unci banner

:: Evidenza

Sissy Trovato Mazza, il governo risponde all'interpellanza di Cannizzaro

Sissy Trovato Mazza, il governo risponde all'interpellanza di Cannizzaro

A seguito della mia interpellanza parlamentare sull'omicidio dell'agente Sissy Trovato Mazza, il Governo ha intrapreso azioni ineludibili alla ricerca della verità sui fatti tristemente noti, e oggi, tramite il Sottosegretario di Stato alla Giustizia Vittorio...

Alberi rasi e nidi distrutti in piazza San Giorgio: gli storni sfrattati con la forza

Alberi rasi e nidi distrutti in piazza San Giorgio: gli storni sfrattati con la forza

La presenza degli storni nelle città, da sempre rappresenta un rapporto di amore e odio. Indimenticabili nei loro voli di gruppo nel cielo all’alba o al tramonto, quando a sera tornano tra gli alberi insieme...

LegaPro. La Virtus Francavilla batte la Reggina. Decide Sarao dal dischetto (1-0)

LegaPro. La Virtus Francavilla batte la Reggina. Decide Sarao dal dischetto (1-0)

Reggio Calabria. La Reggina cade al “Fanuzzi” di Brindisi contro la Virtus Francavilla. Manuel Sarao a dieci minuti dalla fine dal dischetto decreta la sconfitta amaranto. La partita è stata fortemente condizionata dal terreno di...

Agape e  Libera insieme a scuole e istituzioni per rilanciare il progetto del presidente Di Bella

Agape e Libera insieme a scuole e istituzioni per rilanciare il progetto del presidente Di Bella

Fuori dalla ndrangheta un’altra vita è possibile? Si’, se Liberi di scegliere. Questo il tema scelto dal centro Comunitario Agape e dal coordinamento regionale di Libera per la campagna di sensibilizzazione che ha programmato e...

Successo per la sesta edizione di Facce da Bronzi vinta da Matteo Cesca

Successo per la sesta edizione di Facce da Bronzi vinta da Matteo Cesca

In un gremito teatro “Francesco Cilea”, il festival “Facce da Bronzi” ieri sera, chiude un’altra travolgente avventura artistica eleggendo il vincitore della sesta edizione. Il prestigioso premio della kermesse nazionale del cabaret, ideata e prodotta...

compra calabria

Sei qui: HomeATTUALITA'Venerdì incontro di LinfoVita “Prendersi cura della persona, non solo del paziente”

Venerdì incontro di LinfoVita “Prendersi cura della persona, non solo del paziente”

Pubblicato in ATTUALITA' Mercoledì, 14 Novembre 2018 15:25

“Prendersi cura della persona, non solo del paziente”. E’ questo il tema dell’incontro di LinfoVita che si svolgerà venerdì 16 novembre alla sala “Federica Monteleone” di Palazzo Campanella e che vedrà esperti del settore confrontarsi e dialogare sull’importanza della ricerca e della prevenzione. Insieme alla responsabile del progetto, dottoressa Caterina Stelitano e del responsabile scientifico Massimo Federico, il progetto realizzato da LinfoVita Onlus prevede incontri periodici a carattere scientifico in cui si vuole mettere in pratica la centralità del paziente con la collaborazione e partecipazione di professionisti di alto profilo scientifico e culturale sia a livello nazionale che internazionale.

“Nel corso degli ultimi dieci anni, in ambito onco-ematologico e, soprattutto nel settore dei linfomi, c’è stato uno sviluppo nel campo della ricerca, della diagnosi e delle cure che ha portato ad un passaggio da un’era in cui chemioterapia e radioterapia rappresentavano gli unici mezzi di cura, allo stato attuale in cui disponiamo di un ampio scenario terapeutico:target-terapia ed immunoterapia – spiega la dottoressa Stelitano - La maggiore conoscenza sulle alterazioni molecolari proprie di ciascuna forma di linfoma abbinati alle sempre più precise tecniche diagnostiche, hanno portato, con l’introduzione dei nuovi Farmaci Intelligenti, ad ottimi risultati clinici con il vantaggio di una minore tossicità delle cure. L’incontro “Prendersi cura della persona, non solo del paziente”, promosso dall’associazione Linfovita, pone come obiettivo la “centralità” del paziente e conseguentemente il suo ruolo diventa finalmente attivo e integrato nel percorso terapeutico. Per i pazienti, anche se l’esperienza di linfoma non viene mai totalmente superata, i progressi scientifici ottenuti rappresentano un traguardo molto importante, che rinforza la speranza, allevia il dolore, e permette un netto miglioramento nella qualità della vita”.
Durante l’incontro si discuterà anche di Pet nei linfomi con il dottore Giorgio Restifo Pecorella, direttore UO Medicina Nucleare Grande Ospedale Metropolitano Bianchi-Melacrino-Morelli e col professore Michel Meignan dalla Francia; di radioterapia in Calabria con i dottori Said Al Sayyad direttore UO Radioterapia e Carmelo Tuscano dirigente medico UO Radioterapia Grande Ospedale Metropolitano Bianchi-Melacrino-Morelli; comunicare ma soprattutto ascoltare con attenzione con il professor Massimo Federico cattedra di Oncologia Medica Università di Modena e Reggio Emilia. Le conclusioni sono affidate al dottor Bruno Martino direttore UO ematologia Grande Ospedale Metropolitano Bianchi-Melacrino-Morelli.
“A seguito della diagnosi di un linfoma un paziente non ha bisogno solo di ricevere le migliori cure, ma anche di stringere un’alleanza terapeutica con il proprio medico, basata sulla lealtà, sulla fiducia, sull’ascolto e sull’ impegno reciproco – conclude la dottoressa Stelitano - La comunicazione e la corretta informazione sono quindi cardini irrinunciabili in un percorso diagnostico terapeutico; pertanto diviene necessario condividere, non solo ogni decisione, bensì l’intero percorso del paziente. La condivisione degli obiettivi attraverso uno stretto rapporto tra paziente, familiari e medico di traduce in migliori out come e sopravvivenza”.

Rc 14 novembre 2018

Letto 183 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Primo incontro di educazione nutrizionale di Linfovita

    Continuano gli incontri di Linfovita a Reggio Calabria. Si svolgerà il prossimo 12 gennaio alle ore 16 presso il ristorante “Windy Hill”, il primo incontro di educazione nutrizionale rivolto ai pazienti, famiglie, personale medico e paramedico, figure socio-sanitarie interessate alla tematica.  “Nutrirsi bene per vivere meglio – afferma l’ematologa Caterina Stelitano – Anche una corretta alimentazione aiuta ad affrontare i malesseri ed effetti collaterali secondari alla malattia e terapia. Comunque, l’Educazione Nutrizionale è utile a tutti. All’incontro approfondiremo quindi, l’importanza della nutrizione personalizzata a supporto delle terapie quale diritto fondamentale del paziente onco-ematologico”.

  • Il cuore dei Linfomatti a Reggio Calabria fa la differenza. Primo anno di vita del gruppo volontari

    Ha compiuto un anno di vita il gruppo Linfosocial che opera a Reggio Calabria nell’associazione Linfovita e con i suoi preziosi volontari fornisce informazioni e comunicazioni ai pazienti e ai familiari. E’ un vero gruppo di sostegno, di forza e di riferimento che spegne la sua prima candelina tra i ringraziamenti della dottoressa Caterina Stelitano in prima linea nella lotta contro i linfomi.
    Linfovita nasce a Reggio Calabria nel 2013 e si trasforma in nazionale nel 2015 dall’impegno e dalla sinergia tra ematologi italiani, pazienti ed ex pazienti affetti da linfoma, familiari, simpatizzanti e persegue i fini della solidarietà sociale, umana, civile e culturale.

  • Medici a confronto per “Prendersi cura della persona, non solo del paziente”

    Un intenso di confronto per “Prendersi cura della persona, non solo del paziente”. Di questo e tanto altro se ne è parlato durante l’evento informativo dell’associazione Linfovita la cui mission è l’informazione vista come prima cura da offrire al paziente. Negli ultimi 20 anni, ci sono stati significativi progressi in tutto il settore delle patologie ematologiche ed in particolare, nei linfomi. Si è passati da un’era in cui le malattie si curavano solo con la chemioterapia e radioterapia, ad oggi in cui prevale la target terapia e l’immunoterapia sempre più evoluta. Le ultime frontiere sono quelle in cui viene potenziato il sistema immunitario per evitare che le cellule tumorali disattivano i T linfociti che sono cellule deputate alla difesa ed infine, si prepara il paziente stesso, ingegnerizzando i propri linfociti, a combattere il tumore con le proprie cellule.

  • Primo viaggio Linfotour di Linfovita

    Nell’ambito del progetto Linfoshow, domenica scorsa, si è svolto il primo evento degli “Incontri su territorio” organizzato da Linfotour che ha avuto come meta il Museo della Memoria Ferramonti di Tarsia.
    La comitiva di Linfovita ha avuto modo di conoscere una pagina di storia a molti sconosciuta, di apprezzare e meditare nello stesso tempo che pur trattandosi di un luogo nato per internare le persone alla fine ha messo in risalto l’umanità, l’ospitalità, la solidarietà e l’integrazione della gente del luogo.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.