unci banner

:: NEWS

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Motta San Giovanni, gli auguri dell'Amministrazione comunale per il nuovo anno scolastico

Divertitevi, siate attenti e curiosi. Guardate oltre voi stessi per cercare nell’altro qualcuno che vi stimoli, vi arricchisca, vi renda più determinati e vi accompagni in questo percorso con la...

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Nucera (La Calabria che vogliamo) si candida: servono uomini del fare

Alla guida della Regione, grazie all'azione concreta di un nuovo movimento e di una classe dirigente che nulla ha a che fare con i disastri del passato. Per uscire dalla...

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

“La prima cosa che faccio quando vado in un’altra città è andare a vedere il mercato”, ci dice una commerciante. Infatti il mercato è il polso di una città, ne...

Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Venerdì 27 Settembre anche a Reggio Calabria avrà luogo una manifestazione in occasione del terzo sciopero globale per il clima, organizzato dal movimento per l'ambiente "Fridays for Future" nato dalla...

Alloggi popolari, percorso della petizione degli 11 milioni di euro dovrebbe ripartire entro settembre

Alloggi popolari, percorso della petizione degli 11 milioni di euro dovrebbe ripartire entro settembre

Arriva qualche buona notizia in merito alla Petizone popolare per il ripristino degli 11 milioni di euro del "Decreto Reggio" per l'acquisto di alloggi popolari. Il presidente del Consiglio comunale,...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'San Luca, domani 12 febbraio la cerimonia di ricordo del Brigadiere Carmine Tripodi

San Luca, domani 12 febbraio la cerimonia di ricordo del Brigadiere Carmine Tripodi

Pubblicato in ATTUALITA' Lunedì, 11 Febbraio 2019 15:26

Domani, alle ore 10.30, presso la località Ponte Cucuzza di San Luca, avrà luogo la commemorazione del 34° anniversario dell’eccidio del Brigadiere Carmine Tripodi, Medaglia d’oro al Valor Militare, con la resa degli onori e la deposizione di una corona presso il monumento in memoria della vittima.
Alle ore 11.00 presso la Chiesa Santa Maria della Pietà di San Luca, la funzione religiosa officiata da S.E. Mons. Francesco OLIVA, Vescovo della Diocesi di Locri–Gerace, alla presenza delle Autorità civili, miliari e giudiziarie del distretto reggino e del circondario di Locri. A seguire, alle ore 11:45 vi sarà la deposizione di una corona presso il monumento “Brig. M.O.V.M. Carmine Tripodi” nell’omonima piazza di San Luca.

Le tre cerimonie commemorano la Medaglia d’Oro al Valor Militare, Carmine Tripodi, nato a Torre Orsaia (SA) il 14.5.1960. Arruolato nell’Arma dei Carabinieri il 14 luglio 1977, prestò servizio presso la Compagnia di Bianco, la Squadriglia Carabinieri di Motticella e, da ultimo, dall’8 gennaio 1982, al comando della Stazione Carabinieri di San Luca. Fu fortemente impegnato con determinazione e grande professionalità ad arginare l’ondata dei sequestri di persona sui crinali dell’Aspromonte riuscendo ad assicurare alla giustizia i rapitori dell’ingegnere napoletano Carlo De Feo, tenuto prigioniero per 395 giorni sulle montagne reggine.
Alle 21.00 del 6 febbraio 1985, mentre si stava andando a bordo della propria autovettura presso la caserma della Compagnia Carabinieri di Bianco subì, in località Cucuzza di San Luca, un agguato ad opera di tre malviventi che, dopo aver bloccato il passaggio del mezzo, esplosero all’indirizzo dell’auto numerosi colpi di lupara, attingendo mortalmente il militare e dileguandosi.
Seppur ferito a morte, il sottufficiale reagì coraggiosamente esplodendo alcuni colpi con la propria arma, ferendo almeno uno dei malviventi in fuga, per poi accasciarsi esanime all’interno della sua autovettura.
Il 5 giugno 1986, in occasione della Festa dell’Arma dei Carabinieri celebrata in Roma, il Presidente della Repubblica ha conferito alla memoria del Brigadiere Carmine TRIPODI la “Medaglia d’Oro al Valor Militare” con la seguente motivazione:
“Comandante di Stazione distaccata, già distintosi in precedenti operazioni di servizio contro agguerrite cosche mafiose, conduceva prolungate, complesse e rischiose indagini che portavano all’arresto di numerosi temibili associati ad organizzazioni criminose, responsabili di gravissimi delitti. Fatto segno a colpi di fucile da parte di almeno tre malviventi, sebbene mortalmente ferito, trovava la forza di reagire al proditorio agguato riuscendo a colpirne uno, dileguatosi poi con i complici. Esempio di elette virtù militari e di dedizione al servizio spinto fino al sacrificio della vita.
San Luca, 11 Febbraio 1985.”

Letto 313 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Piante di cannabis scoperte a Fossatello di Montebello Jonico

    Ieri pomeriggio, in un appezzamento di terreno demaniale in località Fossatello di Montebello Jonico, i carabinieri della compagnia di Melito Porto Salvo, assieme ai Cacciatori dello Squadrone eliportato di Vibo Valentia, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto della produzione di canapa indiana, hanno rinvenuto circa 50 piante di cannabis, alte in media 150 cm, in ottimo stato vegetativo.
    La droga, previa campionatura è stata distrutta in loco cosi come disposto dall’autorità giudiziaria reggina.

  • Taurianova, controlli straordinari dei Carabinieri per droga e armi

    Nei giorni scorsi, i carabinieri della Compagnia di Taurianova hanno svolto un servizio di controllo del territorio mirato alla prevenzione e repressione del consumo e lo smercio di sostanza stupefacentee dei reati in materia di armi. In tale contesto è stata arrestata una persona per detenzione ai fini di spaccio di marijuana, denunciata unain stato di libertàe sequestrate armi e munizioni.
    In particolare,i militari della sezioneradiomobile della compagnia, nel corso di un servizio di pattuglia, hanno arrestato un 32 enne di Taurianova, poiché è stato trovato in possesso di 550 grammi circa di marjuana già essiccata e pronta alla vendita.

  • Due donne arrestate per rapina aggravata in concorso

    Gli Agenti della Polizia di Stato dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico e i militari dell’Arma dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato due donne, una 58enne reggina e una 39enne di origine cubana, responsabili, in concorso, del reato di rapina aggravata.
    Le due donne, hanno attirato un uomo,con la promessa di una prestazione sessuale, e lo hanno condotto in un sottopassaggio del centro cittadino nei pressi della stazione ferroviaria. Giunti nel luogo, due complici hanno aggredito ed immobilizzato la vittima e, puntandogli un coltello alla gola, si sono impossessati di un’ingente somma di denaro nella disponibilità del malcapitato, per poi darsi alla fuga.

  • Pellaro, tre arresti in distinte operazioni per droga

    Ieri, i carabinieri della stazione di Pellaro, assieme ai colleghi cacciatori di Vibo Valentia e i colleghi del nucleo cinofili carabinieri di Vibo Valentia con il cane Enno, pastore tedesco di due anni e mezzo, nel corso di servizio mirato per la ricerca di armi, munizioni ed esplosivo illegalmente detenuti nonché’ di sostanze stupefacenti hanno arrestato un 53enne, e un 24enne, entrambi reggini, accusati di detenzione illegale di arma comune da sparo e detenzione illegale ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.
    In particolare, a seguito di una perquisizione all’interno di un container in uso ai due, i militari dell’arma hanno rinvenuto, anche con l’ausilio del cane Enno, circa 40 grammi di marijuana, abilmente occultata all’interno di una scatola posta su uno scaffale, nonchè un lancia razzi calibro 22, varie munizioni e un bilancino di precisione.

  • Bagnara, 37enne arrestato per danneggiamento seguito da incendio

    Nel tardo pomeriggio di ieri, i carabinieri della stazione di Bagnara Calabra, hanno arrestato un 37enne reggino, accusato di danneggiamento seguito da incendio.
    In particolare, i militari della stazione hanno ricevuto una telefonata da parte di una cittadina, la quale riferiva della presenza nella pubblica via di un uomo in evidente stato di agitazione, che gridava e sferrava pugni contro la porta di una casa prospicente quella via Garibaldi.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.