unci banner

:: Evidenza

Città sgomenta per la scomparsa di Filippo Zema, il pediatra gentiluomo. Domani i funerali

Città sgomenta per la scomparsa di Filippo Zema, il pediatra gentiluomo. Domani i funerali

Reggio Calabria. E' scomparso prematuramente il dott. Filippo Zema, pediatra conosciuto in città per la sua signorilità, per le doti umane e professionali e per quel sorriso che donava con garbo e solarità ai suoi...

Concesso il permesso di lavoro per l'ex presidente Giuseppe Scopelliti. Farà volontariato

Concesso il permesso di lavoro per l'ex presidente Giuseppe Scopelliti. Farà volontariato

Reggio Calabria. Dopo dieci mesi di reclusione, Giuseppe Scopelliti, ex presidente della Regione Calabria, ha ottenuto l’ammissione al beneficio del lavoro esterno e svolgerà attività di volontariato presso l'Associazione Nuova Solidarietà di Salice. Il Tribunale...

La Cisl FP saluta Mimmo Serranò: il ricordo della segretaria generale Giordano

La Cisl FP saluta Mimmo Serranò: il ricordo della segretaria generale Giordano

Reggio Calabria. “Se ne è andato in silenzio, senza rumore, come era solito fare quando lasciava una riunione, un’assemblea con i lavoratori, un convegno. Mai una nota alta o stonata, sempre attento a non ferire...

Reggio Calabria. Bollette idriche “salate” zona Archi: Forza Italia chiede lo sconto del 50%

Reggio Calabria. Bollette idriche “salate” zona Archi: Forza Italia chiede lo sconto del 50%

Reggio Calabria. "In questi giorni il Comune di Reggio Calabria, per il tramite della sua società Hermes, ha inviato mediante posta ordinaria la bolletta del servizio idrico integrato e le sorprese per gli utenti non...

La bellezza del mare e quell'incubo chiamato plastica monouso

La bellezza del mare e quell'incubo chiamato plastica monouso

di Giusi Mauro - Partiamo da un dato e da una data, il 70% dei rifiuti che finiscono nei nostri mari è costituito da plastica monouso. Entro il 2050, il peso di questi rifiuti, supererà...

Nuovo incendio nella notte alla baraccopoli di San Ferdinando: muore un migrante

Nuovo incendio nella notte alla baraccopoli di San Ferdinando: muore un migrante

Nella notte tra il 15 e il 16 febbraio, verso mezzanotte circa, un nuovo incendio, ha interessato l’insediamento dei migranti, la cosiddetta baraccopoli, ricadente nella zona industriale di San Ferdinando.L’incendio ha provocato la morte di...

Reggio Calabria. Ieri sera, rocambolesco incidente in Piazza Mino Reitano: nessun ferito

Reggio Calabria. Ieri sera, rocambolesco incidente in Piazza Mino Reitano: nessun ferito

Reggio Calabria. Rocambolesco incidente ieri sera nei pressi del Ponte della Libertà. Pare a causa della forte velocità un autovettura Alfa Romeo Mito ha finito la sua corsa in Piazza Mino Reitano, al cospetto del...

compra calabria

Sei qui: HomeCRONACACinque arresti delle Volanti in due giorni per reati diversi

Cinque arresti delle Volanti in due giorni per reati diversi

Pubblicato in CRONACA Sabato, 09 Febbraio 2019 14:27

L’attività di intensificazione del controllo del territorio effettuata dall’Ufficio Volanti, su disposizione Questore Raffaele Grassi, con particolare riferimento al contrasto della criminalità in genere e dell’attività predatoria, ha fatto registrare un ennesimo risultato positivo. Ieri, personale dell’ Ufficio Generale Soccorso Pubblico ha tratto in arresto tre uomini di nazionalità georgiana responsabili, in concorso, del reato di tentato furto aggravato in abitazione. Nello specifico, il tempestivo intervento degli operatori e’ risultato fondamentale al fine di evitare che venisse consumato il reato.

I malfattori, un 38enne, un 45enne e un 36enne, sono stati sorpresi in procinto di introdursi all’interno di un appartamento di questo centro e, sottoposti a perquisizione personale, sono stati trovati in possesso di numerosi strumenti idonei allo scasso ed all’apertura di serrature, anche di quelle più moderne e sicure. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a verificare se i predetti sono responsabili anche di altri furti che nei giorni scorsi hanno interessato la zona centro sud della città.

Dopo le formalità di rito, gli arrestati sono stati ristretti presso la Casa Circondariale di Arghillà e messi a disposizione dell’ Autorità Giudiziaria.

Il brillante risultato ottenuto, realizzato anche grazie alla fattiva collaborazione di un cittadino, è il frutto del costante impegno della Polizia di Stato nella lotta al crimine diffuso, a presidio e garanzia dei valori di legalità.

Nei giorni scorsi, sempre il personale delle Volanti ha tratto in arresto un cittadino rumeno 22enne per il reato di evasione dalla misura della detenzione domiciliare a cui era sottoposto.

In un altro frangente, è stato arrestato un cittadino marocchino 20enne per i reati di danneggiamento aggravato, resistenza, violenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale. Nel dettaglio, gli Agenti delle Volanti, intervenuti presso un locale pubblico di questo centro per una persona che disturbava la clientela, sono stati costretti ad arrestare il giovane che ha opposto ferma resistenza al controllo di polizia, continuando nell’atteggiamento minaccioso anche all’interno del veicolo della Polizia di Stato che è stato danneggiato dall’uomo.

Reggio Calabria 9.02.2019

Letto 62 volte

Articoli correlati (da tag)

  • Gioia Tauro, 25enne arrestato per oltraggio, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale

    Ieri, gli Agenti del Commissariato di P.S. di Gioia Tauro hanno arrestato un cittadino extracomunitario, 25enne di Rizziconi, per i reati di oltraggio, resistenza e minaccia a Pubblico Ufficiale. Gli Agenti della Polizia di Stato impegnati in un’attività di controllo agli avventori di esercizi commerciali di Gioia Tauro hanno dovuto affrontare l’uomo che non ha gradito il controllo di polizia mentre si trovava all’interno di un bar di quel centro. In particolare, alla richiesta di esibizione dei documenti personali, l’uomo si è rifiutato di ottemperare e, per tutta risposta, ha proferito pesanti minacce all’indirizzo degli operatori, tentando, in più occasioni, di avere uno scontro fisico.

  • Arghillà, commerciante ucciso in un agguato. Indaga la Polizia

    Ad Arghillà Francesco Catalano, commerciante di bombole di gas, 50enne, è stato ucciso, nel quartiere nord di Reggio Calabria. L’uomo, presunto esponente della cosca Condello della 'ndrangheta, è stato colpito da diversi colpi di pistola mentre si trovava all’interno della sua automobile. Sul fatto indaga la Polizia di Stato

  • Doloso l'incendio al centro anziani, le Volanti arrestano un 56enne reggino per tentato omicidio plurimo

    Stamattina, gli Agenti della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico hanno arrestato per il reato di tentato omicidio plurimo M. M., reggino di 56 anni. Il personale delle Volanti, su input della Sala Operativa della Questura, è intervenuto in contrada Luppinari di Reggio Calabria presso la casa di cura privata per anziani “OIKOS”, per un incendio di natura dolosa che aveva interessato la struttura.
    Gli Agenti della Polizia di Stato, intervenuti in brevissimo tempo, si sono prodigati dapprima a collaborare alle operazioni di messa in sicurezza di 12 pazienti della casa di cura, 2 dei quali, per problemi respiratori, sono stati trasportati presso il locale Pronto Soccorso.

  • Operazione Take Away, sequestro di persona e tentata estorsione: 7 arresti a Reggio

    Reggio Calabria. Alle prime ore della mattinata odierna, a conclusione di complesse ed articolate indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, diretta dal procuratore Giovanni Bombardieri, gli investigatori della Squadra Mobile reggina, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia

  • Operazione Take Away: arresti per sequestro di persona e tentata estorsione

    È in corso dalle prime ore di questa mattina un’articolata operazione della Polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Reggio Calabria, finalizzata all’esecuzione di 7 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti soggetti, ritenuti responsabili, a vario titolo, di sequestro di persona e tentata estorsione aggravati dalle modalità mafiose. Eseguite anche diverse perquisizioni domiciliari.
    I particolari dell’operazione - alla quale gli investigatori della Squadra Mobile reggina hanno dato il nome “Take Away” - saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 11.00 presso la Sala Convegni della Questura di Reggio Calabria.

Copyright © 2018 CALABRIAPOST - Trib. RC n. 14/2013
Direttore responsabile: Gianluca Del Gaiso
Associazione "P4C"
via Reggio Modena 22  Rc - CF 92084720801
Redazione Ideocoop a r.l.