unci banner

:: Evidenza

Inaugurata alla Galleria Arte Toma la mostra "Luce meridiana" di Tina Sgrò

Inaugurata alla Galleria Arte Toma la mostra "Luce meridiana" di Tina Sgrò

Inaugurata alla Galleria Arte Toma di Reggio Calabria l’inedita personale di Tina Sgrò dal titolo “Luce Meridiana”. Un viaggio introspettivo alle radici della sua ricerca...

Reggio Calabria. Viaggio nella Chiesa degli Ottimati con il mosaico più prezioso al mondo

Reggio Calabria. Viaggio nella Chiesa degli Ottimati con il mosaico più prezioso al mondo

Reggio Calabria. Amare è conoscere. Conoscere è valorizzare. Valorizzare è proteggere. Parte da queste asserzioni l’associazione Calabria-Spagna che, nell’ambito dell’iniziativa“Ti racconto la Calabria”, ha promosso...

Oliverio: "Riace deve vivere ed io la sosterrò fino in fondo"

Oliverio: "Riace deve vivere ed io la sosterrò fino in fondo"

"L'esperienza di accoglienza in atto a Riace rappresenta un punto di riferimento che si propone a livello internazionale come modello, perché in essa c'è tutta...

Reggio Calabria. I volontari di Greenpeace premiano gli "urban heroes” di tutti i giorni

Reggio Calabria. I volontari di Greenpeace premiano gli "urban heroes” di tutti i giorni

Reggio Calabria. Ringraziare e premiare simbolicamente chi, scegliendo di muoversi a piedi, in bici, con il trasporto pubblico locale aiuta a decongestionare le strade dal...

Patto Civico: la nuova coordinatrice Stillitano lancia una proposta d'impegno alla città

Patto Civico: la nuova coordinatrice Stillitano lancia una proposta d'impegno alla città

Reggio Calabria. Nei giorni scorsi l’Assemblea del LP-PC (Laboratorio politico - Patto Civico) – associazione che svolge le sue attività dal 2013 – ha proceduto,...

Motta San Giovanni: attualizzato il piano di riequilibrio per scongiurare il dissesto finanziario

Motta San Giovanni: attualizzato il piano di riequilibrio per scongiurare il dissesto finanziario

Reggio Calabria. Il Consiglio comunale di Motta San Giovanni ha approvato a maggioranza l’attualizzazione del Piano di Riequilibrio finanziario pluriennale, predisposto già nel 2013 dalla...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Reggio sferzata dal vento, i consigli della Protezione Civile

Reggio sferzata dal vento, i consigli della Protezione Civile

Pubblicato in ATTUALITA' Mercoledì, 17 Gennaio 2018 20:54

Anche Reggio in queste ore è sferzata da un forte vento. L’immagine si riferisce ad un ramo spezzato in via Marina, altre segnalazioni arrivano da diversi punti della città per disagi collegati alle raffiche di vento. La Protezione Civile Calabria raccomanda Prudenza! Il vento con raffiche da "burrasca forte" (velocità > 80 km/h) continuerà per tutta la giornata di oggi ed in nottata. Un miglioramento è atteso per domani!

ATTENZIONE PERICOLO VENTI FORTI E MAREGGIATE. ECCO COME COMPORTARSI
All’aperto
- Evita le zone esposte, guadagnando una posizione riparata rispetto al possibile distacco di oggetti esposti o sospesi e alla conseguente caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri, come un vaso o una tegola.
- Evita con particolare attenzione le aree verdi e le strade alberate. L’infortunio più frequente associato alle raffiche di vento riguarda proprio la rottura di rami, anche di grandi dimensioni, che possono sia colpire direttamente la popolazione che cadere ed occupare pericolosamente le strade, creando un serio rischio anche per motociclisti ed automobilisti.

In ambiente urbano
- Se ti trovi alla guida di un’automobile o di un motoveicolo presta particolare attenzione perchè le raffiche tendono a far sbandare il veicolo, e rendono quindi indispensabile moderare la velocità o fare una sosta.
- Presta particolare attenzione nei tratti stradali esposti, come quelli all’uscita dalle gallerie e nei viadotti; i mezzi più soggetti al pericolo sono i furgoni, mezzi telonati e caravan, che espongono alle raffiche una grande superficie e possono essere letteralmente spostati dal vento, anche quando l’intensità non raggiunge punte molte elevate.
- In generale, sono particolarmente a rischio tutte le strutture mobili, specie quelle che prevedono la presenza di teli o tendoni, come impalcature, gazebo, strutture espositive o commerciali temporanee all’aperto, delle quali devono essere testate la tenuta e le assicurazioni.

In zona costiera
Sulle zone costiere, alla forte ventilazione è associato il rischio mareggiate, in particolare se il vento proviene perpendicolarmente rispetto alla costa. Per questo:
- Presta la massima cautela nell’avvicinarti al litorale o nel percorrere le strade costiere.
- Evita di sostare su queste ultime e a maggior ragione su moli e pontili;
- Evita la balneazione e l’uso delle imbarcazioni e assicura preventivamente le barche e le strutture presenti sulle spiagge e nelle aree portuali.

In casa
- Sistema e fissa opportunamente tutti gli oggetti che nella tua abitazione o luogo di lavoro si trovino nelle aree aperte esposte agli effetti del vento e rischiano di essere trasportati dalle raffiche (vasi ed altri oggetti su davanzali o balconi, antenne o coperture/rivestimenti di tetti sistemati in modo precario, ecc.).

US Protezione Civile Calabria

Letto 103 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Ramo spezzato dal forte vento davanti una scuola

    Un grosso ramo complice il forte vento di queste ore si è spezzato andando a finire fortunatamente tra due auto in sosta senza arrecare alcun danno. E’ accaduto davanti la scuola Telesio – Ciraolo, immediatamente dopo il ponte di Sant’Anna direzione sud. Sul posto insieme ai Vigili Urbani sono intervenuti gli addetti ai lavori 

  • Maltempo, Oliverio: pronti a chiedere lo stato di emergenza

    "I danni causati alle imprese agricole dal maltempo che ha sferzato la Calabria nelle scorse ore saranno oggetto di un'approfondita verifica e, conseguentemente, valuteremo l'attivazione delle procedure per l'eventuale dichiarazione dello stato di emergenza". E' quanto afferma, in una nota, il Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, parlando dei danni provocati dal maltempo nella giornata di ieri e nelle ultime ore in Calabria. "Da più parti -aggiunge Oliverio- ci vengono segnalate situazioni critiche causate dal forte vento che ha danneggiato, soprattutto in alcuni contesti territoriali, le colture e le strutture al servizio della produzione agricola.

  • Torna il sereno, conta dei danni dopo il forte vento

    Torna il sereno anche sullo Stretto. Sono in netto miglioramento le condizioni meteo sull’intera regione. La Calabria che conta anche una vittima nell’ultima ondata di maltempo (nel crotonese), fa il punto sui danni. Ancora una volta è stata la zona del catanzarese ad essere pesantemente colpita, con i Vigili del Fuoco richiamati in servizio anche se liberi da turni per affrontare le diverse richieste di intervento. Alberi caduti sulla strada, ma anche tetti divelti e mezzi ribaltati. Nel reggino l’area che ha subito maggiormente i danni del maltempo è stata la Jonica con ritardi anche per i treni a causa di blocchi temporanei sulle rotaie. Monasterace e le zone limitrofe tra le più sferzate dal forte vento. Adesso una breve pausa, mentre per il prossimo fine settimana è atteso un sensibile calo delle temperature

  • Maltempo, catanzarese e jonica reggina sferzati dal forte vento

    E’ il catanzarese la zona più colpita dal maltempo. I vigili del Fuoco a causa del forte vento, sono stati impegnati tutta la notte per far fronte alle richieste di intervento. Le squadre sono intervenute per alberi e pali dell'illuminazione pubblica divelti e abbattutosi sulle sedi stradali. Numerosi cartelloni pubblicitari si sono riversati su alcune autovetture parcheggiate ed altri trasportati dal vento hanno sfiorato le autovetture in transito.  Nel reggino invece nella fascia ionica reggina tra Condofuri e Bianco, con epicentro Brancaleone, il vento forte ha causato la caduta di alberi e conseguente difficoltà nella viabilità. Furgonati e telonati sono stati deviati.

  • Ramo si spezza sul lungomare, necessario il taglio dell'albero

    Ancora un grosso ramo spezzato che ha costretto ad un intervento definitivo sul lungomare cittadino. Questa volta gli addetti ai lavori non hanno semplicemente potato ma sono stati costretti a tagliare dalla base l'albero da cui si è staccato il ramo nella parte finale della via marina dopo le Mura Greche. Da mesi ormai non  si contano più gli interventi d'urgenza in tal senso

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.