unci banner

:: NEWS

La festa per i 25 anni dell'Aspromonte accende le Luci sul Parco

La festa per i 25 anni dell'Aspromonte accende le Luci sul Parco

Le Luci in Aspromonte hanno ufficialmente acceso la nuova stagione estiva 2019 sul Parco dell'Aspromonte. Un momento di Festa per i 25 anni dell'Ente che ha visto coinvolte diverse associazioni...

Latella: "Da sempre contrari all’approdo dei mezzi pesanti al porto, il Governo riveda le sue decisioni"

Latella: "Da sempre contrari all’approdo dei mezzi pesanti al porto, il Governo riveda le sue decisioni"

“Restiamo in vigile attesa perché un parere indica soltanto una tendenza e non una decisione definitiva o vincolate. Noi, comunque, siamo e continueremo ad essere fortemente contrari a qualsiasi spostamento...

Calabria, Siclari (FI): il candidato a governatore è della coalizione

Calabria, Siclari (FI): il candidato a governatore è della coalizione

«In tutte le regioni ci siamo presentati con la naturale alleanza di centro destra ed abbiamo vinto ovunque. Il nostro leader Silvio Berlusconi è stato sempre chiaro e sostiene in...

Calabria giudaica, l’importante progetto curato dalla Cooperativa Satyroi farà tappa a Lazzaro

Calabria giudaica, l’importante progetto curato dalla Cooperativa Satyroi farà tappa a Lazzaro

Nel mese di luglio, in occasione del progetto Calabria Judaica, finanziato dalla Regione Calabria e curato dalla cooperativa sociale Satyroi, si terrà a Lazzaro un evento mirato alla valorizzazione e...

In arrivo l’estate più sicura di sempre: 8 regole d’oro per scegliere la casa vacanza online

In arrivo l’estate più sicura di sempre: 8 regole d’oro per scegliere la casa vacanza online

Reggio Calabria, 15 giugno 2019 - Le vacanze sono alle porte, le scuole chiudono e con la bella stagione è iniziata la corsa alla ricerca delle migliori opportunità per programmare...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Occhio all’alieno! Al via i corsi di formazione per docenti e personale scolastico sulle Specie aliene invasive

Occhio all’alieno! Al via i corsi di formazione per docenti e personale scolastico sulle Specie aliene invasive

Pubblicato in ATTUALITA' Lunedì, 11 Febbraio 2019 16:47

Cosa sono le specie aliene invasive? Come si diffondono e in che modo possiamo contribuire a frenare la loro propagazione? Sono dannose per la biodiversità e per la nostra salute? Quanto costa intervenire per fermarle e ricreare habitat naturali autoctoni? E soprattutto, perché è fondamentale intervenire velocemente per frenarle? Ecco alcuni degli interrogativi che verranno affrontati durante i corsi di formazione per gli insegnanti e il personale scolastico che saranno realizzati insieme ai Parchi coinvolti nel progetto Life Asap.

Le Aree Protette, infatti, in prima linea per tutelare il nostro patrimonio di biodiversità, moltiplicano il loro impegno per frenare la diffusione delle specie aliene con la realizzazione di quattro corsi dedicati alle scuole e curati dagli esperti di Legambiente. Dopo il primo appuntamento il 5 febbraio con il Parco Nazionale del Gran Paradiso i corsi continuano domani, 12 febbraio, al Parco dell’Aspromonte e successivamente nei Parchi Nazionali dell’Arcipelago Toscano e dell’Appennino Lucano.

Le specie aliene sono quelle specie trasportate dall'uomo in modo volontario o accidentale al di fuori della loro area d'origine. Tra le piante per esempio, la robinia (Robinia pseudoacacia), uno degli alberi più comuni nelle nostre città e campagne, è una specie aliena: originaria degli Stati Uniti sud-orientali, introdotta nel 1601 in Francia come albero ornamentale dai giardinieri del re Luigi XIII, è stata poi usata in tutta Europa nei giardini e per il consolidamento dei terreni. Tra gli animali, anche il comunissimo pesce siluro, oggi presente in tutti i nostri fiumi, è una specie aliena originaria dell'Europa Orientale e dell'Asia Occidentale, introdotta in Italia dall’inizio degli Anni Cinquanta per la pesca sportiva. Alcune tra le specie aliene che si insediano nell'area in cui vengono introdotte, si diffondono in maniera rapida causando gravi danni alle specie e agli ecosistemi originari di quel luogo, spesso accompagnati da ricadute economiche e problemi sanitari. Queste specie sono definite specie aliene invasive o IAS (Invasive Alien Species).

Nell’ultimo trentennio sono salite a 3000 le specie aliene presenti in Italia, di cui circa il 15% sono invasive, un fenomeno percepito come marginale solo per mancanza di una puntuale conoscenza. Eppure, la stima dei costi sociali ed economici di questo fenomeno supera i 12 miliardi di Euro ogni anno nella sola Unione Europea.

Per questo, il progetto europeo Life Asap, ha previsto corsi di formazione per gli insegnanti e il personale scolastico (attività riconosciuta dal Miur) che potranno coinvolgere poi gli alunni e gli studenti in attività mirate alla conoscenza del fenomeno per contribuire, anche con attività di citizen science, a monitorare e controllare la diffusione delle specie aliene invasive nel nostro Paese.

“Questo progetto – ha dichiarato la vicepresidente di Legambiente Vanessa Pallucchi – offre l’occasione di affrontare una problematica ecologica poco conosciuta per cui è fondamentale fare opera di prevenzione. E per questo è necessario aumentare la consapevolezza e l’assunzione di responsabilità da parte dei cittadini. Il percorso educativo che proponiamo alle scuole, infatti, parte dall’analisi del problema e si conclude con una azione di divulgazione realizzata dagli studenti e dai docenti sui territori coinvolti nel progetto. Le aree protette, con il loro patrimonio di biodiversità, rappresentano infatti il contesto migliore per realizzare attività di prevenzione e conoscenza del fenomeno”.

"Le specie aliene invasive costituiscono una delle principali minacce alla biodiversità – ha dichiarato il Presidente di Federparchi Giampiero Sammuri -, per poterle affrontare con efficacia occorre che vi sia il massimo di consapevolezza delle comunità interessate ed è questo l'obiettivo delle attività di formazione con le scuole. Un contributo per creare le condizioni affinché gli interventi sulle specie aliene vengano compresi per la loro importanza rispetto alla salvaguardia degli habitat".

Il corso, a cura dei formatori di Legambiente, si terrà a Reggio Calabria, domani, 12 febbraio. Tutti i partecipanti riceveranno un Kit didattico con schede informative sulle Ias e un percorso educativo strutturato per il coinvolgimento degli alunni e degli studenti, che vuole tenere insieme il metodo scientifico, l’analisi della realtà territoriale e le attività didattico educative.

Per informazioni e approfondimenti: www.lifeasap.eu

Il progetto europeo Life ASAP (Alien Species Awareness Program, www.lifeasap.eu) ha tra i suoi scopi quello di aumentare la consapevolezza dei cittadini sulla minaccia delle specie aliene invasive e favorire una migliore prevenzione e una più efficace gestione del problema da parte di tutti i settori della società. ASAP è cofinanziato dalla Commissione Europea nel quadro del programma finanziario Life; coordinatore del progetto è ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), partner beneficiari sono Legambiente, Federparchi, Regione Lazio, Università di Cagliari, Nemo S.r.l, Tic Media Art; altri cofinanziatori sono il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e i parchi nazionali dell’Arcipelago Toscano, dell’Aspromonte, del Gran Paradiso e dell’Appenino Lucano, Val D’Agri e Lagonegrese.

Doma 11 febbraio 2019
Milena Dominici

Legambiente Onlus

Letto 164 volte

Articoli correlati (da tag)

  • #PlasticFreeGC: la soddisfazione di Legambiente e il plauso all'artista Lunami e all'associazione Differenziamoci Differenziando"

    Come Circolo reggino di Legambiente non possiamo che essere molto soddisfatti per il rilevante successo registrato, nella nostra Città, dalla Giornata “#PlasticfreeGC”, svoltasi venerdì il 24 maggio, nell’ambito della Campagna Ambientale promossa dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto unitamente al Ministero dell’Ambiente. È stato un bel momento di sensibilizzazione collettiva sul problema gravissimo delle plastiche e microplastiche a mare e sulle coste e sulla necessità di dare risposte non solo sul piano istituzionale ma anche dei comportamenti, delle abitudini e degli stili di vita individuali e collettivi.

  • All'Arena è il venerdì del #PlasticFreeGC: in difesa del mare e delle coste

    Ancora una volta i ragazzi protagonisti in questo venerdì speciale dedicato al #PlasticFreeGC Dat. Un appuntamento fortemente voluto dalla Guardia Costiera, in prima linea nella difesa del mare e delle sue spiagge dall'invasione della plastica monouso, che ha visto la sinergia insieme a Legambiente di diverse realtà del territorio tra cui AVR

  • Legambiente si prende cura delle spiagge della Piana

    Il prossimo 25 maggio, alla Tonnara di Palmi, culminerà la campagna di sensibilizzazione targata Legambiente approdata sui litorali della costa tirrenica della Piana, a Gioia Tauro il 18 maggio, e a San Ferdinando il 24 maggio. Il Circolo Legambiente di Cittanova, presieduto da Maria Sorrenti, ha mobilitato numerosi enti istituzionali e tante associazioni che hanno permesso un’ampia partecipazione agli eventi. Pulire la spiagge attraverso l’esempio concreto, è il modo migliore per capire quanto è drammatica l’attuale situazione del nostro mare, che presto frequenteremo molto più spesso con l’approssimarsi dell’estate.

  • Corrireggio 2019: i primi posti in classifica, assoluti e nelle varie categorie

    Uno spettacolo, nello spettacolo della trentasettesima edizione della Corrireggio, è stata la competizione prettamente sportiva sia per la parte competitiva riservata ai tesserati Fidal e ai possessori di runcard, sia nella parte non competitiva aperta a tutti con esclusione dei tesserati. Tantissima gente ai bordi della strada e ai lati dell'imbuto d'arrivo, nella zona del Lido, si è appassionata a seguire con il fiato sospeso le gare, quest'anno particolarmente indecise sull'esito fino alla fine.

  • A Palazzo Corrado Alvaro la premiazione della Corrireggio 2019

    A Palazzo Corrado Alvaro la cerimonia di premiazione della Corrireggio 2019. Ma se la gara si ferma qui, continua l'impegno verso l'ambiente e il territorio anche attraverso la nuova campagna social di Legambiente che ha scelto Instagram per comunicare lo stato del nostro mare

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.