unci banner

:: Evidenza

Reggio Calabria. Conclusa la Giunta Nazionale del Coni presieduta da Malagò

Reggio Calabria. Conclusa la Giunta Nazionale del Coni presieduta da Malagò

Reggio Calabria. Nel pomeriggio si è riunita a Palazzo Alvaro, sede della Città metropolitana la Giunta Nazionale del Coni. Momento storico per la Calabria che vede la 1082ª riunione dell’’organo esecutivo dell’Ente, presieduto da Giovanni...

Viola Reggio Calabria, Vitale: "Voglio crescere all'interno di un gruppo molto forte"

Viola Reggio Calabria, Vitale: "Voglio crescere all'interno di un gruppo molto forte"

Reggio Calabria. Il play della Viola Reggio Calabria, Donato Vitale è stato ospite di Break In Sport, magazine radiofonico in onda sulle frequenze della radio ufficiale, Antenna Febea. Il giovane playmaker è in continua crescita....

Novembre, mese della prevenzione e della vaccinazione: la nota di Misefari

Novembre, mese della prevenzione e della vaccinazione: la nota di Misefari

Reggio Calabria. La Sala dei Lampadari di Palazzo San Giorgio ha di recente ospitato iniziative a sostegno della cultura della prevenzione e dell’invito alla vaccinazione in occasione della presentazione di due omologhi testi a cura...

La Madonna della Consolazione saluta Reggio e torna all'Eremo: domenica la processione

La Madonna della Consolazione saluta Reggio e torna all'Eremo: domenica la processione

Reggio Calabria. E' arrivato il giorno della risalita. La Madonna della Consolazione, patrona di Reggio Calabria, domenica 25 novembre saluterà il suo popolo per rientrare all'Eremo. La processione partirà dalla Cattedrale alle 15.30 si snoderà...

compra calabria

Sei qui: HomeCALABRIA IGNOTALa Chiesa di San Giorgio al Corso, dedicata al patrono della Città

La Chiesa di San Giorgio al Corso, dedicata al patrono della Città

Pubblicato in CalabriaIgnota Venerdì, 17 Agosto 2018 13:10

Parliamo ancora di un edificio sacro, dedicato al patrono di Reggio Calabria chee sorge proprio al centro del salotto cittadino: la chiesa di San Giorgio al Corso. Eretta a parrocchia a fine Cinquecento, venne distrutta completamente dal terremoto del 1908, fu ricostruita seguendo il progetto dell'architetto Camillo Autore e venne inaugurata il 26 maggio 1935. San Giorgio al Corso venne originariamente eretta a parrocchia il 12 ottobre 1596 da monsignor Annibale D'Afflitto (arcivescovo di Reggio Calabria dal 1593 al 1638). In occasione degli 80 anni dalla ricostruzione della Chiesa, lo studioso e storico professor Francesco Arillotta ha precisato che la parrocchia era stata fondata molto tempo prima e che in origine occupava il sito ove oggi insiste il Genio Civile.

L'attuale edificio, inaugurato il 25 maggio 1935 alla presenza del Principe Umberto di Savoia, delle famiglie nobili e notabili reggine, si presenta in forme semplici e imponenti con facciata di stile classico dominata da un portale monumentale sormontato da una grande vetrata dove è raffigurato San Giorgio mentre uccide il drago. Nel portale e ai suoi lati si trovano dei bassorilievi rappresentanti scene del primo conflitto mondiale con su impresse le località delle battaglie. La chiesa ha una pianta a croce latina e una sola navata con quattro cappelle per lato, tra cui quella del Crocefisso concepita come cappella dedicata ai Caduti. Da evidenziare è il catino dell'abside decorato a mosaico. La parte alta della struttura religiosa è costituita da volte a botte, interrotte da archi, posti anche ai quattro lati del Santuario, in corrispondenza dei pilastri, mentre l'Abside, raccolta da un arco trionfale sulla fronte, è stata coperta con una volta sferica a base semicircolare. Lo stesso motivo degli archi limita, sui quattro lati, il Santuario. Il pavimento ed il rivestimento delle pareti della chiesa è caratterizzato da lastre di marmo grigio di Billiemi, decorato con pietra chiara di Trani, presente anche nella parte centrale del Santuario, intagliata in una croce che è indirizzata verso l'altare maggiore.

Ai lati della navata le moderne statue di San Giuseppe col Bambino, dell'Immacolata e del Beato Giovanni; la statua di Sant'Anna e la Madonna Bambina; il busto di San Giorgio ed un dipinto di scuola ottocentesca raffigurante la Madonna del Rosario e i Santi. Nella piazza prospiciente la chiesa era collocata la statua raffigurante l'Angelo Tutelare, scultura risalente al 1637 che rappresenta San Michele Arcangelo, in origine posta a protezione della città a poca distanza dalla Porta della Dogana e oggi ospitata nel cantiere aperto di Palazzo San Giorgio. A lato della chiesa si trovano i resti archeologici di una struttura religiosa della Reggio medievale.

Nel 1968 venne trasferito nella chiesa di San Giorgio al Corso l'organo a canne costruito nel 1930 dalla ditta Balbiani per la cattedrale e, nella nuova destinazione, collocato sulle due cantorie ai lati della cupola. L'origine dell'antichissimo culto reggino a San Giorgio risale agli inizi dell'XI secolo ed è legato all'episodio che portò Reggio ad infliggere una sconfitta ai saraceni che insidiavano le coste calabresi. Proprio a questo periodo corrisponde del resto la devozione della città a Giorgio, il "cavaliere dei santi, santo dei cavalieri", di cui canta il Carducci nell'ammirare la statua di Donatello: Grazie a Monsignor Antonio Maria De Lorenzo Arcivescovo, che documenta l'antichissima tradizione della città di Reggio nel culto verso il suo patrono San Giorgio, sappiamo infatti che al santo furono dedicate molte chiese della città. In particolare nell'attuale Chiesa di San Giorgio al Corso con un solenne atto ai piedi dell'altare del santo patrono si chiudevano ogni anno le elezioni municipali.

Pubblicate le liste elettorali al palazzo di città, venivano poi sorteggiati i consiglieri. Quindi tra questi si decidevano sei nomi che venivano chiusi dentro palline di argento e messi in borsette separate secondo i ceti, che a loro volta erano poste sull'altare di San Giorgio. L'ultimo giorno dell'elezione, dopo la messa dello Spirito Santo, avveniva per mano di un bambino l'estrazione dei tre sindaci che avrebbero governato per un anno il comune.

Rc 17 agosto 2018

Letto 312 volte

Articoli correlati (da tag)

  • In Cattedrale le celebrazioni per la Virgo Fidelis, patrona dell'Arma dei Carabinieri

    In Cattedrale questa mattina come da tradizione l'Arma ha celebrato la sua Patrona: la Virgo Fidelis. A officiare la cerimonia Monsignor Giuseppe Fiorini Morosini alla presenza delle massime autorità civili e militari del territorio

  • I ragazzi del Pascoli protagonisti della Giornata dell'Albero di Legambiente

    I ragazzi della scuola Giovanni Pascoli protagonisti questa mattina della Giornata dell'Albero 2018 organizzata come ogni anno da Legambiente. Un albero di bergamotto è stato piantato nell'area ripulita e restituita alla cittadinanza sotto la chiesa di San Domenico sul vecchio muraglione. 

  • Gli appuntamenti di oggi in città 21 novembre 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: -Giornata dell’Albero, il primo appuntamento sarà presso la Piccola Oasi “Padre Magro” in Via Reggio Campi alle ore 10.00. Si chiamerà “l’albero dei dieci anni” quello che sarà piantato nel giardino della Piccola Oasi con la presenza attiva di una nutrita rappresentanza degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Pascoli - Vitrioli - Ibico”
    - Il Liceo Scientifico “Alessandro VOLTA” di Reggio Calabria alle 10.45 , avrà l’onore di accogliere il Presidente Nazionale del CONI, Dottor Giovanni Malagò.

  • Presentata la VII edizione del Festival Miti Contemporanei

    di Giusi Mauro - Un Festival sui Miti che sta diventando esso stesso “mito”. O forse lo è già. E’ giunto così alla sua VII edizione, il Festival Miti Contemporanei, ideato dalla compagnia Scena Nuda diretta da Teresa Timpano. Questo pomeriggio, presso la Pinacoteca civica di Reggio Calabria, si è tenuta la presentazione ufficiale dell’edizione 2018. Sarà un festival che apre le porte all’Europa, in uno scambio culturale e storico con la Grecia e la Calabria. Un viaggio tra i Miti e i luoghi del mito. L’arte nell’arte, i siti archeologici ed i luoghi più suggestivi e culturalmente rilevanti della provincia reggina, dal 22 al 30 novembre faranno da sfondo a rappresentazioni teatrali che viaggiano tra l’antico ed il moderno.

  • Incendio in via del Torrione: domani tutti in piazza per protesta e solidarietà

    di Tatiana Muraca -Un invito a scendere tutti in piazza, quello lanciato da Libera, a seguito dell’ultimo episodio incendiario verificatosi in città ai danni dell’azienda della signora Anna Pontari, sita in via del Torrione.
    Stamane la signora Pontari, insieme al figlio,è intervenuta alla conferenza stampa di presentazione del sit-in di “solidarietà e protesta”, che si terrà domani pomeriggio, alle ore 18.00, davanti alla Chiesa di San Giorgio al Corso.
    “Dovrebbe rappresentare una reazione della città ad una situazione che non accenna a cambiare – afferma Giuseppe Marino, referente del Coordinamento Libera di Reggio Calabria – vogliamo chiedere ai cittadini, alle associazioni e alle organizzazioni presenti sul territorio di schierarsi, di essere loro per primi a denunciare tutte le illegalità che avvengono sul nostro territorio”.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.