell’Art bonus e del Fundraising a supporto degli interventi di recupero e valorizzazione...

Il concerto di Carmen Consoli chiude l'Estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli chiude l'Estate reggina 2019

Il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà l’aveva presentata a inizio giugno, nella Sala dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, come un contenitore ricco di grandi appuntamenti nazionali e internazionali...

Al via la XIII Edizione Pentedattilo Film Festival

Al via la XIII Edizione Pentedattilo Film Festival

L’affascinante borgo di Pentedattilo è pronto per trasformarsi ancora una volta in un suggestivo cinema all’aperto in cui Cortometraggi dal mondo animeranno piazza San Pietro e Paolo, la biblioteca delle...

Bilancio positivo per Taurianova Summer 2019

Bilancio positivo per Taurianova Summer 2019

Un’estate da incorniciare, quella trascorsa a Taurianova, grazie al cartellone “Taurianova Summer 2019” che ha animato le serate con appuntamenti di intrattenimento e di divertimento per tutte le età. Bilancio...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Noi…giovani dalla Fede incarnata e non incantata

Noi…giovani dalla Fede incarnata e non incantata

Pubblicato in ATTUALITA' Lunedì, 03 Giugno 2019 10:15

Dal 27 al 30 Maggio 2019 si è svolto presso il Residence “Casa Rossa”, sito in Crotone, il Corso di Formazione Generale di Metà Servizio per noi giovani Volontari del Servizio Civile Universale in Caritas.
E’ stato parecchio emozionante per noi ragazzi della Diocesi di Reggio-Bova rivedersi con gli altri giovani provenienti dalle altre Diocesi della Calabria (Cassano allo Jonio, Cosenza-Bisignano, Crotone-Santa Severina, Lamezia Terme, Locri-Gerace , San Marco Argentano e Rossano-Cariati). Erano sguardi che non incontravamo da circa 6 mesi che portavano con sé storie che si erano incrociate alle nostre.

La sensazione che ciascuno di noi ha avuto è che era come se ci fossimo salutati due giorni prima, segnale che ci siamo ritrovati ma non siamo mai stati lontani con il nostro affetto. Abbiamo anche avuto modo di conoscere i nuovi ragazzi che sono subentrati a chi, per vari motivi, ha dovuto interrompere il percorso.
L’inizio di questo corso ci ha visti arrivare un po’ stanchi sia fisicamente che emotivamente. La metà del percorso inizia a farsi sentire. Le varie attività proposte dai nostri formatori ci hanno permesso di: prendere confidenza con il nostro corpo e ascoltarlo, di riscoprire parti di noi non ancora completamente emerse e, soprattutto, di verificare il nostro percorso e di verificarci.
Abbiamo depositato le nostre esitazioni e abbiamo condiviso ricordi belli appartenenti alla nostra esperienza di servizio in Caritas. Tutto ciò ci ha portati a capire che “si può fare”.
Il povero a volte ci gonfia, ci mette in crisi, ci mette alla prova e ci spinge al limite, ma è bello e piacevole “scoppiare” insieme, l’uno insieme all’altro. Nel pomeriggio di mercoledì 29 abbiamo visitato, sotto la guida di Don Rino Le Pera, Direttore della Caritas di Crotone-Santa Severina, i locali delle opere segno, nonché sedi di attuazione del progetto presenti sul loro territorio.
Nello specifico abbiamo visitato il Centro operativo della Caritas , la ludoteca (La casa di Iulia ), il centro riservato ai giovani “Social Hub”, il dormitorio e la mensa “Padre Pio” costruiti all’interno del bastione del castello di Crotone. Don Rino ha aperto le porte con l’amore e la dedizione tipica di chi ci crede e lotta per la rivalsa del proprio territorio. Il direttore ha inoltre raccontato in breve la storia della città e del Culto Mariano della Madonna di Capocolonna, il cui quadro era esposto in Cattedrale. Proprio in Cattedrale abbiamo pregato tutti insieme e poi abbiamo ascoltato il messaggio di Don Serafino , il quale ci ha esortati , su esempio di Maria, ad essere “servi inutili”, ovvero servire il prossimo senza voler nulla in cambio.
La Madonna è stata infatti “serva e alleata” nel fare la volontà di Dio. Sul Suo esempio noi giovani possiamo essere frutto di una fede “incarnata” e non incantata. Attraverso il servizio, fondamento della vita cristiana, possiamo diventare creature nuove, con il cuore colorato e pronto a gonfiarsi.
Giorno 30 dopo pranzo siamo rientrati nelle nostre diocesi, ricaricati e con nuove motivazioni e nuove prospettive da dare al nostro operato. Un ringraziamento va dato ai nostri formatori perché continuano a guidarci e a credere in noi , a Don Rino e allo staff della struttura che ci ha ospitato durante questi 3 giorni.
Grazie perché ci avete offerto un nuovo punto di vista, un nuovo modo di guardare al servizio che è impegno, ricchezza, profezia e virtù.

Un servizio che ci da gioia e pace, un servizio che ci mette davanti al volto di Cristo.

Rc 3 giugno 2019
Giovani – Servizio Civile Caritas
Bando 2018

Letto 223 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Bando Servizio Civile: tutte le info per partecipare al progetto della Caritas Diocesana

    In data odierna il Dipartimento delle Politiche Giovanili e del Servizio Civile Nazionale ha emanato un Bando per la selezione di n. 39.646 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile in Italia e all’estero. La nostra Caritas Diocesana vede finanziato UN SOLO progetto in Italia: IL CORAGGIO DI SOGNARE, per N. 6 posti. La scadenza del bando è fissata alle ore 14.00 del 10 OTTOBRE 2019. Gli aspiranti operatori volontari, A DIFFERENZA DEGLI ALTRI ANNI, DEVONO PRESENTARE la domanda di partecipazione ESCLUSIVAMENTE attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it

  • Cucullaro, i giovani del servizio civile al Soggiorno Sociale Caritas: "Abbiamo visto l'amore vincere"

    Non è mai semplice riuscire a sintetizzare qualcosa che ti tocca emotivamente. In questo caso è ancora più difficile perché questa esperienza ci ha resi più ricchi. Eravamo poveri di amore e siamo tornati con il cuore traboccante. Quest’anno il Soggiorno Sociale di Cucullaro si è svolto dal 26 al 31 Agosto, sempre nella casa San Paolo. Il tema di quest’anno è la frase di Don Italo Calabrò, colui che ha ideato il Soggiorno Sociale: “Amate tutti coloro che incontrate sulla vostra strada, nessuno escluso, mai.”
    Noi giovani volontari, all’inizio ci siamo sentiti un po’ spaesati, forse perché per la prima volta ci trovavamo a vivere una esperienza tutti e cinque lontani dalle nostre sedi di attuazione del progetto (Centro di Ascolto “Mons. Italo Calabrò’’ e Centro d’Ascolto “Mons. Giovanni Ferro”).

  • Caritas, la testimonianza dei giovani in Servizio Civile al soggiorno sociale: "la vita inizia dove finisce la paura"

    L'estate 2019 ha visto, ancora una volta, i giovani del Servizio Civile partecipi di una delle esperienze più forti che la Caritas propone in termini di formazione e servizio: noi sei ragazze che prestiamo servizio nelle realtà di casa Giovanni Paolo II e casa Cassibile siamo, infatti, appena ritornate dal Soggiorno Sociale, tenutosi dal 13 al 20 Agosto presso la Casa San Paolo, sita a Cucullaro in Aspromonte.

    Questa tappa saliente è stata preceduta da quattro incontri formativi che hanno avuto luogo nella sala conferenze del Mariotti, all'interno della Piccola Opera Giovanni XXIII promotrice di questo campo.

  • ArchiEstate 2019: "Tu ll’hai u curaggiu?" - L’esperienza di noi ragazzi del servizio civile presso il centro d’ascolto "Mons. Italo Calabrò"

    Eccoci qui alla fine di queste bellissime e intense tre settimane che ci hanno prendere parte all’esperienza estiva di Archiestate, evento dedicato ai bambini del quartiere di Archi di Reggio Calabria. La festa iniziale ha avuto inizio giorno 8 luglio quando con tutti gli animatori, aiuto animatori e le suore siamo partiti con il nostro caro pulmino addobbato diretti all’anfiteatro di Scaccioti per dare inizio alle nostre attività. Abbiamo avuto modo di rivedere i bambini che abbiamo conosciuto durante l’Animazione di Strada e di sperimentarci con loro nei vari giochi che avevamo organizzato. Il filo conduttore di tutto Archiestate 2019 è stato il tema del coraggio, inteso non come forza fisica o prevaricazione, ma come voglia di cambiare, di mettersi in gioco, di essere noi stessi.

  • Alla Caritas Diocesana reggina il Premio Solidarietà “N. Vincelli” 2019

    Alla Caritas Diocesana il Premio Solidarietà “N. Vincelli” 2019. L’iniziativa organizzata dall’associazione Nuova Solidarietà si è svolta al Castello Aragonese. Premiati: Don Antonino Iachino, Don Nino Pangallo e Alfonso Canale

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.