unci banner

:: NEWS

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Il concerto di Carmen Consoli conclude l’estate reggina 2019

Sabato 21 settembre alle 21,30 il concerto di Carmen Consoli presso piazza Indipendenza concluderà gli eventi comunali programmati per l’estate reggina 2019, in collaborazione con la città metropolitana di Reggio...

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

Giornate Europee del Patrimonio: gli appuntamenti in città

L’assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale guidato da Irene Calabrò comunica le iniziative del Comune di Reggio Calabria in occasione delle Giornate europee del Patrimonio che si terranno il prossimo...

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Arriva il Rodeo Calabria Tennis Tour 2019

Ecco il "Rodeo Calabria Tennis Tour 2019". Torna il circuito per III e IV categoria, tabelloni di singolare maschile e femminile, con la novità dei punti pieni Fit e la...

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Operazione Bravo Cotraro: sequestrati quasi 2 kg di cocaina e arrestato il corriere

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria, nel corso di un’ordinaria attività d’iniziativa indirizzata al controllo economico-finanziario del territorio, hanno proceduto al sequestro di 1,6 chilogrammi...

compra calabria

Sei qui: HomeCalabria IgnotaQuella piazza dedicata a Federico Genoese che tanto fece per Reggio Calabria

Quella piazza dedicata a Federico Genoese che tanto fece per Reggio Calabria

Pubblicato in CalabriaIgnota Martedì, 09 Luglio 2019 16:49

Che la Calabria, ed in particolare Reggio, abbia sempre avuto un rapporto conflittuale con i propri figli, anche con quelli che gli hanno portato lustro, è cosa risaputa, uno di questi figli è Federico Genoese, che nacque nel 1805 da una delle famiglie più nobili e in vista della città.
Noto per il suo impegno durante la rivolta anti-borbonica, iniziata il 2 settembre 1847, in seguito ed in conseguenza di questi eventi il Genoese fu arrestato, poi sottoposto a processo e condannato a morte; venne liberato l’anno seguente, in relazione alla grande stagione rivoluzionaria del 1848 in Italia e in Europa, ma morì quasi subito dopo.

A lui si devono tante opere pubbliche: un asilo, una scuola di Arti e Mestieri ed un acquedotto, nel suo testamento infatti lasciò i soldi necessari perché venissero realizzati per la città, per questi motivi, si è deciso di dedicargli un monumento in pieno centro storico, la piazza a lui intitolata con annessa statua, sussiste proprio sotto la centrale piazza Duomo.
Il monumento messo in posa nel 1895, è opera di Rocco Larussa, famoso scultore di Villa San Giovanni, a lui si deve il Monumento all'Italia, nell'omonima piazza, è composto da una colonna marmorea, portante la dicitura "Questo monumento, a Federico Genoese, e onore a chi per la patria libertà, graziato del capo, giacque in catene, è premio ad un benefattore della terra natale, sul quale è posizionata la statua, anch'essa in marmo.


Ma come abbiamo già accennato, Reggio non sempre premia come dovrebbe i suoi figli, forse proprio a causa della vicinanza del duomo, dapprima viene usata quasi come una sorta di rotatoria per le macchine, fino al 1993, anno in cui fu ristrutturata dall'Inner Weel, per poi ricadere nel dimenticatoio, fino al 29 dicembre 2014, in cui fu riconsegnata alla pubblica fruizione, grazie ad un restyling totale, che la trasformò in una vera e propria piazza.
Cosi sembrerebbe che la storia abbia un lieto fine, ma cosi non è, Reggio volta di nuovo le spalle, e in meno di 5 anni, la piazza da un nuovo significato di giungla metropolitana: la statua ormai è scomparsa in mezzo agli alberi ed alle palme che la circondano, oltre naturalmente ai classici atti vandalici che tanto perseguitano i nostri monumenti.

Rc 9 luglio 2019

Letto 240 volte

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.