unci banner

:: Evidenza

Pellaro, recuperata una tartaruga gravemente ferita. Le prime cure al Centro di Brancaleone

Pellaro, recuperata una tartaruga gravemente ferita. Le prime cure al Centro di Brancaleone

Reggio Calabria. Tutti i media parlano dell'ormai conclamato "allarme ambientale", e le immagini che vediamo in tv e nei giornali non lasciano alcun dubbio alla drammatica situazione in atto. Ma averne a che fare con...

Reggio Calabria. Al liceo "Campanella" le lezioni di difesa personale del Sensei Cuzzocrea

Reggio Calabria. Al liceo "Campanella" le lezioni di difesa personale del Sensei Cuzzocrea

Reggio Calabria. In occasione della settimana autogestita presso gli Istituti scolastici superiori, si è conclusa la lezione di difesa personale al Liceo Classico "T. Campanella" di Reggio Calabria, organizzata dall’alunna di V° D Serena Martino...

Da FSC 80 milioni per strade del Sud. Falcomatà: “Comuni più coinvolti in scelte investimento”

Da FSC 80 milioni per strade del Sud. Falcomatà: “Comuni più coinvolti in scelte investimento”

80 milioni di euro per il varo del “Piano straordinario di messa in sicurezza delle strade” nei piccoli Comuni delle aree interne del Mezzogiorno. E risorse per 21 milioni da destinare al “Piano straordinario asili...

Processo "Miramare": chiesti 10 mesi di reclusione per l’ex assessore Marcianò

Processo "Miramare": chiesti 10 mesi di reclusione per l’ex assessore Marcianò

Reggio Calabria. Dieci mesi di reclusione è la richiesta che Walter Ignazzitto, sostituto procuratore di Reggio Calabria, ha chiesto oggi per Angela Marcianò, ex assessore ai Lavori pubblici del Comune, nell’ambito dell’udienza per il processo...

Caulonia, ritrovata la statua di Sant'Ilarione Abate

Caulonia, ritrovata la statua di Sant'Ilarione Abate

Nell’ottobre dello scorso anno, la comunità caulonese veniva a conoscenza del furto della Statuetta in legno, dipinta a mano, raffigurante S. Ilarione Abate, risalente al periodo compreso tra fine del 1700 e gli inizi del...

compra calabria

Sei qui: HomeCALABRIA IGNOTATerremoto 1908 - Alla Biblioteca De Nava in mostra "Dalla catastrofe alla ricostruzione"

Terremoto 1908 - Alla Biblioteca De Nava in mostra "Dalla catastrofe alla ricostruzione"

Pubblicato in CalabriaIgnota Domenica, 23 Dicembre 2018 14:30

Una scossa sismica durata “appena” 37 o 40 secondi, divisa in tre fasi distinte, alle ore 5:20:27 locali pari a 7,1 della scala Richter (11° grado della scala Mercalli), seguito dopo circa cinque o dieci minuti da un maremoto le cui onde sulla costa calabrese raggiunsero un altezza massima oscillante tra i 6 e gli 11 metri circa nel tratto da Gallico Marina a Lazzaro, con un massimo all’incirca di 13 metri a Pellaro; un numero di morti stimati tra gli ottantamila e i centomila; la distruzione pressoché totale di Messina e Reggio Calabria e di altri centri piccoli e grandi tra le due sponde dello Stretto con la perdita irreparabile di un ingente patrimonio architettonico e artistico.

Questo il bilancio del Terremoto Calabro-Siculo del 28 dicembre del 1908. A questo tragico evento, nel 110° anniversario, l’Associazione Culturale Anassilaos e la Biblioteca Pietro De Nava, con l’adesione del Comune di Reggio Calabria e della Deputazione di Storia Patria della Calabria, dedicano una mostra storico-documentale sul tema “Dalla catastrofe alla ricostruzione”, curata da Giuseppe Diaco, che sarà inaugurata venerdì 27 dicembre alle ore 16,45 presso la Villetta della Biblioteca “De Nava” - (la mostra sarà visitabile fino al 27 febbraio 2019)- con la partecipazione della Dr.ssa Irene Calabrò, Assessore alla Valorizzazione del Patrimonio culturale del Comune di Reggio Calabria e del Prof. Giuseppe Caridi, Presidente della DFeputazione di Storia Patria per la Calabria gli interventi del Prof. Geologo Giuseppe Mandaglio, del Prof. Antonino Romeo, del curatore della mostra Giuseppe Diaco, responsabile Anassilaos e cultore di storia nonché collezionista. Introdurrà e condurrà la Dr.ssa Marilù Laface, Responsabile Anassilaos Beni Culturali. In apertura un breve video realizzato da Giacomo Marcianò cui farà seguito un minuto di silenzio in memoria delle vittime di quella tragica giornata. Ai presenti in dono una speciale cartolina commemorativa. Come scrivono le cronache cittadine dell’epoca (Canonico Rocco Vilardi) a Reggio Calabria, nella giornata del 27 dicembre, la temperatura era mite, sciroccosa. Il mare, dalle cui profondità si sarebbe di lì a poco scatenata la tragedia, era placido, quasi piatto, d’un colore quasi irreale. Qualche giornale aveva appena pubblicato una poesiola irriverente, quasi blasfema, che invocava un terremoto. Nessuno conosceva ancora la confessione che il Cardinale Gennaro Portanova, Arcivescovo della Città dal 1888 fino alla morte avvenuta il 25 aprile del 1908, aveva fatto ad un amico pochi giorni prima di morire “ho il presentimento della mia fine non lontana. Così non mi strazierà la vista delle rovine di questa povera città. Se la rovina viene ed io non sarò più di questo mondo, recate un po’ della vostra energia fra gli sventurati”.

Rc 23 dicembre 2018

Letto 410 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Il ricordo dell'Anassilaos di Don Nuccio Santoro ad un anno di distanza

    Un anno fa, il 19 marzo 2018, veniva improvvisamente a mancare Don Antonio Santoro, parroco della Chiesa di San Giorgio al Corso. In una nota affidata ai mezzi di comunicazione il Presidente dell’Associazione Culturale Anassilaos e della Sezione Giovanile del Sodalizio, ne ricordano brevemente la figura. Coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerLo e di apprezzarne le profonde doti religiose ed umane - scrivono Stefano Iorfida e Tito Tropea – ed hanno avuto l’opportunità di promuovere, su suo forte impulso, insieme ad altre realtà culturali reggine, presso la Chiesa di San Giorgio, che non a caso ha assunto, per volontà dell’Arcivescovo Mons. Fiorini Morosini, la denominazione di Chiesa degli Artisti, tutta una serie di iniziative ed eventi che hanno contraddistinto una parte significativa della storia culturale di questa Città negli ultimi vent’anni, non possono che ricordarlo con profondo affetto e stima.

  • Giovedì 14 marzo in Biblioteca l'incontro dedicato alla Giornata del Paesaggio 2019

    Si terrà giovedì 14 marzo alle ore 16,45 presso la Sala Giuffrè della Biblioteca Pietro de Nava l’incontro promosso dal Comune di Reggio Calabria, dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Reggio Calabria e la provincia di Vibo, dall’Associazione Culturale Anassilaos, e dall’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Reggio Calabria, in occasione della Giornata nazionale del Paesaggio, giunta quest’anno alla sua terza edizione, che celebra il paesaggio quale valore identitario del Paese e costituisce un’importante occasione di promozione e divulgazione dei valori ad esso connessi.

  • Allo Spazio Open il Premio Anassilaos Mimosa 2019: Miriam Jaskierowicz Arman

    Si è tenuta presso lo Spazio Open di via dei Filippini, la consegna del Premio Anassilaos Mimosa 2019 a Miriam Jaskierowicz Arman, artista e studiosa della Kabala. Pittrice e poetessa, nonché insegnante della tecnica vocale dei Leviti, ha ricevuto per il suo lavoro riconoscimenti in Europa, Ucraina, USA e Israele.  La consegna del premio, è stata anche l'occasione per conversare e conoscere meglio l'artista, grazie alla conduzione di Daniela Scuncia, rivelando la sua passione ed il suo attaccamento alla terra di Calabria, ed in particolar modo a Reggio e alla sua provincia.

  • Dalla redazione di CalabriaPost sentite condoglianze al presidente Stefano Iorfida per la scomparsa del padre

    La redazione di CalabriaPost esprime sentite condoglianze al Presidente dell’associazione Anassilaos, Stefano Iorfida per la perdita del padre, il Maestro Giuseppe Iorfida. I funerali si svolgeranno questo pomeriggio sabato 9 marzo dalle ore 15 partendo dalla casa di via Lia vico I n.19 scala D per la Chiesa di San Bruno

  • Anassilaos, Giuseppe Diaco racconta il Terremoto di Reggio e Messina tra documenti e foto inedite

    Una passione che lo accompagna da sempre, figlia di un amore profondo per questa terra. Giuseppe Diaco è l’autore della mostra a cura dell’Anassilaos che da dicembre ha animato le stanze della Biblioteca De Nava, dedicata ai 110 anni dal Terremoto del 1908 che distrusse Reggio Calabria e Messina. Una serie di documenti inediti accompagnati da cartoline e foto dell’epoca che ci racconta in questo viaggio. 

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.