unci banner

:: NEWS

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Primo nido Caretta Caretta in Calabria, Oliverio: "Bella notizia"

Nei giorni scorsi è stato localizzato e rinvenuto sulla costa reggina, nell’ambito del pattugliamento del tratto di costa compreso tra Melito Porto Salvo e Bianco il primo nido in Italia...

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Siderno, Vigili del Fuoco intervenuti per un incendio in una struttura per la lavorazione del miele

Intensa giornata quella di ieri per i vigili del fuoco della sede distaccata di Siderno, impegnati dalle 17 circa e per parecchie ore per lo spegnimento di un incendio, sviluppatosi...

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Potere al Popolo Reggio Calabria sul dissesto dell'ASP 5 e lo sfascio del diritto alla salute

Lo stato di sfascio in cui si trova il sistema dei servizi sanitari nell'ambito dell'ASP 5 di Reggio Calabria pare ormai irreversibile e i commissari, nominati dal Governo per le...

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Cannizzaro: "la battaglia in Parlamento continua, al Porto non arriveranno i Tir"

Parola d’ordine: scongiurare l’invasione di Reggio Calabria Porto da parte dei mezzi pesanti gommati. Dopo che la Direzione Generale del Ministero dei Beni Culturali ha espresso il parere favorevole in...

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

Falcomatà alla XXI Assemblea Europea della Fondazione De Benedetti: "Reggio città aperta ed accogliente"

“E’ un grande onore per noi poter ospitare a Reggio Calabria questa iniziativa promossa dalla Fondazione Rodolfo De Benedetti. E’ una sorta di riconoscimento del grande lavoro che è stato...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACAArrestato un reggino 37enne per maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata

Arrestato un reggino 37enne per maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata

Pubblicato in CRONACA Lunedì, 20 Maggio 2019 20:08

L’invito rivolto dal Questore di Reggio Calabria, Maurizio Vallone, alle donne vittime di violenza di genere di denunciare i maltrattamenti e le violenze, ha avuto un immediato riscontro.
Nella serata di sabato una giovane donna reggina ha segnalato la propria difficile situazione al 113, e gli Agenti delle Volanti sono immediatamente intervenuti nell’abitazione familiare ove hanno arrestato, nella flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia e minaccia aggravata, il 37enne marito della donna.

In particolare, i poliziotti,intervenuti per una lite in famiglia, hanno immediatamente percepito la gravità della situazione: la vittima, dopo una prima fase di reticenza dovuta probabilmente alla presenza del marito, è riuscita a trovare la forza di raccontare una condizione familiare difficile, fatta di continue violenze e vessazioni.
Il marito che, all’atto del primo intervento degli Agenti, si era mostrato collaborativo, quando ha avvertito che la moglie stava raccontando la situazione in maniera approfondita, ha iniziato ad inveire ed a minacciare la donna, alla presenza dei figli minori e degli operatori delle Volanti.
Considerato il comportamento dell’uomo e gli altri gravi fatti raccontati dalla moglie, avvenuti poco prima dell’intervento degli Agenti della Polizia di Stato, il 37enne e la consorte sono stati accompagnati in Questura per ulteriori accertamenti.
La donna, che in precedenza aveva sempre minimizzato la grave situazione familiare alla quale era costretta unitamente ai figli, realizzando l’insostenibilità della convivenza ha formalizzato regolare denuncia in ordine ai maltrattamenti subiti ed a tutte le minacce e le violenze commesse dal marito, per il quale si è proceduto all’arresto, convalidato poi dall’Autorità Giudiziaria, Gip presso il Tribunale di Reggio Calabria dott. Filippo Aragona,che ha disposto la misura degli arresti domiciliari.
La donna, informata della possibilità di essere ospitata unitamente ai figli presso un centro antiviolenza, ha deciso di sistemarsi in altra abitazione privata.
La professionalità degli Agenti della Polizia di Stato, che con il proprio intervento sono riusciti a tranquillizzare la vittima ha permesso di porre fine alla grave situazione familiare in cui versavano la donna ed i figli, dando nuova speranza ad una giovane famiglia.
Reggio Calabria, 20 maggio 2019

Letto 87 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Camion finisce di traverso nella galleria di Barritteri perdendo il carico per strada

    Traffico temporaneamente bloccato questa mattina sulla A2 direzione nord all’altezza di Seminara per un incidente che ha visto un mezzo pesante finire di traverso, con tutto il carico finito nella galleria di Barritteri. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Palmi, provvidenziale l’intervento di un poliziotto in servizio a Gioia Tauro che è riuscito a segnalare l’incidente nonostante fosse in piena curva e di difficile visibilità complice anche la pendenza del tratto, evitando così il peggio. Il conducente del mezzo è stato soccorso dal 118.

  • L'intervento della Polizia in via Tagliavia blocca sul nascere le cattive intenzioni di due malviventi

    Questa notte gli operatori  in servizio di controllo del territorio in zona centrale, intensificato con l'entrata in vigore del dispositivo 'Athena', sono intervenuti in via Tagliavia, per la presenza di due persone sospette. Sul posto è stato accertato che erano stati tagliati i fili elettrici di 4 lampioni della pubblica illuminazione e che, nascosta sotto un telone, c'era una scala. Acquisite immediatamente le immagini di una telecamera lì posta, visionate dal personale del Gabinetto Regionale di Polizia Scientifica, si è potuto appurare che due uomini, poco prima, avevano portato la scala sul posto e avevano tagliati i fili elettrici. L'intervento ha sicuramente consentito di sventare ulteriori reati programmati dai due malviventi.

  • Le Volanti arrestato un uomo di 48 anni, nascondeva in casa mezzo chilo di marijuana destinata alla vendita

    Il contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti consente di registrare quotidiani risultati, grazie all’intensificazione dei servizi di controllo del territorio disposta dal Questore di Reggio Calabria Maurizio Vallone.
    Il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, nell’ambito dei servizi disposti nella zona centrale della città con il dispositivo “Athena”, realizzato per la prevenzione dei reati contro il patrimonio nel centro storico e sul lungomare cittadino, ha eseguito un’articolata attività che si è conclusa con l’arresto di un 48enne reggino, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

  • Polizia di Stato: un nuovo arresto per violenza di genere

    L’estrema attenzione posta dal Questore di Reggio Calabria Maurizio Vallone al tema della violenza di genere, recentemente riconfermata con la presentazione del progetto L.I.A.N.A. per la maggior tutela delle donne vittima di violenza, si riscontra nei risultati che quotidianamente si conseguono in occasione delle segnalazioni di comportamenti riconducibili a reati realizzati a danno dei più deboli.
    Il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura è intervenuto in Villaggio Arghillà, in soccorso di una donna che ha segnalato al 113 di un diverbio con il convivente cui è seguita un’aggressione fisica.

  • Arrestato un 35enne reggino responsabile di una rapina aggravata ai danni di una donna anziana

    L’intensificazione dei servizi di controllo del territorio, anche con l’adozione di protocolli specifici per determinate aree della città, ha fatto registrare un netto calo dei reati predatori a Reggio Calabria, e garantisce, per gli episodi che ancora si registrano, una pronta risposta da parte della Polizia di Stato.
    Gli Agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare richiesta dalla locale Procura della Repubblica diretta dal Procuratore Giovanni Bombardieri, emessa dal Gip presso il Tribunale di Reggio Calabria, Dott. Pasquale Laganà, nei confronti di un 35enne reggino, individuato quale autore di una rapina aggravata ai danni di un’anziana donna.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.