unci banner

:: Evidenza

E' morto Antonio Megalizzi, rimasto gravemente ferito nell'attentato di Strasburgo

E' morto Antonio Megalizzi, rimasto gravemente ferito nell'attentato di Strasburgo

E’ morto Antonio Megalizzi, il 29enne reporter rimasto ferito martedì nell’attentato ai mercatini di Natale a Strasburgo. Ferito alla testa da un proiettile, le condizioni del giovane da subito sono state giudicate molto gravi. Sale...

Circolo Zavattini, va in scena la rassegna: Visioni di cine(ma) indipendente

Circolo Zavattini, va in scena la rassegna: Visioni di cine(ma) indipendente

di Giusi Mauro - Prende il via l’iniziativa dal Circolo del Cinema Zavattini, “Visioni di cine(ma) indipendente”. Dopo il successo della prima parte, “L'(in)atteso ’68” si apre la seconda parte, “Après mai”, che da oggi...

Grande Ospedale Metropolitano, la lettera di commiato del Direttore Generale Dott. Frank Benedetto

Grande Ospedale Metropolitano, la lettera di commiato del Direttore Generale Dott. Frank Benedetto

Accomiatarsi non è mai facile, specie quando si va via da un posto al quale si tiene particolarmente, per questo motivo quando ho deciso di scrivere una lettera di congedo da Direttore Generale di questa...

Crisi da sovraindebitamento e conciliazione: il convegno alla Camera di Commercio

Crisi da sovraindebitamento e conciliazione: il convegno alla Camera di Commercio

di Tatiana Muraca - La Camera di Commercio di Reggio Calabria è stata oggi sede di un interessante convegno intitolato “La procedura di risoluzione della crisi da sovraindebitamento e la conciliazione”. Seduti al tavolo per...

Viola Reggio Calabria, Carnovali: "Spero di vedere la squadra nella parte alta della classifica"

Viola Reggio Calabria, Carnovali: "Spero di vedere la squadra nella parte alta della classifica"

Reggio Calabria. Ai microfoni di "Break In Sport" Tommaso Carnovali rivolge l'attenzione della Viola Reggio Calabria alla prossima sfida contro Salerno. "Potrebbe essere simile alle gare con Matera e Palestrina, Salerno ha caratteristiche simili a...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Tragedia di Brancaleone, annullata la festa patronale

Tragedia di Brancaleone, annullata la festa patronale

Pubblicato in ATTUALITA' Giovedì, 09 Agosto 2018 16:44

La decisione dopo l'incidente che è costato la vita a due bimbi di 6 e 12 anni. La processione ci sarà, ma in assoluto silenzio e preghiera. Niente festa patronale a Brancaleone dopo la tragedia di ieri. Una donna di quarantanove anni, Simona Dall'Acqua, è infatti in coma dopo essere stata investita da un treno assieme ai suoi due bambini di 12 e 6 anni: i piccoli sono morti investiti dal regionale, mentre attraversavano i binari insieme alla madre, diretti al mare. La famiglia non si è accorta del sopraggiungere del convoglio, che l’ha travolta in pieno.

«Visti i tragici eventi che hanno rattristato la nostra comunità - comunica il parroco don Vladimiro Calvari - il Comitato Festa e il consiglio pastorale, guidati dal parroco, hanno ritenuto opportuno annullare tutti i festeggiamenti civili in onore di Maria Ss del Monte Carmelo. Nei giorni di sabato 11 e domenica 12 agosto, la sacra effigie della Beata Vergine Maria verrà accompagnata, in preghiera e in religioso silenzio, lungo il tradizionale percorso».

Domani sera alle 22, nella chiesa di San Pietro apostolo si terrà una veglia di preghiera in ricordo delle giovani vittime e in sostegno della famiglia.

Rc 9 agosto 2018

Letto 313 volte

Articoli correlati (da tag)

  • CdM proroga di sei mesi lo scioglimento del Comune di Brancaleone

    Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Matteo Salvini, tenuto conto che non risulta ancora conclusa l’azione di recupero e di risanamento delle istituzioni locali dai condizionamenti esercitati dalla criminalità organizzata, a norma dell’articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, ha deliberato la proroga, per sei mesi, dello scioglimento dei Consigli comunali di Cropani (Catanzaro) e di Brancaleone (Reggio Calabria).

  • Oliverio rassicura: il Centro Recupero Tartarughe di Brancaleone non chiude

    Il Presidente della Giunta Regionale Mario Oliverio è intervenuto, tramite l'assessorato alle Infrastrutture, presso la Direzione Regionale di RFI per scongiurare lo sgombero del Centro Recupero Tartarughe Marine dai locali della stazione di Brancaleone in cui l'associazione è attualmente ospitata e ha chiesto alla stessa di impegnarsi a garantire la permanenza della Onlus in quei locali, considerato l'elevato valore sociale delle attività svolte dalla stessa. 
    "E' una realtà che io conosco benissimo -ha detto Oliverio- e che deve essere ulteriormente valorizzata. Ho chiesto a RFI, che ha mostrato grande disponibilità in tal senso, di superare ogni difficoltà di ordine burocratico. Ringrazio l'ingegnere Sergio Stassi, direttore regionale di RFI, per aver accolto immediatamente la mia richiesta"

  • Brancaleone. Chiude il Centro recupero tartarughe marine

    Reggio Calabria. “Nella giornata del 12 novembre riceviamo una lettera da parte del Comune di Brancaleone, dove ci viene intimato di sgomberare, da cose e persone, i locali attualmente adibiti a Centro Recupero Tartarughe Marine. Il motivo? La lettera riporta che Ferservizi (Gruppo Ferrovie dello Stato) non intende più rinnovare il contratto di comodato d'uso al Comune di

  • Brancaleone, la grecità in Cesare Pavese sulle sponde della Calabria

    Il 31 agosto alle ore 17:30, presso la Dimora del confino di Cesare Pavese, a Brancaleone, l’Associazione culturale “Pentesilea Onlus” presenterà, in anteprima nazionale, il libro “Amare Pavese”. Sarà presente l’autore Pierfranco Bruni, Archeologo direttore del Ministero Beni Culturali, già componente della Commissione UNESCO per la diffusione della cultura italiana all'Estero, e presidente del Centro Studi “Grisi”. Ricopre, altresì, numerosi altri incarichi istituzionali inerenti la promozione della cultura e della letteratura nei Paesi Esteri. È altresì responsabile, per conto del MiBAC, del progetto di studio sulle Presenze minoritarie in Italia.

  • Brancaleone, festa grande in spiaggia per il ritorno in mare della tartaruga Nazzareno

    di Francesca Laurendi. Per due lunghi mesi Nazzareno è stato coccolato dai volontari del Centro Recupero Tartarughe Marine di Brancaleone dove è stato portato in condizioni estreme a giugno scorso. È un maschio adulto di tartaruga marina della specie Caretta Caretta, del peso di 90 chilogrammi e una lunghezza di 1,5 metri ed ha circa cinquanta anni. Un esemplare molto importante poiché i maschi di queste dimensioni sono molto rari. Questa mattina Nazzareno è ritornato a casa nel suo mare.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.