unci banner

:: NEWS

Tennis, ritorno al passato per lo Sport Village Catona

Tennis, ritorno al passato per lo Sport Village Catona

Il circolo del tennis Sport Village intende ringraziare l'Accademia del Tennis e il suo presidente Nino Girella, per il percorso comune che è stato svolto, con professionalità, nel corso di...

A Polsi con la sua arte, l'iniziativa del maestro pizzaiolo Giorgio Riggio

A Polsi con la sua arte, l'iniziativa del maestro pizzaiolo Giorgio Riggio

Il 29 agosto si rinnoverà per il 20esimo anno l'appuntamento che coniuga arte e fede del maestro pizzaiolo Giorgio Riggio alla Madonna di Polsi. L'arte racconta la fede, attraverso gli...

Estate e intossicazioni alimentari: i consigli del Tecnologo Alimentare

Estate e intossicazioni alimentari: i consigli del Tecnologo Alimentare

Il caldo estivo, lunghe percorrenze per raggiungere casa dopo aver fatto la spesa e qualche disattenzione nel rispettare la catena del freddo possono essere causa di alterazione per i nostri...

Villa, firmato protocollo d'intesa con i consulenti del lavoro per l'Asse.Co.

Villa, firmato protocollo d'intesa con i consulenti del lavoro per l'Asse.Co.

«Sono felice e per questo ringrazio il sindaco di Villa San Giovanni e tutta l'amministrazione, perché con la firma di oggi si intraprende un percorso virtuoso e questo comune è...

Reggio Live Fest: all'Arena il tributo in musica ai Queen e Freddie Mercury

Reggio Live Fest: all'Arena il tributo in musica ai Queen e Freddie Mercury

Il 27 agosto alle 21.30 presso l’Arena dello Stretto di Reggio Calabria avrà luogo l’ultimo appuntamento del Reggio Live Fest 2019, la serie di eventi frutto della sinergia tra i...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAAfrico Nuovo, sfugge ai domiciliari ma viene arrestato a Roma

Africo Nuovo, sfugge ai domiciliari ma viene arrestato a Roma

Pubblicato in CRONACA Venerdì, 17 Maggio 2019 12:53

Mercoledi pomeriggio, a Roma, i Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, in collaborazione con quelli della Compagnia di Roma-Montesacro, hanno localizzato e tratto in arresto all’esito di mirate ricerche, S. A. 37enne di Africo Nuovo evaso lo scorso 10 maggio dagli arresti domiciliari cui era sottoposto. La cattura è giunta a conclusione di un’intensa attività condotta dai militari del Comando Provinciale di Reggio Calabria che ha consentito, in pochissimi giorni, di acquisire preziosissimi elementi informativi dai quali è stato possibile accertare che il ricercato avesse trovato rifugio nella capitale, ed in particolare presso un’abitazione popolare nel quartiere di San Basilio.

L’uomo, evaso dalla propria abitazione di Africo, si trovava ristretto in regime cautelare a seguito di un arresto operato nel febbraio scorso per violazioni degli obblighi relativi alla sorveglianza speciale cui era sottoposto e resistenza a pubblico ufficiale. In quell’occasione, sorpreso dai Carabinieri alla guida di un’autovettura in contrada Marinella di Bruzzano Zeffirio, l’uomo non aveva rispettato l’alt impostogli dai militari dando vita ad un rocambolesco e prolungato inseguimento terminato poi con la definitiva cattura in una campagna limitrofa. L’arrestato, che al momento della cattura non ha opposto alcuna resistenza, al termine delle formalità di rito è stato nuovamente sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione della Autorità Giudiziaria, in attesa della celebrazione del processo per direttissima.

Roma 17 maggio 2019

Letto 201 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Siderno, trentenne arrestato per coltivazione di sostanze stupefacenti

    Mercoledì mattina, i carabinieri della stazione di Siderno hanno arrestato in flagranza di reato un 30enne del posto accusato di coltivazione di sostanze stupefacenti.
    In particolare, i militari dell’Arma, hanno sorpreso l’uomo in un terreno agricolo di proprietà dei familiari e situato in località Garino, coltivare una piantagione di canapa indiana del tipo cosiddetta “nana”, composta da circa 220 piante di altezza compresa tra i 25 cm ed il metro, alimentate da un sistema d’irrigazione “a goccia”.

  • Una piantagione di canapa indiana scoperta a Castagnara di Cittanova

    Ieri pomeriggio, in località Castagnara di Cittanova, i carabinieri della Compagnia di Taurianova, assieme ai colleghi Cacciatori di Vibo Valentia, hanno arrestato tre uomini di età compresa tra i 26 e i 30anni, tutti di Polistena, con l’accusa di coltivazione di piante di marijuana.
    In particolare i carabinieri, nel corso di un servizio mirato al contrasto della produzione di sostanza stupefacente, hanno sorpreso i tre a coltivare una piantagione di canapa indiana in un terreno privato occultato nella fitta vegetazione, composta da circa 180 piante in pieno stato vegetativo e pronte per la raccolta, di altezza variabile tra 0,50 e 2 metri.

  • Locri, ordinanza di custodia cautelare e sequestro beni nei confronti di 15 persone

    Nella notte i militari dei Comandi Provinciali Carabinieri e Guardia di Finanza, con il supporto in fase esecutiva dei Carabinieri dello Squadrone Eliportato “Cacciatori Calabria”, hanno notificato l’ordinanza di custodia cautelare emessa dall’ufficio G.I.P. del Tribunale di Reggio Calabria a seguito di richiesta della locale Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia di Reggio Calabria, diretta dal dott. Giovanni BOMBARDIERI, nei confronti di 15 persone.

  • Gioia Tauro. Controllo straordinario del territorio dei Carabinieri: 3 arresti e 6 deferimenti

    Nel corso della settimana di ferragosto, in concomitanza con lo svolgimento degli spettacoli artistici e le manifestazioni religiose svoltesi nei vari comuni della piana di Gioia Tauro, i Carabinieri delle compagnie di Gioia Tauro, Palmi e Taurianova sono stati impegnati in un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati ed alla verifica del rispetto delle norme in materia igienico–alimentare dei pubblici esercizi.
    Nel corso del servizio, svolto anche col supporto di personale della compagnia d’intervento speciale del 14° battaglione Carabinieri di Vibo Valentia, sono state complessivamente:

  • Monasterace, incidente sul lavoro: muore operaio di 45 anni

    Un operaio di 45 anni originario del cosentino è morto questa mattina in un incidente sul lavoro. L'uomo era impegnato nell'ambito dell'esecuzione di alcuni lavori nella stazione ferroviaria di Monasterace e al momento dell'incidente si trovava alla guida di un trattore, quando secondo una prima ricostruzione dei fatti, effettuando una manovra in retromarcia si sarebbe affacciato dall'abitacolo battendo la testa contro un container nelle vicinanze. Inutili i soccorsi dei colleghi e del personale del 118, sul posto sono intervenuti i Carabinieri.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.