:: Evidenza

Operazione Mala Depurazione: sequestrati dalla Guardia Costiera 14 impianti per le acque reflue

Operazione Mala Depurazione: sequestrati dalla Guardia Costiera 14 impianti per le acque reflue

Personale militare della Direzione Marittima - Guardia Costiera - di Reggio Calabria, ha posto sotto sequestro preventivo n° 14 impianti di depurazione acque reflue comunali...

Siclari dopo audizione Scura in Commissione Igiene e Sanità Pubblica del Senato

Siclari dopo audizione Scura in Commissione Igiene e Sanità Pubblica del Senato

«Sono soddisfatto dell’importate risultato ottenuto oggi con la presenza del commissario Massimo Scura in audizione alla Commissione Igiene e Sanità Pubblica del Senato. È il...

Il pecorino di Fattoria della Piana sbarca al Salone del Gusto

Il pecorino di Fattoria della Piana sbarca al Salone del Gusto

"L'amore nutre": questo il primo saluto della Calabria passeggiando per i corridoi principali del padiglione del XII Salone del Gusto - Terra Madre dedicato alle...

compra calabria

Sei qui: HomeCALABRIA IGNOTAIl Duomo di Reggio Calabria, centro e culto della città

Il Duomo di Reggio Calabria, centro e culto della città

Pubblicato in CalabriaIgnota Sabato, 07 Luglio 2018 08:37
Il Duomo di Reggio Calabria, centro e culto della città foto Domenico Notaro

In questo nuovo appuntamento parliamo della chiesa principale del centro urbano e cattedrale della diocesi: il Duomo. La Basilica Cattedrale Metropolitana di Maria Santissima Assunta in Cielo, questo il nome per esteso della chiesa, è dedicata a Maria Santissima Assunta, ed è il più grande edificio religioso della Calabria. Sorge nel centro storico della città, dove mostra il suo prospetto principale sull'ampia piazza che prende il nome di Piazza Duomo. Le origini della Cattedrale di Reggio sono da ricondurre agli inizi del II millennio quando, con l'invasione normanna dell'Italia meridionale, Reggio subì un processo di "latinizzazione" e progressivo abbandono del culto greco-bizantino di cui era il centro.

Nel 1061 infatti giunsero in città i Normanni, scacciati i Bizantini e creato a Reggio il Ducato di Calabria, lasciarono alla popolazione di etnia greca l'antica cattedrale (chiamata "La Cattolica"), per ordinare la costruzione di una nuova cattedrale che fosse sotto l'ordinamento del Papa di Roma, cui erano legati i Normanni. La cattedrale originaria era probabilmente un edificio gotico a cinque navate. Secondo alcuni studiosi questo tempio presentava analogie sensibili e perfette con la Cattedrale di Cefalù nella forma, nella pianta e nelle dimensioni. Varie nel tempo le vicissitudini della Cattedrale, legate all’alternanza di vincoli con la Chiesa latina di Roma, diversi i rifacimenti per terremoti, guerre e saccheggi, alcuni ricordati dalla lapide del 1632 che si trova sulla parete della navata laterale destra, fino alla riedificazione nella forma attuale dopo il catastrofico terremoto del 1908. I lavori di ricostruzione, per iniziativa del Vescovo, Mons. Rinaldo Camillo Rousset, con la posa della prima pietra iniziarono il 15 luglio 1917, si protrassero fino al 2 settembre 1928, data di inaugurazione e consacrazione del tempio e si conclusero nel 1929, con la costruzione del Campanile.

L’edificio, su progetto originario di Padre Carmelo Angiolini, con successivi adeguamenti delle forme alla struttura tecnologicamente avanzata in cemento armato, è sopraelevato rispetto alla prospiciente vasta piazza, cui si raccorda con una scalinata di 10 metri di profondità, sulla quale sono collocate le due statue di San Paolo, a sinistra, e di Santo Stefano da Nicea, a destra, entrambe dello scultore Francesco Jerace (1934). La Cattedrale di Reggio misura all’interno 94 metri in lunghezza, 22 metri in larghezza e 21 metri in altezza. In stile neo-romanico, secondo i canoni della tradizione architettonica italiana, la Cattedrale, presenta caratteristiche proprie, che ne fanno un complesso originale, di notevole solennità. Sulla facciata, divisa in tre settori da quattro torrette, spiccano i tre portali di bronzo (1988), inaugurati in occasione del XXI Congresso Eucaristico Nazionale, svoltosi a Reggio. Il Portale sinistro dedicato alla “Madonna della Consolazione” di Biagio Poidimani, il Portale destro “Apostolato di Paolo” di Nunzio Bibbò, ed il Portale centrale dedicato a “Maria Ss. Assunta” di Luigi Venturini, protetto da un protiro poggiante su fasci di colonne. L'interno, ampio e luminoso, per la presenza di grandi vetrate policrome istoriate figurativamente o a motivi geometrico-ornamentali, ha un imponente impianto basilicale a tre navate interrotte da tre transetti e divise da file di colonne marmoree con basi lavorate a campana. Il presbiterio, elevato rispetto all’aula e raccordato con essa da un’ampia scalinata, termina con una abside poligonale, è arredato da un coro con stalli lignei (1926), ed è sovrastato da un grande Crocefisso ligneo (datato fra il 1600 e il 1800). Il Duomo inoltre custodisce preziose opere d'arte come: le tele ottocentesche del Crestadoro e del Minali, un pulpito marmoreo, opera di Francesco Jerace, decorato con due palme in travertino. Il tutto proveniente dalla vecchia cattedrale. Non si può parlare della Cattedrale senza citare la devozione alla Madonna della Consolazione, patrona principale della Città. Il quadro di Nicolò Andrea Capriolo, risalente al 1547, che raffigura la Vergine in trono, con in braccio il Divin Figlio, affiancata dai Santi Antonio da Padova e Francesco d’Assisi, miracoloso e molto venerato dai reggini, ogni anno, dal secondo sabato di Settembre resta esposto alla venerazione dei fedeli in Cattedrale fino all’ultima Domenica di Novembre viene esposto sull’altare maggiore ed è oggetto di pellegrinaggio da parte dei fedeli, sino a quando processionalmente e in modo solenne, viene riportato alla Basilica dell’Eremo, sua sede naturale.
Rc 7 luglio 2018

Letto 273 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Martedì cerimonia di investitura di sette nuovi Cavalieri e sette Dame nell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme

    Martedì 18 settembre 2018 alle ore 18.00 presso la Basilica Cattedrale di Reggio Calabria avrà luogo la Cerimonia di Investitura di sette nuovi Cavalieri e sette Dame nell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, che aderiranno alla Sezione di Reggio Calabria della Luogotenenza dell’Italia Meridionale Tirrenica.
    La Cerimonia sarà presieduta da Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Emil Paul Tscherrig, Arcivescovo Nunzio Apostolico in Italia.

  • In Cattedrale i Carabinieri celebrano la Virgo Fidelis

    Reggio Calabria 21/11/2016 – Questa mattina in Cattedrale la Santa Messa in onore della Virgo Fidelis, Celeste Patrona dell’Arma dei Carabinieri. La funzione è stata celebrata di Mons. Giuseppe Fiorini Morosini, Arcivescovo Metropolita di Reggio Calabria – Bova alla presenza delle autorità provinciali, delle rappresentanze delle associazioni combattentistiche e d’Arma, da una rappresentanza di studenti di vari istituti e di tutti i Carabinieri in servizio ed in congedo

  • In Cattedrale la Messa della Polizia per San Michele Arcangelo

    Reggio Calabria 29/09/2016 – Come da tradizione anche quest’anno la Polizia ha festeggiato il suo patrono San Michele Arcangelo. Questa mattina nella Cattedrale la solenne Messa celebrata da Mons. Giuseppe Fiorini Morosini alla presenza delle più alte cariche istituzionali militari e civili. 

  • Respinto il ricorso sull’edicola lato nord di Piazza Duomo

    Reggio Calabria 22/09/2016 - La Sezione Staccata di Reggio Calabria del Tribunale Amministrativo Regionale per la Calabira ha respinto la richiesta di sospensiva dell’ordinanza di sgombero sull’edicola lato nord di Piazza Duomo. “Come emerge dagli atti di causa - si legge nell’ordinanza pubblicata dalla sezione reggina del Tar - in conseguenza dello spostamento dell’edicola posta sul lato nord della piazza, al fine di completare la pavimentazione della stessa, che avverrà a cura e spese della ditta esecutrice dei lavori, verrà comunque garantita la continuità lavorativa all’esercente in epigrafe, riducendosi al minimo indispensabile il tempo per l’esecuzione dello spostamento”. «L’ordinanza del Tar - ha commentato il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà - di fatto certifica il corretto operato dell’Amministrazione Comunale, che agisce sempre nel supremo interesse dei cittadini, e dà il via libera al completamento dei lavori della Piazza, già praticamente ultimata nelle scorse settimane prima del passaggio della processione della Madonna della Consolazione Santa Patrona della Città. Recepito il parere del Tar - ha concluso il Sindaco - procederemo secondo programma in modo da completare in breve tempo i lavori previsti e riconsegnare ai reggini la nuova splendida piazza Duomo nella sua interezza».

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.