unci banner

:: NEWS

Gli auguri dell’Amministrazione Comunale di Roccella per il nuovo anno scolastico

Gli auguri dell’Amministrazione Comunale di Roccella per il nuovo anno scolastico

Lunedì 16 settembre inizia un nuovo anno scolastico. Per i bambini e le bambine delle prime classi della Scuola dell’Infanzia sarà realmente il primo giorno di scuola, in cui passeranno...

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

Cammino Urbano del Collettivo La Strada tra i "resistenti" del Mercato coperto di Via Filippini

“La prima cosa che faccio quando vado in un’altra città è andare a vedere il mercato”, ci dice una commerciante. Infatti il mercato è il polso di una città, ne...

Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Anche gli studenti di Reggio rispondono presente allo sciopero mondiale per il clima

Venerdì 27 Settembre anche a Reggio Calabria avrà luogo una manifestazione in occasione del terzo sciopero globale per il clima, organizzato dal movimento per l'ambiente "Fridays for Future" nato dalla...

Alloggi popolari, percorso della petizione degli 11 milioni di euro dovrebbe ripartire entro settembre

Alloggi popolari, percorso della petizione degli 11 milioni di euro dovrebbe ripartire entro settembre

Arriva qualche buona notizia in merito alla Petizone popolare per il ripristino degli 11 milioni di euro del "Decreto Reggio" per l'acquisto di alloggi popolari. Il presidente del Consiglio comunale,...

Giornalisti, Blogger e Tour Operator alla scoperta dell’Aspromonte

Giornalisti, Blogger e Tour Operator alla scoperta dell’Aspromonte

L’umanità della gente d’Aspromonte nella sua forma più genuina, gli incontaminati e selvaggi paesaggi naturalistici, il respiro di una terra che reclama fortemente la sua voglia di riscatto. Cinque giorni...

compra calabria

Sei qui: HomeCalabria Ignota

CalabriaIgnota

Questa volta parliamo di Monasterace (Monasteraki in greco-calabro). Venendo da Nord, è il primo comune della provincia di Reggio sulla costa ionica: dista, infatti, solo 60 km da Catanzaro. La parola Monasterace si pensa derivi da Monasteraki, che in greco vuol dire "piccolo monastero". Si è certi dell'esistenza di un piccolo monastero bizantino già nel VI secolo d.C. di cui ancora si possono osservare i ruderi e chiamato ancora oggi di "San Marco". Questo è stato costruito in piena area archeologica che rimanda all'antica colonia magno-greca di Kaulon, quasi quale continuità ideale nella nuova fede del cristianesimo.

La rupe dove si posò lo sparviero. È di Gerace, che parleremo questa settimana. In cima alla classifica dei più bei borghi da visitare nella nostra Calabria e di Italia, nel 2015 è entrata nella classifica dei 20 borghi più belli del Paese. Il nome Gerace deriva dal greco jerax, “sparviero”, in ricordo del rapace che, secondo la leggenda, avrebbe indicato agli abitanti di Locri il luogo in cui rifondare la città, al riparo dalle incursioni saracene. Innumerevoli i punti d’interesse storico artistico del borgo, così lo descriveva lo scrittore inglese Edwar Lear: “Piena di palazzi bellamente situati, posta su uno stretto margine di roccia.

Reggio Calabria. Spostiamoci da Reggio e, senza invidiare nulla alle altre Regioni d’Italia e Paesi d’Europa, la Nostra provincia può vantare luoghi e borghi affascinanti e di straordinaria bellezza. Quest’oggi parliamo di Stilo – (Stilu nella variante calabrese del siciliano, Stylon in greco-calabro). Stilo si trova ai piedi del Monte Consolino è tra i comuni Italiani inseriti nel circuito

Oggi parliamo di uno dei quartieri della zona sud della città: Sbarre o in reggino ‘I Sbàrri’. Nato inizialmente come un quartiere esterno al nucleo urbano, è una striscia di edificato che si estende da nord a sud, principalmente seguendo l'asse di via Sbarre Centrali. Confina a nord con il torrente Calopinace, a sud con il torrente Sant'Agata, a ovest con il viale Calabria, a est con le linee di viale Europa e via Ciccarello. Dal punto di vista urbano, la zona di Sbarre è tutto fuorché omogenea. La zona contiene, infatti, sia edifici che risalgono ai primi anni del secolo -alcuni anche sopravvissuti al terremoto del 1908, principalmente concentrati lungo Sbarre Centrali- , che edifici di edilizia popolare sorti durante il boom edilizio degli anni settanta/ottanta.

Oggi parliamo del quartiere di Santa Caterina che, insieme a San Brunello, è tra i quartieri di Reggio Calabria situati tra la collina di Pentimele e il mare. Originariamente erano zone extra moenia (fuori le mura), al di là del torrente Annunziata. Parliamo di uno dei quartieri residenziali tra i più popolosi del Comune di Reggio Calabria, situato nella parte nord della città. Prende il nome dalla Chiesa parrocchiale di Santa Caterina d’Alessandria il cui culto si diffuse in tutto il bacino del Mediterraneo fin dai primi secoli dell’era cristiana. Il “villaggio”, compreso fra il torrente Annunziata e la Fossa di Pentimele, è accertata in epoche lontanissime.

Se si vuole davvero conoscere una città oltre al centro cittadino, è necessario indagare e scoprire ciò che la circonda, la sua periferia, i suoi quartieri. Come per il corpo umano, se il centro rappresenta il “cuore”, le periferie sono le arterie, le vene che portano il “sangue e quindi la vita” alla città. Proprio da qui partiamo alla scoperta dei quartieri di Reggio Calabria. Iniziamo a scoprire il quartiere di Archi, (“l'Archi” in dialetto reggino), costituisce la X circoscrizione del comune nella parte nord della città. Si sviluppa a ovest della Autostrada A2 ed è attraversato dal torrente Torbido.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.