unci banner

:: NEWS

Finanziamento milionario per il convento di Sant'Ilarione. Belcastro: «Luogo di culto caro ai cauloniesi»»

Finanziamento milionario per il convento di Sant'Ilarione. Belcastro: «Luogo di culto caro ai cauloniesi»»

C'è anche Caulonia tra i centri beneficiari del finanziamento milionario per i beni culturali del distretto della Locride deliberato dalla Giunta Regionale. Ammonta infatti a 1 milione e 400 mila...

Il comico Maurizio Battista al Cilea: "Non vengo a Reggio per insegnare qualcosa ma per stare insieme al pubblico"

Il comico Maurizio Battista al Cilea: "Non vengo a Reggio per insegnare qualcosa ma per stare insieme al pubblico"

Si definisce “genuino” come lo vedi è ma secondo noi, è anche molto meglio perché oggigiorno è difficile stare con i piedi per terra soprattutto, se sei un uomo di...

Partito il conto alla rovescia per l'edizione 2019 del Premio Anassilaos

Partito il conto alla rovescia per l'edizione 2019 del Premio Anassilaos

Si terrà venerdì 8 novembre presso l’Auditorium “Nicola Calipari” del Consiglio Regionale della Calabria la cerimonia di consegna del Premio Anassilaos di Arte Cultura Economia e Scienze giunto alla sua...

A Piazza Castello tornano le "Letture viandanti"

A Piazza Castello tornano le "Letture viandanti"

Sabato 19 ottobre alle 16:00, a Piazza Castello, tornano le "Letture viandanti", l'iniziativa promossa dall'associazione Reggio tra le righe per portare la lettura e i libri tra la gente, renderli...

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

Bovalino, torna il concorso "Presepi in Mostra"

L' Associazione di Promozione Sociale Italia Night & Day con il patrocinio di S.E. Mons. Francesco Oliva Vescovo della Diocesi di Locri – Gerace e con il patrocinio del Comune...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'S2Home diventa realtà, grazie alla sinergia tra l'imprenditore Antonio De Masi e l'Università Mediterranea

S2Home diventa realtà, grazie alla sinergia tra l'imprenditore Antonio De Masi e l'Università Mediterranea

Pubblicato in ATTUALITA' Martedì, 23 Luglio 2019 16:02

Momento di festa e orgoglio all'Università Mediterranea per la presentazione della fase II del progetto S2Home che di fatto diventa realtà. Nata da un'intuizione dell'imprenditore Antonio De Masi, quell'idea di modulo abitativo che potesse rispondere alle esigenze di immediatezza in caso di calamità, oggi si presenta oltre che come una soluzione in tal senso anche quale idea innovativa di abitazione temporanea. Commenta così la responsabile del progetto Consuelo Nava: "abbiamo lavorato senza sosta" per una sfida, quella del modulo abitativo "S2Home commissionato da Antonino De Masi, imprenditore perbene e coraggioso, a cui devo dire grazie dal piu' profondo del cuore e con animo fermo.

La ricerca e il territorio, l'impresa e l'innovazione su cui lui ha voluto investire proprie risorse perche' la sua missione sia qualificata e made in Calabria, il modo vero con cui A.De Masi ama la Calabria ci ha concesso di spingere al massimo per questa sfida. Un team straordinario dove la meta' dei professionisti sono under 35, con i colleghi del dArTe di Reggio e dell' Unicam di Trento, con PMopenlab, con Enea, con altri professionisti calabresi, con gli addetti alle officine De Masi. Mi sento onorata di aver guidato fin qui questa straordinaria alleanza piena di visioni, competenze e capacita'. Oggi e' un giorno speciale per tutti noi, per me un giorno che vale una vita di passione, studio, impegno e indomabile desiderio di riscatto per questa terra e i suoi giovani migliori". 

Rc 23 luglio 2019

Comunicato stampa

Presso l’Aula A3 di Architettura dell’Università Mediterranea si è tenuto l’incontro di chiusura della II fase del progetto-ricerca S2Home, il modulo abitativo “off-site” e “off-shore” che il team di ricerca guidato dalla responsabile scientifica Consuelo Nava, ha progettato per l’azienda di Antonino De Masi, con attività di sviluppo sperimentale per la prototipazione e fase di industrializzazione presso le officine a Gioia Tauro.
Alla presenza dell’imprenditore Nino De Masi, la prof.ssa Consuelo Nava ha illustrato i 12 mesi di lavoro che hanno portato ai risultati presentati oggi, con il contributo di ricercatori, dottori e dottorandi, professionisti ed imprese. Le attività di ricerca scientifica e trasferimento tecnologico tra I fase e II fase hanno coinvolto il Dipartimento dArTe dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, il Dipartimento DICAM dell’Università di Trento, la start up PMopenlab srls, i laboratori Enea e professionisti formati presso la Mediterranea: “Un percorso intenso ma virtuoso che ha reso possibile un continuo confronto con le capacità dell’impresa e con la domanda dell’imprenditore, un lavoro serio e importante nel settore delle tecnologie per l’industrializzazione evoluta e per l’advanced design per il manufatturing in progetti complessi e sostenibili”, ha sottolineato la docente del dArTe che da anni lavora sulla ricerca applicata alle imprese del territorio.

Il Rettore Santo Marcello Zimbone ha evidenziato come la mission strategica dell’Ateneo sia sempre più quella di offrire intelligenza e ricerca al territorio, attraverso l’imprenditoria migliore: “Un’occasione formidabile poter lavorare con un imprenditore e un’impresa così importante e significativa per lo sviluppo del nostro territorio.”

“Un’occasione per dimostrare come le opportunità che ci sono possono trovare risposta nelle nostre università e nei giovani professionisti che formiamo”, così ha continuato nei ringraziamenti per la fiducia e per le attività svolte dal team del dArTe il direttore Adolfo Santini, che ha ricordato l’interesse per il dipartimento al coinvolgimento in percorsi simili e con la presenza di tanti giovani. Il Prorettore al Trasferimento Tecnologico Claudio De Capua ha sottolineato come le attività di ricerca e colloquio con i settori produttivi della Mediterranea, siano da anni orientati a condurre esperienze importanti come quella presentata nella mattinata, anche per rispondere sempre più all’interesse di costruire imprenditorialità.

Nel suo intervento Nino De Masi ha espresso la gratitudine e l’interesse a proseguire un percorso così importante per la sua azienda, che ritiene essere “Indispensabile per il territorio, per la Calabria”, orgoglioso di innovare la filiera produttiva con il progetto della S2 Home a Gioia Tauro, di riuscire a presentare un prodotto di altissima qualità “Made in Calabria”, avviando la fase successiva di prototipazione presso le proprie officine con il supporto dei suoi operai e della sua infrastrutturazione di macchinari di manufatturiero avanzato già disponibile.

L’incontro è proseguito con la presentazione tecnica, da parte dei proff. Consuelo Nava, Alberto De Capua, Francesca Giglio.

Si sono poi alternati alla presentazione, dottori di ricerca, dottorandi e i giovani professionisti della start up innovativa PMopenlab srls, fondata con i laureati della Scuola di architettura della Mediterranea, che ha seguito nelle due fasi del progetto le attività di “design for manufacturing” per la pre-prototipazione con la stampa 3 D, la modellazione e visualizzazione.

L’incontro si è chiuso con l’illustrazione da parte della prof.ssa C.Nava del processo di “convalida industriale” avviato per la valorizzazione dei risultati scientifici verso l’industrializzazione, con il metodo TRL di Horizon 2020 e la competitività richiesta dalla strategia S3 Calabria, per avere opportunità di incentivi per le fasi successive delle attività di prototipazione e brevettazione.

Il progetto-ricerca S2 Home rappresenta per la De Masi l’esempio del rapporto efficace dell’impiego delle competenze scientifiche per il territorio e le sue imprese. Per le modalità con cui il è stato condotto è un modello che potrà essere replicato per favorire le competenze migliori dei giovani calabresi.

Ufficio stampa

Università Mediterranea

Letto 288 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Mediterranea, Maestri & Allievi: della scuola formativa a Reggio nel secondo dopoguerra

    Il 18 ottobre alle ore 10.00, presso l’Aula magna Quistelli dell’Università Mediterranea, si terrà il convegno Maestri & Allievi: della scuola formativa a Reggio nel secondo dopoguerra. La scuola del Dopoguerra ha fatto entrare l’Italia nella modernità, grazie alla formazione di generazioni che hanno capovolto i valori tradizionali trasformando in diritti quelli che erano reati. 

  • Mediterranea: nell'Aula Magna Antonio Quistelli la cerimonia di conferimento della laurea honoris causa al prof. Ivano Dionigi

    Nell’Aula Magna “Antonio Quistelli” della Cittadella universitaria,la cerimonia d’inaugurazione dell’a.a. 2019-2020 con il conferimento, compartecipato dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, della Laurea Magistrale Honoris Causa in Giurisprudenza al prof. Ivano Dionigi, Presidente di Almalaurea, già Rettore dell’Università di Bologna. Laudatio affidata all’Avvocato Generale della Corte di Cassazione Piero Gaeta, cui sono seguite le conclusioni del Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura S. Em. Rev.ma il Cardinale Gianfranco Ravasi.

  • Università Mediterranea: Laurea honoris causa al prof. Ivano Dionigi

    Venerdì 4 ottobre 2019, alle ore 10.30 nell’Aula Magna “Antonio Quistelli” della Cittadella universitaria, avrà luogo la cerimonia d’inaugurazione dell’a.a. 2019-2020 con il conferimento, compartecipato dalla Conferenza dei Rettori delle Università Italiane, della Laurea Magistrale Honoris Causa in Giurisprudenza al prof. Ivano Dionigi, Presidente di Almalaurea, già Rettore dell’Università di Bologna.

  • Università Mediterranea: proroga iscrizioni al 30 ottobre

    I termini di scadenza per le immatricolazioni* e iscrizioni ai corsi di studio dell’Università Mediterranea per l’a.a. 2019-2020 sono prolungati, senza aggravio di mora, a mercoledì 30 ottobre 2019.

  • Presentata la nuova offerta formativa del Dipartimento di Agraria dell'Università Mediterranea

    Presentata la nuova offerta formativa del Dipartimento di Agraria dell’Università Mediterranea. Rinnovata e strettamente legata all’ambiente, al territorio e al mondo produttivo forestale, agroalimentare e rurale. Dunque flessibilità professionale e specializzazione le parole cardine della nuova offerta formativa. Si consolida l’impegno nell’approfondimento delle tecniche più moderne di coltivazione, allevamento e trasformazione dei prodotti della terra. Ma tanto spazio viene dedicato ad un tema di grandissima attualità: l’Ambiente. In senso ampio con un focus sugli ecosistemi forestali e allo stesso tempo nel quotidiano per la progettazione e gestione delle aree verdi. Attivato un nuovo profilo in Gastronomia e Ristorazione.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.