unci banner

:: NEWS

Al MArRC, la mostra fotografica a cura della Polizia Scientifica, dal 21 al 26 maggio 2019

Al MArRC, la mostra fotografica a cura della Polizia Scientifica, dal 21 al 26 maggio 2019

Un viaggio attraverso le immagini per conoscere e comprendere eventi che hanno segnato la vita della società italiana, nel corso del XX secolo e agli inizi del terzo millennio. È...

Finale col botto per l’International Fashion Week 2019: il successo della seconda serata di sfilate

Finale col botto per l’International Fashion Week 2019: il successo della seconda serata di sfilate

Cala il sipario sulle sfilate della IV edizione dell’International Fashion Week. Un successo di talenti, ospiti e pubblico per l’evento promosso dalla Camera Nazionale Giovani Fashion Designer in collaborazione con...

Orto e Mangiato: l’orto della Comunità Sant’Arsenio

Orto e Mangiato: l’orto della Comunità Sant’Arsenio

Da 5 anni portiamo avanti come cooperativa Comunità Sant’Arsenio la sperimentazione del progetto “Orto e Mangiato”, un orto Comunitario: piccoli appezzamenti di terreno “affittati” a servizio di “nuovi contadini”. Negli...

Arsac: Il suino nero di Calabria è risorsa e volano di sviluppo dell’agricoltura calabrese

Arsac: Il suino nero di Calabria è risorsa e volano di sviluppo dell’agricoltura calabrese

Nell’Ottocento un romanziere inglese scriveva che “qui, dovunque mi volgessi, incontravo maiali neri e magri che grugnivano, sgambettavano e strillavano”. Parlava del suino nero di Calabria, un maiale che si...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Venerdì 7 dicembre al Castello Aragonese conferenza con Gomo Tulku promossa dal centro di Buddismo tibetano Thubten Shetrub Lin

Venerdì 7 dicembre al Castello Aragonese conferenza con Gomo Tulku promossa dal centro di Buddismo tibetano Thubten Shetrub Lin

Pubblicato in ATTUALITA' Martedì, 04 Dicembre 2018 15:34

Si svolgerà venerdì 7 dicembre alle 18:30 presso il Castello Aragonese di Reggio Calabria un evento di portata internazionale: l'ultima tappa del "Gomo Tulku's MBA Tour - Europe". Su invito dell'Istituto Thubten Shetrub Lin, centro di Buddismo tibetano di Reggio Calabria, Gomo Tulku - riconosciuto nel 1991 all'età di 3 anni dal Dalai Lama come ventitreesima reincarnazione di Choeje Sonam Rinchen - ha accettato d'inserire la città dello Stretto nel suo tour europeo, rinviando la sua partenza per l'Asia. "Durante l'incontro – spiegano dall'istituto reggino – Gomo Tulku sfiderà i nostri processi di pensiero quotidiani, che hanno un impatto negativo sia su di noi che su quelli che ci circondano attraverso abitudini sottili, ma costanti e distruttive. In particolare, tratterà per il cruciale tema del giudizio".

Tibetano, ma canadese di nascita, Lama riconosciuto della grande tradizione dei "Tulku" tibetani, Gomo Tulku è anche musicista ed imprenditore di successo. Rappresenta al meglio una delle componenti del Buddismo tibetano proiettata verso il futuro e verso una dimensione accessibile e al contempo compatibile con lo stile di vita occidentale, senza sacrificare la profonda essenza di questa grande tradizione spirituale. La filosofia di Gomo Tulku, nei confronti del Buddismo e della vita in generale, pone una forte enfasi sia sull'autenticità che sul pragmatismo, un approccio che risulta evidente nelle sue scelte di vita e di carriera che lo hanno portato ad esplorare il mondo ben al di là dei confini del monastero, dal Nord America all'Europa e all'Asia. Ordinato monaco da Sua Santità il Dalai Lama nel 1995, presso l'Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia (Pisa), Gomo Tulku ha trascorso i 12 anni seguenti ricevendo un'educazione tradizionale presso l'Università monastica di Sera Jey, in India.

Come il precedente Gomo Tulku, anche lui ha acquisito una profonda e completa conoscenza della filosofia buddhista e delle varie pratiche del Tantra. Tuttavia, dopo aver completato la sua formazione monastica ha scelto di lasciare la vita nel Monastero ed ha iniziato una brillante carriera musicale, tuttora portata avanti con successo.

Le convinzioni di Gomo Tulku relativamente alle prospettive future del Buddismo tibetano consistono nel riuscire a rendere contemporanei, e quindi accessibili ad un gran numero di esseri senzienti, gli insegnamenti tradizionali. Inoltre, cerca un incontro e un raccordo con la scienza moderna, soprattutto la fisica quantistica e la scienza della mente, nella società di oggi in continua evoluzione. Negli ultimi anni Gomo Tulku ha preso parte ad una serie di iniziative imprenditoriali, anche nel settore del benessere, in particolare nell'ambito del Life coaching e della Mindfulnes, mantenendo uno stretto legame con la propria eredità buddista.

I suoi progetti comprendono la promozione del Buddismo attraverso i media interattivi, attività di beneficienza in Tibet, oltre ad attività per la salvaguardia dell'ambiente e per lo sviluppo e la diffusione dell'educazione.

Rc 4 dicembre 2018

Letto 316 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Al Castello Aragonese rivive il genio di Leonardo da Vinci

    Il 2019 è l’anno di Leonardo da Vinci. In occasione del 500° anniversario della sua morte anche Reggio Calabria partecipa ai festeggiamenti con una mostra - convegno al Castello Aragonese. L’evento è stato organizzato dall’Associazione Calabria dietro le quinte in collaborazione con l’Associazione Amici del Museo e del Polo di Innovazione NET.
    Ad arricchire l’evento, sei modelli di macchine leonardesche, messe a disposizione dal Polo di Innovazione NET, ed una selezione delle copie di quindici disegni, tra i più belli di Leonardo, dalla collezione privata di Salvatore Timpano, numerata con certificato notarile Treccani.

  • Il Castello Aragonese aperto al pubblico anche nei giorni 21–22-23–25 aprile e 1 maggio 2019

    Si comunica che il Castello Aragonese rimarrà APERTO al pubblico anche nei seguenti giorni: 21 – 22 - 23 – 25 aprile e 1 maggio 2019.

  • Domani 10 aprile il Castello Aragonese chiuso al pubblico per allestimento

    Sì comunica che il prossimo mercoledì 10 aprile 2019 il Castello Aragonese rimarrà chiuso al pubblico, per consentire l'allestimento di scenografie che richiedono particolare cura e attenzione. Scusandoci per il disagio il personale del Castello rinnova l’invito a visitare la fortezza e a prendere parte al bellissimo evento che sarà realizzato a cura della Cooperativa "Turismo per tutti " a partire dall’ 11 aprile 2019.

  • Il guardiano dell'orizzonte al Castello Aragonese: la scultura dell'architetto Sèstito

    Reggio Calabria. Da alcune settimane è stata collocata, in una balza del Castello Aragonese, una scultura in metallo della serie “I guardiani dell’orizzonte”, donata alla città dal suo autore, il  prof. Marcello Sèstito, apprezzato architetto, docente dell' Università Mediterranea di Reggio Calabria. Presenti l'assessore all'istruzione Anna Nucera e il delegato di staff alla cultura Franco

  • Dall'11 al 14 aprile "Incanto al Castello: a magic story"

    L’Evento INCANTO AL CASTELLO: A MAGIC STORY, organizzato dalla Cooperativa sociale Turismo per Tutti in collaborazione con il gruppo artistico “Sikelia Hdemy”, sta per aprire i battenti!  Manca solo una settimana e il Castello Aragonese di Reggio Calabria si trasformerà nella scuola di Magia più famosa del mondo.  Dal 11 al 14 Aprile, il Castello Aragonese di Reggio Calabria ospiterà suggestive ambientazioni e fantastiche attività, che coinvolgeranno piccoli e grandi alla scoperta di pozioni, incantesimi e tanto divertimento.
    Nello specifico, le giornate saranno così organizzate:

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.