unci banner

:: Evidenza

Sissy Trovato Mazza, il governo risponde all'interpellanza di Cannizzaro

Sissy Trovato Mazza, il governo risponde all'interpellanza di Cannizzaro

A seguito della mia interpellanza parlamentare sull'omicidio dell'agente Sissy Trovato Mazza, il Governo ha intrapreso azioni ineludibili alla ricerca della verità sui fatti tristemente noti, e oggi, tramite il Sottosegretario di Stato alla Giustizia Vittorio...

Alberi rasi e nidi distrutti in piazza San Giorgio: gli storni sfrattati con la forza

Alberi rasi e nidi distrutti in piazza San Giorgio: gli storni sfrattati con la forza

La presenza degli storni nelle città, da sempre rappresenta un rapporto di amore e odio. Indimenticabili nei loro voli di gruppo nel cielo all’alba o al tramonto, quando a sera tornano tra gli alberi insieme...

LegaPro. La Virtus Francavilla batte la Reggina. Decide Sarao dal dischetto (1-0)

LegaPro. La Virtus Francavilla batte la Reggina. Decide Sarao dal dischetto (1-0)

Reggio Calabria. La Reggina cade al “Fanuzzi” di Brindisi contro la Virtus Francavilla. Manuel Sarao a dieci minuti dalla fine dal dischetto decreta la sconfitta amaranto. La partita è stata fortemente condizionata dal terreno di...

Agape e  Libera insieme a scuole e istituzioni per rilanciare il progetto del presidente Di Bella

Agape e Libera insieme a scuole e istituzioni per rilanciare il progetto del presidente Di Bella

Fuori dalla ndrangheta un’altra vita è possibile? Si’, se Liberi di scegliere. Questo il tema scelto dal centro Comunitario Agape e dal coordinamento regionale di Libera per la campagna di sensibilizzazione che ha programmato e...

Successo per la sesta edizione di Facce da Bronzi vinta da Matteo Cesca

Successo per la sesta edizione di Facce da Bronzi vinta da Matteo Cesca

In un gremito teatro “Francesco Cilea”, il festival “Facce da Bronzi” ieri sera, chiude un’altra travolgente avventura artistica eleggendo il vincitore della sesta edizione. Il prestigioso premio della kermesse nazionale del cabaret, ideata e prodotta...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'USB: a Marina di Gioiosa Ionica incontro con Luciano Vasapollo

USB: a Marina di Gioiosa Ionica incontro con Luciano Vasapollo

Pubblicato in ATTUALITA' Lunedì, 21 Gennaio 2019 20:10

Venerdì 25 gennaio alle ore 17:30 a Marina di Gioiosa Ionica, presso la Sala del Consiglio comunale, organizzata dall’Unione Sindacale di Base in collaborazione con la Pro Loco per Gioiosa Marina, si terrà la presentazione del libro “Pigs, la vendetta dei maiali”, Edizioni Efesto.
L’iniziativa vedrà gli interventi della Dott.ssa Adele Sidoti, presidente della Pro Loco per Gioiosa Marina, del Prof. Rocco Coluccio, Usb Pubblico Impiego Calabria, e la presenza dell’autore del testo Luciano Vasapollo, professore di materie di politica economica internazionale all’Università Sapienza di Roma e Direttore scientifico del Centro Studi CESTES.

Il libro, uscito per conto della Piattaforma Eurostop, è curato, oltre che da Vasapollo, anche dagli economisti Rita Martufi e Joaquim Arriola. Il testo attualizza e dettaglia il volume “Il risveglio dei maiali”, pubblicato sette anni fa ad opera dei medesimi autori, e pone al centro della riflessione le conseguenze prodotte dall’unificazione economica e monetaria europea sui paesi appartenenti all’UE e contraddistinti, in chiave dispregiativa dal giornalismo economico, per lo più di lingua inglese, dall’acronimo PIGS, che indica Portogallo, Italia, Grecia e Spagna.
Il libro, tradotto in diverse lingue, segna uno spartiacque nel dibattito politico ed economico, in quanto si teorizza la possibilità di uscire dall’Unione Europea, nazionalizzando le banche e le aziende strategiche, così creando una propria moneta di scambio e costruendo un’area euro-mediterranea d’integrazione regionale su parametri opposti a quelli liberisti dei trattati istitutivi dell’Unione Europea: rompere con l'UE per rimettere in moto un processo di emancipazione politica, economica e sociale che vedesse protagonisti i movimenti sociali, sindacali e popolari.
Mentre si avvicinano le elezioni europee e la scelta sembra limitarsi al sovranismo nazionalista da una parte e l'europeismo liberista dall'altra, questa ipotesi di "sganciamento" viene ripresa prima dalla France Insoumise con il suo "Piano B" e oggi rilanciata nel documento di Lisbona "E ora il popolo", sottoscritto da partiti come appunto France Insoumise, Podemos in Spagna e Bloco de Esquerda in Portogallo.
L’incontro con Luciano Vasapollo rappresenta perciò un importante momento di confronto e di approfondimento su tutti gli aspetti economici, monetari, politici e geopolitici di una ipotesi alternativa al quadro esistente.

USB Reggio Calabria

Rc 21 gennaio 2019

Letto 96 volte

Articoli correlati (da tag)

  • USB solidale con i lavoratori portuali di Gioia Tauro

    La nostra organizzazione sindacale si schiera al fianco dei lavoratori che si trovano di fronte all’ennesimo licenziamento di massa, alle loro famiglie e all’intera Piana di Gioia Tauro, perché la perdita di posti lavoro è un danno non solo per chi ne è direttamente coinvolto ma per l’intera collettività.
    Ancora una volta a pagare le spese dei giochetti di potere, degli interessi delle società venute a lucrare nei nostri territori, sono i più deboli.

  • Strutture psichiatriche, l'USB chiede incontro al nuovo commissario Cotticelli

    Quello delle strutture psichiatriche reggine è un settore che rappresenta da troppi anni un esempio di malagestione del servizio pubblico, grazie soprattutto a un modello di affidamento anomalo, un misto pubblico-privato che non risponde a nessun criterio normativo vigente, tanto da essere oggetto di un’inchiesta aperta dalla Procura di Reggio Calabria.
    Dopo un serie di mobilitazioni da parte dei lavoratori delle strutture e dei familiari dei pazienti, supportati e affiancati dall’USB, nel novembre scorso si era giunti a definire con l’ing.Scura, all’epoca Commissario straordinario alla sanità calabrese, una road map per il superamento delle diverse problematiche del settore, in primis l’accreditamento delle strutture, e giungere così a una normalizzazione di un servizio così delicato.

  • San Ferdinando, USB: l’ennesimo rogo nella tendopoli non deve giustificare nuovi campi e soluzioni emergenziali

    Una tragedia nella tendopoli di San Ferdinando, l’ennesima, avrebbe potuto inaugurare il 2019. Così fortunatamente non è stato, questa volta il fuoco non ha causato né altre vittime né feriti, grazie all’intervento immediato dei Vigili del Fuoco.
    È comunque la riprova che una vergogna come il ghetto di San Ferdinando deve al più presto essere superata, dando risposte strutturali alle richieste di casa e dignità di chi in quell’inferno ci vive.
    Un ghetto però non si cancella sostituendo le tende ai containers o fornendo qualche servizio in più al fine di dare l'effimera illusione di migliorare le condizioni di vita di chi ci vive dentro: è il concentramento di povertà a creare comunque spazi di esclusione, di apartheid, a fornire quel terreno fertile per dinamiche di devianza e degrado che proliferano in queste situazioni.

  • USB: dal governo risposte inadeguate per gli LSU e gli ex LSU/LPU

    Dall’incontro svoltosi ieri al Ministero del Lavoro con il Sottosegretario Cominardi è emersa con chiarezza l’inadeguatezza delle risposte per gli LSU e per gli ex LSU/ex LPU contenuta nella norma in legge di bilancio per la stabilizzazione.
    La scarsità delle risorse rese disponibili e, soprattutto, l’assenza di deroghe ai vincoli assunzionali per i comuni in dissesto o pre-dissesto rappresentano un macigno sulla strada della stabilizzazione per questi lavoratori che ormai da venticinque anni garantiscono i servizi pubblici nei comuni nei quali lavorano per 500 euro al mese.

  • USB: su ex Lsu-Lpu calabresi dal Governo solo segnali di estrema confusione

    A seguito dell’ennesima manifestazione tenutasi oggi a Villa San Giovanni per palesare le nostre preoccupazioni rispetto allo sviluppo della vicenda degli ex Lsu-Lpu, abbiamo avuto modo di interlocuire telefonicamente con esponenti della maggioranza parlamentare.
    Il loro intento era di rassicurare l’Usb sul felice esito della questione, con la garanzia che tutti i contratti saranno prorogati dal 1 gennaio fino al 31 ottobre del 2019, e quindi con un margine di tempo utile per risolvere definitivamente questo annoso problema senza arrivare a ridosso della prossima scadenza contrattuale.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.