unci banner

:: Evidenza

"La libertà è un colpo di tacco" nella nuova sede Arci "Samarcanda"

"La libertà è un colpo di tacco" nella nuova sede Arci "Samarcanda"

di Giusi Mauro - Se pur non si tratta di una prima uscita, la scelta di Arci Reggio Calabria, di inaugurare la nuova sede: “Samarcanda”, li dove una volta vi era l’ex bowling del re...

Taurianova, le riflessioni del commissario UDC, Salvatore Leva

Taurianova, le riflessioni del commissario UDC, Salvatore Leva

Il commissario della locale sezione Udc di Taurianova, Salvatore Leva afferma: appresa la notizia tramite stampa delle dimissioni rassegnate dal vicesindaco Carmela Patrizio credo che sia doveroso che vadano fatte alcune considerazioni da parte da...

Disperso nel Parco d'Aspromonte: ritrovato a Pietra Cappa dagli operai di Calabria Verde

Disperso nel Parco d'Aspromonte: ritrovato a Pietra Cappa dagli operai di Calabria Verde

Reggio Calabria. Il 18 gennaio, nell’ambito di un servizio di controllo straordinario del territorio coordinato del Reparto Carabinieri Parco Nazionale d’Aspromonte di Reggio Calabria, i militari delle Stazioni Parco di Gerace e di San Luca,...

Le congratulazioni di Giovanna Campolo per la nuova nomina di Mattia Emanuele

Le congratulazioni di Giovanna Campolo per la nuova nomina di Mattia Emanuele

"Mi congratulo con l'amico Mattia Emanuele per la nomina a Garante metropolitano per l'infanzia e l'adolescenza della città di Reggio Calabria ricevuta dal sindaco Giuseppe Falcomatà. Si tratta di un incarico di alta responsabilità che...

Rosi Perrone: bene l’incontro con Confindustria, ora si punti al rilancio della Zes

Rosi Perrone: bene l’incontro con Confindustria, ora si punti al rilancio della Zes

La presenza del presidente nazionale degli industriali a Reggio Calabria è un buon segnale, soprattutto in questa fase travagliata per il governo regionale e per la Città Metropolitana. Apprezzando in toto le parole di Vincenzo...

compra calabria

Sei qui: HomeCALABRIA IGNOTALa Madonna della Consolazione: tra storia, leggenda e devozione

La Madonna della Consolazione: tra storia, leggenda e devozione

Pubblicato in CalabriaIgnota Domenica, 02 Settembre 2018 21:35

di Giusi Mauro. Se si chiede ad un reggino ‘doc’, quali siano le festività ‘sacre’ da rispettare vi risponderà –in ordine sparso: Natale, Capodanno (festa non sacra), Pasqua e Festa Madonna. Proprio quest’ultima, rappresenta per il popolo reggino, uno degli eventi più attesi di tutto l’anno. La devozione per “Maria Madre della Consolazione Avvocata del Popolo Reggino”, è una delle feste più importanti della provincia che si celebra solennemente in città dal sabato al martedì dopo la prima domenica che segue l’8 settembre di ogni anno. Reggio Calabria, da secoli, ha una profonda devozione per Maria Santissima, che venera, sotto il titolo della Consolazione.

Una devozione che è entrata nella storia non solo religiosa, ma anche civile della città che ha dato origine e forma a manifestazioni religiose e popolari che fanno parte ormai del patrimonio culturale del popolo reggino. Il culto della Madonna della Consolazione a Reggio, si fa risalire storicamente ad una famiglia genovese che tra la fine del 1400 e l’inizio del 1500 si trasferì nella nostra città portandovi un’immagine di questa Madonna, alla quale era molto devota. Per custodire questo quadro, fu costruita una cappella sulla collina detta “La Botte”, e i terziari francescani ne ebbero la custodia. Intorno al 1532 i frati Cappuccini di Vallettuccio si trasferirono a Reggio sulla collina dell’Eremo, a loro fu affidata la custodia della piccola effige della Madonna della Consolazione. Nel 1547 il nobile Camillo Diano, per una nuova chiesa del Convento, necessariamente più grande per l’aumentato numero dei Frati e per la devozione sempre crescente del popolo alla Madonna, offre il nuovo quadro, la cui realizzazione fu affidata al pittore Nicolò Andrea Capriolo, che in aggiunta all’immagine della Madonna, vi introduce le figure di San Francesco e Sant’Antonio, nelle quali presumibilmente sarebbero raffigurati i benefattori del Convento, rispettivamente, il Diano e il Mileto. Il quadro originario venne trattenuto dalla famiglia Diano e di questo si persero le tracce in occasione del suo trasferimento a Malta. Nel 1569 sorge la prima chiesa sulla collina dell’Eremo e il culto si diffonde.

La storia della nascita del culto e delle celebrazioni per l’Avvocata del Popolo, è un perfetto mix tra storia e leggenda. Per quanto riguarda la storia, la prima celebrazione nota della festa risale al 21 novembre 1592, conseguentemente al primo soccorso mariano al popolo di Reggio Calabria durante la peste che colpì Reggio Calabria e Messina nel 1576 e che si protrasse poi per molti anni. Negli anni successivi tante calamità minacciano la popolazione: terremoti, assalti dei Turchi, pestilenze gravissime, ma Reggio è sempre salvaguardata per la protezione di Maria che viene invocata con tanta fede e che, nei momenti di maggior pericolo viene portata in città, facendola scendere dal suo Eremo. A Maria il popolo si rivolge per chiedere aiuto e protezione in questa terra e di poter vivere sostenuti dalla Grazia divina per ottenere la salvezza eterna: in questo Maria è riconosciuta come Aiuto dei cristiani e Porto di salvezza eterna.

Fin qui la storia. Leggenda narra invece che un quadro della Madonna sarebbe stato ritrovato da un contadino mentre zappava la terra ed in seguito, la medesima effige avrebbe parlato ad un frate cappuccino in preghiera dinanzi ad esso per chiedere alla Vergine aiuto e protezione e far scampare dalla città la pestilenza. La Vergine che accordò tale favore alla popolazione reggina chiese al frate che si facesse da quel giorno in poi, ogni anno, una solenne processione di ringraziamento. Un rituale che segue ogni anno, ormai da secoli, lo stesso cerimoniale che non può essere modificato. Ogni anno, all’inizio dei festeggiamenti e fino alla domenica successiva al 21 novembre, l’immagine viene trasferita dalla Basilica dell’Eremo al Duomo di Reggio Calabria. Alla vigilia dell’inizio dei festeggiamenti molti fedeli si recano alla collina dell’Eremo, dove si trova il quadro della Madonna. Il giorno dopo, di sabato, il quadro viene portato a spalla, sulla pesante Vara dai pescatori, da volenterosi e dai numerosi portatori dalla Basilica dell’Eremo verso la Cattedrale, dove viene celebrata l’eucaristia e così si iniziano i festeggiamenti che si protraggono per ben quattro giorni consecutivi e che hanno termine con la processione del martedì. La leggenda vuole che il dipinto, trasportato più volte nel Duomo della città, riappariva miracolosamente presso il luogo dove era stata ritrovato e dove poi sarebbe sorta la Basilica dell'Eremo, nella quale il quadro viene ancora oggi custodito.


La scelta del periodo nel quale vengono celebrate le feste mariane risale ad un episodio del 1693, quando, Papa Innocenzo XI ordina che in tutta la Chiesa si celebri il nome di Maria nella Domenica successiva all’ 8 Settembre, festa della Natività della Vergine, Reggio sceglie quel giorno per festeggiare la Madonna della Consolazione, legando così il titolo speciale di Consolatrice al Santo Nome di Maria, e decide di prepararsi alla festività celebrando la Madonna nei sette sabati precedenti.E’ l’inizio della tradizione dei festeggiamenti di Settembre che dura fino ai giorni nostri. Si dovrà aspettare il 1752 quando la Sacra Congregazione dei Riti, con Decreto, confermerà il Patrocinio della Madonna della Consolazione a Reggio.

Rc 2 settembre 2018

Letto 740 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Gli appuntamenti di oggi in città 29 novembre 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: -Giornata dell’Udito: a partire dalle ore 9,00 il DLF di Reggio Calabria organizza la giornata di diagnosi e prevenzione, con l’obiettivo di informare sui rischi connessi alla perdita dell’udito da rumore e sensibilizzare sulla necessità di fare prevenzione
    - Il Consiglio regionale, convocato dal presidente Nicola Irto, tornerà a riunirsi a Palazzo Campanella alle ore 10,00.
    -dalle ore 10,00 presso Piazza Italia manifestazione dell’Osservatorio Disagio Abitativo

  • Gli appuntamenti di oggi in città 28 novembre 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: -convegno “Violenza assistita: le ripercussioni della violenza intrafamiliare sui minori. Il fenomeno nella provincia di Reggio Calabria, prassi operative per combatterlo” ore 8,30/13,30 – 14,30/17,45 - Sala Federica Monteleone, Palazzo Campanella, Consiglio Regionale della Calabria.
    - alle ore 9.30 presso la Sala Conferenze di Palazzo Alvaro si terrà il seminario economico “Reggio e la Calabria: Prospettive ed Opportunità Economiche con la Tunisia”. Reggio Calabria accoglierà l’Ambasciatore di Tunisia a Roma, Moez Sinaoui.

  • Gli appuntamenti di oggi in città 27 novembre 2018

    Gli appuntamenti di oggi in città: -ore 9 Palazzo San Giorgio seduta del Consiglio Comunale dei Ragazzi che di fatto inaugura il nuovo ciclo di una esperienza in crescita per partecipazione e progettualità, giunta ormai alla sua terza edizione.
    -ex Polveriera di Ciccarella conferenza stampa dell’Osservatorio Disagio Abitativo ore 10,30 per denunciare il fermo dell’intervento di equa dislocazione delle famiglie del ghetto
    - Pio XI e il totalitarismo” sarà il tema dell’incontro promosso dall’Associazione Culturale Anassilaos, con il patrocinio della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, che si terrà alle ore 17,30 presso lo Spazio Open con l’intervento del Prof. Antonino Romeo.

  • Aeroporto dello Stretto: lanciata una nuova campagna di marketing territoriale

    di Tatiana Muraca - Novità per quanto riguarda l’Aeroporto dello Stretto, e non solo: in base ad un rapporto di collaborazione avviato tra la Città Metropolitana di Reggio Calabria e la SACAL SpA, Società di Gestione degli Aeroporti Calabresi, partirà una campagna di marketing territoriale che coinvolgerà il nostro scalo e quello di Lamezia Terme. A detta del sindaco Giuseppe Falcomatà, oltre agli interventi già espletati, come l’istallazione dei “panettoni” per disciplinare il traffico presso il Tito Minniti, ce ne saranno molti altri che saranno comunicati man mano, “un punto concreto, frutto di un’idea più ampia di collaborazione”. Saranno investiti 240mila euro più IVA l’anno in tre anni, attuando una revisione annuale, e si prevedono campagne di marketing territoriale stagionali, “con l’obiettivo di promuovere l’immagine di Reggio quanto più possibile negli aeroporti regionali e anche sul sito internet di SACAL”.

  • Le Spose di Abakhi incantano il Miramare con il loro sogno di futuro

    Si è tenuto presso il salone degli Specchi del Miramare, l'evento benefico “Le spose di Abakhi”, una raccolta fondi molto particolare, che ha coniugato moda e solidarietà, grazie agli abiti da sposa donati dall’Accademia del Tempo Libero, tra cui uno creato dalla sartoria Sole Insieme, indossati per l'occasione da ragazze normali, alla loro prima esperienza come modelle, ed accompagnate da due ragazzi, di cui uno facente parte proprio di quei minori non accompagnati di cui l'associazione Abakhi, promotrice dell'evento, si occupa attivamente.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.