unci banner

:: Evidenza

Celebrata a Reggio Calabria la Madonna di Loreto, patrona dell'Aeronautica

Celebrata a Reggio Calabria la Madonna di Loreto, patrona dell'Aeronautica

Reggio Calabria. Nella ricorrenza dedicata alla Madonna di Loreto, patrona degli aviatori, le sezioni calabresi dell'Associazione Arma Aeronautica, come da tradizione, hanno deposto questa mattina, una corona di fiori ai piedi dell'Effige, collocata nella Piazza...

Taurianova. Il Festival del Torrone si afferma con grande successo

Taurianova. Il Festival del Torrone si afferma con grande successo

Reggio Calabria. Una perla gastronomica dal valore unico, così è stato definito il Torrone artigianale di Taurianova, protagonista di una tre giorni che ha conquistato un ampio pubblico. La terza edizione del Festival del Torrone...

Reggio Calabria. Gli studenti del "Piria" volano a Bruxelles

Reggio Calabria. Gli studenti del "Piria" volano a Bruxelles

Reggio Calabria.“La scuola entra nel Parlamento europeo”. È questo il titolo dell’incontro che ha visto come protagonisti assoluti otto alunni dell’Ite Piria di Reggio Calabria dal 2 al 5dicembre scorso. Si tratta di Maria Elisa...

Caulonia tra le 100 mete d'Italia. Il sindaco Belcastro premiato in Senato

Caulonia tra le 100 mete d'Italia. Il sindaco Belcastro premiato in Senato

Si è svolta nei giorni scorsi nella prestigiosa Sala Koch di Palazzo Madama, sede del Senato della Repubblica Italiana, la cerimonia ufficiale per la consegna del Premio 100 Mete d'Italia. Il riconoscimento si propone di...

compra calabria

Sei qui: HomeCALABRIA IGNOTASanta Caterina da zona extra moenia a centro cittadino

Santa Caterina da zona extra moenia a centro cittadino

Pubblicato in CalabriaIgnota Domenica, 30 Settembre 2018 09:51

Oggi parliamo del quartiere di Santa Caterina che, insieme a San Brunello, è tra i quartieri di Reggio Calabria situati tra la collina di Pentimele e il mare. Originariamente erano zone extra moenia (fuori le mura), al di là del torrente Annunziata. Parliamo di uno dei quartieri residenziali tra i più popolosi del Comune di Reggio Calabria, situato nella parte nord della città. Prende il nome dalla Chiesa parrocchiale di Santa Caterina d’Alessandria il cui culto si diffuse in tutto il bacino del Mediterraneo fin dai primi secoli dell’era cristiana. Il “villaggio”, compreso fra il torrente Annunziata e la Fossa di Pentimele, è accertata in epoche lontanissime.

La via Santa Caterina di Alessandria ricalca quella che era la vecchia “Via Nazionale”, non è altro che il collegamento da Nord, verso Reggio Calabria, della S.S. 18 e termina a ridosso della rotatoria che ospita la nuova Piazza intitolata a Mino Reitano precedentemente denominata Piazzale della Libertà. La via Enotria ed Esperia sono le due strade di origine e fine a sud, dell’ex A3 Salerno Reggio Calabria. La via Italia termina con l’immissione sulla S.S. 18 verso nord. La maggior parte degli edifici risale al periodo fascista, durante il quale il quartiere fu ricostruito a seguito del devastante terremoto del 1908 ad opera dell’Ente edilizio, suddividendolo in 35 isolati con il Piano Regolatore del 1911. L'aspetto urbanistico del quartiere è dunque sostanzialmente di tipo cardo-decumano, ovvero "a scacchiera" essendo le vie principali ortogonali fra loro e segmentate da altre vie ortogonali. È inteso come una ideale continuazione a nord, oltre il torrente, del quartiere di pineta Zerbi. Agli inizi degli anni settanta il quartiere di Santa Caterina fu uno dei protagonisti dei “fatti di Reggio” -con l'espressione moti di Reggio o rivolta di Reggio si identifica una sommossa popolare avvenuta a Reggio Calabria dal luglio del 1970 al febbraio del 1971, in seguito alla decisione di collocare il capoluogo di regione a Catanzaro, questa scelta fece esplodere una violenta rivolta che prese spunto per rivendicare il capoluogo di regione a Reggio-, un risvolto singolare si verificò in quell’occasione quando il rione, per totale disprezzo nei confronti del Governo italiano in carica, polemicamente, dichiarò la scissione dall’Italia autoproclamandosi Granducato di Santa Caterina.

RC 30 settembre 2018

Letto 315 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Reggio Calabria, domani lavori a Santa Caterina per scarifica e posa tappetino bituminoso

    Reggio Calabria. Domani 21 settembre 2018 saranno avviate le operazioni di scarifica e stesura del nuovo tappetino bituminoso in via Santa Caterina d'Alessandria, nell'ambito del più ampio intervento di riqualificazione delle strade della zona nord della Città disposto dall'Amministrazione comunale e metropolitana in collaborazione con Anas. Si invitano pertanto i cittadini a

  • Domani la presentazione dei progetti esecutivi di tre piazze cittadine

    Si terrà domani venerdi 10 agosto alle ore 10:00, nel salone dei Lampadari di Palazzo San Giorgio, la conferenza stampa di presentazione dei progetti esecutivi, recentemente approvati dalla Giunta comunale, per la riqualificazione della villetta di Santa Caterina, della Piazza di Mosorrofa e della villetta di via Botteghelle (adiacente il plesso scolastico dell'Istituto Comprensivo Alvaro-Gebbione). I tre progetti rientrano nel più ampio programma di riqualificazione urbana, denominato "Quindici agorà per quindici quartieri", finanziato con il Patto per la Città Metropolitana di Reggio Calabria.

  • Oggi disservizi idrici tra Santa Caterina e San Brunello

    Si comunica che per operazioni al serbatoio di via Lia nel giorno 10.05.2018 dalle 9:00 fino a ultimazione lavori saranno previsti disservizi nella zona Santa Caterina e San Brunello.

  • Intervento dei Vigili del Fuoco a Santa Caterina

    Alle 18,45 circa di oggi, una squadra dei Vigili del Fuoco di Reggio è intervenuta nel rione Santa Caterina, nelle cosiddette case parcheggio, a causa di un incendio sviluppatosi da una cucina alimentata a Gpl, all'interno di uno degli ultimi piani del complesso edilizio. Il pronto intervento degli operatori VF, accorsi anche con l'autoscala, ha permesso l'immediata messa in sicurezza della bombola di gpl e scongiurato ben più gravi conseguenze per gli occupanti dello stabile.

  • Il vescovo Morosini nomina tre sacerdoti provvisori per S. Caterina, S. Domenico e Soccorso

    L'arcivescovo della diocesi di Reggio Calabria-Bova, monsignor Giuseppe Fiorini Morosini ha ufficializzato per tre parrocchie della città, le nomine provvisorie di don Ernesto Malvi, amministratore parrocchiale di Santa Caterina, monsignor Antonio Foderaro, amministratore parrocchiale di San Domenico e don Rodolphe Randriamahefa, vicario parrocchiale di Maria Ss. del Divin Soccorso.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.