unci banner

:: Evidenza

Nicky Nicolai, Stefano Di Battista e Minino Garay chiudono il Roccella Jazz Festival

Nicky Nicolai, Stefano Di Battista e Minino Garay chiudono il Roccella Jazz Festival

Mercoledì 22 agosto il gran finale di Rumori Mediterranei, 38ma Edizione di Roccella Jazz Festival. L'ultima serata al Teatro al Castello di Roccella Jonica esalta...

Gole del Raganello: sale il bilancio delle vittime, continua la ricerca dei dispersi

Gole del Raganello: sale il bilancio delle vittime, continua la ricerca dei dispersi

Sale a diecii il bilancio delle vittime della piena nelle Gole del Raganello. Tre le persone ancora disperse. Le operazioni di ricerca sono andate avanti...

Addio a Mario Congiusta, il ricordo di Libera

Addio a Mario Congiusta, il ricordo di Libera

Si è spento oggi Mario Congiusta, da anni si batteva perchè venisse fatta piena luce sull'omicidio del figlio Gianluca. Il suo ricordo nelle parole di...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Reggio sferzata dal vento, i consigli della Protezione Civile

Reggio sferzata dal vento, i consigli della Protezione Civile

Pubblicato in ATTUALITA' Mercoledì, 17 Gennaio 2018 20:54

Anche Reggio in queste ore è sferzata da un forte vento. L’immagine si riferisce ad un ramo spezzato in via Marina, altre segnalazioni arrivano da diversi punti della città per disagi collegati alle raffiche di vento. La Protezione Civile Calabria raccomanda Prudenza! Il vento con raffiche da "burrasca forte" (velocità > 80 km/h) continuerà per tutta la giornata di oggi ed in nottata. Un miglioramento è atteso per domani!

ATTENZIONE PERICOLO VENTI FORTI E MAREGGIATE. ECCO COME COMPORTARSI
All’aperto
- Evita le zone esposte, guadagnando una posizione riparata rispetto al possibile distacco di oggetti esposti o sospesi e alla conseguente caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri, come un vaso o una tegola.
- Evita con particolare attenzione le aree verdi e le strade alberate. L’infortunio più frequente associato alle raffiche di vento riguarda proprio la rottura di rami, anche di grandi dimensioni, che possono sia colpire direttamente la popolazione che cadere ed occupare pericolosamente le strade, creando un serio rischio anche per motociclisti ed automobilisti.

In ambiente urbano
- Se ti trovi alla guida di un’automobile o di un motoveicolo presta particolare attenzione perchè le raffiche tendono a far sbandare il veicolo, e rendono quindi indispensabile moderare la velocità o fare una sosta.
- Presta particolare attenzione nei tratti stradali esposti, come quelli all’uscita dalle gallerie e nei viadotti; i mezzi più soggetti al pericolo sono i furgoni, mezzi telonati e caravan, che espongono alle raffiche una grande superficie e possono essere letteralmente spostati dal vento, anche quando l’intensità non raggiunge punte molte elevate.
- In generale, sono particolarmente a rischio tutte le strutture mobili, specie quelle che prevedono la presenza di teli o tendoni, come impalcature, gazebo, strutture espositive o commerciali temporanee all’aperto, delle quali devono essere testate la tenuta e le assicurazioni.

In zona costiera
Sulle zone costiere, alla forte ventilazione è associato il rischio mareggiate, in particolare se il vento proviene perpendicolarmente rispetto alla costa. Per questo:
- Presta la massima cautela nell’avvicinarti al litorale o nel percorrere le strade costiere.
- Evita di sostare su queste ultime e a maggior ragione su moli e pontili;
- Evita la balneazione e l’uso delle imbarcazioni e assicura preventivamente le barche e le strutture presenti sulle spiagge e nelle aree portuali.

In casa
- Sistema e fissa opportunamente tutti gli oggetti che nella tua abitazione o luogo di lavoro si trovino nelle aree aperte esposte agli effetti del vento e rischiano di essere trasportati dalle raffiche (vasi ed altri oggetti su davanzali o balconi, antenne o coperture/rivestimenti di tetti sistemati in modo precario, ecc.).

US Protezione Civile Calabria

Letto 141 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Muraca e Falcomatà chiamano i due sacerdoti rimasti feriti dal ramo spezzato

    "Solidarietà e piena vicinanza" ai due Sacerdoti colpiti dalla caduta di un ramo sul Lungomare di Reggio Calabria è stata espressa dal Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà che, insieme all'Assessore all'Ambiente del Comune di Reggio Calabria, ha manifestato in una telefonata il suo rammarico e la vicinanza dell'Amministrazione per l'episodio avvenuto ieri ai danni dei due prelati dell'Arcidiocesi di Reggio Calabria - Bova.

  • Pasquale Imbalzano: “Caduta alberature che minacciano rovina, basta annunci adesso è il momento di intervenire"

    “E’ insopportabile assistere all’indolente inerzia dell’Amministrazione Comunale di Reggio di fronte alla continua e incessante caduta di alberature tanto all’interno del Centro Storico cittadino, tanto nelle periferie nord e sud della Città.
    Ultima in ordine di tempo è l’ennesima caduta di alberatura, solo per fortuna senza conseguenze a cose o persone, presso la via Demetrio Tripepi nelle adiacenze del Distretto Sanitario dell’ASP 5 di Reggio Calabria,
    La domanda che poniamo agli amministratori è la seguente, qualora avessero difficoltà di comprensione dei fatti che si susseguono incessantemente:

  • Ramo spezzato dal forte vento davanti una scuola

    Un grosso ramo complice il forte vento di queste ore si è spezzato andando a finire fortunatamente tra due auto in sosta senza arrecare alcun danno. E’ accaduto davanti la scuola Telesio – Ciraolo, immediatamente dopo il ponte di Sant’Anna direzione sud. Sul posto insieme ai Vigili Urbani sono intervenuti gli addetti ai lavori 

  • Maltempo, Oliverio: pronti a chiedere lo stato di emergenza

    "I danni causati alle imprese agricole dal maltempo che ha sferzato la Calabria nelle scorse ore saranno oggetto di un'approfondita verifica e, conseguentemente, valuteremo l'attivazione delle procedure per l'eventuale dichiarazione dello stato di emergenza". E' quanto afferma, in una nota, il Presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio, parlando dei danni provocati dal maltempo nella giornata di ieri e nelle ultime ore in Calabria. "Da più parti -aggiunge Oliverio- ci vengono segnalate situazioni critiche causate dal forte vento che ha danneggiato, soprattutto in alcuni contesti territoriali, le colture e le strutture al servizio della produzione agricola.

  • Torna il sereno, conta dei danni dopo il forte vento

    Torna il sereno anche sullo Stretto. Sono in netto miglioramento le condizioni meteo sull’intera regione. La Calabria che conta anche una vittima nell’ultima ondata di maltempo (nel crotonese), fa il punto sui danni. Ancora una volta è stata la zona del catanzarese ad essere pesantemente colpita, con i Vigili del Fuoco richiamati in servizio anche se liberi da turni per affrontare le diverse richieste di intervento. Alberi caduti sulla strada, ma anche tetti divelti e mezzi ribaltati. Nel reggino l’area che ha subito maggiormente i danni del maltempo è stata la Jonica con ritardi anche per i treni a causa di blocchi temporanei sulle rotaie. Monasterace e le zone limitrofe tra le più sferzate dal forte vento. Adesso una breve pausa, mentre per il prossimo fine settimana è atteso un sensibile calo delle temperature

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.