unci banner

:: Evidenza

Pino sradicato dal vento sul Lungomare davanti l'istituto Piria

Pino sradicato dal vento sul Lungomare davanti l'istituto Piria

Un pino di grosse dimensioni è stato sradicato dal vento questa notte sulla via Marina davanti l'istituto Piria. L'albero è finito sulla carreggiata della via Marina Superiore ostruendola completamente.

LegaPro. La Reggina vince e convince: battuta a Lentini la Sicula Leonzio (1-2)

LegaPro. La Reggina vince e convince: battuta a Lentini la Sicula Leonzio (1-2)

Reggio Calabria. La Reggina sbanca Lentini e conquista la prima vittoria stagionale esterna nella 15^ giornata di campionato di LegaPro. Sandomenico su rigore e Solini firmano la vittoria amaranto. Il tabellino della gara:

Reggio Calabria. A Piazza De Nava, grande successo per l’iniziativa “Doni da Donare”

Reggio Calabria. A Piazza De Nava, grande successo per l’iniziativa “Doni da Donare”

Reggio Calabria. Si è tenuto stamattina a Piazza de Nava l'evento organizzato dai Masci in collaborazione con l'Associazione Paolo Costantino "Doni da Donare". Successo straordinario per l'iniziativa inserita dall'Amministrazione Comunale nel cartellone degli eventi del...

Basket. Gran Galà del Molise: secondo posto per la Calabria

Basket. Gran Galà del Molise: secondo posto per la Calabria

Reggio Calabria. Come da pronostico, la fortissima selezione “Campania” vince in scioltezza l’ottava edizione del Gran Galà del Molise. La “Calabria” si arrende contro gli avversari dopo aver conquistato la finalissima della manifestazione battendo le...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'USB sul Tavolo Prefettura: importante il confronto ma rimaniamo distanti sulle proposte

USB sul Tavolo Prefettura: importante il confronto ma rimaniamo distanti sulle proposte

Pubblicato in ATTUALITA' Mercoledì, 13 Giugno 2018 14:31

Nella mattinata di ieri, martedì 12 giugno, si è svolta presso la Prefettura di Reggio Calabria una nuova riunione del tavolo permanente - avviato come ha voluto ricordare lo stesso Prefetto di Reggio Calabria Dott. Di Bari su richiesta di USB Lavoratori agricoli - sul rispetto dei diritti sindacali e sociali dei braccianti nella città metropolitana di Reggio Calabria. La riunione, che ha visto praticamente la partecipazione di tutti i soggetti coinvolti, è stata convocata a ridosso dell'assassinio del nostro compagno Soumaila Sacko per avviare un confronto sulle modalità da adottare per superare il modello tendopoli e andare verso modelli abitativi diversi, concetti condivisi da tutti nelle finalità, meno nelle pratiche.

A questo scopo le proposte avanzate dalla Prefettura e condivise dalle altre istituzioni presenti sono:

l'inserimento nei circuiti dello SPRAR dei richiedenti asilo e dei titolari di permessi umanitari o sussidiari;

la verifica della disponibilità da parte delle associazioni di categoria di alloggi agricoli nell'area;

la verifica della disponibilità di beni confiscati e di alloggi ERP nei comuni dove non vi sia domanda locale di alloggi popolari;

la realizzazione, fuori dall'area ZES, di una nuova area container per circa 300 posti letto;

il ricorso di concerto con le altre regioni meridionali dove sono presenti braccianti stranieri (Sicilia, Basilicata, Puglia e Campania) al "Fondo asilo migrazione e integrazione 2014-2020" (FAMI) per l'avvio di una serie di azioni che vanno dall'accoglienza diffusa all'inserimento lavorativo;

la richiesta formale al Ministero del Lavoro del potenziamento dell'Ispettorato del Lavoro.

Nel condividere il bisogno di un confronto tra le varie parti, al fine di evitare soluzioni calate sulla testa dei lavoratori, ribadiamo l'importanza del tavolo permanente e la necessità che continui e che si intensifichi nei suoi appuntamenti.

Al contempo, come fatto anche ieri e come contenuto nella piattaforma consegnata durante il primo incontro del tavolo permanente, ribadiamo che la nostra soluzione per un inserimento abitativo degno e che riconosca il ruolo di lavoratori, è quella di facilitare la possibilità di affittare le case sfitte, attraverso anche l'attivazione di un Fondo di Garanzia che possa facilitare questa opzione. Questo tenendo conto che nell'area è presente un'enorme mole di vuoto abitativo riscontrata nell'ultimo censimento. Questa soluzione per noi richiederebbe tempi di realizzazione molto più rapidi e al contempo graverebbe nettamente meno sulla casse pubbliche, oltre ad evitare concentramenti e ghettizzazioni.

Coordinamento Lavoratori Agricoli USB

Unione Sindacale di Base Reggio Calabria

Rc 13 giugno 2018

Letto 162 volte

Articoli correlati (da tag)

  • La solidarietà dell'USB Reggio Calabria al sindaco Michele Conia

    Reggio Calabria. Ancora una volta siamo costretti ad assistere all’ennesimo atto intimidatorio nei confronti di un amministratore locale. Questa volta ad essere oggetto di minacce è Michele Conia, Sindaco di Cinquefrondi (RC)". Queste le parole dell'USB – Federazione provinciale di Reggio Calabria. "Michele è da sempre un riferimento per il territorio della Piana di

  • San Ferdinando. Vertice in Prefettura: trasferiti 30 migranti nella nuova tendopoli

    Reggio Calabria. Nel pomeriggio di oggi, indetta dal prefetto Michele di Bari, si è svolta, presso il Palazzo del Governo, una nuova riunione alla quale hanno partecipato il questore, i comandanti provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il comandante della Polizia Metropolitana, il sindaco di San Ferdinando, rappresentanti della Protezione Civile regionale e

  • Falcomatà sul rogo della tendopoli di San Ferdinando: «Momento molto triste per la comunità. Superare condizioni inaccettabili»

    «E' un momento molto triste per la nostra comunità, siamo profondamente addolorati per ciò che è accaduto. Purtroppo l'episodio della morte del giovane Suruwa Jaithe è sintomatico della situazione inaccettabile che si vive all'interno della tendopoli di San Ferdinando dove, evidentemente, non sono rispettate le condizioni minime proprie della dignità di ogni essere umano. E' necessario intervenire con urgenza con l'obiettivo di superare la condizione inaccettabile alla quale sono oggi sottoposte migliaia di persone che vivono in quella situazione”. E' quanto dichiara il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà commentando la tragica scomparsa del diciottenne gambiano Suruwa Jaithe, vittima di un rogo all'interno della tendopoli di San Ferdinando, dove vivono migliaia di lavoratori migranti, impegnati nelle attività agricole stagionali di raccolta degli agrumi sulla piana di Gioia Tauro.

  • CGIL di Reggio Calabria – Locri: la tendopoli di San Ferdinando va smantellata

    Dopo Becki Moses, la nigeriana ventiseienne arsa viva nella tendopoli di San Ferdinando, la CGIL di Reggio Calabria – Locri piange la scomparsa di Jaiteh Suruwa, il giovanissimo migrante proveniente dal Gambia. “Come sindacato – sostiene Nicola Rodi, segretario generale della FLAI CGIL Reggio Calabria – Locri - chiediamo da tempo di abbandonare le logiche emergenziali ed affrontare la questione in modo definitivo, riconoscendo ai fratelli migranti, impegnati nelle attività stagionali di raccolta, la sicurezza e la dignità che meritano. Nessuna legge sul caporalato potrà mai essere abbastanza per proteggere i lavoratori, in particolare i più deboli, se ogni livello istituzionale, dai Comuni alla forze dell’ordine passando per la Regione, non farà la propria parte al fine di garantire diritti civili, lavoro regolare, sicurezza sanitaria.

  • Incendio nella Tendopoli, l'intervento del presidente Mario Oliverio

    "Una giovane vita distrutta nella tendopoli di S Ferdinando. Jaiteh Suruwa 18 anni, a cui va il mio commosso pensiero, venuto dal Gambia per trovare lavoro, ha trovato la morte nella baraccopoli di S Ferdinando. La stessa nella quale, circa un anno fa, ha perso la vita Becky Moses, 26 anni. Entrambi privati dell'accoglienza Sprar, il primo a Gioiosa Ionica e la seconda a Riace. La tendopoli della morte continua a seminare vittime innocenti mentre viene assurdamente sancita la fine dei progetti Sprar e liquidata una esperienza come quella di Riace che costituisce un esempio concreto di accoglienza e di integrazione civile.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.