unci banner

:: NEWS

Al MArRC, la mostra fotografica a cura della Polizia Scientifica, dal 21 al 26 maggio 2019

Al MArRC, la mostra fotografica a cura della Polizia Scientifica, dal 21 al 26 maggio 2019

Un viaggio attraverso le immagini per conoscere e comprendere eventi che hanno segnato la vita della società italiana, nel corso del XX secolo e agli inizi del terzo millennio. È...

Finale col botto per l’International Fashion Week 2019: il successo della seconda serata di sfilate

Finale col botto per l’International Fashion Week 2019: il successo della seconda serata di sfilate

Cala il sipario sulle sfilate della IV edizione dell’International Fashion Week. Un successo di talenti, ospiti e pubblico per l’evento promosso dalla Camera Nazionale Giovani Fashion Designer in collaborazione con...

Orto e Mangiato: l’orto della Comunità Sant’Arsenio

Orto e Mangiato: l’orto della Comunità Sant’Arsenio

Da 5 anni portiamo avanti come cooperativa Comunità Sant’Arsenio la sperimentazione del progetto “Orto e Mangiato”, un orto Comunitario: piccoli appezzamenti di terreno “affittati” a servizio di “nuovi contadini”. Negli...

Arsac: Il suino nero di Calabria è risorsa e volano di sviluppo dell’agricoltura calabrese

Arsac: Il suino nero di Calabria è risorsa e volano di sviluppo dell’agricoltura calabrese

Nell’Ottocento un romanziere inglese scriveva che “qui, dovunque mi volgessi, incontravo maiali neri e magri che grugnivano, sgambettavano e strillavano”. Parlava del suino nero di Calabria, un maiale che si...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Poliziotti di Reggio Calabria, presidio Silp Cgil, Cgil e Funzione Pubblica davanti alla Prefettura per il rinnovo del contratto

Poliziotti di Reggio Calabria, presidio Silp Cgil, Cgil e Funzione Pubblica davanti alla Prefettura per il rinnovo del contratto

Pubblicato in ATTUALITA' Martedì, 16 Aprile 2019 18:18

Il Silp Cgil di Reggio Calabria, unitamente alla Cgil e alla Cgil Funzione Pubblica di Reggio Calabria e Piana di Gioia Tauro, terrà un presidio/volantinaggio davanti la Prefettura di Reggio Calabria il 17 aprile 2019 dalle ore 10,30 alle 12.00. La motivazione dell'iniziativa è legata al mancato rinnovo contrattuale del comparto sicurezza che si contrappone alle promesse di attenzione nei confronti delle forze dell'ordine enunciate con forza da almeno un anno. Il contratto di lavoro, per quel che attiene la parte economica, è scaduto da ormai 4 mesi. La coda contrattuale e la parte normativa relative al vecchio accordo, risalente a più di un anno fa, non sembrano interessare al governo che, ancora, non convoca i sindacati.

"Una inerzia e un paradosso inaccettabili - dicono dal sindacato - che mortificano le lavoratrici e i lavoratori della Polizia di Stato i quali ad aprile dovranno accontentarsi degli spiccioli relativi alla vacanza contrattuale pari a 6 Euro lordi pro-capite. Per questo abbiamo deciso di avviare un percorso di mobilitazione presso tutti gli uffici della Polizia di Stato, e non solo, presenti in Italia per sensibilizzare, oltre alla categoria, l’intera società civile. Non ci stiamo ad essere prigionieri di un uso propagandistico della sicurezza.
Il lavoro prezioso che viene svolto quotidianamente a tutela dei cittadini e delle Istituzioni merita di essere valorizzato nelle condizioni di vita, di lavoro e nel riconoscimento economico, ancor più oggi dove alla sofferenza di organici fa eco un sovraccarico di lavoro a danno di un personale che "vanta" anche un'età media elevata; turni e tipologia di lavoro stressanti testimoniati da frequenti eventi suicidari, che si succedono con una media molto superiore alle altre categorie di lavoratori, fanno da
triste corollario al quadro già evidenziato".

"Attendiamo ora una pronta e concreta risposta a favore dei lavoratori di polizia che realizzi davvero quelle promesse che hanno alimentato forti aspettative attualmente, purtroppo, disattese", conclude il Segretario Generale Provinciale Silp CGIL Francesco De Fina.


Salvatore Borzacchiello

Rc 16 aprile 2019

Letto 95 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Arrestato un reggino 37enne per maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata

    L’invito rivolto dal Questore di Reggio Calabria, Maurizio Vallone, alle donne vittime di violenza di genere di denunciare i maltrattamenti e le violenze, ha avuto un immediato riscontro.
    Nella serata di sabato una giovane donna reggina ha segnalato la propria difficile situazione al 113, e gli Agenti delle Volanti sono immediatamente intervenuti nell’abitazione familiare ove hanno arrestato, nella flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata, il 37enne marito della donna.

  • Gallico, coniugi trovati morti nel cortile di casa. Si indaga per omicidio-suicidio

    Nel corso della mattinata personale dell' UPGSP è intervenuto in località Gallico di Reggio Calabria per il rinvenimento dei corpi di due persone.  Si tratta di una coppia di coniugi li residenti, R.F. del 1935 e della moglie C.P. del 1943. I corpi sono stati trovati riversi per terra all'interno del cortile condominiale dell'abitazione. L'intervento è stato sollecitato da uno stretto congiunto della coppia. Sono in corso accertamenti da parte degli investigatori, intervenuti prontamente sul posto, finalizzati ad accertare la dinamica dei fatti non potendo escludere che possa trattarsi di omicidio-suicidio mediante l'utilizzo di una pistola  regolarmente detenuta. La coppia non era conosciuta dalle forze di polizia per fatti o avvenimenti delittuosi pregressi.

  • Arghillà, reggino di 49 anni arrestato dalle Volanti per maltrattamenti in famiglia

    Il personale della Polizia di Stato in servizio di controllo del territorio ha arrestato in flagranza di reato un 49 anni reggino, responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia, violenza privata e lesioni personali nei confronti della sua convivente di 55 anni.
    In particolare, il personale delle Volanti è intervenuto in località Arghillà Nord, di seguito alla segnalazione di una donna di nazionalità rumena che chiedeva aiuto poiché aggredita dal suo compagno, che l’aveva ferita al polso con un paio di forbici e le impediva di lasciare l’appartamento.

  • Obbligo di dimora per un cittadino georgiano trovato con documenti falsi e droga

    Il capillare controllo del territorio nell’ambito delle attività di prevenzione e contrasto alla commissione di reati ha consentito agli Agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico di arrestare un cittadino georgiano 38enne, trovato in possesso di documenti falsi e già destinatario di decreto di espulsione dal territorio dello Stato, emesso dalla Questura di Bari.
    Gli Agenti delle Volanti hanno fermato per un controllo un’autovettura,il cui conducente ha esibito documento di identità e patente di guida che lo qualificavano quale cittadino lituano.

  • Arrestato 25enne reggino trovato in possesso di 500 grammi di marijuana

    Nuovo brillante risultato per il contrasto del reato di spaccio di sostanze stupefacenti in ambito cittadino. Arrestato un 25enne reggino, trovato in possesso di oltre 500 grammi di marijuana.
    Grazie all’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, disposta dal Questore Vallone anche nell’ambito dei servizi del Focus ‘ndrangheta, è stato interrotto un canale di spaccio di sostanze stupefacenti.
    Nella serata di ieri, gli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e del Reparto Prevenzione Crimine di Siderno, con l’ausilio di un’unità cinofila della Polizia di Stato hanno eseguito una perquisizione all’interno dell’abitazione dell’arrestato, che si è immediatamente mostrato nervoso alla vista del cane poliziotto specializzato nel ritrovamento di sostanze stupefacenti.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.