unci banner

:: NEWS

Presentati i risultati della campagna pro hospice "Seconda stella a destra"

Presentati i risultati della campagna pro hospice "Seconda stella a destra"

Giorno 14 Ottobre 2019 rappresenta il punto di arrivo di una campagna estiva che ha raggruppato tanti apparati istituzionali e associativi della città a titolo gratuito e spinti solo da...

A Catanzaro riunione operativa sulla questione rifiuti

A Catanzaro riunione operativa sulla questione rifiuti

I debiti sul comparto rifiuti sono stati il tema al centro di una riunione operativa, presso il Dipartimento Ambiente della Regione Calabria, fra il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà, l'assessore regionale...

Alloggi popolari, sopralluogo "casa per casa" del sindaco Falcomatà al complesso di Vico Neforo

Alloggi popolari, sopralluogo "casa per casa" del sindaco Falcomatà al complesso di Vico Neforo

Continua il percorso di collaborazione e confronto fra cittadini ed Amministrazione comunale. Ieri, il sindaco Giuseppe Falcomatà, ha incontrato gli abitanti di vico Neforo, tra Santa Caterina e San Brunello,...

Consiglio comunale approva proposta di emendamento a sostegno del Roccella Jazz Festival

Consiglio comunale approva proposta di emendamento a sostegno del Roccella Jazz Festival

L’Assise municipale di Roccella Jonica, presieduta da Antonio Francesco Ursino, nel corso dell’ultima seduta ha deliberato all’unanimità un ordine del giorno che impegna il Sindaco affinché richieda al Parlamento l’approvazione...

Incontriamoci sempre: domenica la seconda edizione del Profitterol Fest

Incontriamoci sempre: domenica la seconda edizione del Profitterol Fest

Secondo appuntamento della rassegna “Calabria D'Autore” in compagnia dello show-cooking del maestro Antonello Fragomeni, che Domenica 20 ottobre, a partire dalle ore 18.30, preparerà e farà degustare, in diretta, i...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Presentato il libro “Lacrime come perle”: quando la scrittura è un mezzo per affrontare il dolore

Presentato il libro “Lacrime come perle”: quando la scrittura è un mezzo per affrontare il dolore

Pubblicato in ATTUALITA' Venerdì, 23 Maggio 2014 13:18

Di Valentina Raffa- Forti emozioni ieri sera durante la presentazione del libro “Lacrime come perle” di Aurora D’Ermenegildo, Città del Sole edizioni in collaborazione con l’Associazione Borghi Solidali, presso la sala conferenze della provincia di Reggio Calabria.

Ad otto anni dalla morte del figlio, Aurora ha voluto raccontare il dolore di una madre provocato da una perdita così dolorosa. L’autrice ha affidato alla scrittura il suo dolore, per poterlo affrontare ed essere d’aiuto a chi come lei ha vissuto prematuramente la scomparsa di un figlio. La morte oggi è ancora un tabù, ancora più difficile è immaginare che una madre parli della morte del figlio, ma Aurora lo fa, con grande forza e coraggio.

Per questo motivo, ha fondato l’associazione Figli nella Luce, e questo libro-testimonianza “Lacrime di perle”, nasce dall’attività costante di dialogo con il dolore proprio e condiviso da un confronto con le altre mamme. Consta di tre parti: la prima sono poesie che scrive al figlio, frutto del primo periodo di lutto; il cuore del libro è costituito da riflessioni, da messaggi consolatori rivolti alle altre mamme; l’ultima parte da preghiere in cui invita ogni genitore che ha subito una tale perdita ad uscire dal buio per andare verso la luce, perché la vita continua nonostante tutto. Certo il dolore per la mancanza di un figlio, conduce a momenti di difficoltà e disperazione, ma è proprio attraverso il dolore che Aurora ha riscoperto la fede per lungo tempo abbandonata o sopita. Non è un libro sulla fede: si può credere o meno in Dio, certo è che non si può restare indifferenti di fronte alla forza di questa donna. Sono stati letti alcuni brani tratti dal libro, da parte di Caterina Scopelliti.

A coordinare l’incontro la giornalista Letizia Cuzzola, che ha introdotto don Antonino Sgrò, padre spirituale dell’associazione Figli nella Luce, che ha parlato di Aurora come una donna forte, che si è donata gratuitamente alle altre donne per supportarle e aiutarle nel loro dolore.

Ad intervenire Edoardo Lamberti Castronuovo, Assessore alla Cultura della Provincia di Reggio Calabria che ha elogiato Aurora perché nel suo libro celebra la vita; dello stesso avviso il Presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa, che ha aggiunto «poter cristallizzare le lacrime in perle, vuol dire che si riesce ad andare avanti. Nel tuo libro dai la possibilità di superare il dramma, di alleviare la sofferenza che rimane nei cuori, che non può andare via. La condivisione è il mezzo migliore per poterlo fare».

Aurora ha lanciato un messaggio di speranza affermando come «da un lutto per la perdita di un figlio si può rinascere, migliorando, quel figlio diventa una perla, noi diamo per scontato la presenza dei figli, quando li perdiamo capiamo che hanno una grande importanza. È importante farsi forza perché ci sono altri figli e continuiamo ad essere mamme per loro».

Giovanni Cassone, presidente della Fondazione Clara Travia Cassone, ha ricordato il figlio di Aurora, Demetrio, scomparso tragicamente durante un’immersione di pesca subacquea.

Veronica Spinella, dell’Associazione Borghi Solidali, parlando del libro, ha posto l’accento sulle poesie presenti all’interno del libro, che diventano strumento per superare il dolore. Anche Giuseppe Toscano, dell’Associazione Borghi Solidali, ha affermato che «i figli nella luce sono la luce che illumina il nostro percorso».

Il dottore Natale Polimeni, ha ricordato Demetrio, il «mitico Demi», come lui stesso l’ha definito, ha poi spiegato le sensazioni che gli ha suscitato la lettura del libro, affermando come faccia riflettere sul valore e sul significato della vita, oltre all’effetto che può avere sulla vita la perdita di un figlio.

La psicoterapeuta, Elisabetta Felletti, ha sottolineato la grande forza interiore di Aurora, rafforzata dalla fede. La caduta per il dolore e la risalita, sono ben evidenti durante la lettura e delle poesie e delle riflessioni. All’interno del libro, emerge l’importanza della condivisione del dolore, perché condividendolo si può stare meglio.

Letto 1565 volte

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.