unci banner

:: Evidenza

La Calabria si riscatta e vince: sorrisi al Trofeo delle Regioni

La Calabria si riscatta e vince: sorrisi al Trofeo delle Regioni

La rappresentativa maschile di Calabria termina la propria corsa al “Trofeo delle Regioni Cesare Rubini 2019” al diciassettesimo posto nazionale. Operazione riscatto riuscita per gli atleti allenati da Checco D’Arrigo ed Euprepio Padula che riescono...

Trofeo delle Regioni: la Calabria in rosa termina l’avventura al diciottesimo posto nazionale

Trofeo delle Regioni: la Calabria in rosa termina l’avventura al diciottesimo posto nazionale

Un’esperienza indimenticabile e meravigliosa. La Calabria in rosa termina al diciottesimo posto nazionale all’interno della kèrmesse del “Trofeo delle Regioni Cesare Rubini 2019”. La selezione allenata dai Coach Armando Russo e Barbara Gemelli cede il...

Due pittori dell’Accademia di belle Arti in mostra a “Fabriano in Acquerello”

Due pittori dell’Accademia di belle Arti in mostra a “Fabriano in Acquerello”

I pittori reggini Alessandro Allegra e Adele Macheda (sez. under 30) saranno presenti con le loro opere dal 25 al 29 aprile c. m. in due mostre all’esposizione internazionale dell’acquerello di Fabriano, la più grande...

Si celebra il 23 aprile la Giornata mondiale del Libro: anche in Calabria come nel resto del Paese è grande fuga dalla lettura

Si celebra il 23 aprile la Giornata mondiale del Libro: anche in Calabria come nel resto del Paese è grande...

Quando ci interroghiamo su cosa possa fare originare lo scatto d’orgoglio che manca oggi a questo nostro Paese, immaginiamo le risposte più varie, le più disparate,tranne una, la più distante dal pensiero dominante: studiare e...

ANPI: appello per rendere più ricca, più bella e “plurale” la “Prima Festa della Liberazione dell’Area dello Stretto”

ANPI: appello per rendere più ricca, più bella e “plurale” la “Prima Festa della Liberazione dell’Area dello Stretto”

Facciamo appello ai cittadini, ai giovani, alle associazioni, ai movimenti, alle chiese, alle organizzazioni sindacali e politiche che condividono i valori della nostra Costituzione, nata dall’antifascismo e dalla Resistenza, a ritrovarci tutti insieme il 25...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Sanità, Russo e Giordano (CISL): "Dopo la visita della ministra Grillo arriva “la linea dura"

Sanità, Russo e Giordano (CISL): "Dopo la visita della ministra Grillo arriva “la linea dura"

Pubblicato in ATTUALITA' Lunedì, 11 Marzo 2019 10:52

Reggio Calabria. "E’ stato necessario uno specifico servizio televisivo condotto da “Le Iene” e tutto il dibattito politico che ne è conseguito perché la Ministra della Salute, Giulia Grillo, a 9 mesi dall’insediamento del suo Governo,  si accorgesse che nel Sistema Sanitario calabrese c’è qualcosa che non funziona davvero e perché, con l’usuale registro di

comunicazione via social, procedesse all’ennesimo proclamo: la linea dura!" Lo affermano Luciana Giordano, segretaria generale Cisl Fp Calabria e Tonino Russo, segretario generale Cisl Calabria."Una linea dura che sarà declinata in un ulteriore decreto legge, che con procedura d’urgenza vergherà i nuovi “dogmi” della Sanità calabrese. Ed ecco fatto, tutto risolto. Non ci saranno più ricoveri inappropriati o file ai Pronto Soccorso degli Ospedali di tutta la Regione Calabria, le Case della Salute e tutta la Rete Territoriale si prenderanno carico di tutta la popolazione bisognosa, la mobilità passiva cesserà di alimentare e foraggiare i bilanci delle altre Regioni d’Italia, gli appalti saranno affidati regolarmente e puntualmente, ci sarà il ringiovanimento di tutto il personale, la dotazione strumentale e tecnologica funzionerà perfettamente ed il relativo patrimonio sarà ulteriormente potenziato. Né si registreranno più casi di malasanità! Ancora una volta, dunque, si colpisce indiscriminatamente tutto e tutti, mortificando e vanificando l’azione quotidiana dei tantissimi valorosi e capaci operatori sanitari che “fabbricano” salute nella nostra Regione nonostante le condizioni poco favorevoli ed il clima di sfiducia che continua ad essere alimentato proprio da chi dovrebbe, invece, rasserenare gli animi ed infondere fiducia. Da decenni assistiamo a caroselli e folklore di ogni sorta in questo delicato ed imprescindibile campo e da anni continuiamo a registrare fallimentari tentativi di riorganizzazione del Servizio Sanitario calabrese. La CISL e la CISL Funzione Pubblica Calabria sono in prima linea da sempre anche su questo versante e da sempre denunciano con ogni forma legittima tutte le disfunzioni e le criticità di un Sistema che, opportunamente guidato ed organizzato, potrebbe veramente rappresentare uno dei punti forza della Calabria. Non va sottaciuto, infatti, che molte altre realtà territoriali possono fregiarsi di tante eccellenze sanitarie proprio grazie, guarda caso, a illuminati professionisti calabresi, costretti a prestare la loro preziosa opera altrove per sfuggire ai perversi meccanismi che hanno reso asfittica la Sanità calabrese e che nessuno ha veramente voglia di scardinare e debellare. Se veramente si vuole restituire decoro alla Sanità in Calabria non è necessario varare nuove formule normative, ce ne sono anche troppe! E’ necessario, invece, applicare e far rispettare rigorosamente quelle già vigenti, che disciplinano i LEA, le verifiche dell’appropriatezza delle cure, le condizioni di sicurezza igieniche e strutturali degli ambienti di ricovero e accoglienza di ogni percorso sanitario,  la materia degli appalti, la trasparenza nella gestione amministrativa e finanziaria. E soprattutto, la gestione della risorsa umana, il reclutamento di personale, i percorsi di carriera e quant’altro. Si applichino le norme sulla meritocrazia nell’individuazione del management aziendale, dei Direttori delle Unità Operative (i c.d. primari)  e si proceda alla loro immediata rimozione tutte le volte che non avranno raggiunto gli obiettivi prefissati. Se la Ministra Grillo vuole veramente far rientrare in Calabria  i tantissimi talenti costretti ad emigrare altrove per poter affermare le loro competenze e capacità, invece di limitarsi agli appelli intervenga concretamente per creare le condizioni di efficiente operatività e funzionalità del sistema sanitario calabrese, riconducendo nei parametri della normalità tutto ciò che “trasborda” e rende impossibile il loro rientro. Se la Ministra Grillo vuole veramente interessarsi della Sanità calabrese, inizi ad ottenere le deroghe alle facoltà assunzionali per attuare un Piano straordinario di reclutamento di personale, giovane e motivato, iniettando in tutta la rete ospedaliera e territoriale nuove professionalità che diano ossigeno e nuova vitalità ad una dotazione organica ormai troppo in avanti con l’età per poter affrontare e sopportare non solo il gravame derivante dalle disfunzioni ed inefficienze organizzative ed operative del SSR ma anche il vilipendio al decoro e all’immagine di una forza lavoro che, nonostante tutto e tutti, ha comunque garantito l’esercizio del diritto costituzionale alla Salute anche in questa nostra Terra! Iniziamo da queste semplici regole per restituire alla Calabria e ai calabresi una sanità che non costituisca un peso enorme per il bilancio della Regione in termini di mobilità passiva e soprattutto non comporti un indebitamento aggiuntivo per la popolazione che deve sopportare i costi di viaggi e soggiorni fuori Regione per procurarsi salute!"

Reggio Calabria 11 marzo 2019

 

 

 

 

 

Letto 93 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Ultimo quarto shock: la serie vincente della Calabria si ferma

    Reggio Calabria. Succede l’incredibile al Trofeo delle Regioni “Cesare Rubini” 2019. La Rappresentativa Calabria comanda le danze per tre quarti ma crolla letteralmente nell’ultimo periodo cedendo il passo ad una Basilicata concreta ed operaia. I calabresi pagano un quarto periodo da incubo dove non hanno mai segnato dal campo scrivendo un brutto zero su ventinove al tiro

  • Santa Pasqua, il messaggio di speranza e di pace dell'arcivescovo Morosini

    Reggio Calabria. di Giuseppe Fiorini Morosini, arcivescovo metropolita della diocesi di Reggio-Bova: "Gli auguri pasquali sono sempre ricchi di speranza perché hanno come punto di riferimento la fede cristiana nella Risurrezione di Gesù. Egli vince la morte, espressione ultima dell'impotenza dell'uomo, per cui celebrare la Pasqua significa cantare la vita, significa

  • Gli appuntamenti di oggi in città 20 aprile 2019

    Nell'ambito delle attività connesse alla Corrireggio 2019 " VistAmare"di Legambiente la PRO LOCO REGGIO SUD organizza l'evento "BENTORNATA SPIAGGIA MA......" Giornata di sport e Sensibilizzazione ambientale dalle ore 9.30 presso la Spiaggia di Punta Pellaro. Programma: ore 9:30 presso la struttura Free Spirits si terranno gli incontri di Basket 3 VS 3 sponsorizzate dalle formazioni delle squadre Stingers Asd e Kleos Asd - ore 11:00 sensibilizzazione ambientale con la partecipazione degli sportivi e dell'associazione " Differenziamoci Differenziando" , raccolta di plastica in spiaggia lungo il rettilineo di Punta Pellaro. - 0re 12.30 Presentazione campagna " # Plastic Free GC " a cura della Guardia Costiera presso " l'area informativa della staccionata a Punta Pellaro ".

  • Reggina. I convocati amaranto per la sfida vs la Casertana

    Reggio Calabria. Il tecnico Roberto Cevoli ha diramato l’elenco dei calciatori convocati per la 36^ giornata del campionato di serie C tra la Reggina e la Casertana prevista per domani 20 aprile 2019 alle ore 14.30 presso lo stadio “Oreste Granillo” di Reggio Calabria

  • Auto incendiata al giornalista Baccellieri: comitato in Prefettura

    Reggio Calabria. Questa mattina in Prefettura si è tenuta una riunione tecnica di coordinamento, convocata d’urgenza dal prefetto Michele di Bari, in relazione al danneggiamento occorso nella notte tra il 17 e 18 aprile all’auto di Giovanni Baccellieri, giornalista sportivo presso l’emittente radiofonica “Radio Febea”. All’incontro hanno partecipato, oltre all’interessato, il questore,

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.